24 01, 2023

Generale William T. Sherman. Prof Carlini

2023-01-24T00:38:17+01:00Gennaio 24th, 2023|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Storia attuale, Tecnologia e Tecniche Militari|Tag: , , , |0 Commenti

Generale William T. Sherman, un pazzo, esaurito mentale che nel suo disturbo ha potuto e gli è stato permesso di portare la guerra da uno scontro tra militari al diretto coinvolgimento dei civili.  In realtà la guerra totale non nasce affatto dalle follie dello Sherman. Come cita lo storico Raimondo Luraghi nelle opere qui più volte citate, Storia della Guerra Civile americana (1966) e La Guerra civile americana (2012) chi ha plasmato la totalità dello scontro sono stati: la Guerra d'indipendenza americana emettendo debito pubblico per finanziare la rivolta; la Rivoluzione francese con l'arruolamento di massa; la [...]

17 01, 2023

A 700 pagine su 1.400 del testo di Luraghi

2023-01-17T01:33:21+01:00Gennaio 17th, 2023|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, STORIA, Tecnologia e Tecniche Militari|Tag: , , , |0 Commenti

A 700 pagine sulle 1.400 del testo di Raimondo Luraghi, dedicato alla "Storia della guerra civile americana" edizione del 1966 rivisto nel 2008 e letto anche 200 pagine su 245 dallo stesso autore, "La guerra civile americana" edito nel 2012, edito da BUR Rizzoli, m'arruolerei nell'esercito sudista. Quest'esercito ha perso la guerra? è vero, ma non si combatte solo per vincere, ma per concetti, valori e spunti ideali. Ovviamente entrando nelle forze confederate apporterei con vigore: l'uso del fucile a canna rigata; la diffusione capillare del cannone a canna rigata in tutte le unità combattenti sudiste; il [...]

30 12, 2022

Il Generale Robert Edward Lee un elogio. Prof Carlini

2022-12-30T02:22:21+01:00Dicembre 30th, 2022|Categorie: Argomenti che scottano, COMMENTO A LIBRI FAMOSI, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, STORIA, Tecnologia e Tecniche Militari|Tag: , , , |0 Commenti

Il Generale Robert Edward Lee è stato un condottiero sudista che ha operato principalmente nella Guerra di Civile americana, in particolare dal 1862. La figura di uomo e militare di Lee, merita grande rispetto, indipendentemente dalla parte nella quale ci si rispecchi, sia a favore del nord come del sud. Oltre a ciò, valido esempio umano, il Generale sudista è definito il capo militare più audace e intelligente successivo a Napoleone nell'Ottocento. Con queste premesse non è possibile non studiarne il profilo e apprezzare l'acume di questo condottiero. Nonostante ciò, è di ieri la notizia che un [...]

27 11, 2022

Philip Kotler e le sue stratosferiche bugie! Prof Carlini

2022-11-27T14:11:33+01:00Novembre 27th, 2022|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, MARKETING|Tag: , , , |0 Commenti

Philip Kotler, mamma mia quante assurdità nel suo ultimo libro, ma lo ha scritto lui? Il dubbio assale, in particolare per aver già letto questo splendido autore nelle sue precedenti 28 esperienze di pubblicazione. Ora il tonfo! Peccato concludere una brillante carriera con una caduta così importante. Si ritiene che "la colpa" sia dei due co-autori più che del grande Maestro. Entrando nel dettaglio, oltre alla critica di base che riguarda l'intera opera del Maestro: si rivolge alle grandi imprese e alle carriere apicali trascurando la media-piccola impresa e le figure intermedie come quadri e impiegati, ci [...]

19 11, 2022

Kotler non è educativo solo commerciale. Prof Carlini

2022-12-04T16:49:35+01:00Novembre 19th, 2022|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, MARKETING|Tag: , , , |0 Commenti

Kotler rappresenta uno dei miei papà concettuali come anche Sigmund Freud e Zygmunt Bauman. A questi personaggi e altri, debbo la mia sensibilità e forma di pensiero, ciò non toglie però che mi sento anche nella possibilità di critica. E' vero si tratta sempre di una critica costruttiva. Di papà Kotler, relativamente al deludente ultimo suo libro (Marketing 5.0) ho già scritto in forma critica. Molti mi hanno scritto e chiesto il motivo di ciò oltre a quanto ho già pubblicato. A questo punto, oltre ad allegare il materiale didattico su cui formo i miei studenti sull'argomento, [...]

