Lista articoli

Home/Lista articoli
Lista articoli2020-04-29T21:46:07+02:00
2009, 2020

Femminismo sterile: Ruth Baden Ginsburg non rimpianta

Femminismo sterile, quello che fa tanto chiasso senza produrre nulla di concreto. Reggiseni bruciati, aborto estremo, divorzio diffuso e abituale, sono questi i caratteri che nobilitano le donne? Prima d’essere, come al solito classificato come fascista e di destra, è bene introdurre una premessa.

Fino alla Guerra del VietNam in Occidente, per la sociologia, era in vigore la Teoria Generale. 

Talcott Parsons e Robert K. Merton lanciarono il FUNZIONALISMO. Si tratta di una teoria generale nel senso che ebbe la nobile pretesa di coinvolgere l’intera esistenza delle persone. Oggi si ritiene non sia più possibile una Teoria Generale, riducendosi a mini teorizzazioni limitate alla criminalità giovanile, la senilità, la sessualità in età matura etc.

La sociologia dagli anni Settanta (del Novecento) ad oggi è rimasta vittima di gente liberal tipo “Ruth Baden Ginsburg”. 

I liberal sono soggetti, solitamente e monotonamente di sinistra, che hanno lo scopo […]

1809, 2020

Fase boemo-palatina 1618-1623. Prof Carlini studi.

Fase boemo-palatina, la prima della quatto della guerra dei Trent’anni. Come già scritto fu la defenestrazione di Praga del 23 maggio 1618 a scatenare lo scontro con Vienna. Una dinamica che condusse addirittura all’assedio degli Asburgo nella loro corte di Vienna da parte degli scalmanati boeri. Però i fatti non furono così nitidi.

Lo storico Georg Schmidt sulla fase boemo-palatina, ai suoi esordi, si esprime nei termini di una doppia rivoluzione. 

Tra il 1618 e il 1620 c’è sicuramente il ceto protestante contro il potere monarchico asburgico, ma non è tutto. Va segnalato come la classe contadina si ribellò agli stessi ceti. Tradotto in pratica, i contadini restarono cattolici e maggioranza in Boemia. Il rapporto tra cattolici e protestanti fu del 70% a favore dei primi! Nonostante ciò i protestanti riuscirono ad imporsi in un loro “colpo di stato interno”. Un colpo di stato però che […]

1809, 2020

Doppia stangata al 5 stelle. Settembre 2020. Prof Carlini

Doppia stangata inferta prima di tutto al movimento 5 stelle e quindi di riflesso al Governo e il PD. Credo sia questo l’esito del fine settimana che si sta aprendo nelle prossime ore. Se questo è il profilo piuttosto certo dell’esito elettorale, lo strepitoso è che non cambierà nulla.

Cerco di ripetere il concetto affinché resti nel carico delle responsabilità storiche dell’attuale Presidenza della Repubblica. 

La doppia stangata delle prossime 72 ore, in realtà segue ad altre già subite nel 2020 e nel 2019. Un numero d’insuccessi così ampio e conclamato, che avrebbe dovuto portare a nuove elezioni. Tali non ci sono state per volontà negativa di 1 solo soggetto: Il Presidente della Repubblica.

L’Onorevole Mattarella, anche Capo dello Stato, pur di non smuovere nulla, NON DECIDE. Probabilmente l’On. Mattarella non sa decidere, essendo stato parcheggiato nel ruolo per volontà del Renzi. Quel Renzi non votato da […]

1809, 2020

Pre fase boera.1 Guerra 30 anni. Prof Carlini

Pre fase boera 1 vuol dire che segue e conclude pari studio appena pubblicato sull’argomento. Il suo titolo è uguale a questo senza il numero 1.

Si era rimasti all’immaturità politica della nuova generazione dei Principi tedeschi, che dal 1600 si barricarono dietro a rispettive formazioni militari. Va considerato comunque che sono sempre i protestanti, per primi, a scatenare ogni tensione, perché dalla parte del torto.

