14 05, 2024

De Felice spiega il razionamento alimentare. Prof Carlini

2024-05-14T22:21:46+02:00Maggio 14th, 2024|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , |0 Commenti

De Felice spiega i criteri adottati nel razionamento alimentare subito e applicato alla Nazione nel secondo conflitto mondiale. Si tratta del secondo argomento affrontato nelle prime 50 pagine del libro qui già più volte analizzato dal titolo: "Mussolini l'alleato" I. L'Italia in guerra 1940/1943 2. Crisi e agonia del regime, pubblicato da Einaudi. Quello che sorprende, leggendo il testo, è che la carenza di generi alimentari si è già manifestata nell'autunno dello stesso primo anno di guerra, nel 1940. Dichiarata la guerra in giugno, i problemi si manifestano tra ottobre e novembre. Problematiche che il Duce non [...]

13 05, 2024

De Felice e il libro “Mussolini alleato”. Prof Carlini

2024-05-13T13:17:41+02:00Maggio 13th, 2024|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , |0 Commenti

De Felice ha scritto degli importanti libri di storia che qui sono in esame. Il presente studio rappresenta il numero 2 della serie di riflessioni. Il ragionamento è stato aperto correlando lo spirito del Risorgimento (ancora vivo nella borghesia) con il Fascismo. E' stata notata freddezza tra questi due aspetti della cultura italiana, registrando un basso afflusso di volontari confrontando il primo con il secondo conflitto mondiale. Solitamente i volontari sono espressione della classe borghese. Come già accennato, sul tema c'è un autorevole approfondimento di Vittorio de Caprariis (storico italiano, 1924-1964, deceduto senza raggiungere i 40 anni [...]

6 05, 2024

Renzo De Felice e il suo testo Mussolini alleato. Prof Carlini

2024-05-13T12:27:14+02:00Maggio 6th, 2024|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , |0 Commenti

Renzo De Felice è uno storico, purtroppo deceduto di vecchiaia nel 1996. Da molti anni in casa ho i suoi libri che non avevo mai letto perchè sono tomi da 700 pagine l'uno. Da qualche giorno mi sono voluto impegnare per studiarne almeno uno. Si tratta del libro Mussolini l'alleato, tomo 2 Crisi e agonia del regime. Per disintossicarmi dalle assurdità sopportate leggendo l'ultimo libro del mio elenco di Dominique Moisi, mi sono voluto affidare a Renzo De Felice; la scelta pare intelligente. De Felice è comunemente considerato uno storico di destra, però dalle prime 40 pagine [...]

5 05, 2024

Moisi. Geopolitica delle emozioni. Critica. Prof Carlini

2024-05-05T21:32:19+02:00Maggio 5th, 2024|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , |0 Commenti

Moisi, Dominique Moisi, quello qui accusato d'essersi piegato alla Cina comunista come emerge dal suo libro. Cercando "disperatamente" qualcosa da salvare ancora dal suo libro come se si fosse in un naufragio emergono altri aspetti. La riflessione che segue non è merito del Moise, ma lui espone "il fianco" stimolando questo ragionamento. A pagina 223, in prossimità (finalmente) della fine del testo, l'autore accenna all'indispensabilità della pace. In questo periodo ci sono molti ragazzini che strillano in piazza e nelle università che "vogliono la pace". Ma che cosa significa "volere la pace ad ogni costo"? Sul tema [...]

4 05, 2024

Geopolitica ed emozioni. Moisi e prof Carlini

2024-05-04T18:23:36+02:00Maggio 4th, 2024|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , |0 Commenti

Geopolitica ed emozioni, questo è libro di Dominique Moisi già qui commentato in più occasioni. Oltre all'aperta ostilità che si dedica allo scrittore considerandolo al servizio e al soldo della Cina o comunque compromesso con quel regime dittatoriale per quanto ha scritto nel libro, su un punto ci si trova in accordo. In realtà i punti di contatto sono diversi e lo SFORZO è ora rivolto a smetterla di trovarsi in contrasto con l'autore, tanto la sua opera resta compromessa in ogni caso. E' possibile salvare qualcosa da questo "lavoro editoriale"? Con tale nuova e voluta predisposizione [...]

