Home/Tag: corrispondente dall'estero per professional parquet
8 04, 2017

Salone del mobile 2017, mamma mia che noia!

2020-04-29T19:09:09+02:00Aprile 8th, 2017|Categorie: DESIGN, INDUSTRIA DEL PARQUET|Tag: , , , , , , , , , |0 Commenti

Il Salone del mobile 2017 va ricordando come uno dei peggiori. Che noia! Il Salone del mobile è un evento internazionale. Celebrando annualmente il distretto del mobile della Brianza, il Salone invita tutto il mondo. L'idea è bellissima! In effetti visitare annualmente il Salone del mobile è un atto di cultura. Fin qui tutto è perfetto. Apprezzata anche l'iniziativa di estendere gratuitamente il Salone in città. Non si può che dire grazie. Passiamo ora ai problemi. Da qualche anni a questa parte gli stand sono "chiusi". Mi spiego. Il concetto stesso di fiera è per l'apertura mostrando [...]

17 09, 2014

Contatto con il cliente: c’è ancora qualcosa da migliorare

2020-04-29T19:12:10+02:00Settembre 17th, 2014|Categorie: CULTURA AZIENDALE, INDUSTRIA DEL PARQUET|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Contatto con il cliente, c’è ancora qualcosa da migliorare. Analisi critica del “MADE” – padiglione 3 settore parquet Contatto con il cliente; è la mia passione. Ho visitato tutti gli espositori del settore parquet, presenti in fiera al MADE. A loro ho chiesto: “cosa caratterizza la vostra produzione". La reazione è stata tra le più disparate. Complessivamente in solo 4 casi c’è stata obiettivamente una reale capacità di gestione del cliente.Vediamo cosa è accaduto. Il mio mestiere è capire come si comportano le persone (sociologia) applicato al settore del commercio e consumo (marketing). In qualità di corrispondente dall’estero [...]

17 09, 2014

Il parquet canadese si chiama hardwood flooring

2020-04-29T19:12:11+02:00Settembre 17th, 2014|Categorie: DESIGN, INDUSTRIA DEL PARQUET, L'esperienza in Canada, Tecniche Organizzazione Showroom|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il parquet canadese si chiama hardwood flooring Il parquet canadese. Dal nostro corrispondente negli USA Giovanni Carlini collaboratore della NWFA Il parquet canadese. Professional Parquet magazine si spinge in Canada per capire come questo mercato è strutturato. L'obiettivo è cercare sbocchi per gli operatori italiani. Il Canada è fatto di una parte “meridionale” densamente abitato e di un profondo nord. Il nord è praticamente disabitato. I canadesi sono 33 milioni mentre gli statunitensi 300. La superficie canadese è più grande degli Usa. Il Canada conta 9,9 milioni di kmq, gli Usa 9,8. Da ricordare che l'Italia è [...]

17 09, 2014

Cosa c’è da imparare nelle scelte di mercato del parquet statunitense?

2020-07-21T21:36:16+02:00Settembre 17th, 2014|Categorie: INDUSTRIA DEL PARQUET|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Cosa c’è da imparare nelle scelte di mercato del parquet statunitense? L’essenza della diversita’ tra mercato del parquet italiano e quello nord americano consiste nella diversa conzione del prodotto. Negli USA e’ uno status simbol, in Europa rappresenta un buona scelta per arredare la casa. Negli Stati Uniti e’ un prodotto ad alto costo, in Europa si sceglie. La conclusione, in termini di sociologia dei consumi, e’ che la base di consumo del parquet in Nord America e’ molto stretta rispetto alla diffusione del Vecchio Continente. Fin qui nulla di particolare. Analizzando in proporzione le vendite di [...]

28 08, 2014

La crisi della globalizzazione e delocalizzazione

2020-04-29T19:13:21+02:00Agosto 28th, 2014|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La crisi della globalizzazione e delocalizzazione La crisi della globalizzazione è sotto gli occhi di tutti. Nessuno ne parla per non ammettere una sconfitta. Che peccato dover vivere nascondendo i fallimenti anzichè risolverli. Nella crisi della globalizzazione c'è anche la delocalizzazione. Non solo, in crisi c'è anche l'immigrazione e la cosiddetta società aperta. Fin qui nulla di speciale, il punto è un altro. Perchè questi "modi di pensare" sono entrati in crisi? Come in tutti gli aspetti dell'umano le motivazioni sono sempre tante. Troppe. Relativamente alla crisi della globalizzazione, penso derivi da un fatto strutturale. Non poteva [...]

Torna in cima