La “fortuna” dei protestati è stato il saccheggio dei beni della Chiesa riutilizzati sul mercato come fabbriche e aziende. In pratica la Chiesa Cattolica ha fornito il capitale di partenza dell’intero sistema imprenditoriale protestante. Il riferimento è alla Germania protestante, tutta la Scandinavia, Olanda, Belgio, Francia protestante e Gran Bretagna. 

Senza quel furto di capitale i protestanti non sarebbero neppure nati. 

Trovandosi dalla parte del diavolo o comunque dei ladri, i protestanti, protestano!

Si tratta di una protesta svolta per coprire […]

1809, 2020

Pre fase boera. Guerra dei 30 anni. Prof Carlini

Pre fase boera, nella guerra dei trent’anni voul dire riferirsi agli anni prima del 1618. L’anno d’inizio di questo conflitto è facile perché corrisponde a 300 anni prima rispetto alla Prima guerra mondiale. Come se i due conflitti avessero una loro logica tra ideologie e crudeltà. 

Come noto e già scritto in precedenti studi qui pubblicati sul tema, la Guerra dei Trent’anni s’articola in 4 fasi. La prima boemo-palatina tra il 1618 e il 23′. Quindi la fase danese del 1625-29′. Quella che è stata la fase svedese tra il 1630 e il 35′ e infine la francese tra il 1635 e il 1648. Oltre a ciò vanno ancora richiamate altre 2 premesse.

La Pace di Augusta del 1555 fu SOLO tra cattolici e luterani lasciando fuori i calvinisti. I primi s’espansero nella Germania settentrionale e in Scandinavia mentre i secondi in Olanda e Svizzera. In […]

1809, 2020

Defenestrazione di Praga alla maniera boema. Prof Carlini

Defenestrazione vuol dire buttare già dalla finestra delle persone. Fu un atto pensato e applicato in Boemia nel periodo 1483 – 1948 per almeno 4 volte.

La Boemia è una regione corrispondente alla parte Occidentale dell’attuale consorzio tra Repubblica Ceca e Slovacchia. Si prega d’osservare le seguenti mappe qui presentate per geo localizzare la Boemia.

 

Il Regno di Boemia nel Seicento si trasformò nella “polveriera” del Sacro Romano Impero. Più o meno quello che sarà la Serbia 3 secoli dopo nei Balcani nel Novecento.

Nel Seicento, il sovrano di Boemia, pur essendo uno dei Principi elettori dell’Imperatore, era anche l’unico a non avere un seggio nella Dieta. Inoltre anziché rappresentare una monarchia ereditaria, la Boemia era si monarchica, ma elettiva. E’ pur vero che solitamente il Re di Boemia era il figlio del […]

1709, 2020

Christian Pantle e il suo libro sulla guerra dei 30 anni. Prof Carlini

Christian Pantle si concentra sulla guerra dei Trent’anni perchè la considera la prima veramente narrata dalla gente comune. Precedentemente a questo conflitto esistevano solo le cronache ufficiali redatte dalle autorità.

Ripeto che questo concetto, a me studioso, era noto a partire dalla Prima guerra mondiale. Devo prendere atto che con la narrazione di Pantle anticipa di 300 anni le mie conoscenze di sociologia: nel 1618 anziché il 1918.

Christian Pantle così scrive a pagina 5 nell’introduzione:

Si tratta di una fase di mutamenti profondi. (…) innanzitutto la rivoluzione militare che ha condotto al modo di guerreggiare moderno. Con eserciti molto più numerosi, fortificazioni e tattiche di tipo nuovo. In secondo luogo la rivoluzione dei mezzi di comunicazione, con il sopravvento dei giornali e fogli volanti che ben presto raggiungono anche i villaggi più sperduti. Nasce la comunicazione di massa e la guerra di propaganda. 

