Lista articoli2020-04-29T21:46:07+02:00
505, 2021

Inflazione prossima ventura in Italia. Prof Carlini

Inflazione prossima ventura in Italia e nel mondo, ma con un forte accento sul nostro Paese. Perchè accade questo?

L’Italia ha una posizione d’indebitamento tra le più elevate del mondo (il leader in questo campo è il Giappone, ma con una differenza). E’ vero che il Giappone è altamente indebitato (al 260% del PIL) ma le obbligazioni del debito sono tutte in mano domestiche: vuol dire che il loro debito se lo controllano in Patria. Il debito italiano è nell’ordine del 160% e salirà, per il prestito dell’Unione Europea al 200% con una forte esposizione sull’estero (pare il 30%).

La posizione debitoria dell’Italia sul PIL giustifica il concetto di FALLIMENTO DELLA REPUBBLICA ITALIANA.

Si rammenta che lo sfondamento del 150% di debito sul PIL, non consente più il pagamento degli interessi sulle obbligazioni di Stato. E’ per vero che con artifizi vari, la Bce e la Banca d’Italia, hanno […]

3004, 2021

In pandemia si scrive India si pronuncia Italia. Prof Carlini

In pandemia, in aprile/maggio 2021 si scrive India, ma si pronuncia Italia, relativamente a un’impennata paurosa dell’infezione polmonare di fonte cinese.

L’India, diretta da un Primo Ministro che ha fatto della limitazione del denaro contante una crociata e missione, si è trovato in questi mesi nell’urgente necessità d’aprire la campagna elettorale. Evidentemente la riduzione del contante come mezzo di pagamento non paga. L’aver aperto a tutti gli effetti la politica tra la gente e nelle piazze, ha sviluppato l’infezione polmonare cinese in forme devastanti. Perchè accade questo?

L’India come l’Italia in pandemia ha giocato all’ottimismo. Anche nel nostro Paese c’è nel “Governo” (diretto da un non votato da nessuno) un cosiddetto “rischio calcolato” che ha portato all’apertura d’attività non necessarie. Bar, ristoranti e alberghi non sono realtà strategiche come al contrario un ospedale, supermercati alimentari, fabbriche, trasporti, agricoltura, forze armate, di polizia e Vigili del Fuoco.

Il fallimento a […]

2504, 2021

Quanti sono i disoccupati in Italia. Prof Carlini

Quanti sono i disoccupati in Italia ad aprile 2021? L’informazione è rintracciabile non facilmente anche perchè non la si vuole diffondere per esigenze d’ordine pubblico. Con la questione del benessere collettivo però passano indisturbati argomenti importanti e taciuti:

  • l’inadeguatezza della classe imprenditoriale italiana che non sa creare posti di lavoro;
  • un Governo molto modesto.

L’accoppiata o combinato disposto di gente non adeguata al ruolo, comporta un’alleanza importante nel celare le informazioni. Il Governo è diretto (ancora) da uno non eletto da nessuno (dopo il Conte ora il Draghi), non solo, NON esiste ancora una laurea in imprenditoria! La Confindustria non è stata capace di definire un percorso formativo adeguato e utile alla figura dell’imprenditore. Chi è l’imprenditore, cosa deve sapere?

Se va bene (il che non è affatto scontato) il capo dell’impresa è un ingegnere, un medico, agronomo, avvocato, economista, scienziato politico, TUTTO tranne che un imprenditore. Spesso […]

2504, 2021

Capitale proprio e capitale sociale. Prof Carlini

Capitale proprio e sociale quanta confusione che affligge gli studenti, la legge e la Ragioneria. Vediamo di dare chiarezza!

Mi si consenta una breve introduzione storica.

Negli anni Cinquanta/Sessanta chi era indebitato, era considerato un poco di buono, un soggetto pericoloso. Intervenne nel 1958 il Teorema Modigliani-Miller (oggi a fondamento della Finanza pubblica) affermando che se un imprenditore fosse indebitato, MA con quel debito sapesse produrre ricchezza tale da ripagare gli interessi sul debito e creare nuovi posti di lavoro, perchè ritenerlo “pericoloso e poco di buono””.

