15 10, 2020

La cultura alla diseducazione 2. L’uso abuso del cell

2020-10-15T11:46:28+02:00Ottobre 15th, 2020|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, CULTURA AZIENDALE, educazione dei figli, Globalizzazione, La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, Polmonite cinese, SOCIOLOGIA, Storia attuale, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , , , , |0 Commenti

La cultura alla diseducazione è una costante dell'era globalizzata. Un'era che invita alla fretta e quindi alla superficialità purchè si consumi a ogni costo. Ecco il punto debole della globalizzazione: il consumo acritico, quello fatto per esistere. Con queste premesse si forma la cultura alla diseducazione. Sull'argomento specifico è stato già scritto un precedente studio indirizzato contro la società Apple. In questa seconda riflessione si desidera cogliere un altro aspetto. Lo spunto proviene da una studentessa prossima all'esame di maturità. La ragazza non è provvista di computer. Al posto del computer usa il cellulare. In pratica la [...]

15 10, 2020

La cultura alla diseducazione. Apple e la fretta.

2020-10-16T07:30:44+02:00Ottobre 15th, 2020|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, CULTURA AZIENDALE, educazione dei figli, Globalizzazione, La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, Polmonite cinese, SOCIOLOGIA, Storia attuale, Studi di politica, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , , |0 Commenti

La cultura ha un ruolo di trasmissione delle idee tra generazioni. In pratica un travaso d'esperienza tra chi ha "capito" dei concetti verso chi è saggio li impari. Ecco il senso di un assetto culturale. Dagli anni della contestazione giovanile (1968-1975) qualcosa è cambiato. E' cambiato nel senso che i giovani (e lo siamo stati tutti) tendono a sentirsi protagonisti della storia indipendentemente dal passato. La nuova tendenza è quella di considerare il presente sganciato dalle esperienze passate. Questa "sensazione-illusione" è sostenuta dalla tecnologica. Essendoci oggi degli assetti tecnologici diversi rispetto al passato, ci si sente autorizzati [...]

5 10, 2020

Un Papa al soldo della Cina. Bergoglio. Prof Carlini

2020-10-05T09:29:20+02:00Ottobre 5th, 2020|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Globalizzazione, Il caso Cina, Storia attuale, Studi di politica|Tag: , , , , , , , |0 Commenti

Un papa di cui si attende il sostituto. Non era mai capitato nella mia vita di cattolico praticante osservate, di trovarmi così ostile alla direzione della Chiesa. In effetti dei disagi sono stati sofferti con il Papa polacco e la sua pressione all'importazione d'emigranti dall'est europeo nel nostro Paese. Fu un disagio tollerato. Certamente il papa straniero, prima polacco, poi tedesco e infine argentino, presenta delle problematiche. Questi problemi indotti da pontefici "periferici" non hanno rappresentato innovazione nella Chiesa quanto inserimento a forza di alcune tematiche specifiche. Il contributo alla caduta del comunismo, da parte del papa polacco, [...]

22 09, 2020

Outsourcing soluzione non convincente. Prof Carlini

2020-09-22T20:08:40+02:00Settembre 22nd, 2020|Categorie: CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, CULTURA AZIENDALE, Globalizzazione|Tag: , , , , , , |0 Commenti

Outsourcing che vuol dire esternalizzare parte della produzione ad altri per il completamento della produzione. L'esempio classico è il cantiere. L'impresa edile che costruisce il palazzo s'appoggia a un falegname come all'idraulico e un elettricista quali artigiani in proprio per il completamento degli appartamenti. Questi personaggi compaiono come FORNITORI verso l'imprese edile. A tali fornitori è richiesto un lavoro di completamento. Nel caso l'azienda edile dovesse assumere questi artigiani, sosterebbe costi maggiori rispetto al loro impiego a chiamata. A conti fatti con l'esternalizzazione (in inglese detto outsourcing) si produce a costi minori.  Tutto qui, il concetto non [...]

22 09, 2020

Globalizzazione e idee fallimentari. Studi Prof Carlini

2020-09-22T12:07:20+02:00Settembre 22nd, 2020|Categorie: CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Globalizzazione|Tag: , , , , |0 Commenti

Globalizzazione e idee fallimentari. Come noto, la globalizzazione trova motivo e spazio da novembre 2001. Cadute le torri gemelle a settembre dello stesso anno, gli americani hanno consentito l'ingresso della Cina comunista nel WTO. Da quel momento si può parlare di un evento globalizzato sul piano economico. Iniziò l'era globalizzata. E' stato già approfondito, in precedenti studi qui pubblicati, quanto la Cina fosse una colonia produttiva statunitense. Ne consegue che su questo aspetto, iniziato con la diplomazia del ping-pong, ci si porta oltre. La stessa idea di portare la Cina comunista nel mondo globale e democratico fu [...]

