Lista articoli2020-04-29T21:46:07+02:00
2809, 2022

Il costo aziendale in base alla composizione umana

Il costo dell’impresa, ovvero quanto è necessario spendere affinché la struttura risponda alle necessità (bagni, uffici, strutture) cambia a seconda di chi le utilizza. Probabilmente si tratta un concetto noto a tutti per logica, ma applicato da pochi. Cosa vuol dire in pratica? Significa che un’azienda che si vuole basare per scelta (ce ne sono parecchie in giro) su personale molto giovane, costa di più rispetto a quella che ha saputo graduare l’età/esperienza del personale.

Solitamente chi “vuole giovani da formare” in realtà li sfrutta. Si tratta d’aziende che vogliono ottenere tanto per pagare poco. Questo concetto non è particolarmente condiviso perchè confluisce in una forma di spreco e sfruttamento dell’entusiasmo giovanile.

Entusiasmo che comunque non paga perchè costa come esperienza in meno non maturata.

La persona senza esperienza costa di più di una con esperienza.

La somma di bravi e volenterosi giovani comporta un prezzo del fattore umano che […]

2809, 2022

Evasione dal voto. Quel 38% che non ha votato

Evasione dal voto politico, come appena pubblicato in questo sito, abbiamo un 38% d’immaturi che non si sono espressi tramite il voto politico; sono troppi!

Questo studio non è la fotocopia di quanto già pubblicato poche ore fa, in questo stesso sito Web, sullo specifico argomento.

Già questo -38% è stato classificato come inadeguato e immaturo, quindi assente dalla scena politica. Gente che è stata bruciata sul piano della civiltà sociale e politica. Fin qui non ci sono dubbi, ma il problema non è risolto.

Abbiamo una zavorra sociale che per quanto non voti, pesa e rallenta la Nazione. Sono quelli che criticano, i disfattisti che non possiamo fucilare (peccato).

Con queste parole si chiarisce che chi scrive non è affatto a favore di questa “gente”. Come si comporteranno gli immaturi che non hanno votato? Immaginando che il 10% tra presenza all’estero, lavoro, malattia, ricovero, carcerazione, vecchiaia, problemi di deambulazione […]

2809, 2022

Dove si trova il 38% che ha evaso il voto alle politiche?

Dove si trovano quegli italiani che non hanno votato alle elezioni politiche svolte pochi giorni fa? ATTENZIONE che il 38% rappresenta un valore eccessivo rispetto a quanto tollerabile per la stabilità della Nazione.

Un’evasione dal voto al 38% indica un distacco del cittadino dalla Nazione.

Perchè gli italiani si sono così allontanati dallo Stato?

Per essere realistici e pratici, la colpa non va ricercata nei cittadini, ma nella gestione delle Istituzioni.

Chi si fida della Giustizia e dell’operato dei magistrati? Oltre alla pompa pubblicitaria, in realtà nessuno si fida dei magistrati.

Non è finita, chi ha fiducia e considerazione nel fisco? Andando più a fondo, possibile che ci siano 20 milioni di cartelle esattoriali su 55 milioni d’italiani più 5 d’immigrati regolarizzati più 5 d’immigrati clandestini a piede libero?

La Scuola pubblica? Mamma mia! Non sanno neppure usare la mascherina di protezione quando gli infetti hanno un balzo del 400% tra il […]

2809, 2022

Abrogando la RAI e la Ue. La liberazione d’Italia

Abrogando la Rai e l’onnipresenza della Ue (Unione Europea) si libera l’Italia; finalmente!

La Rai non svolge un servizio pubblico ma di parte, ne consegue che se la paghi chi appartiene a quella parte (PD e sinistra in genere).

IO NON VOGLIO PAGARE LA RAI PERCHE’ E’ DI PARTE!

Esistono altri canali che sono gestiti da 5mila dipendenti contro i 15mila della RAI a parità di ore di trasmissione. Perchè il maggior costo deve ricadere sui cittadini? La RAI va rivista nel senso d’abolire il canone televisivo obbligatorio, chi se la vuole guardare paghi, ma si lasci libero chi non si riconoscere nelle forzature sinistroide che la caratterizzano.