In effetti, per quel periodo, il Teorema Modigliani Miller ebbe ragione, ma solo per quel periodo di fine anni Cinquanta-Novanta del Novecento.

Da una condizione di rarefazione del debito di quel periodo, si è passati oggi ad un clamoroso eccesso d’indebitamento. Non ultimo il concreto rischio di fallimento della Repubblica Italiana per eccesso d’indebitamento sul PIL. Un rischio che non coglie solo l’italia […]

2104, 2021

Le riserve fanno parte del capitale proprio? Prof Carlini

Le riserve in contabilità e bilancio (ragioneria) sono poste del passivo create appositamente per proteggere l’impresa dalle perdite future. Tra le riserve c’è quella legale (articolo 2430, libro V° del Codice Civile) che è obbligatoria mentre tutte le altre restano facoltative. In realtà facoltative o no, la massa delle imprese ha certamente una riserva statutaria e straordinaria. Ovviamente l’elenco delle riserve non si limita a legale, statutaria e straordinaria, ma è molto più articolato e complesso.

La questione se le riserve siano o no parte del capitale proprio nasce in fase di riclassificazione di bilancio. Si tratta di una prassi molto diffusa a scuola e all’università quanto rara e occasionale nel mondo reale. Che stridore e dislivello/scollamento che c’è tra quanto insegniamo e poi si applica nel concreto. Ovviamente chi “ha torto” sono gli imprenditori, completamente impreparati sull’argomento, ma su questo aspetto la Confindustria educa veramente poco […]

2004, 2021

Dereck Chauvin agente di polizia che ha ecceduto

Dereck Chauvin è l’agente di polizia che ha ecceduto nelle misure di sicurezza in un arresto provocando la morte del sospetto. I fatti sono accaduti negli Stati Uniti qualche mese fa, l’agente è stato a sua volta arrestato ed in queste ore è in attesa di verdetto nel processo a suo carico. In se per se la vicenda non è eccezionale. Ci sono medici che sbagliano, insegnanti che non insegnano e avvocati che non hanno ragione nella difesa delle cause.

Cosa rende diverso l’errore di Dereck Chauvin rispetto a tutti gli altri? Il colore della pelle della vittima; tutto qui e solo questo.

E’ sufficiente questo dettaglio per “chiudere le carte” e giudicare con altri parametri l’intera storia.

Si è voluto montare un caso perchè in periodo elettorale (quindi è stato strumentalizzato alla grande).

La procedura d’arresto e immobilizzazione del sospettato, potrebbe anche essere errata e sproporzionata. Una cosa è certa, […]

1904, 2021

DAD funzionante gli insegnanti meno. Prof Carlini

DAD come didattica a distanza applicata dalla Scuola e dall’Università, nel mondo, per ovviare alla pandemia da polmonite cinese. Procedura posta in essere anche in Italia: apriti cielo! Una generazione d’insegnanti incapaci, ha scatenato la guerra facendo passare come disagio degli studenti la loro inadeguatezza allo strumento didattico virtuale. I ragazzi hanno accettato il coinvolgimento stando al gioco, del resto gli allievi sono profondamente conservatori per cui non apprezzano varianti se non spiegate e applicate con convinzione.

In questo gioco al disfattismo, c’è andata di mezzo la didattica a distanza. Attenzione che ci sono in giro insegnanti che “hanno fatto lezione” senza neppure farsi vedere dagli allievi!!! Gente di questo tipo (docenti) dovrebbero essere licenziati in tronco o destinati al servizio in biblioteca.

Nella DAD chi è mancato sul serio è il corpo insegnante, restio alle modifiche nella tecnica d’insegnamento.

