Home/2018/Settembre
30 09, 2018

Organizzazione eventi lezione 2 del corso. Piano di marketing e di comunicazione

2020-04-29T19:06:09+02:00Settembre 30th, 2018|Categorie: MARKETING, Organizzazione eventi|Tag: , , , , |0 Commenti

Organizzazione eventi lezione 2 del corso. Piano di marketing e di comunicazione, due documenti indispensabili per la progettazione della stagione eventi. Organizzazione eventi non vuol dire pensare e lavorare sul singolo congresso; questo è un errore! L'agenzia/l'ufficio/la branca aziendale che organizza congressi o meeting, deve NECESSARIAMENTE e sempre avere il quadro generale della campagna eventi. Tradotto in termini pratici il 2018 comporta, ad esempio, quanti investimenti e quali guadagni? Nel momento in cui dal piano di marketing sono stanziati 100mila euro per organizzare 10 convegni, quanto ci si guadagna? L'assenza di un ragionamento di questo tipo affossa [...]

29 09, 2018

Organizzazione di eventi. Tecnica e conoscenze base.

2020-04-29T19:06:09+02:00Settembre 29th, 2018|Categorie: CULTURA AZIENDALE, MARKETING, Organizzazione eventi|Tag: , , , , |2 Commenti

Organizzazione di eventi. Tecnica e conoscenze base in una disciplina in pieno sviluppo ancora non formata. Organizzazione di eventi come scienza applicata di marketing e sociologia dei consumi. Questa è la nuova prospettiva che si sta facendo strada nel pensiero accademico negli ultimi anni per la precisone dal 2000. Rispetto all'era pionieristica del Convegno come ritrovo tra amici, oggi l'importanza di un processo formativo permanente è condizione di professionalità. Il punto di rottura con il passato è proprio questo. Prima del 2000 la formazione era un di più, un qualcosa che poteva anche non esserci. Negli ultimi [...]

28 09, 2018

25 luglio 1943 e 28 aprile 1945 indicano due reazioni completamente diverse degli italiani

2018-10-03T20:36:41+02:00Settembre 28th, 2018|Categorie: Appunti per gli studenti, COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Foibe: la storia negata, Gianni Oliva, STORIA, Storia attuale, Studi di politica, Studi di sociologia|Tag: , , , , |2 Commenti

25 luglio 1943 e 28 aprile 1945 indicano due reazioni completamente diverse degli italiani. I fatti sono noti. La notte del 24 luglio il Duce è deposto e l'Italia festeggia. Il 28 aprile 1945, Benito Mussolini è ucciso a Giulino di Mezzegra, sul lago di Como. L'Italia reagisce in forme diametralmente opposte, perchè? 25 luglio 1943, la stampa informa il Paese che il fascismo è finito. La Casa Regnante riprende il controllo dell'esecutivo; Mussolini è arrestato. Come riferirà il Ministero degli Interni successivamente, in Italia si contano qualche ferito e una decina di morti. Il Paese è [...]

28 09, 2018

Il dissesto del sistema Italia. A questo punto che cosa fare?

2020-04-29T19:06:20+02:00Settembre 28th, 2018|Categorie: La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, Storia attuale, Studi di politica|Tag: , , , , |0 Commenti

Il dissesto del sistema Italia. A questo punto che cosa fare? Il dissesto del sistema Italia emerge sia da cause strutturali sia da vicende contingenti. Per strutturale ci si riferisce al debito al 131% sul PIL quando oltre quota 150% è ingovernabile e motivo di fallimento (vedi Argentina 2001). Le cause contingenti sono l'elevazione del debito autorizzato al 2,4%. Onestamente nessuno aveva previsto un livello d'incoscienza e inadeguatezza del Governo sin a questo punto. La delusione verso il l'M5 ovvero il movimento 5 stelle è tale da prevedere la scomparsa del "partito". Non è finita. La Lega, [...]

