Home/Tag: reshoring
17 03, 2017

Distretti industriali: come funzionano

2017-03-17T10:58:31+01:00Marzo 17th, 2017|Categorie: CULTURA AZIENDALE, Globalizzazione, Internazionalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

I distretti industriali hanno un loro criterio di funzionamento che va capito. Stiamo parlando di qualcosa che ha rappresentato la ricchezza per l'Italia. I distretti industriali italiani hanno rappresentato la ricchezza per questo Paese. Come già scritto in altri studi qui pubblicati, la domanda fu: come ridurre il costo di produzione? Negli anni Settanta in Italia il costo di produzione fu ridotto con il sistema dei distretti. Negli anni Novanta e Duemila con la delocalizzazione. Ogni polemica tra le due scelte è rinviata a quando già pubblicato con il titolo "distretti industriali". Qui nel dettaglio si vuole [...]

9 11, 2016

Donald Trump e la nuova era: post globalizzazione

2020-07-04T11:08:08+02:00Novembre 9th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, Globalizzazione, Internazionalizzazione, L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Donald Trump e la post globalizzazione; il nuovo presidente degli Stati Uniti d'America Ormai è noto a tutto il mondo. Donald Trump è il nuovo presidente degli Stati Uniti. In questo caso per "nuovo" non si intende solo il numero 45 della storia del Paese. "Nuovo" nei termini di prospettive completamente diverse dal passato. Cerchiamo di capire in cosa consistono le novità. SUL PIANO DELL'INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI Non è più credibile esportare un bene per venderlo sul mercato statunitense. Al contrario sarà necessario esportare semi-lavorati che saranno completati all'interno di stabilimenti americani. La prospettiva è semplice: più [...]

1 04, 2016

Produttività & disoccupazione. Prof Carlini

2020-08-02T13:31:49+02:00Aprile 1st, 2016|Categorie: Appunti per gli studenti, CULTURA AZIENDALE|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Produttività, che cosa vuol dire e se c'è un nesso con la disoccupazione. Integrazione agli appunti per gli studenti  Tutti i miei studenti si muovono molto bene su concetti come il PIL, l'inflazione, la deflazione e la disoccupazione. Non solo, ma hanno anche idee chiare sul concetto di liquidità (assimilando al circuito sanguigno il ruolo della moneta nel sistema economico, da cui una critica mortale alla moneta unica). L'insieme di questi ragionamenti apre all'analisi sulla globalizzazione, delocalizzazione e reshoring. Manca però un concetto che non c'è stato tempo per spiegarlo. Come si collega la disoccupazione al PIL? [...]

27 03, 2016

Destra politica o sinistra. Prof Carlini studi

2020-08-02T15:33:00+02:00Marzo 27th, 2016|Categorie: Globalizzazione, Studi di politica, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Destra politica o sinistra? Sono le scelte che rappresentano, da oltre 150 anni, la democrazia. Cosa vuol dire in epoca globalizzata essere di destra? Oltre a questioni ideologiche, in piena globalizzazione che cosa vuol dire votare a destra, centro o sinistra? Destra politica come concetto. Per iniziare a far ordine serve chiarire come la globalizzazione sia un'idea di sinistra. Tutto si basa sull'integrazione acritica tra razze diverse. Da quest'assetto culturale si perviene alla delocalizzazione per aiutare i popoli del Terzo Mondo. Qui ha progettato questa forma d'assistenza sono economisti, americani, di sinistra. Nel caso agli onori, debbano seguire [...]

12 03, 2016

Contro la Bce contro Draghi. Prof Carlini

2020-08-03T08:09:43+02:00Marzo 12th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Contro la Bce, contro Draghi, contro la globalizzazione, questo è quello che sono e credo. Qualcuno mi dice: ma non te ne va mai bene una, possibile che non apprezzi la globalizzazione, quindi la Bce e la sua dirigenza, compresa anche la moneta unica? No, tutti gli aspetti indicati nel titolo non li apprezzo per un motivo semplice: la globalizzazione non è stata fatta per il benessere delle persone, ma solo per arricchirne alcune (quelle già ricche) e impoverire il ceto medio-basso-impiegatizio occidentale. Nel momento in cui abbiamo un sistema economico che peggiora la qualità di vita [...]

