Home/Tag: delocalizzazione
18 05, 2020

Capitolo 7 del Daft. Organizzazione az. Prof Carlini

2020-05-18T17:15:14+02:00Maggio 18th, 2020|Categorie: ORGANIZZAZIONE AZIENDALE|Tag: , , , , , , , , , |0 Commenti

Capitolo 7 del testo d'Organizzazione aziendale. Qui è contenuto il test predisposto perché gli allievi possano prepararsi. Domani 19 maggio 2020 è previsto un appello presso l'Università Cattolica di Milano, il secondo di tre parziali. Il materiale qui allegato contribuisce a quanto già pubblicato nella rubrica di questo sito web al titolo: "Organizzazione Aziendale e Cultura". Come noto questa rubrica non è tenera nei confronti del prof. Richard L. Daft. I motivi sono svariati e già elencati, anche se si ritrovano in pieno in ogni capitolo! Detto in altri termini non è che commentato il capitolo 1 [...]

12 12, 2016

Il contratto di stage: quando è corretto e legale

2020-07-23T21:14:03+02:00Dicembre 12th, 2016|Categorie: Ricerca di un posto di lavoro|Tag: , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il contratto di stage: quando è corretto e legale Considerate le molte lamentele che ci sono sul tema ecco alcuni spunti. Praticamente ogni ragazzo/ragazza in contratto di stage se ne lamenta. Purtroppo il "governo" è impegnato sempre in altri argomenti, tranne la tutela dei nostri giovani. Il contratto di stage è uno strumento per introdurre i ragazzi al lavoro. Onestamente dovrebbe essere l'apprendistato capace di svolgere questa funzione, ma è in disuso. Questo perchè un apprendista è assunto per 3 anni più altri 3, mentre uno stage è di 3-6 mesi. Ne consegue che il contratto di [...]

28 06, 2016

Brexit: il crollo bancario italiano -16% Prof Carlini

2020-08-01T12:29:20+02:00Giugno 28th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano|Tag: , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Brexit e le conseguenze sull'Italia: il crollo del sistema bancario nazionale. In solo 2 sedute -16% in borsa. Come sempre il diavolo fa le pentole e si scorda il coperchio. E' vero, come le autorità economiche italiane hanno strombazzato, che la Brexit non ha delle dirette ripercussioni commerciali con l'Italia. Francamente credo che non ci saranno per nessuno paese della Ue. Come al solito però sono stati trascurati gli effetti reali delle conseguenze della Brexit: l'instabilità economica generale. L'Italia, essendo un paese strutturalmente debole nella Ue (peggio la Spagna, Grecia, Portogallo e forse l'Irlanda) risente delle conseguenze [...]

12 05, 2016

Il futuro più corto: la crisi. Prof Carlini studi

2020-08-02T01:19:28+02:00Maggio 12th, 2016|Categorie: CULTURA AZIENDALE|Tag: , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il futuro più corto rappresenta la sintesi più indicata per spiegare cosa sta avvenendo nel mondo bancario europeo e quindi al sistema delle aziende in Italia Il futuro più corto significa che siamo stati capaci di ridurre drasticamente le aspettative future sia per i giovani che noi stessi. Scrivere che qualcosa non quadra è veramente sciocco. Piuttosto cerchiamo di capire come reagire, pertanto in questo scritto salto l'elenco delle cose che non funzionano a partire dalla globalizzazione che è ormai fallita, la delocalizzaione, internet etc.. Per reagire al "il futuro più corto" serve, in ambito aziendale una [...]

1 04, 2016

Produttività & disoccupazione. Prof Carlini

2020-08-02T13:31:49+02:00Aprile 1st, 2016|Categorie: Appunti per gli studenti, CULTURA AZIENDALE|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Produttività, che cosa vuol dire e se c'è un nesso con la disoccupazione. Integrazione agli appunti per gli studenti  Tutti i miei studenti si muovono molto bene su concetti come il PIL, l'inflazione, la deflazione e la disoccupazione. Non solo, ma hanno anche idee chiare sul concetto di liquidità (assimilando al circuito sanguigno il ruolo della moneta nel sistema economico, da cui una critica mortale alla moneta unica). L'insieme di questi ragionamenti apre all'analisi sulla globalizzazione, delocalizzazione e reshoring. Manca però un concetto che non c'è stato tempo per spiegarlo. Come si collega la disoccupazione al PIL? [...]