La Rai è una scelta, venga pagata da chi la vuole sopportare. Abrogando la RAI la Nazione respira.

Una volta c’era l’Alitalia, altro carrozzone di Stato e ha fatto la fine che meritava; ora è il turno della RAI.

Togliendo l’ente televisivo di Stato […]

2709, 2022

Infetti oggi 44.878 ieri 10.008. La polmonite cinese.

Infetti d’oggi pari a 44.878 con 64 morti contro quelli del giorno prima pari a 10.008 e 32. Caspita!

Probabilmente la scuola sta svolgendo la sua funzione di diffusione dell’infezione. Una scuola dove senza coscienza si è deciso di non usare la maschera di protezione. Ora, però, oltre all’immaturità della Scuola, in tutta franchezza per strada solo il 10% si protegge dall’infezione di polmonite cinese, il resto s’espone tranquillamente al contagio.

Perchè le persone sono così sprovvedute?

Qui non si tratta d’essere di destra o sinistra, ma maturi o immaturi.

Solo 48 ore ho provveduto alla vaccinazione numero 4 contro la polmonite cinese; gli altri spesso non hanno neppure le 3 vaccinazioni e non si proteggono. Che cosa sta accadendo e perchè tanta immaturità?

Certamente la Scuola ha la sua netta responsabilità nell’immaturità sociale, ma questo dettaglio è parte di una mancata politica di cura del rapporto Stato-cittadino.

I Governi di sinistra […]

2709, 2022

Concetto e prassi di EMERGENZA. Prof Carlini

Concetto e applicazione pratica dell’emergenza. Cosa vuol dire essere in emergenza?

Tanto per cominciare, aprendo al ragionamento, chi riguarda lo stato d’alterazione della procedura standard? Coglie una persona, un gruppo o tutti quanti?

Quindi l’emergenza attacca 1 azienda, un comparto produttivo, una regione intera oppure si colloca a livello nazionale/internazionale?

Sono le prime domande necessarie per capire e delimitare lo spazio dell’anomalia che si viene a creare che noi chiamiamo “emergenza”.

Molto spesso accade che quella che chiamiamo “emergenza” in realtà è una mancata previsione dell’anomalia.

Mi spiego.

La pandemia da polmonite cinese, di cui qualche cenno c’è stato a novembre 2019 si è conclamata a febbraio 2020. Questa è un’emergenza perchè non la si poteva prevedere.

La crisi dei debiti immobiliari americani, detta “subprime” in atto dal 2006 ed esplosa nel 2008 negli Usa (settembre) e quindi in Europa in primavera 2009 non è stata un’emergenza, ma un evento che non è […]

2709, 2022

Seggio elettorale organizzato. Idee. Prof Carlini

Seggio elettorale sempre lasciato alla fantasia dei singoli presidenti quando sarebbe bene che ci fossero delle linee guida da rispettare.

Lo spunto emerge dalle recenti elezioni politiche (settembre 2022) dove è stata ancora una volta notata una grande fantasia sull’argomento. Per cercare d’introdurre delle linee di pensiero funzionali si rinnova uno studio già pubblicato e qui aggiornato alla luce delle necessità igieniche imposte dalla perdurate crisi pandemica da polmonite cinese (detta “covid 19” per celare le responsabilità della Cina comunista nei fatti e morti che ne sono conseguiti).

Concetti fondamentali:

  • il Presidente di Seggio NON deve dare le spalle agli elettori che sono dentro le urne in fase di voto, ma vigilare sull’intero seggio “a colpo d’occhio”;
  • gli elettori NON devono toccare le schede elettorali se non quando gli sono consegnate per espletare il voto;
  • nel seggio elettorale NON ci devono essere curve, anse, restringimenti o strettoie, che […]
2709, 2022

Soluzioni al fallimento della Repubblica Italiana. Prof Carlini

Soluzioni al fallimento della Repubblica Italiana per eccesso d’indebitamento sul PIL.