26 04, 2024

Geopolitica delle emozioni. Moisi. Prof Carlini

2024-04-26T16:04:39+02:00Aprile 26th, 2024|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , |0 Commenti

Geopolitica delle emozioni, cercando di salvare qualcosa dal naufragio d'attenzione e rispetto verso lo scrittore per il suo dimostrarsi appiattito sulla Cina comunista. A seguire, rispetto a quanto già scritto nello studio precedente, prosegue l'elenco di concetti da salvare o interessanti sui quali riflettere: pagina 77: la povertà in India è scesa, negli ultimi anni, dal 25% della popolazione all'attuale 10%; a pagina 79 si confronta l'arroganza cinese con l'incertezza indiana; pagina 80: la Cina arrogante e l'India incerta rappresentano per l'autore, "la cultura della speranza". In cosa consista tale speranza non è stato spiegato nel libro; [...]

26 04, 2024

Geopolitica delle emozioni di Moisi. Prof Carlini

2024-04-26T14:48:32+02:00Aprile 26th, 2024|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA|Tag: , , , |0 Commenti

Geopolitica delle emozioni di Dominique Moisi, edito da Garzanti nel 2009.  Il sotto titolo che completa l'opera è così formulato: le culture della paura, dell'umiliazione e della speranza stanno cambiando il mondo. L'idea di un libro che completasse le riflessioni sulla globalizzazione teso all'aspetto sociale, culturale, storico e sociologico, attira, motivo per cui acquistare questo scritto rappresenta un qualcosa di naturale. Qui è la trappola! Ad un titolo accattivante non corrisponde la sostanza; il libro è una completa delusione. In alcuni casi si vorrebbe bruciare il testo al rogo come fu già fatto nel Novecento in Germania, [...]

12 04, 2024

Geopolitica delle emozioni. Un brutto libro. Prof Carlini

2024-04-12T14:40:54+02:00Aprile 12th, 2024|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , |0 Commenti

Geopolitica delle emozioni rappresenta il titolo di un libro che sto studiando ma non piace. Perchè accade di dover leggere un testo che francamente vorrei lanciarlo fuori dalla finestra senza alcun indugio? Semplice; per rispetto allo sforzo svolto dall'autore anche se non lo condivido per nulla. Si tratta solo e soltanto di rispetto dovuto allo sforzo nel pubblicare, benchè ogni pagina letta scavi un fossato incolmabile nei confronti dell'autore, il Dominique Moisi. Il libro è stato comprato perché prosegue e dovrebbe approfondire il filone di riflessioni sulla globalizzazione aperto da Samuel Huntington con il suo testo "Scontro [...]

17 03, 2024

Hitler e Mussolini fu tutto sbagliato? Prof Carlini

2024-03-17T21:09:43+01:00Marzo 17th, 2024|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, STORIA|Tag: , , , |0 Commenti

Hitler e Mussolini furono dei totali impiastri da combinare solo errori su errori? Ovviamente no! Non so perchè, il quesito sul presunto valore oggettivo dei due gerarchi e dittatori si è fatto più frequente. Probabilmente il livello di conoscenza storica tende a ridursi ancor di più rispetto al passato. Ritirandosi la conoscenza, emerge solo il pregiudizio (un atteggiamento molto sbrigativo) o valutazioni talmente sintetiche al limite dell'accettabile. A questo punto serve "mettere nuovamente i puntini sulle i". I pro e contro i dittatori, tutti i dittatori Stalin compreso e incluso Francisco Franco come quelli attuali da operetta [...]

16 03, 2024

Il virtuale giustifica un nuovo Rinascimento?

2024-03-16T20:22:14+01:00Marzo 16th, 2024|Categorie: Argomenti che scottano, COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Zygmunt Bauman|Tag: , , , |0 Commenti

Il virtuale, ovvero tutto ciò che è inesistente, fallace e non reale, veramente giustifica un nuovo mondo, quel Rinascimento che dovrebbe cambiare la nostra vita? Giulio Tremonti in televisione ha confrontato questi anni al Cinquecento con la scoperta dell'America. L'America d'oggi, con i suoi immensi spazi sarebbe l'uso/abuso del Web. Certo, che se lo afferma il prof. Tremonti, il ragionamento va almeno considerato. Nonostante ciò si fa una grande fatica nel ritenere reale il virtuale. Mi spiego meglio. Internet funziona finché tutto va bene, ma possiamo ipotizzare e costruire "un futuro" sulla fiduciosa credenza che tutto sia [...]

