29 06, 2022

Guerra virtuale. Andrè Beaufre. Prof Carlini

2022-06-29T20:35:05+02:00Giugno 29th, 2022|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Globalizzazione, Storia attuale, Studi di politica, Tecnologia e Tecniche Militari|Tag: , , , |0 Commenti

Guerra virtuale, ovvero una nuova forma di conflitto. Dopo la guerra difensiva (l'unica riconosciuta dalla Costituzione italiana), quella offensiva (in atto dalla Russia verso l'Ucraina) e preventiva (Israele 1966 e Stati Uniti contro Irak) c'è anche la guerra virtuale. Si tratta di una forma di combattimento al momento in uso da parte della Cina, Russia e Iran contro l'Occidente. Consiste nel momentaneo disagio d'accesso alla rete, fino all'eventuale distruzione d'ogni informazione che non sia reale. Solitamente, fino ad ora, al massimo ha comportato lo spegnimento dell'energia elettrica. Non siamo ancora pervenuti alla distruzione dei conti bancari o [...]

29 06, 2022

Indice di liquidità primaria e secondaria. Prof Carlini

2022-06-29T13:01:01+02:00Giugno 29th, 2022|Categorie: Indici di bilancio, RAGIONERIA|Tag: , , , |0 Commenti

Indice di liquidità primaria e secondaria. Innanzitutto di cosa stiamo parlando: esiste un meglio detto quoziente di liquidità. Il quoziente è una divisione tra due valori. La stessa cosa si può anche chiamare rapporto ma quoziente è più immediato. Va ricordato come gli indici sono una divisione mentre i margini una sottrazione. Con l'insieme di questi elementi, indici e margini (in genere in tutto 24 o giù di lì) si possono calcolare, in presenza di una bilancio riclassificato, la capacità dell'impresa di restare sul mercato in redditività. Quindi se il bilancio contabile (detto situazione economica e situazione [...]

13 06, 2022

Orgoglioso di far parte del 21% che ha votato al referendum

2022-06-13T22:25:52+02:00Giugno 13th, 2022|Categorie: CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Studi di politica|Tag: , , , |4 Commenti

Orgoglioso di far parte del 21% scarso che ha votato al referendum del 12 giugno 2022. Mi sento a posto con il debito di riconoscenza verso chi ci ha permesso il diritto/dovere di poter votare. In linea con il pensiero democratico più evoluto e sagace. Da piacere sentirsi "a posto" sul piano istituzionale. Il referendum non è stato accettato per assenza di votanti? A si? e come mai abbiamo sindaci come quello a Milano che rappresenta si e no il 35% dell'elettorato? Sindaci eletti con pochi voti sono privi della legittimità politica. Questo è quanto accaduto a [...]

12 06, 2022

Hicks e Slutsky metodi di compensazione. Prof Carlini

2022-06-12T16:57:11+02:00Giugno 12th, 2022|Categorie: ECONOMIA, Effetto Reddito e Sostituzione|Tag: , , , |0 Commenti

Hicks e Slutsky sono stati due economisti che hanno sviluppato il loro sapere nel Novecento. John Hicks fu un'economista britannico nato nel 1904 e deceduto sempre in Inghilterra nel 1989. Eugen Slutsky fu invece russo, nato nel 1880 e ci ha lasciato nel 1948. Entrambi gli economisti si sono concentrati sugli effetti delle variazioni di prezzo sul bene considerando i due effetti di: reddito sostituzione. La differenza di studio, tra i due è sottile, lasciando che si comprenda molto di più sul piano grafico che concettuale. Per questo motivo prima di tutto è saggio osservare la grafica [...]

8 06, 2022

Governatori di Banca Centrale analfabeti. Prof Carlini

2022-06-08T21:15:12+02:00Giugno 8th, 2022|Categorie: Argomenti che scottano, ECONOMIA, Macroeconomia|Tag: , , , , |0 Commenti

Governatori di Banca Centrale dei veri arroganti analfabeti! Che accusa infamante, perchè? La storia è lunga e parte dal marzo 2009 e precisamente dall'America del Nord. In piena crisi da titoli immobiliari subprime, gli Stati Uniti stavano per sprofondare in una crisi simile a quella del 1873 e 1929 (note come grandi depressioni). L'idea d'allora fu inondare il mercato con la massima capacità possibile di liquidità (80 miliardi/mese) da consegnare alle banca a quasi costo zero. Le banche, preso il denaro lo avrebbero utilizzato per acquistare titoli di stato emessi dalla Banca Centrale e sostenuto anche gli [...]

