Lista articoli

Home/Lista articoli
Lista articoli2020-04-29T21:46:07+02:00
2011, 2020

CC art.2423bis comma 2 Penultimo atto. Prof Carlini

CC art.2423bis comma 2, penultimo passaggio d’approfondimento del metodo retroattivo. Ovviamente per leggere e comprendere le dinamiche qui descritte vanno letti i precedenti studi già pubblicati sull’argomento.

L’ultimo studio, “l’atto terzo” si è concluso descrivendo solo le voci del documento più ostico dell’intera procedura: il PROSPETTO DELLE RISERVE.

Per riordinare l’argomento i concetti sono stati distinti per fasi. In questo momento siamo già entrati nella fase 3 di 4.

Il PROSPETTO DELLE RISERVE, come noto, è strutturato su 4 voci che qui si replicano:

  • Riserve di utili all’inizio dell’esercizio, informazione che va specificata per singolo anno. Vuol dire riferita all’esercizio dove si cambia il sistema di calcolo (ammettiamo 2020) e l’ultimo anno dove è stato applicato il vecchio regime (il 2019). Dove si prendono i dati? Il valore 2020 è pari a quello del 2019 (che emerge naturalmente dalle scritture) aumentato dell’utile conseguito in quell’anno (conseguito con […]
2011, 2020

CC art.2423bis comma 2. Atto terzo. Prof Carlini

CC, ovvero Codice Civile, all’articolo 2423bis qui in approfondimento nel suo terzo studio presente in questo sito.

Questo approfondimento concerne il metodo retroattivo.

Si era rimasti alla costituzione della “Riserva di utili” che deriva dal minore utile ri-conteggiato nei precedenti CE. Il minor utile emerge dall’aver inserito gli interessi negativi, in CE, della costruzione in economia in atto nei primi 3 anni di questo progetto di cui ora siamo al quarto. Con questo inserimento nel CE, l’utile per forza di cose scende, perchè si carica quegli interessi che prima erano dentro la costruzione in economia. La somma dei singoli importi in meno di utile per 3 anni determina la riserva. 

In pratica: anno 1, minore utile per 10, anno 2 minor utile per 7, anno 3 con meno 8, la riserva sarà: 10 + 7 + 8  = 25

Il calcolo della riserva possiamo definirla FASE 1.

Calcolata la riserva serve, nel bilancio […]

2011, 2020

Art 2423bis comma 2. Il seguito. Prof Carlini

Art 2423bis comma 2 rappresenta il seguito di un precedente studio già pubblicato in questo sito. Mentre nella prima analisi la concettualizzazione è stata generica, qui entra nel dettaglio. Riprendendo il doppio disposto OIC 29 più lo IAS 8, per cui IL CAMBIAMENTO DEL CRITERIO DI VALUTAZIONE non va solo illustrato in Nota Integrativa, ma deve emergere dai conti del bilancio, si rammenta che ci sono due criteri d’elaborazione:

  • metodo retroattivo;
  • e il metodo prospettivo.

Si è anche aggiunto che il secondo criterio non crea alcuna difficoltà perchè è da quel momento che inizia la variante applicata. Completamente diverso è invece l’onere e il carico di lavoro che emerge dal primo criterio. Ultima battuta, il metodo retroattivo è stato qui definito un atto di masochismo puro.

Nel dettaglio del metodo retroattivo s’immagini una costruzione in economia. Come noto partecipano alla determinazione di questo costo sia le spese dirette, […]

1911, 2020

Articolo 2423bis Codice Civile comma 2. Prof Carlini

Articolo 2423bis del Codice Civile, libro V° comma 2: il cambiamento dei criteri di valutazione. In discussione è la comparabilità dei bilanci d’esercizio aziendali negli anni. Perchè tale comparabilità sia garantita serve OMOGENEITA’ nei principi di valutazione adottati. Come recita il comma 1 di questo stesso articolo 2423bis, non possono essere modificati i criteri da un anno per l’altro. 

Però, c’è sempre un però in ogni atto della vita. Interviene, a questo punto, il comma 2 che consente DEI CAMBIAMENTI. Concetto ribadito dall’OIC 29  che si basa su 3 criteri:

  • eventuali nuove disposizioni di legge da applicare;
  • nuovi principi contabili;
  • per garantire una migliore rappresentazione dei dati in bilancio.

