6 03, 2022

La colpa italiana per l’Ucraina non nella NATO dal 2008

2022-03-07T13:32:54+01:00Marzo 6th, 2022|Categorie: Argomenti che scottano, COMMENTO A LIBRI FAMOSI, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, La crisi della Ue, Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

La colpa italiana per il mancato ingresso dell'Ucraina nella Nato e quindi nella Ue sin dal 2008, è un aspetto che NESSUNO vuole discutere. Il motivo è semplice: la vergogna. L'Italia e la Germania s'opposero solo per salvaguardare i loro interessi commerciali con la Russia. Non indispettire il cliente, fu la molla che portò gli italo tedeschi a impegnarsi con forza nell'esclusione dell'Ucraina nella Nato. Un'azione che ora è scritta nei testi di storia recente, unitamente alla sorpresa e disagio degli americani che assistettero a scene d'isteria politica. Il presente studio rappresenta il seguito di quanto già [...]

6 03, 2022

E’ colpa dell’Italia se l’Ucraina non è nella NATO dal 2008

2022-03-06T21:58:06+01:00Marzo 6th, 2022|Categorie: Argomenti che scottano, COMMENTO A LIBRI FAMOSI, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, La crisi della Ue, Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

E' colpa del nostro Paese se oggi l'Ucraina è un campo di battaglia. Si tratta di una realtà che NESSUNO VUOLE RICORDARE. Di fatto sia la Germania sia l'Italia, esclusivamente per questioni commerciali, hanno impedito all'Ucraina d'entrare in un'area di sicurezza dalla Russia chiamata Ue e NATO. Perchè? Come già anticipato, nel testo qui indicato, del tutto casualmente emerge un capitolo che descrive passo per passo ciò che è attuale da 10 giorni a questa parte. Come a dire che tutto è già scritto! Che rabbia sapere che ogni cosa l'avremmo dovuta sapere TUTTI, in particolare quelli [...]

5 03, 2022

Putin pazzo? ma per cortesia! da 22 anni anticipa la strategia

2022-03-06T10:07:13+01:00Marzo 5th, 2022|Categorie: Argomenti che scottano, COMMENTO A LIBRI FAMOSI, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, La crisi della Ue, Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

Putin pazzo? non è assolutamente vero. Il punto è un altro, l'Occidente globalizzato non sa guardare oltre ai suoi stereotipi di consumismo estremo. Il limite alla comprensione occidentale è nei suoi schemi di comportamento. In realtà chi è il malato non il dittatore russo, che insiste da 22 anni affermando e ribadendo ovunque quello che vuole fare e farà, ma l'occidente sordo alla realtà storica. I malati sono dentro la Ue e in Europa quando s'ostinano in tematiche fuori dal tempo e dal senso quale l'ecologia e l'omosessualità. Detto ciò, che non è di moda per le [...]

21 11, 2021

Winston Churchill e Indro Montanelli nella critica stupida

2021-11-23T17:24:46+01:00Novembre 21st, 2021|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Indro Montanelli, SOCIOLOGIA, STORIA, Storia attuale|Tag: , , , |0 Commenti

Winston Churchill è stata la prima vittima della scemenza nel giudizio storico di questa generazione. Altra vittima è Indro Montanelli. Cosa vuol dire? Parlando con un coordinatore corsi sulla migliore strategia per consentire agli studenti di capire, elaborare e rispiegare adeguatamente, consiglio l'uso dei testi di Montanelli nella serie "Storia d'Italia". Si tratta d'ottimi libri, scritti in forma semplice, diretta che entrano immediatamente nella sensibilità del lettore facilitandone la fertilizzazione del cervello. Purtroppo abbiamo molti allievi che ascoltano con attenzione, sono diligenti e hanno "capito tutto", ma all'atto della spiegazione si perdono in un bicchiere d'acqua. Perchè [...]

17 11, 2021

Da Stati Generali (1789) ad Assemblea e Costituente

2021-11-17T20:24:13+01:00Novembre 17th, 2021|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Indro Montanelli|Tag: , , , |0 Commenti

Da Stati Generali, convocati nuovamente nel 1789 rispetto alla prima volta del 1614, nel giugno di quel 89' del Settecento, il braccio di ferro con il Re, Luigi 16° porta un'evoluzione politica. Erano Stati Generali ed evolvono in Assemblea appena si rendono conto di rappresentare il 96% della popolazione, ma non è finita. Nell'acerrima discussione con il Re tra voto congiunto o disgiunto tra Stati sociali a un certo punto Luigi 16° decreta la chiusura e lo scioglimento di tutti gli Stati Generali. E' a quel punto che l'Assemblea si trasforma ancora in COSTITUENTE; è un passaggio [...]