15 11, 2022

Prendendo spunto dalla critica a Kotler. Prof Carlini

2022-11-15T20:26:38+01:00Novembre 15th, 2022|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, educazione dei figli, MARKETING, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , |0 Commenti

Prendendo spunto dalla critica mossa al fondatore del marketing moderno, Philip Kotler emergono molti spunti da approfondire. Per quanto non preoccupi chi deve fare "cassetta" perchè commerciante, la focalizzazione della fragilità delle generazioni più recenti in quanto incapaci di distinguere tra reale e virtuale, lascia noi adulti molto perplessi. Il concetto viene in chiaro esposto nell'ultimo libro di Kotler, Marketing 5.0, già nel secondo capitolo all'atto della descrizione delle 5 coorti tra il 1954 e il 2025. A pagina 26 il libro s'esprime con queste parole: "...di conseguenza non vedono alcun confine tra il mondo on line/virtuale [...]

13 11, 2022

Philip Kotler criticato per il suo libro Marketing 5.0

2022-11-13T12:09:09+01:00Novembre 13th, 2022|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , |0 Commenti

Philip Kotler va criticato per il suo ultimo libro intitolato "Marketing 5.0". Oltre a quanto già scritto in un precedente studio qui pubblicato ieri, a pagina 27 del suo testo, il fondatore del marketing moderno afferma: "oggi la generazione Z ha già superato la generazione Y come generazione più numerosa a livello globale. Entro il 2025 costituirà la maggior parte della forza lavoro e diventerà, quindi il mercato più rilevante per prodotti e servizi". Al di là delle ripetizioni che l'autore se le poteva anche risparmiare (ma forse è responsabilità del traduttore analfabeta) la frase non è [...]

12 11, 2022

Criticando Philip Kotler. Prof Carlini

2022-11-12T19:30:28+01:00Novembre 12th, 2022|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, MARKETING|Tag: , , , |0 Commenti

Criticando Philip Kotler è possibile focalizzare dei concetti che prima del 22 febbraio 2022 non era possibile definire in forma così limpida. Come noto il 22 febbraio indica l'attacco russo all'Ucraina. Quest'evento, insieme a quello pandemico in atto da febbraio 2020 e ancora in corso con oltre 2mila morti/mese (al 12 novembre 2022) nella sola Italia, hanno modificato il concetto di globalizzazione portandolo ad una fase di POST-globalizzazione ancora da definire come nome. Mi spiego. In epoca globalizzata s'acquistava solo confrontando il prezzo. Ciò che costava di meno, incluso quanto prodotto dalla dittatura comunista cinese, veniva comprato [...]

24 10, 2022

Il mancato uso dell’apostrofo fa giudicare male lo scritto

2022-10-25T13:51:40+02:00Ottobre 24th, 2022|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , |0 Commenti

Il mancato uso dell'apostrofo, anzi il totale non uso, porta il lettore a considerare lo scritto come superficiale e approssimato. In pratica l'intero impianto concettuale di chi scrive ne viene meno, perde di credibilità ed entra nel "sopportato" da parte del lettore. Perchè gli "scrittori" cadono così facilmente in un mezzo errore d'ortografia? La dottrina non considera il mancato apostrofo come un errore, ma lo consiglia. Certamente il totale non uso dell'apostrofo, allontana il lettore dal testo. Leggendo più libri, tutti i giorni e in ogni pagina, sono costretto ad applicare l'apostrofo che non è mai stato [...]

10 10, 2022

Pensare e produzione snella/2 Prof Carlini

2022-10-11T20:20:44+02:00Ottobre 10th, 2022|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, CULTURA AZIENDALE, ORGANIZZAZIONE AZIENDALE|Tag: , , , |0 Commenti

Pensare e produzione snella due, studio 2 di seguito al precedente appena pubblicato il cui accesso è il seguente: https://www.giovannicarlini.com/pensare-snello-produzione-snella-ma-prof-carlini/ Nel precedente studio s'è affermato che non per forza di cose l'azienda, per essere in produzione snella dev'essere piccola. Al contrario non serve essere "medi o piccoli" ma PRODURRE SUL LOTTO ECONOMICO, quello richiesto dal cliente. Non centra nulla la dimensione della struttura quanto lo schema produttivo. Ovviamente la lotta allo spreco non è in discussione. Francamente non serve pensare snello per evitare gli sprechi, ma un fatto culturale! La riflessione che qui si vuole portare avanti riguarda [...]