4 09, 2020

Linguaggio sporco 2. Un po diciamo lookdown task force

2020-09-04T16:27:15+02:00Settembre 4th, 2020|Categorie: CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, educazione dei figli, Globalizzazione, SOCIOLOGIA, Storia attuale, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , , , , , , |0 Commenti

Linguaggio sporco 2 è un successivo studio d'approfondimento sugli effetti sociali del parlato utilizzato dalle persone. Parole straniere comportano il bisogno della traduzione e la conseguente frantumazione della compattezza sociale. Vuol dire che evasione fiscale, assenza al voto, disinteresse collettivo sono direttamente collegati all'uso di terminologia straniera. Linguaggio sporco 2 approfondisce il precedente studio sul piano sociale. La conflittualità tra noi tutti è un derivato dalla scarsa riconoscibilità che ci affligge. Rispetto agli anni pre-globalizzazione e prima del dilagare d'internet con il social le persone tendenzialmente discutevano. Oggi al posto del ragionamento tutti abbaiano qualcosa. E' un [...]

10 08, 2020

Economia dello sviluppo 2. Quali scenari per noi?

2020-08-10T12:34:55+02:00Agosto 10th, 2020|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Globalizzazione, La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, Polmonite cinese, Studi di politica|Tag: , , , , , , , , |0 Commenti

Economia dello sviluppo 2, a seguire pari studio introduttivo già pubblicato in questo sito d'analisi e approfondimenti. Si era rimasti all'economia circolare, ovvero un sistema di riciclaggio dello scarto nel sistema economico. Plastica, cartone, sistemi elettrici etc riutilizzati per prodotti nuovi. Bello & bellissimo ma sempre e comunque accessorio. L'economia verde è un lusso per ricchi ma l'Italia è fallita non è ricca. Con un'esposizione sul PIL al 165% (in dottrina oltre il 150% sul PIL c'è il fallimento per eccesso di debito) abbiamo il fallimento della Repubblica Italiana.  L'Italia fallita si mette a fare del lusso [...]

13 07, 2020

Rieleggere Donald Trump i perchè. Studi del Prof Carlini

2020-07-13T19:31:30+02:00Luglio 13th, 2020|Categorie: CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Globalizzazione, Il caso Cina, Studi di politica, Taccuino Americano 2017|Tag: , , , , |0 Commenti

Rieleggere Donald Trump è un ragionamento che ideologicamente non piace a quelli di sinistra. Solitamente l'ideologizzato, specie sinistro, ragiona per partito preso (ovvero non ragiona). Il Italia lo si vede con l'M5 e il partito democratico (ex Partito Comunista Italiano). Lasciando alla deriva comportamenti alla "Pelosi" (plateale strappo del discorso del Presidente alle Camere riunite) si può ragionare. Quali sono le piattaforme concettuali che si stanno scontrando in questa elezione presidenziale? Una è quella di Trump, l'altra è contro Trump. Tutto qui. Quanto fa l'attuale Presidente, viene contraddetto dall'opposizione. Si viene in questo modo a creare una [...]

12 07, 2020

La credibile rielezione del Presidente Trump. Prof Carlini

2020-07-12T11:57:04+02:00Luglio 12th, 2020|Categorie: CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Globalizzazione, Il caso Cina, L'esperienza Americana, La crisi della Ue, Studi di politica|Tag: , , , , , , , , , |2 Commenti

La credibile rielezione del Presidente Donald a novembre 2020 inizia a prendere forma. Ovviamente questo esito non è visto da chi non vuole vederlo! Come mi scrive un amico dal Texas: vorrei non doverlo dire, ma non credo che gli Stati Uniti saranno un buon posto da visitare prima di novembre. Il problema non è il virus del partito comunista cinese. Il problema è il partito comunista democratico in questo paese e il loro uso del virus per cercare di vincere le elezioni presidenziali a novembre. La frase è alquanto chiara senza richiedere commenti. A questo punto [...]

9 07, 2020

Il nuovo secolo americano. Studi Prof. Carlini

2020-07-09T19:24:56+02:00Luglio 9th, 2020|Categorie: CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Globalizzazione, L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , |0 Commenti

Il nuovo secolo americano che si apre dal 2000 proseguendo ad oggi, 2020 Premessa Il primo ventennio del nuovo XXI secolo, sia per gli Stati Uniti sia per il resto del Mondo, porta con sé tutte le conseguenze delle scelte fatte dagli anni Settanta in poi del Novecento. In particolare si è assistito allo sviluppo e forse conclusione o comunque forte ridimensionamento dell’evento globalizzato in seguito alla pandemia da polmonite cinese. Al momento (estate del 2020) in attesa della seconda ondata del virus, prevista in autunno, non è ancora possibile stabilire quali prospettive si possano immaginare per [...]