27 09, 2018

Foibe e uccisioni di civili nel 1943 e 1945. Distinzione tra il periodo di guerra e fine ostilità

2020-04-29T19:06:20+02:00Settembre 27th, 2018|Categorie: Appunti per gli studenti, Argomenti che scottano, COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Foibe: la storia negata, Gianni Oliva, STORIA, Storia attuale, Studi di politica, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , |10 Commenti

Foibe e uccisioni di civili nel 1943 e 1945. Distinzione tra il periodo di guerra e fine ostilità. Come l'assassinio di civili, nel fine conflitto, ha influito sulla costruzione della Repubblica in Italia. Foibe e uccisioni di civili nel periodo settembre 1943 e aprile/maggio 1945 rappresentano la pietra al collo della Repubblica Italiana. Ancora oggi, nel 2018, a 75 anni di distanza, i concetti sono volutamente oscurati. Esiste un PCI chiamato al momento PD e una sinistra che deve nascondere le sue responsabilità. Finché la sinistra italiana non saprà fare autocritica, il problema resterà intatto. Il costo [...]

26 09, 2018

Le conseguenze sociali nella costruzione della Repubblica Italiana dal giustizialismo partigiano

2020-04-29T19:06:20+02:00Settembre 26th, 2018|Categorie: Appunti per gli studenti, COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Foibe: la storia negata, Gianni Oliva, Storia attuale, Studi di politica, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , |4 Commenti

Le conseguenze sociali nella costruzione della Repubblica Italiana dal giustizialismo partigiano. Il riferimento è inizialmente a quelle 8.197 persone, più 1.167 uccise in Italia nell'aprile-maggio 1945 ad opera dei partigiani. Quindi alle 16.500 o forse 25.000 infoibate dagli slavi e dai comunisti italiani in Friuli, nel settembre 1943 e maggio 1945. Le conseguenze sociali che ha patito la Repubblica Italiana, dal mancato regolamento giudiziario degli omicidi commessi nel 1943 e 1945, sono state poco studiate. Dal 1943 al 2018 sono in tutto 75 anni che il problema esiste, senza che sia stato seriamente preso in considerazione. Settantacinque [...]

25 09, 2018

Giustizia insurrezionale è il termine usato per gli omicidi di massa del maggio 1945

2020-04-29T19:06:20+02:00Settembre 25th, 2018|Categorie: Appunti per gli studenti, COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Foibe: la storia negata, Gianni Oliva, Storia attuale, Studi di politica, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , |0 Commenti

Giustizia insurrezionale è il termine usato per gli omicidi di massa del maggio 1945. Con questo tipo di "giustizia" nasce l'attuale Repubblica italiana. Giustizia insurrezionale è quel concetto che apre l'introduzione nel testo "La resa dei conti" di Gianni Oliva. L'autore si spertica nel fornire mille motivazioni diverse a un omicidio di massa consumato in tanti singoli atti. In termini numerici il Ministero degli Interni e gli Alleati convergono su 8.197 omicidi commessi verso fascisti o persone coinvolte con il regime. A questi si aggiungano altri 1.167 assassinati per motivi personali, gelosie e fatti non pertinenti al [...]

25 09, 2018

Foibe torture e uccisioni nel 1943 e 1945 in Friuli. Le responsabilità

2020-04-29T19:06:21+02:00Settembre 25th, 2018|Categorie: Appunti per gli studenti, COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Foibe: la storia negata, Gianni Oliva, STORIA, Storia attuale, Studi di politica|Tag: , , , , , , , , |2 Commenti

Foibe torture e uccisioni nel 1943 e 1945 in Friuli. Le responsabilità del PCI oggi Pd e dell'Esercito italiano.  Foibe torture e uccisioni è quanto accaduto in Friuli a danno degli italiani nel settembre 1943 e nel giugno 1945. Gli italiani furono arrestati, torturati e infoibati solo in quanto italiani dagli slavi per pulizia etnica. In tutto morirono tra le 16.500 e 25mila persone. In mezzo a questi slavi agirono molti comunisti italiani della brigata "Garibaldi". Perchè i comunisti italiani sono stati pro slavi e non italiani? Non solo, ma come hanno fatto degli italiani a uccidere [...]