Casi concreti per cambiare sono ad esempio:

A – l’azienda che passa da una bassa ad altra intensità di movimentazione delle merci in magazzino. Ciò vuol dire dismettere il criterio di valutazione a “costo specifico” per passare a LIFO o […]

1911, 2020

Incrementi per lavori interni A4 e B.II.5 Prof Carlini

Incrementi d’immobilizzazioni per lavori interni. Si tratta di un argomento squisitamente contabile, di ragioneria, nella redazione del bilancio d’esercizio. Nel Conto Economico, “amichevolmente” qui indicato come CE, la dinamica è descritta alla voce A4 nell’ambito del valore della produzione. In CE ci vanno i costi sostenuti nell’anno per la realizzazione dell’opera. Invece nello Stato Patrimoniale, detto SP, alla voce B (immobilizzazioni, II° “secondo romano” (materiali) voce 5, c’è l’intero importo già speso per quell’opera negli anni precedenti.

Per spiegarsi, stiamo osservando che l’azienda spende, ma quel denaro aumenta il valore dell’impresa motivo per cui è sia nell’attivo dello SP sia nel Valore della produzione del CE.

Una spesa d’investimento!

Si tratta di quel caso dove s’edifica un muro o si costruisce un macchinario anzichè acquistarlo dal mercato.

Un’azione per lavori interni, di GRANDE PREGIO in un’azienda, perchè apre alla ricerca e sviluppo e alla futura brevettazione d’altre opere […]

1911, 2020

Bar alberghi e ristoranti falliscono perchè? Prof Carlini

Bar alberghi e ristoranti falliscono con estrema facilità in era di polmonite cinese. Perchè? E’ semplice, si trovano nel tratto elastico della curva di domanda. Una spiegazione di questo tipo non dice nulla alle persone che non hanno studiato economia, mentre spiega tanto agli studenti  e ricercatori. Di che stiamo parlando?

In Economia si definisce ELASTICITA’ la reattività della domanda al prezzo.

Come quest’ultimo cresce si comprano meno pezzi e viceversa. Fin qui nulla di speciale.

Si osservi il grafico qui allegato della curva di domanda.

Chiarito il meccanismo iniziale, serve un’ulteriore specifica che introduca il concetto di ELASTICITA’.

Per misurare l’elasticità della curva di domanda, serve disegnare una bisettrice nel piano cartesiano. Si ricorda che è bisettrice quella retta che spezza l’angolo retto in 2 parti uguali di 45°.

Tale bisettrice impatta con la curva […]

1811, 2020

Deroga art 2423 comma 4. Studio2. Prof Carlini

Deroga art 2423 comma 4, secondo intervento di riflessione e studio, dopo uno già pubblicato introduttivo sull’intero argomento.

Si è già detto che la DEROGA è facoltativa per chi redige il bilancio e comunque, il luogo di spiegazione, resta la Nota integrativa. 

Elencare i casi in cui sia possibile derogare è veramente difficile.

Ricorrendo all’aiuto delle norme nazionali OIC, (in particolare il numero 11) si declina in concetto di RILEVANZA in riferimento ai destinatari del bilancio. Un concetto già esplorato delle IASB in ambito internazionale. Nasce in questo modo il primo aspetto dei due da considerare in ambito di deroga art 2423.

LA RILEVANZA.

A chi interessa il bilancio? e in particolare che tipo d’interesse deve portare questo personaggio “interessato”? L’OIC 11 ci risponde che l’interesse è riferito ad apportatori di capitale attuali e potenziali

Non basta però un solo e primo criterio, ne serve […]

1811, 2020

Deroga art.2423 CC comma 4. Prof Carlini

Deroga art.2423 del Codice Civile, comma 4, quando le informazioni sono irrilevanti.

Nel precedente studio, già pubblicato sull’argomento, sono state già elencante le fonti e tipologie di deroghe (sono tre). Ora si analizza in dettaglio il comma 4.

Innanzitutto va precisato che si tratta di una FACOLTA’ e non obbligatorietà.

E’ degno di nota precisare che ci sono 2 impostazioni sul concetto di deroga. C’è una prospettiva UE che è diversa rispetto a quella nazionale.

Per la Direttiva UE 34/2013 (applicata in Italia con il DL 139/2015) non c’è obbligo quando irrilevante. Nell’applicazione e traduzione italiana invece il “non rilevante” è posto prima dei principi contabili. L’irrilevante (o non rilevante) è stato considerato più importante e quindi possibile rispetto ai principi di:

  • rilevanza;
  • continuità;
  • competenza;
  • prudenza.