Come noto a tutti, ma non discusso da alcuno, c’è il problema del fallimento dello Stato per eccesso d’indebitamento sul PIL da affrontare.

I passati Governi, quelli che dal 2011 sono stati diretti da gente non votata da nessuno, quindi politicamente illegittimi, aprendo una crisi costituzionale, si sono arrangiati in questo modo:

  • aumentando la pressione fiscale e irrigidendo il rapporto Fisco/cittadino (motivo per cui sono caduti)
  • cercando a tutti i costi di diluire il deficit italiano in quello “europeo” mischiando le obbligazioni italiane con quelle emesse dalla Banca Centrale;
  • chiedendo alla Ue “soldi” per non dichiarare il fallimento. Tali “soldi” sono stati dalla Ue stampati, ma non in corrispondenza di pari ricchezza prodotta, quindi rappresentano “fogli di carta” prodotti in assenza di una reale corrispondenza di ricchezza (PIL). Ne consegue che questo “mare” di denaro ha un […]
2609, 2022

Benvenuta Signora Meloni (Giorgia). Prof Carlini

Benvenuta Signora Meloni,

era attesa ed è rispettata. Finalmente ha raggiunto il Suo ed anche nostro desiderio.

Grazie per la Sua costanza e dedizione alla causa di una Nazione affinché si senta più cosciente di se stessa.

La precedente gestione, quella di sinistra, che ha voluto e permesso gravissime violazioni (tradimenti) della Costituzione della Repubblica, attraverso l’incarico a non eletti da nessuno come Capo del Governo, ha volutamente diluito e sciolto il senso nazionale con immigrazione e soggezione all’Unione Europea. A Lei, Signora, chiediamo di ristabilire un concetto: per essere europei si è prima appartenenti a qualcosa, a una comunità, una Nazione, uno stile.

Per quanto riguarda il nostro Paese è necessario prima sentirsi italiani e solo dopo, forse, si può anche essere “europei”.

Si tratta di un cambio d’impostazione rispetto ai Governi diretti da non eletti da nessuno (in corso dal 2011).

In realtà lo sciogliere l’Italia dentro e pro-Ue (non […]

2409, 2022

Prima lo chiamavano Hitler oggi Putin. Il senso storico

Prima il catalizzatore del “male” aveva un nome preciso Adolf Hitler, oggi cambia il nome non la sostanza, si chiama Vladimir Putin. Questa riflessione però non vuole essere stupidamente monotematica alla ricerca del male da geolocalizzare in un personaggio preciso. Sarebbe troppo semplice e diminutivo.

Hitler non fu affatto un pazzo come costringiamo i nostri studenti a sapere: finzione e superficialità!

Il Putin non è semplicemente un dittatore, ma l’espressione di una Russia figlia di un complesso d’inferiorità per cui era una potenza mondiale e ora si limita ad esserlo in forma regionale se non peggio.

Per un’analisi storica accurata è necessario sganciarsi dal nome (Hitler, Putin, Mussolini etc…) per capire cosa questi personaggi esprimono. Ho usato il termine “personaggi” e non statisti con convinzione. Lo statista è un Alcide De Gasperi, votato dalla popolazione che ha governato per il benessere della Nazione. Il Putin e gli altri “personaggi” […]

2309, 2022

Una politica smarrita e l’inutilità della Ue. Prof Carlini

Una politica sicuramente smarrita.

La sinistra, i comunisti, il “pd” (ex PCI) dovrebbero essere a favore dei comunisti (i rossi) sia quelli cinesi sia russi e invece, oggi, gli sono contro. Mano male, anche i “figli del male” possono maturare alla democrazia essendone i nemici giurati. Dall’altra parte abbiamo il centro destra che dovrebbe essere contro i rossi e invece ha flirtato con il comunista russo Putin. Perchè gli estremi e la tradizionale logica s’è invertita?