10 10, 2022

Pensare snello produzione snella ma. Prof Carlini

2022-10-10T09:26:05+02:00Ottobre 10th, 2022|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, CULTURA AZIENDALE, MARKETING, ORGANIZZAZIONE AZIENDALE|Tag: , , , |0 Commenti

Pensare snello e produzione snella sono concetti attigui alla stessa disciplina. Il ragionamento è semplice e complesso allo stesso tempo. Nel pensare snello/produzione snella c'è un'accanita caccia allo spreco (in giapponese si dice muda). E fin qui il ragionamento sta in piedi. Per evitare una caccia alle streghe, per spreco s'intende tutto ciò che non serve (o vendibile) al cliente. Ecco che l'azienda è così "tirata" dal bisogno del cliente. L'obiettivo è semplice, evitare che l'azienda s'inventi qualcosa a cui il cliente si deve successivamente adattare anche se questo meccanismo funziona nell'ambiente della moda e in informatica. [...]

16 09, 2022

L’esercito migliore è quello ligio o fantasioso?

2022-09-27T10:57:47+02:00Settembre 16th, 2022|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Raimondo Luraghi, Tecnologia e Tecniche Militari|Tag: , , , |0 Commenti

L'esercito che vorremmo in un'epoca dove abbiamo riscoperto la guerra quale realtà concreta di scontro. Sciocco colui che ha incautamente relegato lo scontro armato al passato, questo è riemerso con tutta la sua energia. Il ritorno della guerra nella storia Occidentale è una realtà con la quale fare i conti. Ovviamente il riferimento è al conflitto russo-ucraino in atto, ma la base del ragionamento, qui espresso, parte dagli spunti di Luraghi sulla Guerra Civile americana già più volte discussi. Recentemente è stato pubblicato tra queste pagine uno studio dal titolo: Sviluppo dell' esercito tra il 700 e [...]

14 09, 2022

Sviluppo dell’Esercito tra 700 e 800. Prof Carlini

2022-09-14T20:44:36+02:00Settembre 14th, 2022|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, STORIA, Tecnologia e Tecniche Militari|Tag: , , , |0 Commenti

Sviluppo della forza amata come concetto e applicazione tra il Settecento e l'Ottocento nel nostro Occidente. Le altre culture, oltre quella Occidentale (ne restano ulteriori 8) non sono prese in considerazione. Nel Settecento, in Europa, la forza armata espresse il principale strumento di politica dinastica per le monarchie assolute. In totale assenza del concetto di Nazione, l'esercito fu una proprietà del sovrano alimentata da gente in miseria, galeotti e mercenari. In queste condizioni l'esercito, oltre ad essere numericamente limitato, ebbe anche un costo elevato. Tutto cambiò con le due rivoluzioni, la francese e l'americana. Questi eventi di [...]

14 09, 2022

Armando Editore ecco cosa ha censurato. Prof Carlini

2022-09-14T18:45:42+02:00Settembre 14th, 2022|Categorie: Argomenti che scottano, COMMENTO A LIBRI FAMOSI, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, educazione dei figli, Globalizzazione, Psicoanalisi, SOCIOLOGIA, Studi di sociologia|Tag: , , , |0 Commenti

Armando Editore censura ovvero pubblica quello che lui ritiene di diffondere indipendentemente che sia o no frutto d'analisi e ricerche. Del resto questa è una casa editoriale privata che fa emerge o cancella quello che non gli piace. Si tratta di una realtà con la quale fare i conti. Quando si compra un libro bisogna anche guardare chi lo pubblica come editore e capire qual'è la sua tendenza per riconoscersi o meno in quella linea editoriale. Che peccato però che il "sapere" sia stato lottizzato, diviso, politicizzato e personalizzato in questo modo, ma forse non ci sono [...]

14 09, 2022

Lincoln discorso d’insediamento2 Prof Carlini

2022-09-14T01:45:08+02:00Settembre 14th, 2022|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , |0 Commenti

Lincoln discorso d'insediamento parte 2, quella che emoziona e tocca il cuore lasciando tutti silenziosi, ammutoliti nel tornare alle loro case con una speranza anche se non si concretizzerà. Nella prima parte sono stati esaminati i primi 3 punti, ma non concluso il terzo che recita ancora (brano tratto da pagina 216 del più volte citato testo di Luraghi): (..) nelle vostre mani, miei concittadini scontenti, e non nelle mie sta la tremenda possibilità della guerra civile. Il Governo non attaccherà voi. Non potrete avere una guerra, senza essere voi gli aggressori. Voi non avete fatto alcun [...]