Si tratta di un’impostazione più estensiva e liberale, rispetto quella UE, lasciando spazio a 4,5 milioni d’imprese (tante sono in Italia) tutte con […]

1811, 2020

Deroga art. 2423 commi vari. Ragioneria. Prof Carlini

Deroga, ovvero derogare, deviare da un percorso stabilito. Come noto e purtroppo, sul bilancio d’esercizio non gravano solo regole di ragioneria (accettabili) ma anche e troppe norme di legge. In pratica il bilancio è stato snaturato diventando spesso più un discorso legislativo che contabile. In questa violenza, ai danni della chiarezza di bilancio, si verificano molti eventi sui quali ragionare.

L’eccesso di leggi sul bilancio non rende questo documento meno “falso” di quanto non sia.

In ambito formativo ci sono degli abusi.

L’insegnate di contabilità, specie nel contesto universitario, frequentemente e con volontà, perchè non preparato sul tema, sbanda dal suo percorso, impelagandosi nella sfera giuridica del bilancio. 

Abbiamo troppi insegnanti di bilancio che provengono dai licei anzichè dal Ragioneria!

Questo è un danno.

Un danno perchè abbiamo studenti universitari d’economia che non sanno redigere un bilancio, ma ne sanno molto sui dettagli di legge. Un tale […]

1711, 2020

Inflazione devastante alle porte. Prof Carlini

Inflazione devastante alle porte di fronte a noi. Studi di macroeconomia del prof. Carlini.

Di che stiamo parlando e perchè?

Negli ultimi anni, nel mondo accademico, in ambito economico, ci siamo accapigliati tra noi discutendo se e come dovesse arrivare un’ondata inflazionistica. Il motivo di questo aspro confronto è stato motivato dalle politiche di “fabbricazione del denaro” dette Quantitative easing in atto dal 2015.

Stampare moneta al ritmo di 80 miliardi al mese e distribuirla ai paesi a rischio di fallimento come Italia, Spagna e Grecia (già fallita) ha effetti inflazionistici? Ecco la discussione. 

Qui vanno distinti due ambiti.

Se il denaro viene impiegato in un mercato depresso e distrutto da una guerra, ad esempio, l’effetto inflazionistico è ridotto seppure presente.

Quando invece, le stesse cifre vengono immesse su un mercato maturo e di benessere, come quelli attuali, l’effetto inflazionistico è certo.

Lo scontro tra le due opposte tifoserie d’economisti è […]

1611, 2020

Corso micro lezione 4. Il danno. Prof Carlini

Corso micro lezione 4 ha un’introduzione qui scritta totalmente sganciata dal testo della lezione. Sostanzialmente le nozioni della lezione per chi deve studiare è qui sotto allegato, mentre l’introduzione allarga la mente su aspetti di macroeconomica che tutti sanno ma nessuno vuole solo sentir dire.

I giorni di chiusura attività che stiamo vivendo in Europa, mi ricordano le domeniche con targhe alterne degli anni Settanta.

Allora il prezzo del petrolio salì del 400% nel 1974 per replicare nel 1978. Gli arabi vollero scaricare sugli Occidentali la perdita militare nel conflitto contro lo Stato d’Israele. La vendetta fu quadruplicare il prezzo del petrolio.

Con incrementi di quel tipo, le attività si fermarono e l’Occidente rimase fermo. Più o meno come oggi per la pandemia da polmonite cinese.

Dal ricordo degli anni Settanta alla situazione d’oggi, la mente salta al prossimo (non lontano) futuro. Vedo un pari blocco […]

1311, 2020

Imprenditore impreparato. Prof Carlini studi aziendali

Imprenditore impreparato; un peccato mortale che costa la vita all’azienda. Vuol dire che, nonostante ci siano anni e anni di lavoro speso dentro l’impresa, l’imprenditore non impara se non studia.

E’ un errore pensare che la pratica e il lavoro corrispondano a cultura e formazione.

Servono almeno due esempi per spiegarsi.

