Spiegando eventi come brexit, Trump e fra poco le Pen

Ciò che sorprende è che in TV ci siano gli stessi giornalisti che hanno sbagliato. I medesimi corrispondenti dall’estero! Quando un giornalista sbaglia clamorosamente le sue previsioni che sia allontanato. I nostri corrispondenti dall’estero non hanno saputo capire il Paese dove lavorano. Eppure sono gli stessi che proseguono a lavorare dalle stesse posizioni. E’ chiaro che in queste condizioni non si avrà mai un quadro chiaro.

La Brexit non fu capita e prevista. Anche Donald Trump. Probabilmente la Signora Le Pen in Francia. In italia la vittoria del NO al referendum è non discutibile.

Passiamo però a spiegare questi eventi. Oggi sulla stampa economica europea c’è il Signor Draghi che rassicura: l’inflazione finalmente ci sarà! Roba da matti. L’inflazione aiuterà le imprese ma non i consumatori. Tanto meno i disoccupati!

Tradotto in termini più semplici è previsto un’aumento della povertà. 

La domanda ora è: come reagire? Ecco spiegato l’evento brexit, Trump e prossimamente Le Pen. Il malcontento nasce direttamente da chi lo vorrebbe evitare. E’ la Ue la fonte del suo stesso malessere. Dimenticarsi o escludere i disoccupati dal benessere sociale è una deliberata manovra di finanza pubblica. Quando la scelta è di questo tipo, la protesta non può che non scatenarsi.

La domanda ora cambia: sarebbe stato possibile pensare a un’economia nella Ue per tutti? nel senso che coinvolgesse anche i disoccupati? Sicuramente sarebbe stato più complicato ma non impossibile. L’economia vive di proclami e annunci. In una Ue afflitta da un eccesso d’immigrati clandestini, non sarebbe stato possibile pensare ai suoi disoccupati. Ecco la radice del male in Europa. Un’obbiettiva stupidità concentrata negli organi di governo comunitari e locali. Questa “stupidità” o eccentricità in un mondo perduto (quello globalizzato) giustifica una nuova era: POST GLOBALIZZAZIONE.