Home/Tag: dollari
28 12, 2014

Il sesso in era globalizzata. Studi e ricerche prof Carlini

2020-08-10T10:48:56+02:00Dicembre 28th, 2014|Categorie: Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Le basi concettuali per una nuova sociologia della sessualità di Giovanni Carlini   Introduzione In Italia alcune Università (in particolare a Bologna – sede di Forlì e Parma) hanno lanciato corsi sulla sociologia della sessualità e studi sul sesso in era globalizzata per cui si stanno moltiplicando gli interventi concettuali e dottrinali, a favore dell’istituzione permanente di una cattedra capace di studiare come la sessualità s’interponga nella relazione sociale e quindi evolva il sesso in epoca moderna. In questo studio, critico ma propositivo verso la dottrina sociologica, si desidera offrire sia un punto di vista innovativo sulle [...]

15 12, 2014

Sociologia moderna e contemporanea: Richard Sennett

2020-08-11T15:14:29+02:00Dicembre 15th, 2014|Categorie: Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Riflessioni che emergono dalla lettura di Richard Sennett Un’altra osservazione interessante di Richard Sennett, che cambia la sociologia moderna e contemporanea in senso evolutivo, è come il ceto medio occidentale (l’autore si riferisce a quello statunitense) accetti con rassegnazione i cambiamenti strutturali dell’economia moderna. Ci si trova di fronte a un soggetto passivo, la classe media occidentale, che giustifica anche il mancato (per ora) contraccolpo sulle istituzioni moderne, derivanti da importanti quote di disoccupazione sofferte da anni e precisamente dal 2008 in Europa e dal 2007 negli Usa. Hitler giunse alla Cancelleria a Berlino nel 1933 con molti argomenti [...]

31 10, 2014

Manca il reshoring nel quadro politico nazionale. Prof Carlini

2020-07-04T10:52:14+02:00Ottobre 31st, 2014|Categorie: Argomenti che scottano, Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Non sono ancora giunti a maturazione alcuni passaggi, relativi al quadro politico nazionale perchè nessuno ha capito nulla sul reshoring, benchè le prospettive in negativo, inizino a concretizzarsi. SUL PIANO ECONOMICO MANCA IL QUADRO COMPLESSIVO L’attuale dirigenza italiana non ha ancora compreso come gestire la difficile situazione economica italiana, che prosegue a scivolare verso situazioni del tipo “modello Grecia”, per quanto possa apparire assurdo. Indubbiamente gli italiani non sono i greci (senza con questo offendere nessuno) ma non ci sono dubbi che siamo ancora lontani da una credibile strategia d’uscita dalla crisi. Specificatamente nessuno si è mai [...]

30 09, 2014

Taccuino Americano Usa – Ostaggio di mia moglie

2020-07-26T16:39:14+02:00Settembre 30th, 2014|Categorie: L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Tratto dal taccuino americano Usa: ostaggio di mia moglie Oggi non scrivo idee, sono in ferie, mi limito solo a condividere alcuni aspetti socializzabili con i lettori e strappare qualche sorriso amichevole. Se ogni aspetto della vita ha un prezzo, anch’io devo pagare il mio, per studiare e insegnare qui negli USA quei 2 o 3 mesi all’anno, devo portare per una settimana la mia famiglia a Las Vegas in Nevada. Che sofferenza! Se esiste una città dove mi sento completamente fuori casa, questa è Las Vegas. Ogni anno ci ragiono sopra e il bilancio peggiora sempre [...]

30 09, 2014

Taccuino americano: Il silenzio è d’oro se meditato

2020-07-26T15:17:55+02:00Settembre 30th, 2014|Categorie: L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Appunti provenienti dal taccuino americano. Il silenzio è d'oro solo se emerge da meditazione. Fra non molte settimane termina il mio ciclo di studio e lezioni negli Usa per quest’anno. Iniziando a riordinare le idee continuo a chiedermi perché l’America sia così speciale. In pratica se mettessimo a confronto 2 vite lavorative della stessa età, formazione e genere, entrambe si alzerebbero alla stessa ora, lavorerebbero un pari numero di ore e assorbirebbero la medesima distanza da casa per recarsi al lavoro. Ebbene dopo 45 anni d’attività, per sintetizzare, l’americano vive e va in pensione in una villetta [...]