CASO A: QUELLI CHE SANNO TUTTO. Capita spesso d’incontrare persone che affermino: noi siamo qui da 50 anni, cosa ci vuole dire Lei rispetto alla nostra esperienza? E’ chiaro che con soggetti di questo tipo non si fa nulla o poco: infatti queste persone sono poi quelle che chiudono l’azienda. Sono stati esaminati molti eventi di questo tipo. Le imprese mal dirette chiudono e in particolare quelle che si barricano dietro le esperienze passate, vissute dai nonni o genitori già imprenditori.

CASO B: QUELLI CHE INSISTONO SULLA PROBLEMATICA SENZA VOLER ESAMINARE LE CAUSE:  C’è anche un’altra […]

1211, 2020

Pandemia da polmonite cinese. Quelli preoccupati

Pandemia da polmonite cinese, un caso da studio.

E’ veramente interessante analizzare il comportamento non logico (sciocco) delle persone in occasione di questa pandemia.

Fa sorridere per la stupidità quella coppia, intervista dalla TV, che si dichiara preoccupata ed è scesa al bar per prendere un caffè. RAGAZZI MA IL CAFFE’ TE LO FAI E BEVI A CASA! Perchè abbiamo gente che è costata 6.500 euro per singolo anno scolastico ed è così impreparata?

Probabilmente è gente che non legge più un libro da anni (forse non ha mai letto).

ATTENZIONE CHE E’ FACILE CADERE NELLA NOIA (che è una malattia) E IN COMPORTAMENTI NON RAGIONATI.

Poi ci si chiede: ma dove ho preso il virus? Chissà!

La regola è restare dentro casa senza uscire se non per motivazioni necessarie. Qui abbiamo la gente che affolla i supermercati “per farsi due passi” e 9mila infetti al giorno in Lombardia.

Possibile che […]

1211, 2020

Motivazioni al rifiuto di assistenza al terziario. Prof Carlini

Motivazioni al rifiuto d’assistenza pubblica alle sorti del terziario italiano, in seguito alla pandemia da polmonite cinese.

Uno studio similare è stato pubblicato ieri in questo sito. L’intervento di un lettore, il Signor Massimo Rebessi, che ovviamente si ringrazia, ha però messo in luce il bisogno di motivare meglio il rifiuto.

Oltre ai più aspetti che saranno qui ricordati, il concetto ruota intorno all’importanza per la Nazione che assume una certa attività.

Quando un’attività economia è importante per il Paese? 

E’ importante quel settore economico che assume un ventenne per portarlo a pensione a 65 anni. Questo è un primo passaggio.

A seguire se produce reddito e quindi paga le tasse.

Non ultimo la certezza del diritto nella busta paga, il contratto e qualità di ambiente di lavoro.

Non è possibile escludere anche il peso sulla bilancia commerciale in termini di export.

Ancora non è finita: quanta ricerca e sviluppo con annessi […]

1111, 2020

Perchè non sostenere bar e ristoranti. Prof Carlini

Perchè non sostenere bar, ristoranti e alberghi nella crisi da polmonite cinese? Il ragionamento emerge in occasione di una lezione di macroeconomia discutendo di propensione marginale al consumo.

Come noto il consumo C in macro si divide in 2 valori. C zero che corrisponde al consumo svolto da chi è senza reddito ma comunque consuma. A cui si aggiunge “c” minuscolo che rappresenta la parte del reddito spesa. Cosi abbiamo un cYD che vuol dire:

c = propensione marginale al consumo;

YD = reddito disponibile dopo aver pagato le tasse.

Un 0,8YD vuol dire che in quella società si spende l’80% del reddito disponibile. Potrebbe anche essere che in una Nazione ci possa essere un 0,7YD (il 70%) o lo 0,9YD e così via.

Come si nota immediatamente, la “c” oscilla in uno spazio che si colloca tra l’1 (tutto speso) e lo zero (nulla è speso).

Fin qui la parte concettuale […]

1111, 2020

Corso micro lezione 3 Prof Carlini

Corso micro lezione 3 del Prof Carlini prosegue il suo sviluppo. In questa lezione il supporto grafico è determinante e molto più accentuato rispetto alle precedenti 2 lezioni; perchè?

L’idea che anima queste lezioni è quella di realizzare un “fumetto di microeconomia”.

Come si legge Tex Willer, dovrebbe essere altrettanto possibile seguire a puntate la microeconomia grazie a grafici immediatamente intuitivi. 

Ecco un concetto nuovo: rendere intuitiva la materia anzichè complessa e per pochi iniziati.