7 06, 2022

Un maschio travestito da femmina su RAI 2 perchè?

2022-06-07T21:44:13+02:00Giugno 7th, 2022|Categorie: Argomenti che scottano|Tag: , , , , |0 Commenti

Un maschio travestito da donna presentato in televisione sul canale 2 della RAI; perchè queste cose accadono su un canale pubblico che dovrebbe rappresentare la Nazione? Di cosa si tratta, comicità? Il primo pensiero che viene in mente è richiede indietro quei 9 euro a bolletta che tocca pagare per un ente televisivo che, per quanto riguarda, tolto il TG, resta nulla. Di fronte a una povertà abissale che caratterizza la televisione in generale e la RAI in particolare, sorge la domanda: perchè non è possibile staccarsi dal servizio pubblico? Appunto è pubblico e va obbligatoriamente finanziato, [...]

5 06, 2022

La monarchia unisce di più rispetto alla Repubblica

2022-06-05T20:07:38+02:00Giugno 5th, 2022|Categorie: Studi di politica|Tag: , , , |2 Commenti

La monarchia unisce di più rispetto alla capacità d'aggregazione repubblicana. E' il primo pensiero che emerge osservando il giubileo britannico per la regina Elisabetta II° celebrato oggi 5 giugno 2022. Il pensiero corre al referendum istituzionale italiano del 2 giugno 1946. Senza alcun dubbio NON avrei votato per la repubblica e fin qui è semplice, il difficile arriva adesso. Casa Savoia non ha saputo maturare una dignità di governo tale per cui sarebbe stato saggio affidarsi a quelle persone. Il giudizio negativo non riguarda tanto e solo il periodo 1922-1946 ma coglie ampiamente l'intera gestione Savoia dell'Italia. [...]

5 06, 2022

Esternalità calcolo della perdita3. Prof Carlini

2022-06-05T17:34:39+02:00Giugno 5th, 2022|Categorie: Microeconomia|Tag: , , , |0 Commenti

Esternalità calcolo della perdita 3, dove si svolgono i conteggi per capire quant'è il disagio derivante alla collettività dalla produzione. Si ribadisce l'ostilità, la netta presa di distanza da quest'impostazione così faziosa! (concetto già ribadito e spiegato nello studio precedente). Il problema si risolve attraverso 3 passaggi: calcolo della quota di produzione corrente; quantificazione di quanta produzione si dovrebbe avere, in meno, per evitare il danno sociale; calcolo dell'area di danno. I conteggi s'applicano sul grafico già noto e qui riprodotto nuovamente: Esternalità calcolo della perdita fase 1: quanto vale la quantità di mercato. Il CT (costo [...]

5 06, 2022

Esternalità calcolo della perdita2. Prof Carlini

2022-06-05T15:43:59+02:00Giugno 5th, 2022|Categorie: Microeconomia|Tag: , , , |0 Commenti

Esternalità calcolo della perdita2 a seguire rispetto a quanto già scritto. Cosa esprime il secondo grafico dello stesso foglio? La seconda parte, con una retta in meno rispetto alla prima, confronta il costo marginale dell'impresa nell'atto di produrre e il costo complessivo incluso l'inquinamento. Altrimenti detto, la retta più alta somma 2 aspetti: la produzione e le conseguenze in termini di danno ambientale che derivano dall'atto produttivo. Con questo tipo d'impostazione sorge una contestazione all'impostazione estremista che solitamente si vuole assegnare all'esternalità. Non è tollerabile che per la salvaguardia dell'ambiente si debba produrre di meno! Il discorso [...]

5 06, 2022

Esternalità calcolo della perdita. Prof Carlini

2022-06-05T15:47:34+02:00Giugno 5th, 2022|Categorie: Microeconomia|Tag: , , , |0 Commenti

Esternalità calcolo dell'area di perdita (come anche di guadagno) essendo speculari i due conteggi. Sull'esternalità abbiamo sempre difficoltà con gli studenti, probabilmente dipende da come sono spiegate. Se ci si trova a leggere questi appunti, il concetto d'esternalità dovrebbe essere già chiaro. Comunque, ammesso che una mia stanza confini con una pizzeria vuol dire condividerne il muro. Dalla parte opposta il ristorante ha posto in funzione un forno a 300 gradi per cuocere le pizze, ovviamente, nei mesi invernali il calore si propaga anche dentro il mio appartamento (esternalità positiva). D'estate però ho necessità di ben due [...]