Non è finita! La Ceca, poi Mec, quindi Ue (dal 1992) rappresenta un sicuro successo sul piano economico, ma un totale disastro in termini politici. A questo punto o si abroga l’Unione Europa (tanto non serve a nulla) o la si riforma in una Unione 2, certamente cos’è com’è non sta in piedi.

Quindi c’è un’inversione di polarità tra estremi politici in Italia e un immanente disastro a livello politico nella Ue. Questo […]

2309, 2022

La ristorazione nell’albergo. Curva Elastica o inelastica?

La ristorazione in ambito alberghiero rappresenta certamente un bel problema oltre alla semplice considerazione della sua natura tra domanda elastica o rigida. La problematicità deriva dai costi!

Avere anche il ristorante nell’albergo eleva certamente il costo di gestione esponendo l’azienda alberghiera al fallimento se non capace di un adeguato controllo.

Tale controllo non punta solo ad evitare che il cuoco si porti a casa la bistecca che avrebbe dovuto cucinare per i clienti, ma lo stesso atteggiamento generalmente ostile della clientela che si manifesta sempre più esigente e capricciosa. Con tali parametri la ristorazione alberghiera ha senso quando la struttura ricettiva è collocata fuori da un grande centro urbano. O meglio quando l’albergo rappresenta qualcosa di mistico, originale, unico dove anche mangiare ha il suo fascino.

Si capisce ampiamente che con tali parametri sono stati tagliati fuori l’80% degli attuali alberghi che non dovrebbero offrire anche la ristorazione. Al […]

2309, 2022

Alberghi. Doppia elasticità. Micro. Prof Carlini

Alberghi quale nuova tappa di studio in microeconomia cercando di far avanzare la Teoria economica in particolare nel concetto della doppia elasticità.

Il prezzo dei servizi alberghieri cambia durante l’anno? Tutti lo sanno, ma la Teoria ignora il dettaglio. Solitamente l’albergo, come il ristorante e il bar, sono servizi di lusso quindi elastici; e qui si chiude il contributo della Teoria economica. La realtà è ovviamente più complessa, ma illustriamo anche i danni che l’assenza di una corretta valutazione del concetto d’elasticità ha apportato alla società civile.

In era pandemica, quando c’è stata la pandemia da polmonite cinese (chiamata “covid 19” per sollevare la responsabilità cinese, della Cina comunista, dalla diffusione seppur involontaria del virus) sono stati lasciati al loro destino tutte le attività economiche definibili elastiche.

Ne è conseguita una chiusura in massa di alberghi, bar e ristoranti. Perchè hanno chiuso? Semplice! sono attività non necessarie, infatti sono […]

1909, 2022

Pomodori doppia elasticità. Calcolo. Prof Carlini

Pomodori alla prova del calcolo della doppia elasticità. Proseguendo il nuovo, quanto originale filone di ricerca microeconomico sulla doppia elasticità, ora la ricerca empirica si concentra su un bene alimentare molto diffuso: il pomodoro.

Come da grafica allegata, si noti il naturale contesto di prezzo in ordinata e quantità per l’ascissa. Quindi la bisettrice, che partendo dall’origine coglie la curva di domanda esattamente in un punto detto d’elasticità unitaria. Come noto in questo punto un incremento di prezzo conduce ad un automatica contrazione della domanda. Tali variazioni sono perfettamente equilibrate ed identiche in termini percentuali. Ciò vuol dire che il negoziante non ha vantaggio o svantaggio dalla manovra del prezzo (irrita solo i consumatori che si vendicheranno).

Dalla grafica emerge come l’elasticità dei pomodori si collochi in due posizioni diverse.

Nel periodo invernale il consumo di pomodori si configura come un bene del tipo ELASTICO. Vuol dire che potrebbe […]

1909, 2022

Yahoo è pessimo nella gestione dell’email

Yahoo è uno dei tanti operatori del mondo virtuale, quello dove non ci sono contenuti ma solo sintesi (oppure meglio, i contenuti ci sono, ma per essere capiti ed acquisiti vanno stampati non solo letti).