Con questo specifico intento si apre la lezione 3.

I punti focali di questa lezione sono diversi:

a) concetto di surplus. In questa lezione si spiega tecnicamente e graficamente il concetto ma resta la questione: che cos’è il surplus? Tanto per iniziare riguarda sia il compratore sia il produttore. Graficamente e “geograficamente” si tratta dell’area contenuta in uno spazio ben preciso. Per il consumatore il surplus corrisponde all’area che si trova sotto […]

1011, 2020

Corso micro lezione 2 Prof Carlini

Corso micro lezione 2 si focalizza sul costo o ricavo marginale, perchè rappresentano in quest'era del mondo economico e del produrre l'elemento d'analisi per capire quanto fermare la produzione prima che incappi in costi crescenti. Non pare possibile ma la massa delle imprese non conosce questi dati.

1011, 2020

Corso innovativo di micro e macro. Prof Carlini

Corso innovativo di micro e macro del Prof Carlini Giovanni come apertura della dottrina alla realtà coniugando concettuale con cronaca. Lo scopo è trasformare studenti in spettatori coscienti e critici della vita moderna capaci di sapersi esprimere con idee proprie.

811, 2020

Un’America ora debole debole debole. Prof Carlini

Un’America che ora, con la “nuova presidenza democratica”, è più debole di prima. Perchè? le motivazioni sono diverse.

Il primo aspetto che spiega la debolezza sociale e politica degli Usa riguarda la questione razziale.

L’America discutendo del suo futuro (a 4 anni) ha ceduto alle questioni relative a 1 comunità, quella nera, rispetto ad altri aspetti più articolati e complessi che riguardano il Paese.

Il malessere dei neri è storico e non si dica che lo Stato non abbia fatto nulla! Dai tempi della presidenza Johnson, già negli anni Sessanta, la comunità nera è agevolata in ogni parte e con una pioggia di sussidi che generazione per generazione le famiglie nere si portano dietro. Un concetto già spiegato in questa sede. Il nonno disoccupato, lascia al figlio un incentivo che passa al nipote.

Il problema nero, ma in realtà il problema dei latini, come quello degli asiatici e […]

611, 2020

Come interpretare la spaccatura elettorale USA

Come interpretare una spaccatura così importante, non solo nel corpo elettorale statunitense, ma proprio nell’America come popolo? E’ in atto un cambio dei tempi. La sonnecchiante globalizzazione è tramontata (non è più al tramonto) da cui emerge (precedentemente allagata e sommersa) la crudezza dello scontro.

Uno scontro che ha animato tutto il Novecento.

Lo scontro tra una visione democratica e liberale contro quella di sinistra, comunista.

Prima la sinistra e il comunismo era impersonato dalla Russia, oggi è la Cina. Cambia l’attore, resta lo scontro. 

Il biden (qui scritto in minuscolo per mancanza di rispetto) è per la delocalizzazione e quindi la globalizzazione (pro Cina) mentre Trump, Donald Trump è contro la globalizzazione e per la dignità nazionale.

La dignità nazionale è il nuovo linguaggio.

In ambito europeo, ci sono 46 Stati di cui 28 uniti nella Ue.

Segnali di frizione ci sono anche in quella […]

511, 2020

Addio Chiesa di Roma filo cinese comunista. Prof Carlini

Addio Chiesa, disinteressato a dare soldi, frequentare le messe e qualsiasi contatto con la Chiesa Romana apostolica di Roma. Ovviamente toccherà entrare in Chiesa per un matrimonio o battesimo, ma la chiusura verso la Chiesa filo comunista dell’attuale Papa Bergoglio è totale.

Questo è il risultato di una Chiesa di Roma affollata d’immigrati islamici e disertata da cattolici occidentali.

Ciò che lascia veramente perplessi è che ogni regnante/tiranno, nella storia è stato spodestato per molto meno. Abbiamo Re ghigliottinati, altri esiliati o peggio trucidati e al Papa Bergoglio non accade nulla. Stiamo aspettando che muoia di vecchiaia, ma non è una soluzione. Il regnante che regna s’espone alla reazione dei suoi sudditi. Verso il papa filo comunista e cinese nessuna reazione.