Perchè i docenti sono gente che parlando di politica, […]

1804, 2021

Curricula terribilmente noiosi! Prof Carlini

Curricula noioso, noioso e ancora noioso, mamma mia che sofferenza! Possibile che i nostri giovani, così fantasiosi di fronte a tutto, poi si sciolgano in un “non so che fare” con il curricula?

Ecco dei consigli pratici:

  • curare la fotografia che spesso è pietosa! L’ideale è per un’immagine di scatto con un sorriso accattivante. Rispetto alle foto segnaletiche modello “ricercato”, meglio applicarne una con un sorriso alla Kennedy maniera, in una posizione in primo piano presa “spontaneamente” il che rappresenta decisamente un buon investimento. Per rendersi conto dell’importanza dell’immagine, è bene porsi nei panni di quel selettore che guarda 8mila foto al giorno; come si può restare in mente a un esaminatore che è assillato da foto del tipo “segnaletiche”?

 

  • un curriculum deve indicare il motivo per cui è inviato altrimenti non serve a nulla! Non bisogna lasciare all’incaricato delle selezione il compito di capire dove collocare […]
1804, 2021

Femminicidio e divorzi/abbandoni. Correlazioni. Prof Carlini

Femminicidio e correlazione a un passato familiare ricco di divorzi o abbandoni; quale il nesso? Attualmente non è mai stata svolta alcuna ricerca sull’argomento perchè non si è pensato d’indirizzare l’indagine su questo piano ritenendolo non collegato. L’opinione qui espressa è invece di correlare gli eventi.

L’Istat ci comunica che la percentuale dei divorzi in Italia ha raggiunto stabilmente il 42% delle coppie coniugate (negli Usa è al 45%).

Su quelle non conviventi non ci sono statistiche ma solo stime. Pare (ma il dato non è verificato su scala nazionale) che siamo al 60% d’abbandoni nella coppie non consacrate da un vincolo legale o religioso che sia. Vuol dire che il vincolo educa ed indirizza la coppia alla sostenibilità del rapporto sul lungo periodo.

Chiarito il primo aspetto sul significato educativo del vincolo sul lungo tempo, se ne apre un altro più drammatico: l’amore è responsabilità.

Si ama quando s’assume […]

1704, 2021

Calcolo utile nel CE. Metodo alternativo. Prof Carlini

Calcolo utile nel Conto Economico. Solitamente e giustamente l’utile emerge dal confronto tra i ricavi e i costi. Questo è un concetto che ricordiamo da 7 secoli, ovvero da quando esiste la partita doppia. Nonostante ciò esiste anche un altro procedimento per giungere allo stesso risultato che arricchisce le metodiche di calcolo utile nel CE.

Le fasi sono le seguenti:

CALCOLO DELLE ORE DI LAVORO EFFETTIVAMENTE SVOLTE

a) Un dipende lavora 2076 ore all’anno. Si tratta di un risultato che emerge moltiplicando il numero convenzionale di ore di lavoro mensili che ogni contratto indica. Facendo riferimento al numero 173 e moltiplicato per 12 emerge che un dipendente lavora 2.076 ore all’anno.

b) a questo monte ore lavorate si sottraggano 208 ore di ferie (26 giorni per 8 ore di lavoro non svolte)

c) si tolgano 32 ore di presumibile malattia all’anno (4 giorni)

d) si tolgano 58 ore di ROL permessi consentiti […]

1704, 2021

Le riaperture? avremo una nuova ondata. Prof Carlini

Le riaperture in corso per attività non necessarie, così voluto dai più partiti e anche dal governo, sono fonte di una sicura nuova fase d’epidemia. Ecco il perché:

  • sono stati vaccinati gli anziani (giustamente) ma si tratta di persone che solitamente restano in casa o sono all’ospizio. L’Italia non è vissuta dagli ottantenni, ma da altre generazioni che non sono vaccinate! Fermo restando che è sano aver iniziato a vaccinare gli anziani, resta completamente scoperta la restante parte della popolazione. In azienda, al bar e al ristorante, ci sono non vaccinati che diffonderanno il virus ai clienti e viceversa. In queste condizioni è sin troppo facile prevedere una nuova ondata. Oggi in Germania sono quasi 30mila infetti e poco meno in Francia, l’Italia dovrebbe fare differentemente?
  • il Governo si è assunto la responsabilità delle riaperture, quindi con la nuova ondata di pandemia darà le dimissioni?