Partendo quindi da un mondo superficiale che se c’è bene, ma se non ci fosse cambia poco (pensiero poco condiviso ma reale) Yahoo si offre per gestire la posta elettronica.

Mamma mia che schifo! Una casella email infestata dalla pubblicità a destra, sinistra, sotto, sopra, una cosa famelica e da matti. Orribile!

Uso la casella di posto elettronica Yahoo da 1999 ed oggi, 23 anni dopo penso seriamente d’abbandonare questo mezzo di comunicazione per passare su altro. Probabilmente gmail sarà la nuova casella di posta elettronica dove si riesce a vivere senza essere afflitti da un eccesso di pubblicità.

La condizione operativa di Yahoo è quella del soffocamento. Significa spazio ridotto alla lettura dei testi […]

1709, 2022

Nella doppia elasticità in micro i gelati prof Carlini

Nella doppia elasticità in ambito di microeconomia, proseguendo i due studi già pubblicati in questo sito Web d’approfondimenti, cercando casi concreti che siano d’indirizzo per chi ci legge ecco i gelati!

Il caso concreto serve ai supermercati, ad esempio, come agli alberghi nella vendita delle notti, ai ristoranti etc. Questi studi necessitano a tutti coloro che hanno a che fare con la vendita e il contatto con il consumatore.

Nel caso specifico il gelato si presenta come un bene elastico nel periodo invernale. Vuol dire che un aumento del prezzo di vendita del prodotto comporta una contrazione nel consumo da parte del cliente, in misura percentualmente superiore all’incremento del prezzo.

Ad esempio, se in inverno il gelato dovesse aumentare del 5% la riduzione nelle vendite sarà del 7-8-9%. Una dinamica di questo tipo non è ovviamente tollerabile per un negozio o supermercato che sia. Ne consegue che nessuno s’azzarda […]

1709, 2022

La Ue qui la Ue là; ma cos’è questa Ue?

La Ue qui la Ue là, proseguendo con la preparazione per un insegnante al concorso nella volontà d’entrare di ruolo come docente, s’affronta un nuovo tema dopo l’orrore concettuale, già discusso, sull’insegnante inclusivo.

Demolita l’idea stessa dell’inclusività dell’insegnamento (il docente è colui che traduce la realtà agli studenti addestrandoli a capire cosa accade prevedendo il futuro nel quale inserirsi a seconda del contesto culturale di riferimento) spunta sempre fuori “sta Ue” come se fosse il santo in cielo o il supervisore quindi grande fratello.

Mamma mia: ma che cos’è questa Ue così invasiva e onnipresente a chiacchiere nei programmi scolastici?

Come tutto nella globalizzazione, ciò che appare non corrisponde alla sostanza; si tratta di una costante di quest’era globalizzata.

L’Unione Europa, già CECA. quindi MEC, per cui Ue dal 1992 iniziò nel 1958 come accordo economico.

Sotto quest’ultimo punto di vista NON E’ POSSIBILE ESPRIMERE ALCUNA CRITICA DISTRUTTIVA SULL’OPERATO DELL’IDEA EUROPEA.

Purtroppo, […]

1709, 2022

Avis onore e rispetto. Prof Carlini

Avis onore e rispetto. In seguito alla pubblica denuncia avvenuta su questo sito Web in data 16 settembre 2022 nei confronti della Compagnia di noleggio auto Avis, la Società ha immediatamente preso contatto e pesantemente ridimensionato il contratto tuttora in corso.

Cos’è accaduto? 7mila dollari per 68 giorni sono stati considerati eccessi dalla stessa Impresa di noleggio. Non solo, ma considerati anche i numerosi difetti riscontrati nelle 2 autovetture oggetto dei 3 contratti, la più alta dirigenza della Compagnia è intervenuta prendendo direttamente contatto con il cliente.

Di fronte a una richiesta del consumatore di riduzione del valore totale dei tre contratti del 50% la Compagnia ha proposto un’accomodamento meno impegnativo, ma ugualmente significativo.