10 02, 2024

Foibe e responsabilità del PCI. Prof Carlini

2024-02-10T20:07:22+01:00Febbraio 10th, 2024|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Foibe: la storia negata, Gianni Oliva, STORIA|Tag: , , , |0 Commenti

Foibe e responsabilità. I partigiani di Tito, i titini furono lo strumento o comunque degli attori di una parte della vicenda che si deve completare con la responsabilità dei partigiani della Brigata Garibaldi, i comunisti italiani, quelli del PCI e oggi nel PD. Ora il quadro è completo. Non ricordo i nomi, ma è facile accertare la paternità, almeno di due dei criminali comunisti italiani, partigiani della Garibaldi, che hanno ucciso italiani in Istria, che sono stati per più legislature al Parlamento, come deputati, a Roma, nelle fila del PCI. Il ricordo si completa con la responsabilità [...]

5 02, 2024

Intelligenza artificiale Karl Marx e proletari. Prof Carlini

2024-02-05T11:31:12+01:00Febbraio 5th, 2024|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Storia attuale|Tag: , , , |0 Commenti

Intelligenza artificiale quindi il pensiero di Karl Marx e coloro che erano prima contadini, poi disoccupati quindi operai nelle fabbrica (proletari). La definizione di proletario è di colui che non possiede i beni strumentali che utilizza per produrre. Al contrario è capitalista chi possiede gli studenti per produrre ricchezza e ci lavora chiamando a raccolta altre persone per lavorarci. Qual'è l'attinenza tra l'intelligenza artificiale e il passato come Marx nella seconda metà dell'Ottocento, che spiegò quanto la miseria dei proletari fosse contraria all'interesse del capitalismo. La migliore risposta a Karl Marx fu quella della Ford, industria automobilistica [...]

23 01, 2024

La critica a chi scrive di Storia. Prof Carlini

2024-01-23T13:32:09+01:00Gennaio 23rd, 2024|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , |0 Commenti

La critica a Vera Zamagni per il libro "Dalla rivoluzione industriale all'integrazione europea", edito da Il Mulino per la serie Universale Paperbacks è forte e distruttiva. Peccato, perchè il libro è gradevole, ma scade pesantemente sul finale. Cos'è accaduto? La Signora Vera Zamagni è la moglie del prof. Zamagni, il padre dell'Economia politica italiana. Ne consegue che automaticamente quello che scrive la Signora e professoressa Zamagni (forse avrà il suo cognome da signorina, ma utilizza quello del marito) merita attenzione e profonda lettura-studio. Assodato quindi il rispetto, inizia lo studio del testo scritto dalla prof. Vera Zamagni. [...]

7 12, 2023

Generali a nomina politica? Prof Carlini

2023-12-07T18:19:56+01:00Dicembre 7th, 2023|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Tecnologia e Tecniche Militari|Tag: , , , |0 Commenti

Generali quali dirigenti dello Stato (in realtà già dal grado di Colonnello), capi e leader a cui affidiamo la vita che hanno potere di farci morire per un beneficio collettivo superiore. Quando un Capo (qualsiasi Ufficiale e sottufficiale a dire la verità) ti dice d'andare all'assalto, tu ci va e se muori hai fatto il tuo dovere verso la propria famiglia, società e comunità. Questi sono i termini del problema. Considerando il Capo, nella Forza Armata come di colui che ha il potere di riportarti a casa (in bara, storpio o sano) è corretto chiedersi quale competenza [...]

4 12, 2023

Il discorso di Alcide De Gasperi del 10 agosto 1946

2023-12-04T23:44:41+01:00Dicembre 4th, 2023|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

Il discorso del Capo del Governo italiano, Alcide De Gasperi (1881-1954) alla conferenza di pace per il trattato conclusivo al secondo conflitto mondiale (in corso tra il 29 luglio 1946 e il 10 febbraio 1947) Prendendo la parola in questo concesso mondiale, sento che tutto, tranne la vostra personale cortesia, è contro di me: e soprattutto la mia qualifica d'ex nemico, che mi fa considerare come imputato e l'essere citato qui dopo che i più influenti di voi hanno già formulato le loro conclusioni in una lunga e faticosa elaborazione. Non corro io il rischio d'apparire come [...]

