Daniela Actis intervistata per la rivista degli stampisti italiani

Daniela Actis è una stampista italiana. Ha concesso questa intervista alla rivista degli stampisti italiani. Il punto di partenza è un’analisi su come evolve il mercato.

La signora afferma: …prima i clienti veniamo a noi, ora li dobbiamo andare a cercare. Ascoltando quest’imprenditore, prendo atto della modifica di sistema. Certamente mi chiedo come abbia retto fino ad ora un mercato dove si resta dietro la scrivania. La mia riflessione critica non coglie l’adesso ma il passato. Spero che la Signora Daniela Actis non si indispettisca!

Actis Per Stampi
Actis Per Stampi
actis_per_stampi.pdf
1.2 MiB
212 Downloads
Dettagli

Un mercato strutturato su un cliente che si sposta per cercare il produttore non sta in piedi. Questa è la mia osservazione anche se potrebbe irritare Daniela. Resta il fatto che quanto qui scritto non deve “piacere” ma portare a riflettere.

Ragionando con Daniela Actis emergono altri aspetti. L’inversione dei fattori tra produttore e cliente pone un altro problema. Non più di mentalità ma molto più grave. L’ASSENZA DI UN APPROCCIO COMMERCIALE DELLO STAMPISTA AL MERCATO.

L’assenza di una rete di vendita adeguata è una questione di costi oltre che mentalità. La soluzione è quella del Capo che smette di stare dietro la scrivania a va a vendere. Infatti è come Daniela Actis ha risposto alla crisi. In caso contrario serve acquisire in azienda almeno 2 commerciali. Una buona scelta è impiegare il capo reparto o comunque persone già assunte e portale al ruolo di commerciale. Questo perché la conoscenza dell’argomento non è diffusa nell’attuale generazione di venditori. Solo un “interno” è in questo momento in grado di poter ben spiegare le opzioni di scelta.

Ecco che abbiamo nominato la parola magica: opzioni di scelta. Il cliente lo si acquisisce certamente con il prezzo ma sopratutto offrendo scelte diverse. E’ LA SCELTA CHE INVITA IL CLIENTE AD AVVALERSI DELLO STAMPISTA PIU’ CAPACE. IL PREZZO DERIVA DI CONSEGUENZA. Una guerra di prezzo segnala la scarsa professionalità del settore.

La testata è pronta ad intervistare altri stampisti.