27 09, 2014

Taccuino Americano – I sogni non vissuti. Prof Carlini

2020-07-23T08:39:47+02:00Settembre 27th, 2014|Categorie: L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

I sogni non vissuti - appunti tratti dal taccuino americano. Per qualche giorno ho lavorato a Portland (Oregon) dove ho potuto osservare, tra le tante cose, degli aspetti particolarmente drammatici che vorrei discutere, per allargare i nostri punti di vista. In particolare ho trovato: - una grande quantità di senza tetto e barboni che vivono il centro città (downtown); - una ancora più marcata presenza di una gioventù in preda alla droga. Sono due aspetti apparentemente non collegati e neppure tanto originali, ma che mi colpiscono (feriscono) per le loro dimensioni. Qui serve un ragionamento partendo da [...]

27 09, 2014

Taccuino americano: perché ancora USA

2020-07-23T08:34:21+02:00Settembre 27th, 2014|Categorie: L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Taccuino americano: perchè ancora nel Nuovo Mondo anno per anno? Ancora America, e perché? a) Perché contrariamente alla massa degli analisti di mercato, in questa serie di corrispondenze dall’estero non si ritengono i BRICS, come il mondo arabo e altri mercati, il vero futuro del mondo, in quanto mancanti degli ingredienti fondamentali per lo sviluppo economico. b) Perché, comunque lo si voglia, solo l’Occidente custodisce tutti gli elementi sociali, culturali, ideologici e intellettivi, quindi la certezza del diritto, la ricerca e sviluppo, le formule politiche e una consolidata democrazia di massa connessa alla libertà di consumo (da [...]

27 09, 2014

Taccuino americano: News dagli USA. Prof Carlini

2020-07-22T20:57:47+02:00Settembre 27th, 2014|Categorie: L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Taccuino americano - le ultime news dagli Usa Vivendo qualche mese negli Stati Uniti ogni anno, tra le mie "passioni" oltre i muffins con goccie di cioccolato e le T-bon steak del calibro Cow Boy con birra fredda in boccale, c'è anche la ricerca del più basso costo di benzina per fare il rifornimento. Cercando e stando attenti, la forbice del prezzo in dollari per gallone passa da un massimo di 3.60 a 3.05 (prezzi al 7 agosto) Grazie anche ai punti accumulati presso le diverse catene di supermercati per la spesa alimentare, dotati di tessera di [...]

27 09, 2014

Da Flagstaff a Santa Fe: viaggio americano

2020-07-22T20:54:44+02:00Settembre 27th, 2014|Categorie: L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

MEDITAZIONI NEL VIAGGIO AMERICANO: da Flagstaff a Santa Fe Da Flagstaff (Arizona) a Santa Fe (New Mexico) ci sono 390 miglia, quasi 5 ore e mezza di guida a 70 miglia all'ora percorrendo la Interstate 40 verso est. In sè per sè è un percorso di trasferimento come tanti altri, rispetto le 4.500 miglia già percorse in questi 20 gg di viaggio americano. Va però ricordato perchè, correre su un tragitto così emozionate, solitario, violento nelle sue espressioni metereologiche (da un sole fortissimo a una pioggia con zero visibilità, che mette ovviamente paura) dal chè, il tutto [...]

27 09, 2014

Il fallimento dell’Euro. Prof Carlini. Studi

2020-07-22T16:06:37+02:00Settembre 27th, 2014|Categorie: L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il fallimento dell'Euro come moneta unica europea. Articolo tratto dal Taccuino americano. In effetti qui negli USA sto facendo fortuna perché chiamato a riferire su cosa stia accadendo in Europa, in questi mesi e soprattutto in prospettiva sull’autunno, per quanto riguarda le sorti della moneta unica detta euro. Chi mi chiama sono diversi enti, università, giornali. In quest'opera di consulenza, non faccio alcuna fatica nel replicare quanto affermo da 10 anni: l’'euro risponde a un’iniziativa fallita, ma oggi ho un argomento in più che potremmo definire una ferra ostinazione da parte degli organi direttivi europei a mantenere [...]