  • ulteriore […]
1604, 2021

E se dovessi perderlo cosa faccio? Dice la ragazza

E se l’uomo al quale mi fossi legata lo dovessi perdere, a me cosa resta da fare? afferma la ragazza in classe ragionando con il prof.

La lezione è di ricerca attiva del posto di lavoro e il docente punta all’identificazione del giovane candidato al colloquio di lavoro con i valori e la storia dell’impresa. L’obiettivo è credere nell’azienda per sposarsi con l’organigramma e lasciarsi educare ad essere migliore alzando la produttività.

Per spiegare un concetto di questo tipo, l’insegnante chiede agli allievi: quando capite che vi state innamorando?

L’attesa del docente è per un discorso del tipo qui a seguire, che probabilmente si rivela sproporzionato per la classe che ha.

Il docente ritiene che l’innamoramento sia la conseguenza dell’indispensabilità di una donna per un uomo e viceversa. Anzi non basta!

Grazie a quell’amore si vale di più, pensa di più, capisce di più, legge di più, vale di più.

L’amore fa bene […]

1004, 2021

Capitale sociale patrimonio netto e riserve. Prof Carlini

Capitale sociale, patrimonio netto, riserve e utili portati a nuovo come d’esercizio. Apparentemente la differenza è semplice e intuibile. Le difficoltà sorgono quando si passa al RICLASSIFICATO del bilancio con il conteggio del ROE (indice di redditività del capitale proprio). Di fronte al concetto di capitale proprio si sciolgono tutte le certezze ponendo in difficoltà i nostri studenti.

Sul capitale sociale e proprio, in questo sito, si è veramente scritto molto, ma forse è sano tornare sull’argomento.

Per capire la differenza serve un Codice Civile aperto al libro V° (del lavoro) articolo 2424, Contenuto dello Stato Patrimoniale, al Passivo voce A: Patrimonio Netto.

Va segnalata un’oggettiva pigrizia dei nostri docenti e studenti nello spiegare con il Codice Civile alla mano.

Che il Patrimonio Netto sia composto da una serie di 10 voci c’è poco da dire perchè basta guardare l’articolo 2424.

All’interno delle 10 voci, la prima si chiama “Capitale” (andrebbe […]

904, 2021

Il vaccinato non avente diritto va incriminato. Prof Carlini

Il vaccinato non avente diritto dev’essere incriminato. Si tratta di dichiarazione mendace, truffa e appropriazione indebita.

Pare che su 10 milioni di vaccinati di cui solo 3 a ciclo completo, ben 2 milioni siano i non aventi diritto.

Una notizia di questo tipo è stata data, tra le righe, al telegiornale di stasera 9 aprile 2021. Se vera e confermata, esprime una mostruosità di così grande proporzioni che vale il 20% dei vaccini inoculati.

Non è possibile pensare che l’inciviltà e la barbarie oltre l’immaturità possa valere il 20% del paese. L’intero Partito democratico misura una percentuale più o meno similare. E’ troppo per pensare che sia vera l’informazione, ma capace di richiamare all’ordine.

Quello stesso ordine per cui, in paragone, chi ha la cartella esattoriale è condannato a vita e quelli che se ne sono approfittati del vaccino che gli si fa?

Questi soggetti, che pare rispondano al ruolo di […]

804, 2021

Moneta finta e vera quale la differenza. Prof Carlini

Moneta finta, che vuol dire?

E’ finta quella carta moneta che seppur stampata regolarmente dalla zecca di Stato (sotto controllo Bce) non corrisponde a pari quantità di beni e servizi prodotti e venduti. Il riferimento riguarda il cosiddetto QE, Quantitative easing, operato dalla Bce dal 2015, imitando gli americani della Fed.