La richiesta di contrazione al 50% dei diversi contratti pagati questo 2022, deriva da un ragionamento: dal 2004, anno per anno, per un noleggio di quasi 3 mesi su autovetture modello Gran Caravan, Tahoe, Explorer, […]

1609, 2022

Insegnante inclusivo o divisivo? Concetto errato

Insegnate inclusivo che sta molto attento a non turbare il quieto vivere delle diverse credenze degli studenti e famiglie o divisivo che afferma concetti di base condivisi o no dalle famiglie e studenti?

E’ la domanda che si pone un insegnante prima di sostenere l’esame per ricevere la conferma e l’immissione in ruolo nel ruolo di docenza.

Purtroppo la Scuola racconta balle, è in crisi di valori ed esempi, per cui i concetti vanno interpretati.

Il binomio inclusivo o divisivo è sbagliato. Il docente dev’essere VERO, verificabile e documentato!

Quindi insegna chi è in grado di RAGIONARE alla luce della scienza, della realtà e del pensiero documentato.

Ad esempio se avessimo degli studenti russi in classe gli raccontiamo che è l’Ucraina ad aver invaso la Russia? Assolutamente no!

Peggio ancora (caso molto diffuso) se dovessimo avere studenti islamici trasformiamo il Natale cristiano nella festa della neve? Anche in questo caso assolutamente no! […]

1609, 2022

Micro esercizio trovare la Q. Prof Carlini

Micro esercizio per calcolare la quantità d’equilibrio in un contesto di mercato perfettamente concorrenziale.

La prima cosa da fare è disegnare l’ambiente nel quale ci si trova e solo successivamente capire le variabili che vengono offerte dall’enunciato.

Il disegno pertinente è questo:

Dalla rappresentazione grafica si capisce che:

  • il prezzo è uguale al ricavo marginale e quindi anche alla curva di domanda: D = RM = P
  • non solo, ma se si guarda attentamente, QUANDO SI VUOLE CALCOLARE LA Q DI EQUILIBRIO CERTAMENTE IL PREZZO E’ PARI AL RICAVO MARGINALE, COME PRIMA, MA IN QUELLO SPECIFICO POSTO DI CONVERGENZA CON LA QUANTITA’ D’EQUILIBRIO IL PREZZO E’ ANCHE UGUALE ANCHE AL COSTO MARGINALE CHE ORA PONIAMO A BASE DEL CALCOLO. Ergo se si volesse calcolare la q d’equilibrio il termine di confronto con il p non è più solo il ricavo […]
1609, 2022

Doppia elasticità. Micro. Prof Carlini

Doppia elasticità del prodotto, come già accennato in un precedente studio qui pubblicato, vuol dire che il bene non è solo elastico o solo inelastico, ma muta al variare della stagione e delle condizioni macroeconomiche.

Enunciato il principio (attualmente sconosciuto alla dottrina per cui si scopre solo con analisi empiriche) ora maggiori dettagli nel tentativo d’integrare la Teoria economica.

ll bene non va più considerato nell’istante che ci indica l’elasticità del momento (ovvero il dato interessa ma solo per la giornata o il periodo) bensì va considerato su una base più ampia, annuale che comprenda:

  • le 4 stagioni o la stagionalità del prodotto (si pensi ai gelati maggiormente consumati d’estate o all’alternanza della birra con il vino tra inverno/estate)
  • le eventuali fasi congiunturali locali e nazionali che mutano la sensibilità del consumatore a quello specifico consumo;
  • il ciclo di vita del prodotto dell’anno, non in senso assoluto tra […]
1609, 2022

Avis 7.000 dollari per 68 giorni. Prof Carlini

Avis e Budget, due società che collaborano per non fallire ma non adeguate a restare sul mercato; ecco i fatti.

Scheda analitica 

Paese: Stati Uniti

periodo: 12 luglio-20 settembre 2022

stazioni Avis interessate: Las Vegas, Victorville (Ca), Yuma (AZ).

contratti sottoscritti: 3

auto ricevute in tutto (e difettose): 2

tipologia d’auto noleggiate: nel primo contratto una Jeep Gran Cherokee 4WD successivamente modificata con un Ford Explorer.

valore complessivo pagato: 7mila dollari

proteste inoltrate all’Avis: 4 verbali e 2 scritte

esito delle proteste: limitate riduzioni di prezzo

domanda che ci si pone: 7mila dollari in 68 giorni è un prezzo adeguato per ricevere scarsa assistenza e auto difettose?