Non solo […]

1709, 2020

Votando No al referendum è un NO alla stupidità.

Votando No al referendum oltre a mandare in frantumi il movimento 5 stelle, è anche un prendere le distanze dalla stupidità.

Il Movimento 5 stelle è stupido perché, non sapendo cosa dire, (assenza d’argomenti) ne inventa di ogni genere. Ad esempio:

  • la limitazione del contante per fini fiscali è una vera invenzione. A parte il fatto che gli altri Paesi, Stati Uniti, Germania, Inghilterra etc.. etc… non la riconoscono come prassi, c’è un altro aspetto da considerare. Limitare la moneta? ma chi la stampa la carta moneta? Il denaro è stampato dallo Stato ed è espressione di una grandezza macroeconomica, si chiama M = moneta. Il raffronto tra M e PIL genera tre diversi stadi che sono: inflazione, deflazione e stato d’equilibrio. Il 5 stelle, come al solito e in forma infantile, non avendo argomenti, ne inventa. La conseguenza si chiama limitazione all’uso del contante.
  • I

1609, 2020

Così tanti coglioni senza mascherina! Prof Carlini

Cosi tanti superficiali e ignoranti che ci sono in giro a piede libero! Caspita quanti sono. Non la maggioranza però un valore sostanzioso.

Abbiamo coglioni distribuiti su tutte le età senza mascherina. A seguire i superficiali con la mascherina di protezione sotto il mento. Infine i cretini con la stessa mascherina sotto il naso a protezione della sola bocca.

Come mai ci sono così tanti immaturi in giro? Perché non addebitare a questi “soggetti” le spese della pandemia oltre a chiedere il rimborso anche alla Cina comunista?

I responsabili della pandemia da polmonite cinese sono due: i cinesi e gli immaturi. Entrambi della stessa razza. 

I cinesi, quelli della Cina comunista sono politicamente immaturi.

Quelli che non usano la mascherina sono così imbecilli da chiedersi perché non siano stati educati. Non abbiamo forse un Governo? Ecco il punto. Un esecutivo diretto da un NON votato da nessuno (il Giuseppe […]

1609, 2020

Guerra dei Trent’anni. 1618-1648. Prof Carlini

Guerra dei Trent’anni, tra il 1618 e il 1648 in Europa nell’area centrale, zona germanica. Quest’argomento è stato già anticipato da altro studio pubblicato oggi stesso nel presente sito. Il titolo è la Guerra dei 30 anni per capire l’Occidente.

In base a una delle più qualificate pubblicazioni sull’argomento l’evento va distinto in quattro fasi:

  • fase boero-palatina intercorsa tra il 1618 e il 1623;
  • segue la fase danese tra il 1625 e il 1629;
  • quindi la fase svedese che si sviluppa tra il 1630 e il 1635;
  • infine la fase francese tra i 1635 e il 1648.

Si tratta d’eventi diversi all’interno della stessa storia. Va anche rilevato il grande interesse nutrito dalla Francia, Spagna e Scandinavi nella disarticolazione della Germania. Detto in altri termini, piace a molte corti che la Germania sia ingovernabile! In realtà si scrive Germania, ma si pronuncia Asburgo. Ecco il vero obiettivo di […]

1609, 2020

La guerra dei 30 anni per capire l’Occidente. Prof Carlini

La guerra dei Trent’anni è un avvenimento che serve per capire la formazione della mentalità Occidentale.

Come noto, nel pianeta Terra, ci sono 9 culture/razze completamente diverse tra loro che NON vogliono convergere verso un unico modello culturale.

L’utopia del siamo tutti uguali è stata della globalizzazione, ma quell’era è terminata definitivamente grazie a Brexit-Trump (2016) e all’epidemia di polmonite cinese del 2020.