12 02, 2016

Il fallimento della globalizzazione: la recessione

2020-08-03T17:10:06+02:00Febbraio 12th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , |2 Commenti

Il fallimento della globalizzazione esprime la sintesi del periodo che stiamo vivendo. Specificatamente si parla di deflazione (il contrario dell'inflazione) in ambito di recessione.  I lettori sono più abituati a parlare e intendere la recessione, ma in realtà qui si intende DEFLAZIONE come termine tecnico più accurato da spiegare meglio.  Il fallimento della globalizzazione è un titolo per un prossimo libro che si trova in corso di scrittura, quindi da intendersi come sintesi di un grande movimento/evento macroeconomico, iniziato nel 2000, consolidato con l'ingresso della Cina nel WTO (2001) ed ora giunto alla sua conclusione (2016). Scendendo [...]

9 02, 2016

Fallimento della globalizzazione: cosa accade

2020-08-03T17:14:36+02:00Febbraio 9th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il fallimento della globalizzazione esprime la reale sostanza della crisi in corso Il fallimento della globalizzazione è la reale essenza della crisi del 2016. E' " divertente" (si fa per dire) ascoltare le diverse analisi che la TV e gli organi stampa offrono, per cercare di comprendere cosa stia accedendo. La domanda che impera su tutto in questo momento è: COSA ACCADE? Cerchiamo di far chiarezza. La globalizzazione di fatto parte con il 2000 ed è stata voluta da tutti noi. Negli anni Novanta avevamo dei buoni stipendi, ma delle merci troppo costose (eravamo infelici). Non solo, [...]

21 01, 2016

Subprime una crisi dimenticata. Studi prof Carlini

2020-08-03T17:47:32+02:00Gennaio 21st, 2016|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Le motivazioni alla crisi subprime, analizzate in vista dell'imminente crisi finanziaria e del fallimento della globalizzazione In cosa consiste la crisi subprime di Giovanni Carlini Le premesse alla crisi L’11 settembre 2001 con il riuscito attacco terroristico sul suolo americano e la clamorosa quanto spettacolare caduta delle due torri gemelle a New York, nelle sue conseguenze, ha minacciato di condurre l’economia degli Usa in una grave crisi. La Presidenza Bush, insediata alla Casa Bianca da solo qualche mese, attanagliata tra la conduzione sia strategica e finanziaria della guerra al terrorismo, sia nell'investire per rilanciare il Paese [...]

15 01, 2016

Fallimento della globalizzazione per delocalizzazione

2020-08-03T17:52:50+02:00Gennaio 15th, 2016|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Che cosa sta accadendo? Gli importanti crolli di borsa confermano un'idea centrale: il fallimento della globalizzazione. Vediamo cosa accade. Quanto accade dai primi giorni di gennaio 2016 nel mondo economico, a livello globale, contraddice completamente ogni visione dal 2000: stiamo parlando del concetto che ruota intorno a quanto ormai definito come il fallimento della globalizzazione. In pratica cosa accade? L'Occidente, essendo in crisi non compra più come prima e questo colpisce quella colonia produttiva che è la Cina e i restanti paesi poveri emergenti (BRICS) Già è noto quanto il Brasile sia in gravi difficoltà e ora [...]

8 01, 2016

Sul fallimento della globalizzazione. Prof Carlini concetti

2020-08-03T18:05:44+02:00Gennaio 8th, 2016|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Torniamo su un qualcosa di terribilmente attuale: il fallimento della globalizzazione. Perchè si parla di fallimento della globalizzazione? Il crollo di borsa cinese, avvenuto nei primi giorni del 2016, non rappresenta un naturale evolversi dell'andamento dei corsi finanziari ma un vero crack, ovvero una rottura del sistema. Quando la stessa Cina (il partito comunista cinese) dichiara di non riuscire a raggiungere una crescita del PIL/2015 al 7%, significa che i 20 milioni di studenti che ogni anno escono dal circuito formativo, non troveranno, tutti lavoro, per cui ci sarà disoccupazione. Francamente, che anche in Cina ci sia disoccupazione, ci [...]