27 03, 2016

Destra politica o sinistra. Prof Carlini studi

2020-08-02T15:33:00+02:00Marzo 27th, 2016|Categorie: Globalizzazione, Studi di politica, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Destra politica o sinistra? Sono le scelte che rappresentano, da oltre 150 anni, la democrazia. Cosa vuol dire in epoca globalizzata essere di destra? Oltre a questioni ideologiche, in piena globalizzazione che cosa vuol dire votare a destra, centro o sinistra? Destra politica come concetto. Per iniziare a far ordine serve chiarire come la globalizzazione sia un'idea di sinistra. Tutto si basa sull'integrazione acritica tra razze diverse. Da quest'assetto culturale si perviene alla delocalizzazione per aiutare i popoli del Terzo Mondo. Qui ha progettato questa forma d'assistenza sono economisti, americani, di sinistra. Nel caso agli onori, debbano seguire [...]

12 03, 2016

Contro la Bce contro Draghi. Prof Carlini

2020-08-03T08:09:43+02:00Marzo 12th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Contro la Bce, contro Draghi, contro la globalizzazione, questo è quello che sono e credo. Qualcuno mi dice: ma non te ne va mai bene una, possibile che non apprezzi la globalizzazione, quindi la Bce e la sua dirigenza, compresa anche la moneta unica? No, tutti gli aspetti indicati nel titolo non li apprezzo per un motivo semplice: la globalizzazione non è stata fatta per il benessere delle persone, ma solo per arricchirne alcune (quelle già ricche) e impoverire il ceto medio-basso-impiegatizio occidentale. Nel momento in cui abbiamo un sistema economico che peggiora la qualità di vita [...]

12 02, 2016

Il fallimento della globalizzazione: la recessione

2020-08-03T17:10:06+02:00Febbraio 12th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , |2 Commenti

Il fallimento della globalizzazione esprime la sintesi del periodo che stiamo vivendo. Specificatamente si parla di deflazione (il contrario dell'inflazione) in ambito di recessione.  I lettori sono più abituati a parlare e intendere la recessione, ma in realtà qui si intende DEFLAZIONE come termine tecnico più accurato da spiegare meglio.  Il fallimento della globalizzazione è un titolo per un prossimo libro che si trova in corso di scrittura, quindi da intendersi come sintesi di un grande movimento/evento macroeconomico, iniziato nel 2000, consolidato con l'ingresso della Cina nel WTO (2001) ed ora giunto alla sua conclusione (2016). Scendendo [...]

25 01, 2016

Lavoro incerto? vita incerta! ecco la globalizzazione

2020-08-03T17:43:56+02:00Gennaio 25th, 2016|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Gli effetti della globalizzazione sulla vita privata delle persone nel primo ventennio del secolo. Chi ha progettato la globalizzazione, nei tardi anni Novanta, non ne ha esaminato le conseguenze sociali che ora esplodono in tutta la loro forza. Passare da una società costruita sul lavoro a tempo indeterminato (dal 1946 al 2000) a una con prevalente lavoro determinato (dal 2000 in poi) ha significato introdurre nella vita privata delle persone e delle coppie, importanti quote di incertezza-ansia. Fin qui tutto sommato nulla di drammatico, nella vita possono esserci momenti di frizione ed è anche giusto che ci [...]

8 01, 2016

Sul fallimento della globalizzazione. Prof Carlini concetti

2020-08-03T18:05:44+02:00Gennaio 8th, 2016|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Torniamo su un qualcosa di terribilmente attuale: il fallimento della globalizzazione. Perchè si parla di fallimento della globalizzazione? Il crollo di borsa cinese, avvenuto nei primi giorni del 2016, non rappresenta un naturale evolversi dell'andamento dei corsi finanziari ma un vero crack, ovvero una rottura del sistema. Quando la stessa Cina (il partito comunista cinese) dichiara di non riuscire a raggiungere una crescita del PIL/2015 al 7%, significa che i 20 milioni di studenti che ogni anno escono dal circuito formativo, non troveranno, tutti lavoro, per cui ci sarà disoccupazione. Francamente, che anche in Cina ci sia disoccupazione, ci [...]