Grazie allo studio e commento del testo di Indro Montanelli, L’Italia del Seicento, è nato quest’approfondimento sul conflitto dei 30 anni. Montanelli affronta molto frettolosamente l’argomento e con toni decisamente caustici a carico dei cattolici. Questa inusitata acidità (non è caratteristica dello storico) ha generato un’importante curiosità.

In integrazione e sostituzione delle 20 pagine di Montanelli sulla Guerra dei Trent’anni la preferenza è andata al libro di Christian Pantle. La copertina di questo testo è indicata all’inizio dello studio. Non è finita. Nel corso della […]

1509, 2020

Elogio al pronto soccorso del San Raffaele. Prof Carlini

Elogio al lavoro svolto dal pronto soccorso dell’ospedale San Raffaele di Milano. Un elogio meritato che è giusto sia qui celebrato. Il motivo per cui in questo sito non sono più pubblicati da 2 o 3 studi al giorno da domenica (oggi è martedì) è semplice: la salute! Il mio stomaco non riceve o non è in grado di ricevere cibo. Ne consegue che non mangio da domenica e qualche liquido riesce a passare.

Senza cibo e con un ridottissimo apporto di liquidi, 20 ore dopo l’insorgenza del problema, mi sono recato al pronto soccorso.

Riconosciutomi come codice “giallo”, una via intermedia su 3 livelli di gravità, ho attesto 1,5 ore sulla barella. Per motivare quest’elogio serve un confronto. Negli Stati Uniti dove diverse volte mi sono recato al pronto soccorso, il tempo d’attesa è stato mediamente di 5 ore. Quindi il confronto lo applico all’esperienza vissuta. Non […]

1109, 2020

Salari e stipendi. Scritture contabili. Prof Carlini

Salari e stipendi le scritture contabili. Quest’argomento è pertinente ai ragionieri e agli studenti universitari impegnati nella materia di Ragioneria.

Oltre alle concettualizzazioni degli altri testi, qui viene sviluppato lo schema pratico.

Si paghino le retribuzioni ai dipendenti del mese di settembre per 16.000 euro. A questo valore si aggiungano aggiunte di famiglia per 1.300. Gli oneri sociali (INPS e INAIL) a carico dell’azienda sono pari al 30% della voce salari; quindi 4.800. Gli oneri a carico dei lavoratori sono il 10% quindi 1.600 euro. Le ritenute erariali dei dipendenti sono il 20% ovvero 3.200. Si proceda con la contabilizzazione.

La prima cosa da fare è aprire i mastri.

Ecco i mastri della prima registrazione.

Salari e stipendi è un conto economico. I conti economici funzionano con un meno in Dare e un più in Avere. Quindi i 16.000 euro sono in Dare.

Per le aggiunge di famiglia […]

1109, 2020

Quel “TU” informale che tutti si danno. Crisi della società.

Quel “TU” informale che le persone si scambiano automaticamente che vuol dire? Addirittura arrivano telefonare dai call center che chiamano per nome anziché usando il cognome. Il culmine è quando mi si risponde nei termini di prof Carlini e chi si firma (che non conosco) è Genoveffa, Carlotta o Giacomo. Ma chi è questa gente?

Sei io sono il prof Carlini, chi mi scrive si qualifica come Signor Cognome e nome! Comunicazioni diverse da questo standard vanno cestinate, indipendentemente da quanto avrebbero da esprimere.

A volte mi capita lo studente che mi chiama “Giovanni” ma ha vita corta. I ragazzi non sono stupidi e capiscono al volo rientrando immediatamente nella formalità.

Che cosa vuol dire essere formali? Significa essere riconoscibili e in un certo senso “prevedibili”.

La riconoscibilità e una certa dose di prevedibilità, rende la persona SICURA. Ecco il senso di quanto qui si […]

1109, 2020

Gli artisti spesso fanno esteticamente schifo. Perché?

Gli artisti spesso, troppo spesso, sono esteticamente ridicoli tanto da fare schifo; c’è un motivo?