6 07, 2020

Il dramma di una Cina che cade a pezzi. Prof Carlini

2020-07-06T18:01:28+02:00Luglio 6th, 2020|Categorie: CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Globalizzazione, Il caso Cina|Tag: , , , , , , , |0 Commenti

Il dramma di una Cina, un paese comunista quindi dittatoriale che cade a pezzi come quotidianamente visto a Hong Kong ci fa meditare. Pensare a quanto sia superficiale l'era globalizzata che si è voluta adagiare sulla Cina; un paese comunista! Che visuale miope.  Che ci fai con una dittatura in un mondo liberale? A questa domanda la risposta è ovvia; non ci si fa nulla. Invece la globalizzazione è merce sotto costo "made in China" quindi il crollo della Cina è anche quello della globalizzazione. Il guaio è che c'è stretta connessione tra la Cina e la [...]

29 06, 2020

Zoom e LinkedIn strumenti di censura. Prof Carlini

2020-06-29T09:56:29+02:00Giugno 29th, 2020|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Globalizzazione, Il caso Cina|Tag: , , , , , |0 Commenti

Zoom e LinkedIn sono due strumenti di comunicazione del social virtuale, entrambi sotto controllo cinese. Nel caso non siano effettivamente in mani di cinesi (come per Zoom) certamente ne restano influenzati (LinkedIn). Ne consegue che la libera espressione, in era globalizzata, è compromessa. Comunicazione compromessa, ovvero sotto censura, perché in mano o sensibile a una dittatura comunista. La Cina è ancora e resta solo una dittatura. Che ci fa un paese politicamente arretrato come una dittatura nel mondo globalizzato? Ecco da dove nasce l'estrema fragilità strutturale dell'intero impianto globalizzato.  La globalizzazione non funziona perchè si basa si [...]

25 06, 2020

Modello di sviluppo italiano ultimi 20 anni. Prof Carlini

2020-06-25T11:57:13+02:00Giugno 25th, 2020|Categorie: Brexit, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Globalizzazione, La crisi della Ue, La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, Polmonite cinese, Studi di politica|Tag: , , , , , |0 Commenti

Modello di sviluppo italiano in era globalizzata: servizi e turismo. Questa frase rappresenta la secca (e anche scocciata) sintesi di come il nostro Paese si è "sviluppato" dal 2000 ad oggi.  La globalizzazione, come noto, nasce con l'ingresso della Cina nel WTO (world trade organization) a novembre del 2001. Ne consegue che sono appena 19 anni che stiamo soffrendo, come Occidente di delocalizzazione, disoccupazione e povertà. Le prime reazioni alla globalizzazione si sono avute con la Brexit e la prima Presidenza Trump, a seguire le votazioni italiane con l'avvento di partiti estremi e populisti: 5 Stelle e [...]

22 06, 2020

Bollettino Banca Italia considerazioni di fondo. Prof Carlini

2020-06-30T11:43:16+02:00Giugno 22nd, 2020|Categorie: Argomenti che scottano, Brexit, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Globalizzazione, Il caso Cina, La crisi della Ue, La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, La via della seta, Polmonite cinese, Studi di politica|Tag: , , , , |0 Commenti

Analisi del Bollettino 2 della Banca d’Italia – aprile 2020. Studio condotto dal Prof. Giovanni Carlini, sociologo dei consumi ed economista. La Banca d’Italia con il Bollettino n.2 di aprile 2020 analizza sia la situazione economica sia finanziaria globale, concentrandosi maggiormente su quella parte del continente europeo riunita nella Ue e quindi il nostro Paese. Nelle numerose preoccupazioni che compaiono nel Bollettino c’è un importante richiamo all’assenza di spunti inflattivi (per il momento).   MANCATO RISCHIO INFLATTIVO DA ECCESSO DI QE (Quantitative easing)? Il primo appunto è nel secondo capoverso del Bollettino: le attese d'inflazione si sono ridotte [...]

15 05, 2020

Internazionalizzazione capitolo 6 del Daft. Prof Carlini

2020-05-16T17:56:16+02:00Maggio 15th, 2020|Categorie: Brexit, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Globalizzazione|Tag: , , , , , , |2 Commenti

Internazionalizzazione capitolo 6 del testo d'Organizzazione Aziendale scritto da Richard L. Daft. Il riferimento al compito qui svolto e offerto agli studenti e studiosi è riferito alla terza edizione. L'autore ha il difetto di "moltiplicare" le edizioni a stampa per incrementare i fatturati. Ovviamente il Daft "vende" nuovi casi, edizione per edizione, senza però modificare l'impianto. Non si nasconde una presa di posizione molto netta verso il testo che è sia positiva sia negativa. Positiva perché senza il testo del Daft non sapremmo "dove metterci le mani". Una visione fortemente negativa per questi giochetti di cassa nel [...]

Torna in cima