Il costo del personale quanto dovrebbe incidere sul fatturato in percentuale? 

Il costo del personale quanto dovrebbe incidere in percentuale sul fatturato? Indicativamente i dati sono:

  • normalmente dovrebbe essere intorno al 15%. Questa indicenza considerando anche la retribuzione del titolare dell’azienda. Non solo, anche ogni altro emolumento riconosciuto;
  • alcune imprese manifatturiere, con felici bilanci in crescita costante (periodo 2011-2018) si sono spinti, sul costo del personale in incidenza sul fatturato, fino al 30%;
  • il call center, come tipologia d’impresa (che è in crisi) s’aggira sul 25%. Cè un commento a questo articolo che indica addirittura il 60-65%, ma senza fornire il bilancio per poterlo esaminare;
  • i negozi di moda del centro città, che osservano 7 giorni su 7 di lavoro per 12 ore raggiungono il 18%.

Chi ha ragione? Non è possibile stabilire un termine di “ragione” con tale variabilità. Il ragionamento dovrebbe investire le risorse umane per chiedersi: il personale è sufficientemente motivato?

Possiamo pensare che i manager producano idee e punti di vista anzichè il mantenimento dello status quo?

L’impresa è “scattante” e capace di reagire alla mutevolezza del mercato, oppure resta ferma e fragile?

Sarà necessario un ciclo di formazione e sensibilizzazione delle maestranze all’importanza dell’azienda, cliente e del rapporto con l’utenza?

Il costo del personale va visto non come un “costo” (termine improprio) ma nei termini d’investimento. La trasformazione (da costo a investimento) avviene con un processo di formazione continuo.

La formazione, come atto di trasformazione-evoluzione del costo del personale, in un investimento sul personale, va pensata differenziata per categoria. Significa analizzare l’identificazione del dipendente nell’azienda (cosa fa o dovrebbe fare) logo, missione e scopo sociale dell’impresa. Si è vero, non ho sbagliato parola, ho detto “scopo sociale” dell’azienda. L’impresa, la fabbrica, hanno una missione nella società che è quella di produrre ricchezza e benessere (stipendi e pensioni) ma questo va spiegato perchè possa essere capito.

Solo in questi termini, il costo del personale, assume delle dimensioni gestibili e armoniche nell’ambito del bilancio. Buon lavoro.