Questo studio segue a ruota una prima analisi che è servita a fissare un concetto. Per la prima volta è stato scritto e detto in chiaro che l’esibizionismo istrionico fa schifo o ridicolo. Fino ad ora la mania di farsi notare è stata santificata ed ora posta sotto i tacchi. Il primo studio è servito per rompere l’incantesimo del “non si può dire”.

Aperto il dibattito su quanto siano ridicoli gli “artisti” resta da capire perché?

Possible che questa gente sia improvvisamente rincretinita? In alcuni casi si, in altri no.

I grandi artisti, ad esempio il tenore Pavarotti o il maestro Morricone, s’impongo per la loro arte.

Pavarotti e Morricone sono dei “signori” che non hanno alcun bisogno di ricorrere ad alcuna strategia esibizionistica. 

Altra gente, il pensiero corre allo […]

1109, 2020

Perché gli artisti fanno esteticamente schifo? Prof Carlini

Perchè gli artisti a guardarli fanno letteralmente pietà e schifo in termini estetici e formali?

Il fenomeno dell’orrore obbrobrio dell’artista è diffuso come tutte le mode, altrimenti non sarebbe tale. C’è una corsa tra questi “artisti” a restare in mente allo spettatore per il loro totale degrado estetico. Una tendenza che va esaminata come patologia del comportamento sociale. Mi spiego. Non è tanto importante che l’artista (presunto tale) faccia pietà, quanto l’esempio (pessimo) che pretende di lanciare. Ovviamente ci sono altri immaturi che ci credono e scimmiottano comportamenti similari. Da qui nasce la devianza.

Di cosa stiamo discutendo?

Ieri sera sono stato costretto a guardare un canale televisivo della RAI. Si è trattato della celebrazione di un cantante italiano degli anni Settanta-Ottanta molto famoso. Non ne ricordo il nome, ma le sue musiche le ho sentite. Un tizio con una fratta di capelli in testa che poi si è […]

1009, 2020

Dati statistici sulla polmonite cinese. Prof Carlini

Dati statistici per capire lo sviluppo della pandemia da polmonite cinese nel nostro paese, fase 2. Il telegiornale ogni giorno ci offre dei dati incompleti (forse lo fanno con l’intenzione di governare la pandemia?)

Non è noto e neppure chiaro perché il Governo sia così avaro di dati sulla pandemia, per quanto ne faccia un cavallo di battaglia. 

La sensazione è che ci sia tanta e tantissima impreparazione nel gestire l’epidemia. In effetti si tratta di una pandemia, l’ultima fu del 1918-1920 (la spagnola mentre oggi è la cinese). Certo però che l’infezione polmonare da virus cinese è attiva da febbraio e siamo a settembre! Possiamo pretendere che un Governo (gente pagata con 25mila euro/mese) sappia imparare rapidamente?

Resta un fatto, a sei mesi dall’insorgenza della pandemia da virus polmonare cinese, gente strapagata, non è ancora in grado di capire cosa fare. La stessa volontà d’aprire la […]

909, 2020

Polmonite cinese detta covid 19. Numeri e statistiche.

Polmonite cinese detta anche “covid 19”. Chi usa la terminologia di numerazione dei virus di questo tipo apparsi sino ad ora (appunto 19) cerca di nascondere la responsabilità della Cina. La dizione più diretta: polmonite cinese inchioda invece la dittatura cinese alle sue responsabilità.

In questa sede si parla solo di polmonite cinese, lasciando a chi è di sinistra l’espressione covid. 

Si conferma anche oggi, 9 settembre, il rapporto tra infetti e tamponi eseguiti: sono 16 per mille. Va anche ricordato che 16/1000 vuol dire 1,6 per cento. Ci sono 1,6 ammalati ogni 100 tamponi eseguiti in Italia nei primi giorni di settembre 2020.