30 11, 2023

Un saluto a Henry Kissinger. Prof Carlini

2023-11-30T22:38:30+01:00Novembre 30th, 2023|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Storia attuale, Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

Un saluto a un "amico", una persona che ha caratterizzato tutta la mia vita. Non ho mai incontrato Henry Kissinger, seguito una sua conferenza o trovato nello stesso posto dove potesse esserci anche lui. Ho letto, in compenso tutto quello che ha scritto. Misuro il mondo nei termini che lui ha disegnato e seguo le Sue gesta dai tempi di quand'ero bimbo. In pratica ricordo tutto della vita politica di Kissinger. Oggi è morto, ma non muore affatto il ricordo e l'affetto che gli dedico. Spiegata la riconoscenza che nutro per l'operato di Kissinger al servizio dell'Occidente, [...]

19 11, 2023

Immigrazione e dissesto nazionale. Prof Carlini

2023-11-19T13:18:27+01:00Novembre 19th, 2023|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , |0 Commenti

Immigrazione come importazione di stranieri in Italia con una finalità precisa: sovvertire l'elettorato italiano anzichè con idee e progetti con la razza. Tutto qui. E' impedito di discutere di razze umane solo per celare questo progetto che vede già oltre 10 milioni di stranieri in Italia di cui 5 dotati di "carta d'identità". Si noti la cattiva fede nell'impedire anche l'uso del concetto di "razza" per non collegarlo a quanto in atto. Il pensiero emerge limpidamente sia da quanto accade quotidianamente, sia dal testo di Christopher Caldwell, "L'ultima rivoluzione dell'Europa, L'immigrazione, l'islam e l'Occidente" edito da Garzanti. [...]

15 11, 2023

Scrivere in devianza post-moderna. Prof Carlini

2023-11-15T17:31:49+01:00Novembre 15th, 2023|Categorie: Argomenti che scottano, COMMENTO A LIBRI FAMOSI, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA|Tag: , , , |0 Commenti

Scrivere nel più completo stato di torpore dovuto a tendenze post-moderne, vuol dire vedersi ridurre le proprie pagine come qui esposto. Che sta accadendo e che differenza c'è tra era moderna e post-moderna? La prima segue delle regole oggettive, valide per tutti che si richiamano alla logica e al pensiero positivista. Certamente un mondo solo moderno è veramente arido perchè risponde appena a quello che è oggettivo, riconosciuto e provato. Certamente però la modernità desidera rivolgersi a tutti in base a standard e valori condivisi. Per quanto riguarda la post-modernità il ragionamento cambia completamente! E' post-moderno quell'atteggiamento [...]

12 11, 2023

Psicologia del consumatore. Prof Carlini

2023-11-12T13:47:04+01:00Novembre 12th, 2023|Categorie: Argomenti che scottano, COMMENTO A LIBRI FAMOSI, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, CULTURA AZIENDALE, Globalizzazione, Moda, SOCIOLOGIA, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , |0 Commenti

Psicologia del consumatore scritto da Giovanni Siri con prefazione di Giampaolo Fabris edito da McGraw-Hill rappresenta un classico, ovvero un testo intramontabile nella materia. Di fronte a un'opera d'arte di questo livello non è possibile non avvicinarsi e studiarlo con grande attenzione ed è esattamente quello che è avvenuto. Purtroppo le attese e il senso di devozione che gli è stato riservato al libro non si è concretizzato nella realtà; il testo è certamente sbagliato almeno nel titolo. Il corretto titolo dell'opera sarebbe: L'ATTEGGIAMENTO PSICOLOGICO DEL CONSUMATORE NELLA MODA. Con questa sintesi identificativa il lettore e lo [...]

8 11, 2023

La percezione è selettiva. Prof Carlini

2023-11-08T21:30:12+01:00Novembre 8th, 2023|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, CULTURA AZIENDALE, MARKETING, SOCIOLOGIA, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , |0 Commenti

La percezione è stata interpretata, nel passato, come un momento passivo dell'attenzione umana; una sorta d'automatismo. L'evoluzione del pensiero e della ricerca hanno modificato quest'impostazione per cui, alla luce dei più recenti studi, la percezione anzichè passiva ricezione delle informazioni, si configura come selezione delle stesse. E' percettivo colui che seleziona le informazioni che gli arrivano. Fin qui il ragionamento non pare desti alcun livello d'attenzione in più all'ordinario e invece va sottolineato un passaggio importante. SELEZIONARE VUOL DIRE SCARTARE E SCEGLIERE. Un ragionamento che replicato in ambito sociale accade tutti i giorni: le persone si scelgono [...]

Torna in cima