27 09, 2014

A 67 giorni dalle elezioni Presidenziali

2020-07-22T16:25:47+02:00Settembre 27th, 2014|Categorie: L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

A 67 giorni dalle elezioni presidenziali negli Stati Uniti Per conto della testata SIDERWEB mi trovo a Tampa, in Florida, oggi 30 agosto 2012 per assistere alla nomination del Governatore Mitt Romney alla corsa elettorale per la carica di 45° presidente degli Stati Uniti. Fra 67 giorni ci saranno le elezioni presidenziali. Oltre il folklore cosa accade in queste elezioni presidenziali che ci può interessare? Romney è partito svantaggiato, ma sta rapidamente recuperando terreno per due aspetti fondamentali: a) Obama è solo un politico, mentre Romney un protagonista della finanza che ha costruito il suo successo offrendo [...]

27 09, 2014

A 60 giorni dall’elezione presidenziale statunitense

2020-07-22T16:23:39+02:00Settembre 27th, 2014|Categorie: L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Taccuino americano (8): a 60 giorni dall’elezione presidenziale statunitense 05-09-2012 - Il vantaggio di seguire in diretta un’elezione presidenziale americana è quello di poter rivedere e aggiornare tutti i più grandi temi di una società moderna messi qui in discussione e aggiornati. In aggiunta a quanto già descritto nel pezzo “a 100 giorni dall’elezione presidenziale statunitense”, già pubblicato su SIDERWEB, lo scontro tra repubblicani e democratici, soprattutto dalla campagna elettorale che vinse Ronald Reagan nel 1980, ruota sempre attorno a un grande dibattito: quanto deve pesare lo stato sul PIL? Su questo aspetto, non ci sarà mai [...]

27 09, 2014

11 settembre 2012. Prof Carlini corrispondente estero

2020-07-22T16:29:22+02:00Settembre 27th, 2014|Categorie: L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

L'11 settembre coglie l'essenza più ricca e viva dello spirito americano indipendentemente dal trascorrere del tempo di Giovanni Carlini Non c’è nulla da fare, l’Europa non riesce a comprendere quanto sia importante il culto del sacrificio per la compattezza di una società moderna! 11 anni fa, 11 settembre 2001, ben 3.000 persone furono vittime di un attacco terroristico. Da allora, giorno per giorno, proseguono a morire altri americani nei teatri di guerra, dove il confronto è tra l’Occidente e il mondo islamico fondamentalista aggressivo. Gli europei in genere si sentono più vicino agli Usa con la presidenza [...]

27 09, 2014

Taccuino americano 10: la non voglia di tornare

2020-04-29T19:11:52+02:00Settembre 27th, 2014|Categorie: Globalizzazione, L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Taccuino americano 10: la voglia di non tornare Taccuino americano 10, un'altra pagina di riflessioni che non interessa a nessuno. Devo essere onesto: pur non avendo nessuna fiducia nell'euro ho sperato, vivendo negli USA, che non crollasse. Nel caso i pagamenti mi fossero stati ostacolati sarebbe stato un guaio! Passando sul piano più generale, il quadro complessivo del continente europeo e dell’Italia appare critico. Questo lo sanno tutti, ogni giornalista monotonamente si ripete. Che tristezza notare che ho spiegato la fine dell’euro già nel 2000 ma gli editori non hanno mai voluto pubblicarmi! Com’è monotono dire “lo si [...]

27 09, 2014

Fidelizzazione del cliente. Prof Carlini

2020-07-22T16:32:42+02:00Settembre 27th, 2014|Categorie: L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Taccuino americano (11): che esempio di fidelizzazione! 03-10-2012 Il display della macchina a noleggio, dopo un salto di 470 miglia percorse in un sol giorno (il precedente tratto, 4 giorni prima, è stato di 650 miglia), indica che qualcosa non funziona in un pneumatico. Senza alcun indugio ricorro all’assistenza del gommista a cui debbo lasciare l’auto per un paio d’ore per tutti i controlli necessari. Ritirandola parlo con l’operatore al quale chiedo: due anni fa, presso un gommista del suo stesso brand in Elko (Nevada) portai l’auto a noleggio con contratto Alamo e non pagai nulla, benché [...]