2 06, 2022

Bilancio con dati a scelta. Svolgimento tipo. Prof Carlini

2022-06-03T18:30:10+02:00Giugno 2nd, 2022|Categorie: RAGIONERIA, Redazione bilancio con dati a scelta|Tag: , , , |0 Commenti

Bilancio con dati a scelta, l'incubo degli studenti di classe Quinta sotto maturità. In realtà si tratta di un esercizio di logica anche piuttosto divertente, ma perchè ciò sia realistico serve un minimo di padronanza dei dati di base. Ecco un esempio per esercitarsi dal titolo: QUANDO NON CI DANNO L'UTILE nel bilancio con dati a scelta. Il capitale sociale è pari a 2.500.000 Patrimonio netto 3.675.000 Capitale di terzi è il 60% del totale delle fonti Roe al 5% Roi calcolato per un 5,5% Ros pari al 4,5% Redigere il bilancio con questi dati. In questa [...]

31 05, 2022

Nel 1978 c’erano le scuole chiede una studentessa. Prof Carlini

2022-05-31T21:35:01+02:00Maggio 31st, 2022|Categorie: Argomenti che scottano, Come fare un tema, Concetto di Scuola, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, educazione dei figli, Femminismo, SCUOLA, SOCIOLOGIA, Storia attuale, Studi di sociologia, Studi sulla personalità, Tema di Maturità|Tag: , , , |0 Commenti

Nel 1978 s'andava a scuola per evitare d'essere analfabeti? E' la domanda di una studentessa di quinta, all'esordio della maturità 2022. Alla ragazza rispondo che in quell'anno mi sono diplomato e anche entrato in Accademia Militare come cadetto. Ovviamente l'allieva ha sentito la mia risposta, ma non l'ha neppure elaborata. Abbiamo uno studente (uno dei tanti "nel pallone"). La ragazza stava commentando il discorso di fine anno dell'allora Presidente della Repubblica, Sergio Pertini, come compito d'italiano. Evidentemente deve aver trovato ai minimi termini il pensiero del Pertini. Analizzando più intensamente la vicenda, la maturanda non legge un [...]

30 05, 2022

La guerra non si gestisce con i trattati di pace. Prof Carlini

2022-05-30T22:17:11+02:00Maggio 30th, 2022|Categorie: CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Storia attuale, Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

La guerra è il condimento della Storia. Il fatto che dal 1945 non si sia manifesto in Europa, nessun conflitto, non vuol dire nulla, anzi va considerata come l'eccezione che conferma la regola. La Storia è ricca di guerra e questa ha almeno 50mila anni. Che rapporto c'è tra migliaia d'anni e quelli che intercorrono tra il 1945 e il 2022 limitatamente al solo continente europeo? Da queste brevi battute emerge quanto sia sciocco credere d'aver relegato la "guerra" ai poveri o alle eccezioni. In Occidente la guerra è stata introitata nel tasso di divorzi (42% delle [...]

29 05, 2022

Produzione snella lezione 4: il futuro. Prof Carlini

2022-06-06T13:35:15+02:00Maggio 29th, 2022|Categorie: CULTURA AZIENDALE|Tag: , , , |0 Commenti

Produzione snella lezione 4, uno sguardo sul futuro. La massa delle ore di un corso di formazione in ambito di produzione snella, è impiegato nello studio della situazione attuale, quella vigente in atto. Non può essere altrimenti! Progettare il futuro richiede obbligatoriamente: pensare, ripensare, focalizzare, disegnare il presente! Giunti alla fine, appunto Produzione snella lezione 4, di in un corso introduttivo alla materia, finalmente si discute del futuro. Qui a seguire la presentazione degli spunti discussi durante la lezione 4: Come di rito, completa la presentazione una serie di disegni redatti a mano libera. Lo [...]

19 05, 2022

Produzione snella lezione 3. Matrice di Saaty. Prof Carlini

2022-06-06T13:13:12+02:00Maggio 19th, 2022|Categorie: CULTURA AZIENDALE|Tag: , , , |0 Commenti

Produzione snella lezione 3: forse la più complessa, ma anche quella che offre le soddisfazioni maggiori ai frequentatori di corso. Il materiale didattico pertinente a questa fase di studio è il seguente: Oltre agli argomenti di studio descritti nelle più presentazioni allegate, il punto più affascinante dell'intera lezione è inequivocabilmente centrato sull'albero funzionale e quindi la matrice di Thomas L. Saaty. Matematico, americano, Saaty ha vissuto tra il 1926 e il 2017 e ha contributo alla produzione snella con un pensiero originale. Non è più sufficiente, come noi tutti facciamo, elencare le preferenze o priorità [...]