25 09, 2018

Intellettuali e proletarizzati sono i nuovi giovani occidentali altamente formati e sottoccupati

2020-04-29T19:06:21+02:00Settembre 25th, 2018|Categorie: Appunti per gli studenti, CULTURA AZIENDALE, Globalizzazione, ORGANIZZAZIONE AZIENDALE, Studi di sociologia|Tag: , , , , , |0 Commenti

Intellettuali e proletarizzati sono i nuovi giovani occidentali altamente formati e sottoccupati.  Intellettuali? più o meno dovrebbero essere i nostri giovani dopo aver ricevuto 117mila euro o dollari di formazione. Come noto e già qui scritto, ma emerge dal bilancio dello Stato, (così in ogni Nazione occidentale) 6.500 euro all'anno è il costo di formazione per singolo studente. Giunto alla laurea con 18 anni di studi, un nostro giovane ha incamerato 117mila euro di tasse, investite su di lui per formarlo. Magnifico, ottima cosa rispetto i 20 dollari/anno per studente africano e i 35/anno asiatico. Detto questo [...]

24 09, 2018

Norma Cossetto italiana di 24 anni infoibata dagli slavi nel settembre 1943

2020-04-29T19:06:21+02:00Settembre 24th, 2018|Categorie: Appunti per gli studenti, Foibe: la storia negata, Gianni Oliva, STORIA|Tag: , , , , , |0 Commenti

Norma Cossetto, italiana di 24 anni, infoibata dagli slavi nel settembre 1943. Spunti dal libro "Foibe" di Gianni Oliva.  Norma Cossetto per me, francamente, fino a stamattina era un nome che non diceva nulla. Leggendo (studiando) il testo "Foibe" di Gianni Oliva scopro nome e cognome di qualcosa che ho sempre saputo, ma non dettagliatamente. Norma era figlia di un segretario locale del Partito Fascista e aveva 24 anni nel settembre 1943. Laureanda sulla storia dell'Istria, venne raggiunta in casa da una pattuglia di partigiani sloveni che l'arrestano. Perchè Norma Cossetto fu arrestata? I fatti di brutalità, [...]

24 09, 2018

Foibe testo di Gianni Oliva. Le stragi negate degli italiani. Concetti ancora celati agli studenti.

2018-10-03T18:40:11+02:00Settembre 24th, 2018|Categorie: Appunti per gli studenti, COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Foibe: la storia negata, Gianni Oliva|Tag: , , , , |0 Commenti

Foibe testo di Gianni Oliva. Le stragi negate degli italiani. Concetti ancora celati agli studenti. Foibe è il titolo del libro di Gianni Oliva che ho appena letto. 178 pagine ricche di dati e concetti elaborati in stretta connessione con la storiografia. Ottimo lavoro. Grazie Signor Oliva. Come docente devo purtroppo ammettere che i miei colleghi italiani NON vogliono ricordare le foibe agli studenti. Anzi, per la precisione, nessuno spiega i fatti. Che tutti i docenti d'italiano e storia siano comunisti quindi interessati alla storia negata? Come sottolinea Oliva, tra le vittime delle Foibe ci furono anche [...]

24 09, 2018

6500 euro per singolo anno è il costo scolastico di ogni studente occidentale

2020-04-29T19:06:21+02:00Settembre 24th, 2018|Categorie: Appunti per gli studenti, Globalizzazione, Storia attuale, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , , |0 Commenti

6500 euro per singolo anno è il costo scolastico di ogni studente occidentale e quindi anche italiano. L'informazione (prelevata dal bilancio dello Stato) potrebbe essere utile per il governo italiano in cerca di denaro.  6500 euro è il costo per singolo anno di ogni studente italiano e in genere occidentale. Vale sia per le scuole elementari, medie e l'università. Complessivamente tra le 5 di elementari e superiori, quindi università e i 3 anni di medie inferiori, sono 18 gli anni di studio per un ciclo formativo completo. In termini economici significa 6500 euro per 18 è uguale [...]

