25 02, 2024

Non sono figli nostri ma tuoi! Prof Carlini

2024-02-25T20:02:53+01:00Febbraio 25th, 2024|Categorie: Argomenti che scottano, educazione dei figli, Studi di politica, Studi di sociologia|Tag: , , , |0 Commenti

Non sono figli nostri, non appartengono alle nostre famiglie quelli che bivaccano in strada "manifestando" per i nuovi barbari dell'era contemporanea. E' stato già scritto in questa pagina internet sullo stesso tema; manifestare per chi stupra, evira, mutila rappresenta una follia completa. Pare d'essere tornati ai "titini" ("partigiani" di Tito in azione a Trieste e in Friuli) intenti ad eliminare-massacrare gli italiani. Come si fa a manifestare per bestie di questo livello. Voi riuscite ad immagine un palestinese che evira il papà di fronte alla famiglia, quindi mutila sessualmente la madre e prosegue violentando i figli davanti [...]

25 02, 2024

Serve il Premierato al posto della Presidenza

2024-02-25T18:15:58+01:00Febbraio 25th, 2024|Categorie: Argomenti che scottano, Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

Serve indubbiamente il Premierato al posto della Presidenza della Repubblica. Un meccanismo simile a quello degli Stati Uniti d'America dov'è stato escluso il Presidente dello Stato mantenendo il Presidente del Governo. L'ingresso a "gamba tesa" com'è stato definito dalla stampa dell'attuale Presidente della Repubblica, sugli studenti presi a manganellate in diverse città per manifestazioni non autorizzate, spiega in forma lampante che abbiamo bisogno del Premierato. Che cos'è accaduto? Ci sono dei ragazzini che ancora non hanno capito (neppure i genitori sono stati capaci di spiegarlo) che giocando manifestano. Manifestano ovviamente dalla parte sbagliata. Vuol dire che: non [...]

23 02, 2024

Un addio a Forza Italia essendo antiUe

2024-02-23T21:04:42+01:00Febbraio 23rd, 2024|Categorie: Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

Un addio a Forza Italia dopo tanti anni di voto. Si, alla fine, ma è anche giusto così nella vita, l'esodo da Forza Italia è necessario. Ciò che divide è l'opposta visione nei confronti dell'Unione Europa. Forza Italia sostiene la Ue, almeno per com'è considerata adesso e io ne auspico la chiusura, ovvero a fine dell'Unione Europa come entità politica. Desiderando votare un partito che è contro la Ue (per quanto ci si trovi all'interno di votazioni europee!!) l'esodo da Forza Italia è obbligato. Ora nasce un altro problema. Lasciata Forza Italia (lasciare è sempre facile) dove [...]

24 01, 2024

Sociologia come diritto e costruzione istituzionale

2024-01-24T13:34:33+01:00Gennaio 24th, 2024|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, DIRITTO, educazione dei figli, Globalizzazione, SOCIOLOGIA, Studi di politica, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , |0 Commenti

Sociologia come costruzione di un rapporto tra cittadino e istituzioni. Il cittadino che abbatte segnalatori di velocità è un segnale e il favore che incontra nella cittadinanza un altro segnale più importante. Vuol dire che si è spaccata l'unità tra regole e società. Nessuno vuole affrontare il tema, ma è nell'agenda dei fatti. Già più volte è stato qui scritto che il fenomeno Donald Trump va letto alla luce di questa profonda divaricazione tra leggi-regole e comportamento. La prima domanda da porsi è: se la società è deviante, ovvero devia dalle regole, dobbiamo cambiarle? La risposta è [...]

24 01, 2024

Oggi Trump vince ancora. Prof Carlini

2024-01-24T11:36:45+01:00Gennaio 24th, 2024|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, L'esperienza Americana, Studi di politica, Taccuino Americano 2017, Taccuino Americano 2018, Taccuino americano 2019|Tag: , , , |0 Commenti

Oggi Trump vince ancora, e siamo a 2 eventi relativi al caucus repubblicano. Il segno è chiaro e le conseguenze anche. La Signora Nikki Haley ha perso il treno per candidarsi come vice alla Presidenza Trump: che peccato, insieme avrebbero dato una bella immagine e forse idee interessanti. Si spera ardentemente in un ripensamento della Haley per costruire insieme le presidenziali repubblicane americane del 2024. Torniamo al tema di base: oggi Trump vince ancora e ancora. Perchè? Una notizia di questo tipo va collegata con un'altra in pieno sviluppo in Europa (attenzione qui per Europa non s'intende [...]