5 01, 2016

Il fallimento della globalizzazione. Studi prof Carlini

2020-07-04T13:11:44+02:00Gennaio 5th, 2016|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , |2 Commenti

Il fallimento della globalizzazione. La stampa economica di oggi, 5 gennaio 2016 parla di Cina che affonda, in realtà chi affonda è l'idea stessa della globalizzazione che era sbagliata e ora è giunta finalmente al capolinea, dopo aver segnato il 42% di disoccupazione giovanile in Italia e mediamente il 22% in Europa.  Si parla, oggi, sulla stampa specialistica in economia di Cina che affonda. Ovviamente il concetto va rivisto e corretto nel senso che ovviamente la Cina, finalmente, affonda, ma con essa, l'idea stessa della globalizzazione. In realtà stiamo parlando di un altro argomento: il fallimento della globalizzazione. [...]

22 12, 2015

Globalizzazione e Delocalizzazione. Studi prof Carlini

2020-08-03T21:16:12+02:00Dicembre 22nd, 2015|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Globalizzazione delocalizzazione e reshoring belle idee per un insuccesso. Serve fare nuovamente il punto su concetti importanti e attuali per capire cosa stia accadendo: globalizzazione, delocalizzazione, reshoring (rientro delle aziende in patria) e assetti culturali. La globalizzazione significa integrazione tra aspetti politici, culturali, sociali ed economici nel mondo. Non si tratta di un evento nuovo nella storia dell'umanità; diverse sono le ere che contano fasi alterne d'integrazione. L'attuale fase di globalizzazione, in corso di sviluppo dal 2000  si basa su 2 aspetti principali: uno economico/industriale e un altro di comunicazione attraverso il web. ASPETTO ECONOMICO PER CAPIRE [...]

4 10, 2015

Il fallimento della globalizzazione. Studi del prof Carlini

2020-08-04T21:41:07+02:00Ottobre 4th, 2015|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La globalizzazione errata: le culture non convergono Prof. Giovanni Carlini La globalizzazione, nel modello pensato nell’anno 2000 si trova oggi in aperta crisi, dopo appena 20 anni. L’idea di fondo del modello era ed è ancora sostanzialmente molto semplice: portare il mondo a consumare come gli occidentali. Si credeva che bere tutti la Coca Cola, come portare le stesse scarpe da ginnastica o l’accesso al web avrebbe cambiato il mondo.   Il bisogno d’ampliare la base di consumo per abbattere i costi di produzione Sulla globalizzazione sono state scritte tante cose tranne quelle “nude e crude”: un [...]

24 08, 2015

La dittatura in Cina. Analisi sociologica del Prof Carlini

2020-08-04T20:59:48+02:00Agosto 24th, 2015|Categorie: CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Il caso Cina|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |2 Commenti

Cina: quanto tempo ancora perchè si verifichi il cambio nella forma governo passando da dittatura a democrazia? Per molti anni ho indicato nella Cina un pericolo verso l’Occidente, ma nessuno mi ha mai creduto, anzi sono stato addirittura deriso. Oggi quanto accade, nel drammatico tonfo delle borse occidentali e asiatiche, conferma la fragilità della bolla cinese e quanto siano esposti a rischio tutti gli investimenti occidentali realizzati in quel paese. Perché sono sempre stato ostile alla Cina comunista? E’ facile, ho guardato ai fondamentali! Guardare ai fondamentali In questi ultimi 15 anni ho sempre scritto contro la [...]

15 03, 2015

L’origine del malessere sociale di oggi va ricercato in 130 anni fa

2020-08-09T15:54:35+02:00Marzo 15th, 2015|Categorie: Argomenti che scottano, STORIA|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il malessere sociale odierno ha radici nel primo conflitto mondiale Nell'ultimo anno ho voluto studiare a fondo il periodo 1890-1915, ovvero gli esordi della Prima guerra mondiale. Non ho capito esattamente il perché di questo intenso richiamo a cui mi sono lasciato andare divorando chilometri di pagine di storia, critica dell'arte e di sociologia e una montagna di ore di studio. Dopo aver riletto anche 3 volte lo stesso testo e comparato diversi altri autori sullo stesso periodo cogliendo sfumature diverse, ho capito cosa stavo facendo da oltre un anno: cercando la radice del malessere sociale della società [...]