5 01, 2016

Il fallimento della globalizzazione. Studi prof Carlini

2020-07-04T13:11:44+02:00Gennaio 5th, 2016|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , |2 Commenti

Il fallimento della globalizzazione. La stampa economica di oggi, 5 gennaio 2016 parla di Cina che affonda, in realtà chi affonda è l'idea stessa della globalizzazione che era sbagliata e ora è giunta finalmente al capolinea, dopo aver segnato il 42% di disoccupazione giovanile in Italia e mediamente il 22% in Europa.  Si parla, oggi, sulla stampa specialistica in economia di Cina che affonda. Ovviamente il concetto va rivisto e corretto nel senso che ovviamente la Cina, finalmente, affonda, ma con essa, l'idea stessa della globalizzazione. In realtà stiamo parlando di un altro argomento: il fallimento della globalizzazione. [...]

22 12, 2015

Globalizzazione e Delocalizzazione. Studi prof Carlini

2020-08-28T07:39:01+02:00Dicembre 22nd, 2015|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Globalizzazione delocalizzazione e reshoring belle idee per un insuccesso. Serve fare nuovamente il punto su concetti importanti e attuali per capire cosa stia accadendo: globalizzazione, delocalizzazione, reshoring (rientro delle aziende in patria) e assetti culturali. La globalizzazione significa integrazione tra aspetti politici, culturali, sociali ed economici nel mondo. Non si tratta di un evento nuovo nella storia dell'umanità; diverse sono le ere che contano fasi alterne d'integrazione. L'attuale fase di globalizzazione, in corso di sviluppo dal 2000  si basa su 2 aspetti principali: uno economico/industriale e un altro di comunicazione attraverso il web. ASPETTO ECONOMICO PER CAPIRE [...]

5 12, 2015

La Turchia non deve entrare nella UE. Prof Carlini

2020-08-04T21:12:14+02:00Dicembre 5th, 2015|Categorie: Argomenti che scottano|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La Turchia nella Ue? no grazie! Studi d'antropologia politica del prof. Carlini Nel 2009, ospite della Confindustria tedesca a Istanbul, in un convegno, dichiarai agli imprenditori europei presenti, senza mezzi termini, l'impossibilità per la Turchia d'essere ammessa nel contesto sociale, politico ed economico dell'Europa. Le motivazioni erano fondate in termini culturali, storici e politici: l'Islam non è attualmente idoneo a convivere pacificamente con le altre culture, quindi non può partecipare ad alcun contesto culturalmente diverso (nel mondo ci sono 9 culture). La contestazione che ho subito fu molto dura ovviamente perchè, in particolare dagli imprenditori, si limitò [...]

3 10, 2015

La crisi della globalizzazione. Appunti dal prof. Carlini

2020-10-31T21:14:04+01:00Ottobre 3rd, 2015|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Lezione sulla globalizzazione: i motivi, le cause, gli effetti e la crisi della globalizzazione. Prof. Giovanni Carlini   Sul concetto di “globalizzazione” c’è una grande confusione. Nel tentativo di chiarire il senso e sviluppo del fenomeno, sono stati scritti questi appunti. Quando nasce la globalizzazione Si può affermare che la globalizzazione, nei suoi effetti pratici, nasce con l’entrata della Cina nel WTO (World Trade Organization) nel settembre del 2001 dopo ben 15 anni di sofferte trattative con il resto del mondo. In realtà l’ingresso cinese nel commercio mondiale deriva da un preciso invito fatto dagli Stati Uniti, [...]

15 06, 2015

Immigrazione clandestina: quando s’invertono i fattori

2020-08-06T08:59:19+02:00Giugno 15th, 2015|Categorie: Argomenti che scottano|Tag: , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

L'immigrazione clandestina e l'inversione dei fattori confondendo il giusto con lo sbagliato. Italia: chiuso per eccesso d'immigrati clandestini! In Italia, in questo periodo, si è sotto attacco da parte dell'immigrazione clandestina. Non è un fatto nuovo, in realtà è dal 1991 che la Nazione è soggetta a continui e costanti flussi d'immigrazione clandestina. Sull'argomento poco o nulla è stato fatto, causa le congiunte forze della Chiesa e della sinistra politica, che hanno introdotto il concetto d'integrazione, ospitalità e convivenza, come valori della società moderna. In realtà c'è una speculazione sull'immigrazione da parte d'entrambi. Il risultato pratico è [...]