22 09, 2018

Reddito di cittadinanza. In Italia sono impazziti. Per 750 euro al mese conti pubblici spaccati.

2018-10-23T20:37:40+02:00Settembre 22nd, 2018|Categorie: La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, Storia attuale, Studi di politica|Tag: , , , , |2 Commenti

Reddito di cittadinanza. In Italia sono impazziti. Per 750 euro al mese conti pubblici spaccati. Reddito di cittadinanza, concetto valido ma applicazione pessima. Il caso Italia. Offrire un reddito di sopravvivenza ai cittadini (quindi non immigrati) disoccupati, rappresenta un atto di civiltà. Non è finita. Alzare la pensione minima dagli attuali 450 euro a 750 esprime un senso di solidarietà corretto. Fin qui tutti provvedimenti auspicabili. Al contrario, l'interpretazione dell'M5 (Movimento 5 stelle) di rifilare 750 euro a gente che non lavora, indica la NON capacità di governo del movimento. Tradotto in termini pratici è meglio tornare [...]

21 09, 2018

Mondializzazione? una cretina! Sapete perchè? Una lavatrice AEG in 36 mesi la butti via

2020-04-29T19:06:22+02:00Settembre 21st, 2018|Categorie: Globalizzazione, Internazionalizzazione|Tag: , , , , |0 Commenti

Mondializzazione? una cretina! Sapete perchè? Una lavatrice AEG in 36 mesi la butti via. Mondializzazione come globalizzazione, ovvero integrazione dei mercati. Su un quotidiano francese di mercoledi 18 settembre (Le Monde) mi capita di leggere, nelle pagine interne, un'intervista a un tizio che si dichiara convinto verso la mondializzazione. Quanto scritto tutto sommato è piuttosto banale, quindi non ci sono spunti eleganti sul piano concettuale. L'articolo però si presta a una riflessione molto critica verso la globalizzazione. Quand'ero giovane (ma anche adesso) marche molto importanti come la AEG (il riferimento è agli elettrodomestici) costavano tanto per durare [...]

21 09, 2018

Le persone non sono tutte uguali ed è per questo che esistono gli insegnanti

2020-04-29T19:06:22+02:00Settembre 21st, 2018|Categorie: Appunti per gli studenti, Globalizzazione, MARKETING, Psicoanalisi, Storia attuale, Studi di politica, Studi di sociologia|Tag: , , , , |0 Commenti

Le persone non sono tutte uguali ed è per questo che esistono gli insegnanti. Le persone sono tutte uguali oltre le 6 razze e 9 culture che formano il pianeta Terra sul lato umano? No! è una balla della globalizzazione l'aver massificato tutti allo stesso livello. Il punto di vista della globalizzazione è sul piano del CONSUMO. Il tentativo è quello di far consumare tutti allo stesso modo: cellulare, computer, abito, auto etc. Non vanno confuse le necessità consumistiche con quelle concettuali. Una prova che emerge dalla profonda diversità delle persone, anche all'interno dello stesso assetto culturale, [...]

17 09, 2018

Il confronto sulle idee che manca. Il punto debole della sx negli Usa e ovunque

2020-04-29T19:06:22+02:00Settembre 17th, 2018|Categorie: L'esperienza Americana, Taccuino Americano 2018|Tag: , , , , |2 Commenti

Il confronto sulle idee che manca. Il punto debole della sx negli Usa e ovunque. Taccuino americano 2018 Il confronto dovrebbe essere il sale della democrazia, ma così non è mai quando c'è di mezzo la sinistra. Questo avviene negli Usa come in Italia e generalmente dappertutto. E' vero, quelli di sinistra sono veramente i figli della notte. Di cosa si sta ragionando? Qui negli Usa per il completamente della Corte Suprema, la Casa Bianca ha scelto un tizio che è stato esaminato dal Senato. Spunta fuori, oggi, a distanza di una settimana dalle udienze, un fatto [...]