Sulla quantità di tamponi eseguiti c’è variabilità. Oggi sono stati eseguiti 96mila tamponi mentre ieri erano 92.400. La sostanza non cambia, l’Italia è ammalata per lo 0,4-0,5%.

Certamente l’Europa è quella che registra il maggior numero di decessi. Quindi da noi, in questo continente, […]

809, 2020

Quanti sono gli infetti da virus cinese in 1000 tamponi

Quanti sono ogni 1000 tamponi gli infetti di virus della polmonite cinese? La televisione non offre quest’informazione all’utenza. Solitamente la RAI nella sua disinformazione indica il valore complessivo senza correlarlo al numero di tamponi eseguiti. Ne consegue un’informazione manipolabile.

Per questo motivo il Ministro della Sanità può tornare a pascolare le pecore.

L’aver posto l’intera Nazione in chiusura delle attività è stato un errore. Un Governo adeguato avrebbe indicato da che soglia in poi si stabiliscono le zone di chiusura al transito (dette rosse). Tutto questo non è avvenuto. In realtà se avessimo avuto un esecutivo adeguato al ruolo, avrebbe stabilito LE SOGLIE.

SOGLIE per chiudere un Comune, la Provincia, quindi la Regione. 

Ecco perché il Ministro della Sanità (non ne ricordo il nome) non è adeguato. In realtà a un non adeguato s’affianca quello non eletto da nessuno, il Conte.

Detto ciò nasce il problema di capire la […]

809, 2020

Nessuno vuole meditare e ricordare l’8 settembre 1943

Nessuno vuole, ma quando dico nessuno, intendo il vuoto!

I docenti, tranne quelli universitari, “non arrivano mai a spiegare questa parte del programma“. Purtroppo la Scuola non interviene con alcuna penalità al docente che salta a piè pari il programma dalla Seconda guerra mondiale in poi. In assenza di penalità il corpo docente, al massimo, discute di Prima guerra mondiale e Caporetto.

La seconda Caporetto d’Italia, l’8 settembre, è fuori dall’analisi storica di massa.

Il dramma che nessuno vuole ricordare, non coglie solo il cambio di schieramento. Sostanzialmente esiste il divorzio non solo nel diritto di famiglia, ma anche nella storia.

Ne consegue che non è in discussione il passaggio da un fronte all’altro.

A parte il fatto che il cambio d’alleanze si sarebbe potuto “celebrare” con maggiore signorilità e arguzia, il problema è un altro.

“L’organizzazione” dell’8 settembre resta nella storia come un […]

709, 2020

Cause di giustificazione. Diritto privato. Prof Carlini

Le cause di giustificazione nascono da un danno che considerato INGIUSTO e subito, provoca il rimborso. Ecco da cose emerge la monetizzazione. Si tratta di un danno ingiusto cagionato NON IURE, ovvero al di fuori di un diritto che spetta a chi ha provocato il danno.

Qui va spiegato un concetto: la distinzione tra un danno provocato nell’esercizio della legge e professionalità da quello per atto illecito.

L’agente di polizia che strattona e colpisce il manifestante è un atto “IURE” realizzato nell’esercizio della professione. Ne consegue che non c’è alcun rimborso.

A tale trasparente e illuminante esemplificazione, va aggiunto, PURTROPPO PER I TROPPI ABUSI ACCADUTI, quello del giornalista che pubblica dell’arresto di tizio.

La notizia diffusa a mezzo stampa dell’arresto, non è diffamazione, quindi non è un danno ingiusto da monetizzare. Certamente però, il commento non felice dello stesso giornalista all’imputato diventa danno ingiusto da querelare. La distinzione nel caso della […]

709, 2020

Referendum Mattarella fondi Ue. Cose che non quadrano

Referendum per l’abrogazione della legge che limita la democrazia nel taglio dei parlamentari. Ho già scritto su questo argomento benché sia sollecitato a farlo ancora. Onestamente il concetto è così palese e chiaro che non saprei cosa aggiungere. L’immane stupidità della legge proposta e”approvata” dal Movimento 5 stelle è così “enorme” che spendere altre parole sul concetto appare spreco.