Descrizione

Giunti a Las Vegas il 12 luglio 2022 con l’intenzione di noleggiare un’auto per 2 mesi e qualche giorno, ci si è rivolti all’azienda di noleggio auto “Avis” perché autorevole e importante. Molti anni fa fu noleggiata un’auto Budget in Australia per qualche mese, memori di quella felice esperienza oggi si […]

1609, 2022

L’esercito migliore è quello ligio o fantasioso?

L’esercito che vorremmo in un’epoca dove abbiamo riscoperto la guerra quale realtà concreta di scontro. Sciocco colui che ha incautamente relegato lo scontro armato al passato, questo è riemerso con tutta la sua energia. Il ritorno della guerra nella storia Occidentale è una realtà con la quale fare i conti.

Ovviamente il riferimento è al conflitto russo-ucraino in atto, ma la base del ragionamento, qui espresso, parte dagli spunti di Luraghi sulla Guerra Civile americana già più volte discussi.

Recentemente è stato pubblicato tra queste pagine uno studio dal titolo: Sviluppo dell’ esercito tra il 700 e l’800. In quella ricerca sono enucleati 2 modelli: quello francese e prussiano.

Ebbene, riportando tale semplificazione al teatro d’operazioni in ambito di guerra civile, i confederati (sudisti) sono equiparabili ai francesi mentre i nordisti ai prussiani.

Anche oggi, lo stesso paragone non tradisce. L’esercito russo sarebbe quello prussiano e l’ucraino ricalca il modello […]

1509, 2022

Resa della spesa pubblicitaria in fatturato. Prof Carlini

Resa della spesa pubblicitaria in termini d’incremento di fatturato; quali parametri considerare?

Mamma mia che sabbie mobili in cui si trova l’argomento! E’ difficile dare stime di questo tipo perchè dipende da un’infinità di variabili. Il paragone potrebbe essere in quanti chilometri vengono percorsi con 1 litro di benzina; dipende dal tipo d’autovettura, cilindrata, percorso (autostrada, urbano, montano), stile di guida (sportivo o normale), condizioni climatiche (nevica, piove o un sole che spacca le pietre)?

Chiarita la complessità dell’argomento, un dato indicativo però c’è.

Phillip Kotler ad esempio, nel suo testo di Marketing Management (non ricordo la pagina) indica una resa all’1% nel volantinaggio e invio lettere mezzo posta/email. Attenzione, non è una resa in fatturato, ma espressa in altro modo. Ogni 100 volantini e lettere inviate emerge 1 interesse da parte dell’utenza che in genere produce la vendita.

Da questa iniziale base di partenza si formula il quesito: 1 […]

1509, 2022

La doppia elasticità. Concetti di Micro. Prof Carlini

La doppia elasticità di un bene è un concetto che non si trova nella dottrina economica, anzi non è per nulla contemplato.

Di che cosa stiamo parlando? Si definisce elasticità la reattività di un bene alle varianti di prezzo. Partendo dalla regola generale per cui in base alla curva di domanda inclinata negativamente (ne esiste una positiva ma è un caso a se stante) all’aumentare del prezzo la richiesta si riduce.

E’ intuitivo: se il prezzo sale il consumatore si ritira dall’acquisto.

Fin qui c’è poco da discutere, il punto è un altro, di quanto si contrae il consumo? e specificatamente la spesa di chi compra si ridurrà al cresce del prezzo in una misura percentualmente superiore o inferiore rispetto alla variazione che ha subito il prezzo?

Ecco il tema!

La dottrina affronta la vicenda con olimpionica semplicità; il prodotto o è elastico (quindi varia percentualmente di più rispetto al prezzo) […]

Torna in cima