Per comprendere gli estremi del problema, concettualmente dobbiamo avere, nel sistema economico, tanta moneta quanti sono i beni acquistabili. Non è mai esattamente così, le parità oscillano, ma in linea di massima, un equilibrio di questo tipo assicura la crescita economica. Compresa l’ovvia relazione che ci dev’essere tra moneta e beni, ogni variante che altera l’equilibrio ha effetti che possono essere inflativi o deflativi.

In particolare sono inflativi tutti quei passaggi che producono più liquidità del richiesto al mercato; al contrario si chiamano deflativi.

Qualcuno potrebbe affermare che questi sono concetti scolastici che applicano gli studentelli all’Università. E’ vero ma […]

704, 2021

La vaccinazione selettiva non funziona. Prof Carlini

La vaccinazione selettiva per età e categoria d’importanza non funziona. Lo dimostra l’esperienza maturata sul campo da Israele e, seppur in tono minore, quella britannica. Se volessimo ottenere dei risultati serve cambiare sistema di vaccinazione.

Necessitano centri vaccinali aperti 24 ore su 24 che agiscano su tutti i cittadini italiani senza alcuna limitazione.

Non è finita, vaccinare solo i dipendenti delle imprese è ancora errato. Va vaccinato tutta la famiglia del dipendente! Ne consegue che le imprese, se volessero applicare una normale politica di gestione del personale, agiscono sull’intero gruppo familiare del collaboratore/operaio/dipendente che sia.

Caspita quant’è difficile capire un concetto di questo tipo!

Andare al supermercato a fare la spesa vuol dire incontrare un centro di vaccinazione. Quindi andare alla Posta comporta incontrare il gazebo che vaccina e così via.

Quando in questo sito, a gennaio, s’esortò il Governo a vaccinare si pensò a 10 milioni di persone nel solo […]

604, 2021

Risolto il rischio di fallimento dell’Italia. Prof Carlini

Risolto il rischio di fallimento della Repubblica Italiana per eccesso d’indebitamento sul PIL. La finanza creativa, quella “made in Draghi” ha ancora colpito. Per quanto il tono di quanto qui scritto sia solo apparentemente scherzoso e ironico, in realtà il ragionamento è molto serio e drammatico.

Questo sito è tra i pochi che denuncia il fallimento della Repubblica Italiana per eccesso d’indebitamento sul PIL.

L’attuale e terzo governo, successivo alle ultime elezioni democratiche avvenute in Italia a marzo 2018, partì con il 134% d’indebitamento per giungere ad oggi, primavera 2021 al 160%. Certamente tutti sappiamo il perchè, tranne che dal 150% in poi la dottrina s’esprime chiaramente in termini di fallimento della finanza pubblica. Vuol dire l’impossibilità di ripagare il debito contratto e gli interessi.

Tutto ciò in un mondo normale, non nella finzione in atto.

Si finge che il tasso d’interesse sul debito pubblico italiano sia ai minimi. Lo […]

504, 2021

Inflazione prossima ventura. Un guaio. Prof Carlini

Inflazione prossima ventura rappresenta un tema già qui affrontato più volte e sempre d’attualità.

In questo ambiente di studio si ritiene imminente una fiammata inflazionistica di così grandi dimensioni, da far passare in secondo piano la pandemia da polmonite cinese.

Il ragionamento parte dalla pratica diffusa nello stampare carta moneta da parte delle Banche Centrali, senza un diretto collegamento alla pari produzione di ricchezza che la valuta/divisa dovrebbe indicare.

Mi spiego. In un mondo normale, tanta produzione, tanti beni ci sono e altrettanta moneta. Quindi c’è un diretto collegamento tra beni e quantità di moneta per comprali.

In condizioni di crisi questa correlazione beni/moneta viene meno.