16 11, 2021

La Rivoluzione francese 4. Italia del Settecento

2021-11-16T18:46:28+01:00Novembre 16th, 2021|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Indro Montanelli|Tag: , , , |0 Commenti

La Rivoluzione francese, puntata numero 4 di questa serie d'interventi tratti da un libro in particolare. Le ultime righe del precedente studio, furono concentrate su le cause della Rivoluzione. Sinteticamente ne sono state indicate appena tre. In realtà, ribadendo l'ultimo passaggio dei tre, il tempo del governo assolutistico era tramontato. Quando si capisce che l'era è mutata? Ad esempio, oggi, finale d'anno 2021 quando ci possiamo accorgere che la globalizzazione è finita, vivendo in un mondo diverso post pandemia? Ovvero un'infezione da virus cinese che ha ridimensionato il ruolo della Cina nel mondo, per cui potremmo essere [...]

16 11, 2021

La Rivoluzione francese 3 nell’Italia del Settecento

2021-11-16T10:42:44+01:00Novembre 16th, 2021|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Indro Montanelli|Tag: , , , |0 Commenti

La Rivoluzione francese, terzo spunto di riflessione tratto dal testo di Montanelli, L'Italia del Settecento. In una Francia ideologicamente già "arata" dal pensiero di Rousseau, che ha così insistito sull'uguaglianza più che sulla libertà, arriva l'esperienza delle truppe francesi impiegate in supporto ai coloni in America. Il Re, Luigi XVI°, in forte difficoltà economiche chiamò, licenziò e richiamò più volte diversi personaggi per la quadratura dei conti senza riuscirci. Un Re e una Corte disinteressata a ridurre il suo sfarzo voleva però il riassetto delle finanze pubbliche. Ecco un aspetto di non poco conto da considerare. Non [...]

16 11, 2021

Rivoluzione francese. Italia del Settecento. Prof Carlini

2021-11-16T09:27:04+01:00Novembre 16th, 2021|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Indro Montanelli|Tag: , , , |0 Commenti

Rivoluzione francese Italia del Settecento, seconda parte di studio a cui ne seguiranno altre. Come già affermato nel precedente spunto che riporta un titolo analogo, pubblicato in questo sito web, la Rivoluzione francese inizia da quella americana. In quell'America non considerata e periferica rispetto a tutte le vicende europee. Ed è appunto da una terra non considerata che le truppe francesi, giunte in supporto ai coloni contro gli inglesi, imparano e osservano un diverso modello sociale organizzato. Questi soldati francesi, tornati in Francia, racconteranno cosa hanno visto, riportando nella società idee nuove e modelli sociali mai immaginati [...]

15 11, 2021

Rivoluzione francese nell’Italia del Settecento

2021-11-15T14:57:25+01:00Novembre 15th, 2021|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Indro Montanelli|Tag: , , , |0 Commenti

Rivoluzione francese come ultimo capitolo del libro L'Italia del Settecento. L'ultimo capitolo, il 35° è la fine del mondo anzi la fine di un mondo. Stremati (i lettori) da tanti-troppi capitoli che non è facile apprezzare (l'intera terza parte del volume) come già qui descritto, finalmente riprende la narrazione incalzante dell'autore. E' come se "altri" avessero introdotto a forza una parte quasi estranea alla natura del testo. Infatti nelle prime letture giovanili, 40 anni fa per questo titolo, non ricordavo "la terza parte". Tornando alla narrazione del testo, cosa accade come fine del o di un mondo? [...]

15 11, 2021

Cosa s’impara 3. Italia del Settecento. Montanelli

2021-11-15T11:47:53+01:00Novembre 15th, 2021|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Indro Montanelli|Tag: , , , |0 Commenti

Cosa s'impara 3 dal testo L'Italia del Settecento, a seguire da altri studi già pubblicati in questo sito. Nel cosa s'impara 2 eravamo giunti a Venezia e le sue magnifiche due opere idrauliche. Nonostante ciò, afferma Montanelli che la mummificazione di Venezia passa attraverso l'oligarchia  in una città ammalata di rimpianti. VENEZIA ACQUISISCE IN SFARZO QUANTO PERDUTO IN SOSTANZA (pagina 196). in quel periodo del Settecento avviene una grande trasformazione nei costumi umani: l'amore diventa galanteria (e falsato) - pagina 199; a pagina 204 c'è un importante passaggio relativo all'omosessualità. Un poveretta è sposa di un omosessuale. [...]