22 01, 2024

Trump demonizzato esprimendo il nostro tempo

2024-01-22T20:57:41+01:00Gennaio 22nd, 2024|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Globalizzazione, L'esperienza Americana, Studi di politica, Taccuino Americano 2017, Taccuino Americano 2018, Taccuino americano 2019|Tag: , , , |0 Commenti

Trump demonizzato come se il male fosse tutto concentrato in lui. In realtà, Donald Trump è solo la sintesi del tempo che stiamo vivendo, reduci dalla stagione globalizzata ormai conclusa, in attesa di una nuova formula di vita. Ci si lamenta per la polarizzazione della società contemporanea senza considerare l'eccessivo carico d'immigrati immessi a forza nella società occidentale. La società civile è compatta se costituita da persone della stessa etnia, cultura, razza e atteggiamento. Più estranei si "pompano" dentro il sistema sociale e maggiormente la coesione si sfalda. Sul concetto d'immigrato ci si potrebbe anche trovare in [...]

11 01, 2024

Gli argomenti antiquati di una sinistra al tramonto

2024-01-11T01:15:03+01:00Gennaio 11th, 2024|Categorie: Argomenti che scottano, Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

Gli argomenti antiquati di una sinistra che sbanda e si spegne giorno per giorno sono l'antifascismo, l'immigrazione e i falsi miti che la globalizzazione impone. Sono tutte visioni arretrate, arroccate su qualcosa che è passato e non si sa rinnovare. Nel dettaglio l'antifascismo. A chi e cosa serve il fascismo? agli antifascisti! Per capire serve entrare nel dettaglio. Nel 1922 l'Italia diventò fascista passando da un governo liberare a uno di destra e fascista. Che cosa accade? In realtà si passò da un esecutivo dedicato al 2% della popolazione (quella che sapeva leggere e scrivere) ad un [...]

3 01, 2024

La produzione potenziale al posto dell’evasione

2024-01-03T13:19:26+01:00Gennaio 3rd, 2024|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, ECONOMIA, Macroeconomia, Microeconomia, Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

La produzione potenziale, come già accennato precedentemente in altro studio qui pubblicato, è il tema che dev'essere affrontato per discutere di quadratura dei conti dello Stato anziché evasione fiscale. L'evasione fiscale, il fantasma dell'evasione, serve per alimentare la conflittualità sociale ed è funzionale ad una visione politica ben precisa che prevede la contrapposizione strutturale d'uno contro l'altro. Questa è politica non economia! Quando si vuole affrontare il tema dello sviluppo della Nazione, va spiegato in quale ambito si stia discutendo, se in quello politico allora l'evasione ha posto o in quello tecnico ed economico, quindi servono altri [...]

29 12, 2023

Il made in China dannoso per noi. Torna Trump!

2023-12-29T21:13:43+01:00Dicembre 29th, 2023|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Globalizzazione, Il caso Cina, Internazionalizzazione, L'esperienza Americana, La via della seta, Studi di politica, Taccuino Americano 2017, Taccuino Americano 2018, Taccuino americano 2019|Tag: , , , |0 Commenti

Il made in China rappresenta dei prodotti realizzati da cinesi e venduti a noi; i conti non tornano! Se vogliamo scarpe, maglioni, calzini e pentole dovremmo produrli noi per il nostro mercato. In questo momento David Ricardo, dal Seicento, si starà rivoltando nella tomba, ma la realtà è sempre diversa dalle teorie elegantemente scritte nei libri di testo. In teoria è meglio che i nostri figli e lavoratori (che costano 6.900 euro all'anno di scuola per cui se diplomati sono costati allo Stato 89mila euro e se laureati dai 120mila ai 160mila) s'impegnino su produzioni d'alta qualità [...]

21 12, 2023

Non sentirsi di sinistra. Prof Carlini

2023-12-21T21:46:13+01:00Dicembre 21st, 2023|Categorie: Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

Non sentirsi di sinistra, proseguendo quanto appena pubblicato e completando il ragionamento, implica che agli studenti si spieghi in forma corretta, obiettiva ed oggettiva la distinzione tra destra e sinistra. SI DEFINISCE DI SINISTRA un pensiero che non riconosce fiducia all'individualità che va indirizzata, diretta e gestita all'interno della comunità. Considerato che non si può affidare il BENESSERE COLLETTIVO all'iniziativa privata (attenzione al termine di "benessere collettivo" che è centrale in tutto il ragionamento) serve lo Stato o il partito che indichi in cosa credere, combattere, fare e comportarsi. Da quest'impostazione emerge una sanità pubblica, una scuola [...]