In realtà discutere di ovvio avvantaggia solo chi pesca nel torbido come il 5 Stelle. 

La soluzione su cosa votare al referendum del 20-21 settembre in Italia, sul numero dei rappresentanti al parlamento, va impostata su una semplice divisione.

Gli italiani sono 60milioni (non tutti votanti perché ci sono minori d’età. Quelli che votano sono 51 milioni).

I rappresentanti, prima della proposta di legge divenuta poi tale dal 5 stelle, sono 945. Dividendo 60 milioni per 945 = 63.492. Vuol dire che ogni 63.500 persone c’è un rappresentante al […]

609, 2020

Fondi Ue referendum Mattarella. Cose che non quadrano

Fondi Ue regalati all’Italia, perchè? non l’ha capito nessuno. Certamente molti hanno già assaporato il gusto della spesa con questi soldi che dovrebbero arrivare, tanto che è paralizzata l’azione di governo. Mi spiego.

In Italia non si lotta più per costruire il presente per avere il futuro, ma si è già passati a quello che accadrà. E cosa accadrà? Pare che siano stati stanziati dei fondi dall’Unione Europea a favore del nostro Paese. Questo piano d’investimento è stato approvato in un periodo (luglio 2020) completamente diverso rispetto a settembre dello stesso anno.

Cosa vuol dire?

A luglio 2020 in Francia gli infetti da polmonite cinese erano zero, oggi, a settembre 2020, sono 9mila in più al giorno. 

Una dinamica similare si sta confermando in Germania ed è già attiva in Spagna.

La domanda di logica da farsi è semplice.

Chi è quel pazzo di politico […]

609, 2020

Mattarella referendum fondi Ue. Cose che non quadrano

Mattarella, quel Mattarella Presidente della Repubblica di una parte degli italiani che ha tradito la funzione. Ci si riferisce a quel soggetto (non Presidente perchè non merita tale riconoscimento) che favorisce una parte rispetto l’altra. Ebbene se la Presidenza della Repubblica debba essere diretta da un soggetto di parte, è sano sia sfiduciato.

Il pessimo binomio Napolitano-Mattarella, ha introdotto il colpo di stato in bianco in Italia. Un caso unico tra le democrazie che ha il suo peso in termini di credibilità politica della Nazione.

Il colpo di stato introdotto dal Napolitano Mattarella è quello che autorizza governi non eletti da nessuno. Peggio ancora quando sono diretti da non eletti. E’ il caso del prof. Monti a cui è succeduto il Renzi e ora il Conte. Individui privi di legittimità politica che hanno diretto il Paese oltre la sola emergenza. Il tutto si basa su un’interpretazione della Costituzione.

509, 2020

Indro Montanelli. Italia del 600. Critica dal Prof Carlini

Indro Montanelli è uno dei miei padri culturali. Al personaggio si aggiungano Oriana Fallaci e John Kennedy. Queste tre figure hanno diretto la mia passione per la cultura, storia e la politica. Ovviamente nulla riconosco nell’attuale Partito democratico americano rispetto ai valori degli anni Sessanta di Kennedy.

Per la prima volta nella mia vita, in terza e a volte anche quarta rilettura, sento una critica per Montanelli.

Indro Montanelli con i suoi 24 o 25 libri della serie “Storia d’Italia”, mi ha formato e diretto per tutta la vita. Ci sono dei volumi che nel corso di 50 anni credo d’aver letto 3 o forse 4 volte. In casa ho la stessa serie di Storia d’Italia di Montanelli in triplice edizione. Originale degli anni Sessanta. Di lusso che mi fa venire i brividi ogni volta che la vedo. Ed infine l’ultima degli anni 2016-2018.

Oggi, leggendo l’Italia […]

Torna in cima