15 02, 2015

L’errore degli economisti: euro e globalizzazione. Prof Carlini

2020-08-09T21:17:23+02:00Febbraio 15th, 2015|Categorie: CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Attenzione all'errore strutturale di tutti gli economisti di oggi e ieri quando progettarono l'euro e la globalizzazione Chissà perché da 20 anni a questa parte chi discute d'economia commette sempre lo stesso errore: avremo forse abbassato eccessivamente il livello di studio nelle università, facoltà di economia in Occidente? L'errore di cui si parla è questo: non è mai considerato il quadro generale! Significa, ad esempio, che in Italia nel 2015 ci si dichiara ottimisti sull'economia (solo da fonte governativa per necessità di pubblicità finalizzata a coprire un vuoto esistenziale) senza considerare che ci sono 2 focolai di [...]

28 12, 2014

Richard Sennett “La cultura del nuovo capitalismo”. Prof Carlini

2020-08-10T12:52:07+02:00Dicembre 28th, 2014|Categorie: Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Richard Sennett, commento al libro “La cultura del nuovo capitalismo” Richard Sennett è stato letto con l’intenzione di ricercare i responsabili di una globalizzazione mal applicata, che ha prodotto povertà e disoccupazione in Occidente. Il concetto stesso di globalizzazione, come anche per la moneta unica, denominata “euro”, se appaiono come delle belle idee, nella loro effettiva applicazione, si sono rivelati fallimentari. Il mondo a questo punto si complica, nel senso che abbiamo bisogno della globalizzazione, dell’uso indiscriminato del web, d’internet e della moneta unica, ma in una forma completamente rivista e corretta, per eliminare gli errori compiuti. [...]

15 12, 2014

Sociologia moderna e contemporanea: Richard Sennett

2020-08-11T15:14:29+02:00Dicembre 15th, 2014|Categorie: Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Riflessioni che emergono dalla lettura di Richard Sennett Un’altra osservazione interessante di Richard Sennett, che cambia la sociologia moderna e contemporanea in senso evolutivo, è come il ceto medio occidentale (l’autore si riferisce a quello statunitense) accetti con rassegnazione i cambiamenti strutturali dell’economia moderna. Ci si trova di fronte a un soggetto passivo, la classe media occidentale, che giustifica anche il mancato (per ora) contraccolpo sulle istituzioni moderne, derivanti da importanti quote di disoccupazione sofferte da anni e precisamente dal 2008 in Europa e dal 2007 negli Usa. Hitler giunse alla Cancelleria a Berlino nel 1933 con molti argomenti [...]

27 09, 2014

Taccuino americano 10: la non voglia di tornare

2020-04-29T19:11:52+02:00Settembre 27th, 2014|Categorie: Globalizzazione, L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Taccuino americano 10: la voglia di non tornare Taccuino americano 10, un'altra pagina di riflessioni che non interessa a nessuno. Devo essere onesto: pur non avendo nessuna fiducia nell'euro ho sperato, vivendo negli USA, che non crollasse. Nel caso i pagamenti mi fossero stati ostacolati sarebbe stato un guaio! Passando sul piano più generale, il quadro complessivo del continente europeo e dell’Italia appare critico. Questo lo sanno tutti, ogni giornalista monotonamente si ripete. Che tristezza notare che ho spiegato la fine dell’euro già nel 2000 ma gli editori non hanno mai voluto pubblicarmi! Com’è monotono dire “lo si [...]

28 08, 2014

La crisi della globalizzazione e delocalizzazione

2020-04-29T19:13:21+02:00Agosto 28th, 2014|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La crisi della globalizzazione e delocalizzazione La crisi della globalizzazione è sotto gli occhi di tutti. Nessuno ne parla per non ammettere una sconfitta. Che peccato dover vivere nascondendo i fallimenti anzichè risolverli. Nella crisi della globalizzazione c'è anche la delocalizzazione. Non solo, in crisi c'è anche l'immigrazione e la cosiddetta società aperta. Fin qui nulla di speciale, il punto è un altro. Perchè questi "modi di pensare" sono entrati in crisi? Come in tutti gli aspetti dell'umano le motivazioni sono sempre tante. Troppe. Relativamente alla crisi della globalizzazione, penso derivi da un fatto strutturale. Non poteva [...]

Torna in cima