Non si tratta d’incitazione a crocifiggere che ha tradito la missione della Chiesa di Roma, ma di una […]

511, 2020

Triste l’America del biden (in minuscolo) Prof Carlini

Triste è l’America di un biden, scritto appositamente in minuscolo per profondo disprezzo. Il biden è pro-China, allo stesso livello del pontefice comunista in Vaticano. Sono entrambe figure che purtroppo influenzano un’era di grande crisi e incertezza sul modello di sviluppo. Indubbiamente questi soggetti hanno potere e lo sfruttano, ma appaiono come attori di un teatro vuoto. Una pellicola che gira in un cinema chiuso per assenza di prospettive. Si, ci sono, ma è come se non ci fossero. Il Papa, biden, il non eletto da nessuno Giuseppe Conte in Italia sono attori senza parte.

Perchè il biden riceve disprezzo? Si tratta di un soggetto globalizzato, quindi di sinistra, aperto alla delocalizzazione. La delocalizzazione arricchisce i ricchi (i padroni, gli imprenditori, quelli che stanno già bene). Al contrario Trump e il “trampismo” con i dazi protegge il mercato nazionale, è contro la Cina comunista e persegue il […]

311, 2020

Italia base logistica dei terroristi? E’ possibile.

Italia base logistica del terrorismo europeo? e’ possibile, però qui sorge una responsabilità precisa: chi vuole l’immigrazione clandestina? Servono i nomi per riconoscere le responsabilità.

C’è il Vaticano nella persona del pontefice, il Papa Francesco è scatenato sull’argomento come se fosse una questione vitale per la Chiesa stessa.

Dopo il Papa c’è il Partito Democratico che cerca incessantemente nuovo elettorato negli immigrati per destabilizzare gli equilibri nazionali.

Con il PD si riconosce l’intera banda di ONG, cooperative etc.

A quest’associazione tra Vaticano e PD, in fondo a delinquere perchè favoriscono apertamente un reato, risponde il Governo. L’esecutivo dispone per un apparato di Polizia non esistente ai fini dell’immigrazione. Con una forzata accoglienza la Nazione, frontiera della Ue, non filtra nulla.

La recente vicenda del terrorista tunisino che ha colpito a Nizza, passato per Lampedusa qualche settimana prima, la dice lunga. Addirittura il Ministro degli Interni, la Signora Lamorgese afferma:

311, 2020

Lavoro agile1 anzichè smart working. Prof Carlini

Lavoro agile1 rappresenta lo studio successivo a quanto già pubblicato al titolo: Lavoro agile anzichè smart working. Prof Carlini

Il tema è di grande attualità motivo per cui nasce questa serie d’analisi.

E’ stato già chiarito che c’è un lavoro agile nella PA (pienamente normato e con aggiornamenti continui) e un’applicazione nelle aziende private in richiamo al CCNL. 

Inoltre è altrettanto chiaro che per passare dal lavoro in presenza a quello distaccato, serve UN PATTO integrativo al contratto di lavoro che specifichi le nuove condizioni.

Questo PATTO è necessario sia nella PA sia nel mondo privato. 

Sulla distinzione tra telelavoro e lavoro agile serve questa precisazione.

E’ telelavoro quello condotto da casa (comunque esterno all’impresa-ufficio) NELLO STESSO ORARIO DEI COLLEGHI. Non solo, il dipendente utilizza sistemi informatici dell’azienda che interagiscono direttamente con il sistema informatico dell’ufficio. Potrebbe anche essere che l’operatore (il dipendente) usi un suo […]

311, 2020

La dignità della buona fede: bravo Trump!

La dignità della buona fede vuol dire che ci sono persone oneste in entrambi gli schieramenti. Il politicamente corretto impone che chi la pensi diversamente sia retrogrado, fascista, ignorante e razzista. Perchè un razzista dovrebbe essere automaticamente il male? Altra domanda: perchè un fascista dovrebbe anch’egli essere male? Non è finita, altro questo: perchè una persona di destra dev’essere in mala fede?

Questi automatismi, per cui trovarsi da un parte della barricata comporta automaticamente essere nel giusto, sono stati posti in discussione dal Presidente Trump.

Bravo, ben fatto Presidente Donald Trump. 

Il giusto non è a sinistra e neppure a destra. La suprema verità non appartiene ai democratici come ai repubblicani.

Guardando la TV, come al solito, per screditare il Presidente Trump, si cita un Suo passaggio in un discorso. Il Presidente afferma che ci sono persone “giuste” sia da una parte sia dall’altra. Il […]

Torna in cima