15 11, 2021

Cosa s’impara 2. Italia del Settecento. Montanelli

2021-11-15T10:51:06+01:00Novembre 15th, 2021|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Indro Montanelli|Tag: , , , |0 Commenti

Cosa s'impara 2 dal testo Italia del Settecento di Montanelli e Gervaso, secondo spunto a seguire dai precedenti già pubblicati: Occorre riprendere un passaggio fondamentale già accennato: Rousseau sacrifica la libertà per l'uguaglianza! Ecco la miccia per la Rivoluzione francese. Eloisa, opera di Rousseau, riporta il sentimento all'attenzione del mondo (si chiamerà Romanticismo) e l'amore al suo genuino modo d'essere; Rousseau agisce almeno su 2 campi: sull'origine della disuguaglianza degli uomini (concetto di proprietà) e sul contratto sociale per cui la maggioranza è legge schiacciando il singolo. Questa maggioranza è repubblicana. La somma dei due concetti cambia [...]

15 11, 2021

Cosa s’impara dall’Italia del Settecento di Montanelli

2021-11-15T10:06:50+01:00Novembre 15th, 2021|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Indro Montanelli|Tag: , , , |0 Commenti

Cosa s'impara dallo studio/lettura del libro L'Italia del Settecento di Montanelli e Gervaso? Qui di seguito i diversi concetti spiegati nell'opera. a pagina 8, Lutero, distruggendo l'unità religiosa, pregiudicò anche quella politica; pagina 23 il già citato (pubblicato nelnprecedente studio a questo testo) interesse dinastico contrapposto a quello nazionale tutto da risolvere. L' Inghilterra persegue la seconda (quella politica) e vince sugli altri Paesi che restano fermi al dinastico. La modernità s'enuclea intorno al concetto nazionale, lo Stato al posto della dinastia - casa regnante; a pagina 24 l'autore sottolinea il "concetto di saggezza superiore" espresso dagli [...]

12 11, 2021

Montanelli e Gervaso nell’Italia del Settecento

2021-11-12T16:28:25+01:00Novembre 12th, 2021|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Indro Montanelli|Tag: , , , |0 Commenti

Montanelli e Gervaso hanno scritto probabilmente 24 libri sulla Storia d'Italia. Quello che ho appena terminato (già letto 2 volte nel corso della vita ma non si smette mai di scoprire concetti nuovi) è L'Italia del Settecento. Questo testo presenta delle novità rispetto ai precedenti testi. Nel libro si trova una parte terza che inizia a pagina 345 fino a 523 che è estremamente "pallosa". Attenzione potrebbe tranquillamente essere che possa piacere ad altri e questo non è assolutamente escluso. Dipende dal tipo d'approccio che caratterizza il lettore all'opera. A me interessa la Storia e i suoi [...]

19 10, 2021

Si chiama Teoria dei gruppi non team building

2021-10-19T09:36:42+02:00Ottobre 19th, 2021|Categorie: Argomenti che scottano, COMMENTO A LIBRI FAMOSI, CULTURA AZIENDALE, educazione dei figli, Globalizzazione, Studi di sociologia|Tag: , , , |0 Commenti

Si chiama Teoria dei gruppi senza la necessità d'utilizzare terminologia straniera. La contestazione non è solo a questo termine, ma a tutti quelli utilizzati nel linguaggio corrente in sostituzione di parole italiane. Lo chiamano "green pass", cos'è? non lo so. Conosco il certificato vaccinale. Non è finita: non so neppure cosa voglia dire "sindaca" quando per me sono solo e soltanto SINDACI! La devianza linguistica, che s'accompagna ad altri aspetti più generali, tipici di un'epoca ricca ed opulenta (il nostro PIL pro-capite è di 34mila euro, quello cinese appena 9mila dollari) è pericolosa. Cosa comporta la massiccia [...]

28 09, 2021

I Medici a Firenze 2. Che fine! Prof Carlini

2021-09-28T12:11:36+02:00Settembre 28th, 2021|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Indro Montanelli|Tag: , , , |0 Commenti

I Medici a Firenze parte seconda, la fine. Il racconto, dal precedente studio, è giunto ai tre figli di Cosimo III° e al suo grande interesse per la corona di Re e la pulizia sociale. Intendiamoci, non che questi aspetti non siano rilevanti, ma diventano tali se accompagnati a una riforma agricola e dell'economia come del far banca. Ecco perchè Cosimo è criticato, si è concentrato su qualcosa di rilevante, ma non sufficiente a risollevare il Granducato di Toscana. Dalla mappa allegata al precedente studio, si nota come l'Italia (allora appena un'espressione geografica) fosse formata da: un [...]