Nel 2009 la FED per uscire dalla crisi ha stampato carta moneta da immettere sul mercato in dimensioni da 80 miliardi/mese. Una procedura di questo tipo si chiama Quantitative Easing (QE). Il Signor Draghi, Governatore Bce nel 2015 ha applicato lo stesso strumento per la […]

504, 2021

Il vero crimine commesso dalla globalizzazione. Prof Carlini

Il vero crimine sociale da addebitare alla globalizzazione è la disoccupazione.

Vuol dire che con il connesso e implicito atto di delocalizzazione (spostamento all’estero delle attività produttive) l’Occidente si è ritrovato in carenza di posti di lavoro. Perchè c’è disoccupazione in Occidente? La risposta è facile. I posti di lavoro c’erano e ora non ci sono. Dove si trovano quelli che prima erano posti di lavoro? all’estero!

Lascia sgomenti come i sindacati, negli ultimi 20 anni, non abbiano saputo lottare per la salvaguardia dei posti di lavoro in Occidente.

Questa critica al mondo sindacale la dice lunga sulla bassa qualità della dirigenza nei sindacati: analfabeti!

Oggi il sindacato “protegge” chi il lavoro lo ha e spesso esplica una protezione al limite del legittimo. Sostanzialmente una difesa dove non sarebbe corretto, mentre lascia completamente scoperti i disoccupati e lo sguardo su un piano Nazionale.

Come mai il sindacato non ha indetto scioperi […]

404, 2021

Il disoccupato cronico fa quanto gli si dice. Prof Carlini

Il disoccupato di lunga durata, quello che sfida gli anni su anni è un personaggio molto particolare. Studio questa categoria di persone a cui voglio un bene dell’anima da diversi anni, precisamente 21. Nel 2000 affrontai il primo corso di formazione per disoccupati e da allora ho l’onore e il privilegio di servire stabilmente questa categoria di persone.

Avendo speso ad oggi mediamente 3mila ore di formazione, in vent’anni, sulla categoria emergono dei segnali inequivocabili.

Il disoccupato non è tale perchè privo di lavoro, ma in quanto non crede in se stesso.

Il primo che non ci crede sulle proprie capacità è esattamente il disoccupato. Un pessimismo che si può “tagliare a fette”, anzi disfattismo cosmico, condito con una ipercritica su tutto e tutti. Il disoccupato è uno che critica aspramente senza offrire soluzioni. Infatti qui viene “il bello”. Ogni volta che esorto i senza lavoro a smettere di […]

104, 2021

Entrando in era post globalizzata. Prof Carlini

Entrando in era post globalizzata la Cina decade come colonia produttiva e d’importanza politica quanto militare: evviva, era ora!

Traspare senza alcuna riserva, da queste parole, una decisa posizione anti cinese; come potrebbe essere diversamente? La Cina è una dittatura comunista, il suo posto non è nel mondo civile moderno, ma come dittatura relegata alla notte della storia. Liquidato con quattro parole il mostro cinese e comunista, resta la globalizzazione orfana del suo principale attore. Questo perchè si sono creati dei sinonimi tali che globalizzazione significa delocalizzazione quindi disoccupazione e infine Cina.

Globalizzazione sta a delocalizzazione come la disoccupazione è al made in China.

Una tale dinamica è stata finalmente capita in Occidente (quanto tempo c’è voluto per prenderne coscienza)

Non solo. Entrando in era pandemica (2020-2025) sono stati capiti anche altri concetti. Per la sicurezza dello Stato, la Nazione deve mantenere l’autosufficienza su alcuni passaggi strategici. Il riferimento è […]

2903, 2021

Un Italia così distante dalle Ue. Prof Carlini

Un Italia che non è nell’Unione Europea ma fuori dalla Ue, alla faccia di tutti gli europeisti a spasso per il Paese. E’ la conclusione che emerge leggendo il quotidiano economico Il Sole 24 Ore di lunedi 22 febbraio 2021.