21 12, 2023

Non essere di sinistra quindi? Prof Carlini

2023-12-21T20:38:52+01:00Dicembre 21st, 2023|Categorie: Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

Non essere di sinistra è quanto concludono i miei studenti, ovvero hanno capito che non appartengo nella maniera più assoluta e quindi distaccata dalla sinistra, del tipo "vade retro Satana".  Da cosa emergono questi aspetti? Non certamente da ragionamenti di politica che evito nella forma più assoluta (non è corretto che avvengano in un ambito formativo) ma si sente nell'aria perché: sono critico sulla globalizzazione; iper critico sull'Unione europea di cui si prende apertamente in considerazione il suo scioglimento o riduzione come peso politico; distaccato dalle politiche migratorie che forzano sulla mescolanza tra culture e razze diverse; [...]

21 12, 2023

Colorado sentence non legale contro Trump

2023-12-21T05:10:58+01:00Dicembre 21st, 2023|Categorie: L'esperienza Americana, Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

Colorado sentence contro il Presidente Donald Trump sbagliata per due motivi: 1 - il primo aspetto e neppure il più importante, riguarda la non competenza territoriale ad emettere sentenza. I fatti, le persone e le conseguenze sono avvenuti fuori dai confini dello Stato del Colorando da qui è sin troppo facile ottenere l'abrogazione della sentenza per nullità dei fatti; 2 - il punto due è decisamente più impegnativo e riguarda sia gli Stati Uniti, come l'Italia e anche Israele come altri Stati. IL PRESIDENTE DI UNO STATO E' SCELTO DAGLI ELETTORI NON DAI GIUDICI. S'attende una contro [...]

14 12, 2023

Il Draghi chi lo ha eletto? Prof Carlini

2023-12-14T21:07:26+01:00Dicembre 14th, 2023|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, Storia attuale, Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

Il Mario Draghi chi lo ha mai eletto eppure ha governato in base a quale regola? La democrazia funziona finché governa chi si è presentato alla Nazione ed ha ricevuto i voti per rappresentare il Paese. Gli usurpatori alla regola, i moderni dittatori, con l'aperta complicità di una Presidenza della Repubblica di stampo comunista sono stati: il prof Mario Monti il Signor Matteo Renzi (poi si è fatto eleggere in qualche modo ma inizialmente era solo un sindaco, nulla di più) l'avvocato Conte per conto del movimento 5 stelle; il dott. Mario Draghi. Questi personaggi hanno governato [...]

7 12, 2023

Passaporto. C’è qualcosa di sbagliato.

2023-12-07T20:09:16+01:00Dicembre 7th, 2023|Categorie: Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

Passaporto in Italia, c'è indubbiamente qualcosa di sbagliato nella gestione del servizio alla comunità da parte del Ministero dell'Interno. Quanto qui scritto non vuole essere solo una critica, ma un contributo. La gestione del rilascio del passaporto in Italia è già così imperfetta che criticarla vuol dire solo aggiungere (come se fosse una stratificazione geologica) inadeguatezza su incapacità. Le proposte di varianti sono: distaccare dal personale del Ministero degli Interni il compito d'emettere il passaporto per affidarlo a terzi con tutte le garanzie di sicurezza necessarie; all'atto del rinnovo, NON ritirare il vecchio passaporto in attesa del [...]

4 12, 2023

Il discorso di Alcide De Gasperi del 10 agosto 1946

2023-12-04T23:44:41+01:00Dicembre 4th, 2023|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

Il discorso del Capo del Governo italiano, Alcide De Gasperi (1881-1954) alla conferenza di pace per il trattato conclusivo al secondo conflitto mondiale (in corso tra il 29 luglio 1946 e il 10 febbraio 1947) Prendendo la parola in questo concesso mondiale, sento che tutto, tranne la vostra personale cortesia, è contro di me: e soprattutto la mia qualifica d'ex nemico, che mi fa considerare come imputato e l'essere citato qui dopo che i più influenti di voi hanno già formulato le loro conclusioni in una lunga e faticosa elaborazione. Non corro io il rischio d'apparire come [...]