20 09, 2014

Showroom e crisi dei consumi. Prof Carlini

2020-07-22T20:52:26+02:00Settembre 20th, 2014|Categorie: DESIGN, INDUSTRIA DEL PARQUET, L'esperienza Americana, MARKETING, Tecniche Organizzazione Showroom|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Showroom: parola magica ma sensibile alla crisi dei consumi  L’intento per questa serie di riflessioni, e’ “consegnare” ai lettori, delle procedure immediatamente applicabili, per andare incontro ad un cliente sempre più esigente e selettivo che in carenza di disponibilità economiche vorrebbe ancora comprare ma spesso non se la sente. Organizzare la propria presentazione commerciale, è sempre un problema, specie se si dovessero adottare tecniche del genere showroom e alla luce dei cali di fatturato che la crisi sociale e economica impone pesantemente dal 2009. In Europa, come in Italia, l’organizzazione del negozio, è ancora atto di creazione [...]

20 09, 2014

Se vuoi catturare l’immaginazione usa lo spazio!

2020-07-22T20:35:16+02:00Settembre 20th, 2014|Categorie: Tecniche Organizzazione Showroom|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

In effetti la cultura d’impresa che implica l’uso dello show room è sintetizzabile proprio in questa massima: per attrarre attenzione da parte dei clienti, usa lo spazio per affascinarli! Con questa impostazione la Wiarton Home Decor Centre in Canada ha aperto uno show room da 2.500 mq coprendo un’area lunga 300 km per 75. Certo gli spazi qui si prestano ad un effetto di questo tipo, ma è il concetto che conta: se hai tanto spazio, (e servizio) avrai anche tanti clienti. Perché venire fin quassù a studiare l’esperienza degli show room? Siamo in Ontario, Canada, dentro [...]

20 09, 2014

Showroom; tecnica e filosofia di sviluppo

2020-07-22T16:18:46+02:00Settembre 20th, 2014|Categorie: DESIGN, INDUSTRIA DEL PARQUET, L'esperienza Americana, MARKETING, Tecniche Organizzazione Showroom|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Lo showroom nasce dal presupposto d'accogliere l’interesse del consumatore. Da queste poche parole emerge il bisogno di una tecnica e filosofia di sviluppo del modello. Le foto che seguono offrono modelli diversi di accoglienza del pubblico nello showroom. Stiamo ragionando sull'organizzazione dello spazio interno allo showroom. La scelta descritta in questa immagine è per un contato collettivo con i clienti dove altrove è per box d'accoglienza in forme più riservate. Nella città di San Francisco c’è una corrente di pensiero relativamente al modo di allestire, gestire e presentare al pubblico uno showroom, che Spazio [...]

20 09, 2014

Showroom: quando si fallisce. Prof Carlini

2020-07-22T16:15:10+02:00Settembre 20th, 2014|Categorie: DESIGN, INDUSTRIA DEL PARQUET, L'esperienza Americana, MARKETING, Tecniche Organizzazione Showroom|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Showroom; quando si fa un buco nell’acqua. L’uso della tecnica comunicativa ed espositiva, che definiamo con il termine showroom, non pone al riparo l’impresa da un cocente insuccesso o dal fallimento dell’azienda! Ecco lo studio di un caso “da manuale” che occorre meditare. L’errore di fondo qui commesso, ma anche molto diffuso nel nostro paese, consiste nel non considerare lo showroom parte di un piano di marketing, che sappia identificare chi è il cliente, come compra, a che prezzi e cosa offrirgli. L’assenza di una strategia di vendita, preventivamente studiata, lascia lo showroom come un palloncino sgonfio [...]

20 09, 2014

Imprenditori audaci e d’assalto

2020-04-29T19:11:55+02:00Settembre 20th, 2014|Categorie: INDUSTRIA DEL PARQUET, Tecniche Organizzazione Showroom|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Imprenditori d'assalto. Confronto Nord-Sud Gli imprenditori sono coloro che nei momenti più difficili hanno il coraggio d’osare.   La guerra dei cambi e la fame per capire il quadro della situazione. Gli imprenditori hanno sempre bisogno di capire per agire. E’ guerra! Come sempre a ogni crisi segue la guerra. La differenza questa volta è che il conflitto non è “laggiù” in Medio Oriente o in Asia. Solitamente per noi l'Africa/Asia se la sono cercata” tra dittatori da strapazzo e fondamentalismo sterile. In questo caso no! la guerra è qui. Con il caro euro il nostro lavoro non è vendibile all’estero. [...]

Torna in cima