14 09, 2022

Lincoln discorso d’insediamento. Prof Carlini

2022-09-14T00:59:02+02:00Settembre 14th, 2022|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , |0 Commenti

Lincoln discorso d'insediamento in 4 punti: un documento raro che ancora merita riflessione a distanza di così tanto tempo. Correva il mese di marzo, giorno 4 del 1861 e a Washington, Abraham Lincoln così s'espresse: punto primo da citazione del libro di Raimondo Luraghi, Storia della Guerra Civile Americana, pagina 216: Concittadini degli Stati Uniti sembra che esista un sentimento d'apprensione tra la popolazione degli Stati del Sud, che, in seguito all'avvento di un Governo Repubblicano, la loro proprietà, la loro pace e la loro sicurezza personale abbiano ad essere minacciate. Non vi è mai stato alcun [...]

12 09, 2022

Armando Editore negò la pubblicazione. 11 settembre

2022-09-12T23:01:38+02:00Settembre 12th, 2022|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , |0 Commenti

Armando Editore negò la pubblicazione, anzi la revisione del testo qui in copertina applicando una censura a tutti gli effetti. La censura d'Armando Editore fu scatenata dal seguente quesito: le culture in cui si suddivide il pianeta Terra (in tutto 9 se prese le principali) sono convergenti verso un unico comportamento o divergenti? La mia analisi di studio, descritta nella prima edizione del mio libro; La sessualità nella società globalizzata (2016) fu per modelli NON convergenti. L'editore invece ritenne (non so se ancora ci crede) che siano convergenti. In realtà le diverse culture pur utilizzando stessi strumenti: [...]

11 09, 2022

Abraham Lincoln. Ottima descrizione. Prof Carlini

2022-09-12T20:06:46+02:00Settembre 11th, 2022|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , |0 Commenti

Abraham Lincoln alla sua seconda puntata di riflessione riportando pari pari quanto Raimondo Luraghi pubblica nel suo libro qui posto a riflessione. Emergono degli spunti che sono: la minoranza può spaccare lo Stato andandosene? (attenzione che la risposta non è poi così ovvia e vale la pena ragionarci sopra.) In Un concetto di Stato agricolo e dell'Ottocento la risposta potrebbe essere affermativa mentre nella Nazione del Novecento, industrializzata, questo diritto alla secessione è più discutibile. La riflessione è sviluppata a pagina 213 da Luraghi; nel pensiero di Abraham Lincoln, "la vittoria delle secessione avrebbe significato non solo [...]

11 09, 2022

Lincoln. Ottima descrizione. Prof Carlini

2022-09-11T23:15:55+02:00Settembre 11th, 2022|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , |0 Commenti

Lincoln, Abraham Lincoln, il Presidente che sancisce, suo malgrado, la secessione che seguirà alla sua vittoria elettorale. La traccia per meditare su questi appunti, come noto, si trova nel testo di Luraghi che così descrive (magnificamente) il personaggio a pagina 211: Proprio mentre Lincoln stava per insediarsi alla Presidenza degli Stati Uniti, Cavour vedeva la sua opera quasi al culmine. Di lì a tre mesi egli sarebbe sceso nella tomba. Quattro anni dopo Lincoln avrebbe avuto un destino stranamente simile: quello di mancare al suo paese e al suo partito proprio nell'ora suprema, nella crisi di passaggio [...]

10 09, 2022

Meraviglioso esempio di descrizione3 Prof Carlini

2022-09-11T05:07:46+02:00Settembre 10th, 2022|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , |0 Commenti

Meraviglioso esempio di descrizione applicato sull'unico Presidente Confederato, Jafferson Davis ultimo spunto, il suo stile di Comando. A pagina 185: Ed egli (Davis) era lì, a Montgomery: e il Sud, la sua terra che egli amava di un amore appassionato, l'aveva chiamato a guidarlo in un'ora che egli prevedeva difficile quanto altre mai. Nè egli aveva sollecitato o desiderato l'altissima carica. Rientrato  a Briarfield, nel suo Mississippi, era stato nominato comandante in capo delle milizie statali: e personalmente desiderava servire la neonata Confederazione con un comando nelle forze militari che, egli prevedeva, si sarebbero dovute porre in [...]

Torna in cima