1 12, 2023

Kissinger e Gorbaciov totalmente incoerenti. Prof Carlini

2023-12-01T06:04:03+01:00Dicembre 1st, 2023|Categorie: CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

Kissinger e Gorbaciov oltre a Kennedy, De Gasperi, Mattei, Reagan e la Thatcher, quindi le presidenze Bush indicano la mia storia. Questi nomi non li ho letti sui libri, li ho vissuti giorno per giorno ogni santo dì. La loro narrazione è la mia. Ne consegue che non posso non discutere di loro senza analizzare la mia esistenza. In questa vita ci sono dei personaggi minori che non hanno significato nulla per me, mi riferisco al donnaiolo Martin Luther King, a quell'altro, il sassofonista e altrettanto donnaiolo Clinton e Signora, (a cui è stato dedicata la serie [...]

30 11, 2023

Un saluto a Henry Kissinger. Prof Carlini

2023-11-30T22:38:30+01:00Novembre 30th, 2023|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Storia attuale, Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

Un saluto a un "amico", una persona che ha caratterizzato tutta la mia vita. Non ho mai incontrato Henry Kissinger, seguito una sua conferenza o trovato nello stesso posto dove potesse esserci anche lui. Ho letto, in compenso tutto quello che ha scritto. Misuro il mondo nei termini che lui ha disegnato e seguo le Sue gesta dai tempi di quand'ero bimbo. In pratica ricordo tutto della vita politica di Kissinger. Oggi è morto, ma non muore affatto il ricordo e l'affetto che gli dedico. Spiegata la riconoscenza che nutro per l'operato di Kissinger al servizio dell'Occidente, [...]

5 11, 2023

Caldwell C. citazioni contro islam. Prof Carlini

2023-11-05T14:33:17+01:00Novembre 5th, 2023|Categorie: Argomenti che scottano, COMMENTO A LIBRI FAMOSI, educazione dei figli, Globalizzazione, SOCIOLOGIA, Studi di politica, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , |0 Commenti

Caldwell C. è un attore già citato in questo sito Web. Il suo testo, L'ultima rivoluzione dell'Europa, L'immigrazione, L'Islam e l'Occidente, Grazanti editore, risulta semplice, schietto e diretto. Al momento le pagine lette sono appena 150 rispetto alle 365, ma la riflessione e studio prosegue con interesse ed entusiasmo. E' un piacere leggere Caldwell C. perchè FINALMENTE non tocca tollerare i soliti scritti che mortificano l'Occidente; che noia e che palle leggere di questi debosciati filo islamici o distruttivi verso di noi (autori occidentali, auto-lesionisti, ovviamente di sinistra!) E' sano riportare alcuni passaggi: pagina 133: L'Austria offre [...]

1 10, 2023

La difficoltà dell’Occidente in impegni di lungo tempo

2023-10-01T21:34:48+02:00Ottobre 1st, 2023|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

La difficoltà è la parola chiave che spiega un problema di fondo tutto e solo occidentale: la scarsa tenuta negli impegni di lunga scadenza. Il riferimento coglie l'assistenza all'aggredita Ucraina. I fatti, relativi alle ostilità tra Russia e Ucraina risalgono ad un anno e mezzo fa (febbraio 2022) e già ci sono vistose crepe (ottobre 2023). La Slovacchia si sfila dalla Ue, l'Ungheria non c'è mai stata, gli Stati Uniti faticano a far quadrare i loro conti pubblici ed a sostenere una guerra indiretta aiutando l'Ucraina. Perchè accade questo che rientra nel filo conduttore dell'abbandono dell'Afghanistan già [...]

27 09, 2023

La transizione digitale vuota. Prof Carlini

2023-09-27T20:56:24+02:00Settembre 27th, 2023|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Globalizzazione, Studi di politica|Tag: , , , |0 Commenti

La transizione digitale è stata già qui definita come un diretto attacco al privato dei cittadini quindi una contrazione del senso stesso di democrazia nello Stato moderno. Assodato il concetto come dovrebbe essere gestita laddove se ne volesse perseguire la strada? Come, anche quest'aspetto è stato già discusso, la transizione digitale va scelta non imposta al cittadino, ma non basta più come concetto, serve spiegare di più. L'epicentro dell'attacco alla democrazia in termini virtuali (digitali) è la Pubblica Amministrazione per cui è da qui che serve partire. La cultura digitale, come oggi intesa, si rivolge esclusivamente alla [...]

Torna in cima