Home/2015/Marzo
29 03, 2015

Il signor Landini nel panorama politico nazionale

2020-04-29T19:11:13+02:00Marzo 29th, 2015|Categorie: Argomenti che scottano|Tag: , , , , |0 Commenti

Le nuove idee in politica: il Signor Landini nel panorama politico nazionale Premetto di non essere di sinistra, di non esserlo mai stato e mai lo sarò. Si tratta di una premessa necessaria anche per identificare la purezza del pensiero espresso verso una nascente figura politica che si colloca "più che a sinistra": il Signor Landini. Il fatto che sia di destra, non vuol affatto dire che sia insensibile all'applicazione della "giusta legge" in ambito lavorativo e che sia disinteressato verso i bisogni della Nazione come di tutti coloro che lavorano. Non mi piace chiamare lavoratori coloro [...]

23 03, 2015

La cattiva scuola

2020-04-29T19:11:13+02:00Marzo 23rd, 2015|Categorie: Argomenti che scottano|Tag: , , , , , |0 Commenti

Come sarebbe la buona scuola considerato che l'attuale è ancora una cattiva scuola? Nel Paese è in corso un dibattito sulla "buona scuola" che non credo abbia intrapreso il giusto percorso. A questo punto è necessario offrire dei nuovi punti di vista per arricchire le idee iniziali. Per "buona scuola" vorrei intendere una realtà, sia pubblica che privata, che abbia le seguenti caratteristiche: - che la scuola smetta di costare 6.500 euro all'anno per singolo studente allo Stato e richieda alle famiglie un deciso contributo scuola, misurabile in un certo valore che potranno anche essere 1000 euro/anno [...]

20 03, 2015

Il rispetto

2020-04-29T19:11:13+02:00Marzo 20th, 2015|Categorie: Argomenti che scottano|Tag: , , , , , , , |0 Commenti

Il rispetto per figure che hanno plasmato la mia personalità Mi hanno detto che nel mio sito ci sono molte critiche e denunce contro misfatti e stupidità; è vero. Oggi però voglio voltar pagina e parlare d'onore e rispetto. Come noto e da studi qui pubblicati il mio più intenso rispetto va a dei personaggi che hanno fatto la nostra storia. Parlo di: - la scrittrice e giornalista Oriana Fallaci; - ancora prima di Lei, lo stesso rispetto è tributato ad Ernest Hemingway, anch'egli giornalista e scrittore; - insieme a loro ho molto rispetto per il giornalista Indro [...]

15 03, 2015

L’origine del malessere sociale di oggi va ricercato in 130 anni fa

2020-04-29T19:11:13+02:00Marzo 15th, 2015|Categorie: Argomenti che scottano, STORIA|Tag: , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il malessere sociale Nell'ultimo anno ho voluto studiare a fondo il periodo 1890-1915, ovvero gli esordi della Prima guerra mondiale. Non ho capito esattamente il perché di questo intenso richiamo a cui mi sono lasciato andare divorando chilometri di pagine di storia, critica dell'arte e di sociologia e una montagna di ore di studio. Dopo aver riletto anche 3 volte lo stesso testo e comparato diversi altri autori sullo stesso periodo cogliendo sfumature diverse, ho capito cosa stavo facendo da oltre un anno: cercando la radice del malessere sociale della società moderna. Ho sempre discusso con passione [...]

15 03, 2015

Una differenza cruciale non compresa: il tipografo e l’editore

2020-04-29T19:11:13+02:00Marzo 15th, 2015|Categorie: Argomenti che scottano|Tag: , , , , , , , |4 Commenti

In Italia ci sono molti editori e tantissime tipografie. Quale la differenza concettuale tra un editore e la tipografia per un paese che si è scoperto scrittore, dove tutti scrivono e vogliono pubblicare, ma pochi leggono? In effetti va meditato anche questo passaggio sociologico su un popolo che ama scrivere ma non leggere: frutto dei tempi di crisi e nichilismo. Si rammenta che nichilista è colui che si è costruito un mondo tutto suo, in perenne scontro con quello degli altri, che urla senza discutere, s'accapiglia senza trovare punti di contatto, litiga senza saper cercare l'accordo, muore prima [...]