1 05, 2015

Contro l’EXPO e un modello di sviluppo errato. Prof Carlini

2020-08-09T13:53:01+02:00Maggio 1st, 2015|Categorie: Argomenti che scottano|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Perchè sentirsi contrari all'EXPO Oggi ha aperto l'EXPO a Milano; non tutti si sentono coinvolti nell'evento. A dir la verità tutte le persone sono partecipi al fatto, ciò che cambia è l'atteggiamento dove una parte importante se ne dichiara ostile. Perché? Essendo l'EXPO una manifestazione culturale non dovrebbe generare alcun senso d'estraneità, anzi, la partecipazione dovrebbe essere unanime. Purtroppo non tutti i fatti sono sempre così lineari e puliti. In questo momento, in Italia c'è un governo diretto da un personaggio che nessuno ha eletto e nonostante ciò si trova "incaricato" nel ruolo di Presidente del consiglio [...]

6 01, 2015

Si scrive Grecia, si legge Italia: il problema euro. Prof Carlini

2020-08-10T13:25:19+02:00Gennaio 6th, 2015|Categorie: Argomenti che scottano|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La fine dell'euro? Gli sviluppi in Grecia richiamano direttamente il futuro dell'Italia In questi giorni, a scoppio ritardato rispetto gli allarmi di metà dicembre, tutti hanno scoperto (e ancora non sanno) i rischi che la Grecia sta portando in area Euro e le connesse conseguenze sull'Italia. Cerchiamo di capirne qualcosa: - l'euro, come moneta unica crolla non tanto per "colpa" della Grecia, ma perché rappresenta una buona idea applicata in forma sbagliata. Ne consegue che, come tutte le cose sbagliate, cade, si frantuma senza riuscire a vivere. Nonostante il fallimento tecnico dell'euro non credo ce ne si [...]

3 01, 2015

LA GRECIA – L’aggravamento imminente della crisi. Prof Carlini

2020-08-10T14:40:10+02:00Gennaio 3rd, 2015|Categorie: Argomenti che scottano|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Grecia: la polveriera d'Europa Gli organi d'informazione ufficiale hanno, in questi giorni, oscurato la Grecia in quanto, potrebbe essere la fonte di una fortissima crisi nei prossimi 2 mesi in grado sia di destabilizzare l'area euro, sia d'aumentare la disoccupazione e il numero di fallimenti aziendali. Questo perché, con la mancata elezione del Presidente della Repubblica ellenico e il ricorso alle elezioni, sicuramente vincerà un partito di sinistra con l'intenzione sia di tornare alla moneta nazionale (questo è saggio) ma anche di consolidare il debito pubblico estero (non pagare alle banche francesi e tedesche i prestiti ricevuti).
 [...]

21 12, 2014

Reshoring: soluzione alla crisi. Studi del Prof Carlini

2020-07-04T10:39:33+02:00Dicembre 21st, 2014|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Reshoring, perché in Italia nessuno sa cosa sia? Gli organi d'informazione ufficiale hanno, in questi giorni, oscurato la Grecia in quanto, potrebbe essere la fonte di una fortissima crisi nei prossimi 2 mesi in grado sia di destabilizzare l'area euro, sia d'aumentare la disoccupazione e il numero di fallimenti aziendali. Questo perché, con la mancata elezione del Presidente della Repubblica ellenico e il ricorso alle elezioni, sicuramente vincerà un partito di sinistra con l'intenzione sia di tornare alla moneta nazionale (questo è saggio) ma anche di consolidare il debito pubblico estero (non pagare alle banche francesi e tedesche i [...]

15 12, 2014

Sociologia moderna e contemporanea: Richard Sennett

2020-08-11T15:14:29+02:00Dicembre 15th, 2014|Categorie: Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Riflessioni che emergono dalla lettura di Richard Sennett Un’altra osservazione interessante di Richard Sennett, che cambia la sociologia moderna e contemporanea in senso evolutivo, è come il ceto medio occidentale (l’autore si riferisce a quello statunitense) accetti con rassegnazione i cambiamenti strutturali dell’economia moderna. Ci si trova di fronte a un soggetto passivo, la classe media occidentale, che giustifica anche il mancato (per ora) contraccolpo sulle istituzioni moderne, derivanti da importanti quote di disoccupazione sofferte da anni e precisamente dal 2008 in Europa e dal 2007 negli Usa. Hitler giunse alla Cancelleria a Berlino nel 1933 con molti argomenti [...]

Torna in cima