17 09, 2018

La pagina web in Facebook come limite invalicabile che chiude la mente

2020-04-29T19:06:22+02:00Settembre 17th, 2018|Categorie: Argomenti che scottano, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , , , , |0 Commenti

La pagina web in Facebook come limite invalicabile che chiude la mente. La pagina web che nasce con un titolo e argomento di riferimento, quando resta limitata-blindata al solo tema d'orgine, muore. Cosa vuol dire? Ho avuto il piacere, per passione viscerale e concettuale, di visitare molte pagine web di aeronautica in facebook. Ovviamente tutti questi luoghi sono nati con un titolo. Chi si dedica a quel tipo di aereo o periodo storico, c'è sempre un interesse unificante per iniziare, ma l'inzio diventa limite nel proseguo. Significa che le pagine NON vogliono e accettano argomenti non pertinenti [...]

17 09, 2018

La Chiesa cattolica di Roma in aperta crisi, sopravviverà?

2020-04-29T19:06:22+02:00Settembre 17th, 2018|Categorie: Argomenti che scottano, Storia attuale, Studi di sociologia|Tag: , , , , , |0 Commenti

La Chiesa cattolica di Roma in aperta crisi, sopravviverà? Taccuino americano 2018 La Chiesa cattolica di Roma sopravviverà agli ultimi 40 anni sciagurati con un Papa peggio dell'altro? Sono certo che avremo ancora la Chiesa con noi, nonostante la pessima gestione di ben 4 decenni che hanno portato questa istituzione da destra a sinistra. Il posto della Chiesa non è a destra come non a sinistra; oggi è di sinistra. Cambierà e lo farà molto presto. Stiamo infatti attendendo il nuovo pontefice in sostituzione dell'attuale. Quando si ragiona di Chiesa serve fare delle importanti distinzioni: - Gesù [...]

16 09, 2018

Il collasso del sistema Italia in autunno del 2018

2020-04-29T19:06:23+02:00Settembre 16th, 2018|Categorie: La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia|Tag: , , , , |0 Commenti

Il collasso del sistema Italia in autunno del 2018 Il collasso del sistema di finanza pubblica italiano, rappresenta un dato di fatto così ovvio che nessuno ne discute. Nel senso che il non discuterne, apparentemente, risolve il problema. Come già scritto molte volte, in questo sito, sin da giugno 2018, l'epicentro della crisi è nella finanza pubblica. Dai titoli di Stato, il contagio passa immediatamente al sistema bancario nazionale. Con le banche "schiacciate" tra il possesso di troppi titoli di Stato e il loro nuovo basso valore, si passa alla borsa valori. Il crollo delle quotazioni dei [...]

15 09, 2018

Giulia Carlini spara con Beretta calibro 9 come assetto culturale e mentalità

2020-04-29T19:06:23+02:00Settembre 15th, 2018|Categorie: CULTURA AZIENDALE, L'esperienza Americana, MARKETING, Taccuino Americano 2018|Tag: , , , , |0 Commenti

Giulia Carlini spara con Beretta calibro 9 come assetto culturale e mentalità americana. Vivendo negli Usa, Giulia entra nella mentalità del posto assorbendola. Questo le consente di vendere. Giulia Carlini abitualmente si reca al poligono di tiro e spara una batteria di 200 colpi per seduta con Beretta calibro 9 parabellum. Perchè un'italiana spara come un'americana? E' semplice: sport, difesa personale e soprattutto adesione culturale alla mentalità del posto dove si vive. Giulia è un'amerikana. Tutto sommato queste note sono poco orginali, cosa c'è di nuovo in chi abbraccia la cultura del posto dove vive? In termini [...]

Torna in cima