Esaminando le diverse e numerose grafiche che il quotidiano offre, sorge una domanda: ma siamo certi che l’Italia faccia parte dell’Europa? Il riferimento qui è verso la Ue, che raggruppa solo 27 paesi non con il continente Europeo che di stati ne ha ben 45.

Lo studio pubblicato esordisce con il divario tra giovani conviventi con i genitori in Italia (al 64,3%) rispetto i coetanei europei (48,2%). Mamma mia che divario!

Non è finita: l’istruzione. Un Italia che ha laureati al 27,6% contro la base europea al 41,6%.

L’insieme di questi paragoni è ben sintetizzato nelle pagine che seguono:

2703, 2021

La Cina è una dittatura! nessuno se n’è accorto?

La Cina è una dittatura comunista come ogni partito di quel genere è nel mondo, compreso il PCI e la derivazione in Partito “democratico” in Italia. Come mai ci si stupisce ancora? Com’è possibile mettere la testa dentro la sabbia per ignorare l’ovvio?

La questione che la Cina è una dittatura non sorprende più di tanto, quanto il farci affari insieme!

Che vergogna sapere che la Cina è il primo partner commerciale della Ue (anno 2020). Un qualcosa che disturba la quiete democratica della comunità.

Com’è possibile che la civile e matura Europa, riunita nell’Unione, s’affidi a una dittatura comunista come partner commerciale?

Purtroppo una sensibilità di questo tipo è soffocata all’interno del tessuto culturale comunitario. Già questa censura, di fatto, ha guastato i rapporti con gli Stati Uniti. E’ pur vero che la Cina, come nazione industrializzata, è stata “inventata” dagli stessi americani a guida Kissinger dal 1973 ma […]

2603, 2021

La debolezza di un governo che vorrebbe essere forte. Vaccini

La debolezza di un governo che ci prova, tenta ma non riesce per assenza di capacità di comando. Il giudizio è così severo e diretto alla luce di ben 29 milioni di vaccini “scoperti” nei pressi di Roma in uno stabilimento AstraZenica.

29 milioni!

Un Governo di quelli che sanno governare, avrebbe agito in forma fulminea.

Firmato un assegno, avrebbe ritirato tutti i 29 milioni di vaccini senza indugio.

Senza appropriazione indebita o sequestro per pubblica necessità (che sarebbero possibili) ma onestamente pagando, il Governo avrebbe dovuto rilevare in un colpo solo l’intero lotto di vaccini.

Questo non è avvenuto, perchè?

La debolezza dell’intero impianto di Governo è palese. Il punto però non si ferma qui.

Chi non ha il piglio di pagare e ritirare l’intero lotto di vaccini, ha anche la capacità di gestire il Paese in una fase critica di fallimento della Repubblica italiana per eccesso d’indebitamento sul PIL?

Ecco il punto.

Si […]

2503, 2021

Margine di struttura calcolo. Prof Carlini

Margine di struttura, diversi criteri di calcolo. Questo studio è il numero 2 di una serie, il precedente spunto è stato pubblicato con al riferimento:

https://www.giovannicarlini.com/margine-di-struttura-calcolo-e-prassi-prof-carlini/

Ora si passa alla fase del calcolo.

METODO 1

Come consiglia il prof Devastato nel suo testo, il metodo più rapido è stabilire quale sia la tipologia d’impresa. Nel caso di un’industria (manifatturiera) solitamente il “peso” delle immobilizzazioni è pari al 55-60% del capitale investito. Con i dati in nostro possesso il 55% di 16.000.00 è pari a 8.800.000 

METODO 2

Indotto dalla riflessione sugli studi del prof. Devastato, è stata fatta una scoperta casuale. Erroneamente considerati i dati forniti dal testo dell’insegnante, si è pervenuti ad un’altra formulazione del margine di struttura. Questa nuova impostazione si presenta nel seguente modo:

Capitale proprio – Immobilizzazioni = – il leverage moltiplicato per l’unità di misura del bilancio.

Caso concreto:

il capitale […]

Torna in cima