28 09, 2021

I Medici a Firenze: che fine atroce! Prof Carlini

2021-09-28T11:22:41+02:00Settembre 28th, 2021|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Indro Montanelli|Tag: , , , |0 Commenti

I Medici a Firenze rappresentano un'istituzione storica. Il Quattrocento è certamente il secolo d'oro sia della famiglia Medici sia della città. Come tutti i fatti della vita però, hanno una fine. Qui non si discute solo della fine della famiglia Medici, ma di come si è spenta questa luce nella storia. Nel libro di Montanelli qui in esame, L'Italia del Settecento, vengono dedicati diversi capitoli alla fine della Toscana. Da 204 a 263, il declino del Granducato segue quello della Repubblica di Venezia e anticipa la crisi dello Stato Pontificio. Mamma mia che "sfacelo". Lo studio del [...]

26 09, 2021

Casa Savoia e l’austerità metodo creativo d’idee?

2021-09-26T11:57:44+02:00Settembre 26th, 2021|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, educazione dei figli, Indro Montanelli, Studi di sociologia|Tag: , , , |0 Commenti

Casa Savoia e la produzione d'idee innovative adeguato per dirigere la Nazione. Lo spunto di riflessione emerge dalla lettura del libro L'Italia del Settecento, scritto da Indro Montanelli qui, in questo sito Web, in amplia riflessione e commento. Come noto da precedenti spunti riflessivi, la copertina del testo è la seguente:Nel capitolo "Il Piemonte di Carlo Emanuele III e di Vittorio Amedeo III" (tutto l'argomento si sviluppa in due capitoli da pagina 129 a 158) s'afferma: "La Corte di Torino non aveva mai ceduto alle tentazioni del fasto. Fra le prescrizioni di Vittorio Amedeo c'era quella che [...]

25 09, 2021

INFOGRAFICA secondo conflitto. Che bella opera!

2021-09-26T09:56:29+02:00Settembre 25th, 2021|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, STORIA, Tecnologia e Tecniche Militari|Tag: , , , |0 Commenti

Infografica della seconda guerra mondiale, si tratta di un testo appena pubblicato, al costo di 25 euro, senza alcun sconto a studiosi, ricercatori e studenti (così la Rizzoli ha sentenziato). Nonostante la ruvidità per il pagamento del prezzo, l'opera è magnifica. Si tratta di un testo capace di spiegare con grafiche numericamente motivate, il decorso del secondo conflitto; che bello! Non ci sono giudizi di merito (che ultimamente abbondando in tutti i libri, in una epidemia di scrittori più impegnati ad orientare il lettore che informare). Infografica applica un liugaggio pulito, diretto, pari ai numeri che hanno [...]

24 09, 2021

Machiavelli e il suo essere vecchio nella teoria

2021-09-24T11:37:36+02:00Settembre 24th, 2021|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Indro Montanelli, STORIA, Storia attuale|Tag: , , , |0 Commenti

Machiavelli è frequentemente citato per giustificare un deciso interventismo in politica, per cui è corretto agire in un certo modo a scapito del singolo per il benessere di molti. Nella vita più privata, anche in questo caso si giustifica una certa disinvoltura nelle decisioni, perchè assunte secondo uno spirito machiavellico. Inteso in questi termini, Niccolò Machiavelli, rappresenta quel cerotto posto su ogni ferita inferta dal decisionismo privato, come anche quello istituzionale. In realtà i termini del problema valutativo sul pensiero di Machiavelli, sono molto diversi ponendosi come spartiacque tra chi sa e chi disconosce. Machiavelli esprime una [...]

23 09, 2021

Rousseau Voltaire e la modernità. Prof Carlini

2021-09-23T12:29:48+02:00Settembre 23rd, 2021|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Indro Montanelli|Tag: , , , |0 Commenti

Rousseau e Voltaire, due personaggi così diversi, contemporanei tra loro e il contributo alla modernità che hanno saputo offrire. Ecco il non facile tema di questo saggio breve. E corretto che si sappia la provenienza della riflessione. La fonte emerge dal testo, "L'italia del Settecento" scritto da Indro Montanelli e Roberto Gervaso, capitolo nono, parte prima, pagine 94-125 L'autore, come al suo solito, (e non sempre gradito al lettore) è dissacrante, specie all'inizio della trattazione. Voltaire e Rousseau oltre a non piacersi a vicenda, sono caratterialmente due poveracci. Masochista il secondo, le donne lo capiscono e ne [...]

Torna in cima