15 03, 2015

L’errore nell’ottimismo in economia del Governo

2020-04-29T19:11:13+02:00Marzo 15th, 2015|Categorie: Argomenti che scottano|Tag: |0 Commenti

Perchè le proiezioni economiche diffuse dal Governo sono errate: ottimismo in economia diffuso per fini politici. 2015 L'ottimismo è una bella parola ma se messa in mano al sistema politico diventa spesso pubblicità; è quanto accade nell'Italia del 2014-2015. Perché? L'ottimismo in economia è fondato quando si basa sul mercato interno. Questa legge dovrebbe essere di dominio pubblico e invece resta dimentica nei testi d'economia da una generazione che, adorando il concetto stesso di nuovo, si è sbilanciata sui mercati extranazionali, perdendo di vista valori e leggi economiche così importanti, da "mettere paura", come la quantità di lavoro [...]

15 03, 2015

Il faro nella notte che si è spento: la Confindustria

2020-04-29T19:11:13+02:00Marzo 15th, 2015|Categorie: Argomenti che scottano|Tag: , , |0 Commenti

Ciò che si è spento per incapacità: la Confindustria Il terzo articolo di riflessione sulla Confindustria italiana vuole cogliere un altro aspetto rispetto ai precedenti: la competenza dei vertici sia nazionali che locali della Confindustria italiana e quindi anche lo stile d’organizzazione. Questo spunto non deriva solo da recenti esperienze vissute sul campo, ma anche da semplici considerazioni: a) un’azienda al giorno fallisce; b) la globalizzazione non è stata ben applicata lasciando che la delocalizzazione impoverisse il Paese; c) la moneta “euro” è stata una bella idea ma applicata in forme pessime; d) la generalizzata ignoranza di [...]

12 03, 2015

Che delusione la Confindustria italiana

2015-03-12T23:41:56+01:00Marzo 12th, 2015|Categorie: Argomenti che scottano|Tag: , , , , |0 Commenti

La delusione targata Confindustria italiana Purtroppo a volte si rischia di ripersi, ma in questo caso, la vicenda è così grande e pericolosa per il sistema imprenditoriale Italia, che merita un approfondimento. QUESTI SONO I FATTI a) Un'azienda italiana paga poco meno di 2.500 euro, da diversi anni, alla Confindustria; b) la stessa azienda si rivolge a un professionista esterno per redigere il piano di marketing il quale, preso atto dell'iscrizione alla Confindustria, chiede all'Associazione per studiare i rapporti mensili/trimestrali di settore; c) la sede locale della Confindustria afferma di non poter offrire questo servizio che è [...]

3 03, 2015

La Confindustria italiana: una struttura che non sa comunicare

2020-04-29T19:11:14+02:00Marzo 3rd, 2015|Categorie: Argomenti che scottano|Tag: , , , , , , , , |0 Commenti

La Crisi di comunicazione della Confindustria italiana I fatti Un'impresa versa la sua quota d'iscrizione annuale alla Confindustria italiana: 2.500 euro scarsi che entrano nelle Casse della sede di Treviso della confederazione degli industriali. Quest'anno l'azienda decide finalmente di dotarsi di un piano di marketing e chiede alla Sede di Treviso i dati tendenziali di mercato: rapporti, grafici, proiezioni etc. La Confindustria di Treviso risponde di non essere in possesso di queste proiezioni invitando l'azienda a rivolgersi a Milano presso UNIONPLAST cosa che avviene immediatamente, godendo anche del sollecito alla collaborazione di Treviso. Passano 20 giorni e [...]