13 05, 2022

Produzione snella lezione 2. Analisi critica. Prof Carlini

2022-05-15T10:25:01+02:00Maggio 13th, 2022|Categorie: CULTURA AZIENDALE|Tag: , , , |0 Commenti

Produzione snella lezione 2, è giunto il momento dell'analisi, quella severa e profonda. Serve a qualcosa l'idea della produzione snella quando il bilancio comunque presenta degli utili di tutto rispetto? Francamente, è possibile definire la produzione snella come un lusso che ci si può permettere o no; non siamo certamente nel campo dell'indispensabile a patto che l'utile sia oltre il 5-8% del fatturato. Un'impresa che vuole a tutti i costi agire in termini di produzione snella diventa più selettiva, il personale salta e perde il posto di lavoro. E il fattore umano rappresenta un elemento importante per [...]

13 05, 2022

Produzione snella lezione 1. Presentazione. Prof Carlini

2022-06-06T13:07:34+02:00Maggio 13th, 2022|Categorie: CULTURA AZIENDALE|Tag: , , |0 Commenti

Produzione snella lezione 1; in realtà non è affatto la prima lezione ma la quarta. Vuol dire che non s'approccia alla produzione snella senza aver affrontato con ampiezza e profondità di vedute diversi passaggi preliminari e propedeutici che sono: organizzazione aziendale; gestione delle risorse umane. Chiariti concetti come: organigramma; mansioni; carico di lavoro; valutazione della prestazione e annessi criteri con formulari; politica del personale; a questo punto possiamo discutere di produzione snella lezione 1. Qui di seguito è allegato un documento che descrive tutte le 34 presentazioni pertinenti alla prima lezione. I grandi concetti da [...]

11 05, 2022

La guerra si vince solo combattendo non con la “pace”

2022-05-11T22:31:56+02:00Maggio 11th, 2022|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

La guerra è la costante della storia: che ci piaccia a no è sufficiente aprire un libro di storia per accorgersene. Tutte le balle che si raccontano in giro del tipo: no agli armamenti; si alle armi se non le si usa in un certo contesto; avviare trattati di pace combattimenti durante; la guerra si vince con la pace; ed altre affermazioni inutili di questo genere tratte dalla fantasia delle persone. non servono a nulla. Come si risolve il confronto militare in Ucraina con i russi? Piegando quest'ultimi sui loro confini. Bene sta facendo l'Ucraina combattendo fino [...]

9 05, 2022

Produzione snella sporcata dal linguaggio errato. Prof Carlini

2022-05-09T21:10:14+02:00Maggio 9th, 2022|Categorie: CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, CULTURA AZIENDALE, Globalizzazione, Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

Produzione snella sporcata dall'ossessivo, sostanzialmente patologico, ricorso a terminologia non nazionale. I concetti non sono facili motivo per cui la lingua madre è importante. Appesantire il ragionamento con un diluvio di terminologia straniera distacca l'attenzione di chi vuole capire allontanando le persone dai concetti. Perchè ci siamo ridotti ad un maniacale esibizionismo linguistico nell'abuso di terminologia straniera? Ovviamente l'abuso nell'uso di parole straniere nel linguaggio corrente, esprime la crisi della globalizzazione nella definizione dei concetti. Vuol dire che in era globalizzata (oggi si può ampiamente affermare post-globalizzata trovandoci in una nuova stagione) non è importante il concetto [...]

7 05, 2022

Ma le afghane non hanno sostenuto i loro uomini nella lotta

2022-05-09T21:14:11+02:00Maggio 7th, 2022|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

Ma le afghane non hanno sostenuto il loro esercito e i loro uomini nella lotta nazionale ai talebani, quindi ora di cosa si lamentano? I loro terroristi religiosi (talebani) impongono alle donne il burca? Fatti loro, se la sbrighino nei loro ambiti, non è un problema nostro di Occidentali quando non ci si batte per i propri diritti. A differenza rispetto alla strenua difesa ucraina, il popolo afghano non è neppure pronunciabile in una sorta di confronto. Non c'è il confronto in valore e determinazione alla lotta e difesa delle proprie libertà; quindi ora cosa c'è da [...]

Torna in cima