Home/Tag: imprenditori
7 05, 2017

Imprenditori brava gente. Prof Carlini

2020-06-04T19:50:07+02:00Maggio 7th, 2017|Categorie: CULTURA AZIENDALE|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Imprenditori brava gente pur sostenuti altrimenti si perdono Imprenditori brava gente, è vero, va riconosciuto. Questo anche quando partono con un'idea e tornano indietro (caso Vicenza). Oppure di quello che ti da l'OK e poi non ti paga (caso di Casale sul Sile). Gli imprenditori sono brava gente anche quando mettono in posizione di manager il genero che non capisce nulla (caso Verona). Ne ricordo un altro a Biella con la moglie eternamente sbronza sdraiata per terra in azienda. Come mi avvicinai per soccorso mi si disse che NON dovevo vedere. Ricordo quell'imprenditore donna che è riuscita [...]

6 01, 2017

Segnali il problema e lo diventi

2020-04-29T19:09:41+02:00Gennaio 6th, 2017|Categorie: Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , |0 Commenti

Accade spesso di segnalare un problema, che non viene risolto, accanendosi su chi lo ha scoperto! In pratica s'invertono i fattori. Spieghi che c'è qualcosa che non funziona e diventi il problema!  Max Weber, uno dei due padri della sociologia, ha descritto come risolvere un problema. La persona "in gamba", non è quella che trova le soluzioni. In realtà per il solo fatto che ci sia un problema, esiste automaticamente la soluzione. La bravura non è nell'applicare la prima soluzione possibile. Al contrario è "brava" quell'intelligenza che sa selezionare, tra le molte soluzioni, quella più adeguata. Adeguata [...]

16 12, 2016

Gestione risorse umane/1

2020-04-29T19:09:44+02:00Dicembre 16th, 2016|Categorie: CULTURA AZIENDALE, ORGANIZZAZIONE AZIENDALE|Tag: , , , , , , |0 Commenti

L'arte nella gestione delle risorse umane Le risorse umane, erroneamente, sono considerate una funzione aziendale. Diciamo un lusso. Questo è un pensiero errato. In realtà l'arte della gestione nel fattore umano incide direttamente sul reddito d'impresa. Esaminiamo un esempio. Recentemente a Milano ha aperto un nuovo negozio. Per incentivare l'impegno delle commesse (spesso in aperto abuso perchè in stage anzichè assunte) si promette un "premio" al raggiungimento di certo volume di vendite. Questo risultato non viene colto ma sfiorato. La direzione commerciale non procede quindi all'elargizione di nessun "premio". Con questa decisione è stata disincentivata la grinta [...]

29 09, 2016

Imprenditori analfabeti: manca la visione d’insieme

2020-04-29T19:09:57+02:00Settembre 29th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, CULTURA AZIENDALE|Tag: , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Imprenditori analfabeti privi di una visione d'insieme Il titolo è forte e anche cattivo. Me ne scuso però è necessario. Serve nella misura in cui "sveglia" i migliori a una responsabilità dimenticata. Mi spiego. I migliori sono i più sensibili. Coloro che vedono più lontano e capiscono di più. I migliori sono anche coloro che producono ricchezza per la comunità. Gli imprenditori sono parte dei migliori. Non meno importanti i ricercatori e gli scienziati. I professori, medici, paramedici e infermieri. Tra i migliori anche coloro che sono malati e soffrono. Chi soffre produce umanità. La lista dei [...]

11 07, 2016

Imprenditori stanchi

2020-04-29T19:10:12+02:00Luglio 11th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, CULTURA AZIENDALE|Tag: , , , , |0 Commenti

Imprenditori stanchi Recentemente vengo in contatto più frequentante rispetto al passato, con imprenditori stanchi. Chi è questo soggetto? Si tratta di belle figure dell'imprenditoria italiana, che hanno segnato un'epoca. La loro età si colloca tra i 50 e i 60 anni. Sono pieni di vita, progetti e idee, ma quando vengono posti di fronte al nuovo si spaventano. Mi spiego. Finché "il nuovo" percorre le strade già note va tutto bene. Nel caso questo "nuovo" fosse assoluta novità, l'imprenditore si stanca! Per assoluta novità si parla di: smettere d'essere solo commerciali e passare anche all'ingegnerizzazione; brevettare le [...]

28 08, 2014

Corso di Marketing lezione 3. Le domande da farsi per restare attivi

2020-04-29T19:13:21+02:00Agosto 28th, 2014|Categorie: MARKETING|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Corso di marketing. Lezione 3. Concetti di fondo: le domande da porsi per restare sul mercato Un corso di marketing  non è un insieme di lezioni da cui prendere appunti. In realtà si tratta di una formazione molto vivace e interattiva. Alcune persone hanno criticato quest'impostazione definendola "un bar d'imprenditori". Ebbene si. Non si tratta di chiacchiere da bar ma certamente di un luogo di riflessione. Quali sono le domande fondamentali per restare sul mercato? Ecco il tema della lezione 3. IL PUNTO DI PAREGGIO  Se non è noto questo livello oltre il quale si guadagna, la [...]

28 08, 2014

La crisi della globalizzazione e delocalizzazione

2020-04-29T19:13:21+02:00Agosto 28th, 2014|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La crisi della globalizzazione e delocalizzazione La crisi della globalizzazione è sotto gli occhi di tutti. Nessuno ne parla per non ammettere una sconfitta. Che peccato dover vivere nascondendo i fallimenti anzichè risolverli. Nella crisi della globalizzazione c'è anche la delocalizzazione. Non solo, in crisi c'è anche l'immigrazione e la cosiddetta società aperta. Fin qui nulla di speciale, il punto è un altro. Perchè questi "modi di pensare" sono entrati in crisi? Come in tutti gli aspetti dell'umano le motivazioni sono sempre tante. Troppe. Relativamente alla crisi della globalizzazione, penso derivi da un fatto strutturale. Non poteva [...]

28 08, 2014

Programma corso di internazionalizzazione per le PMI

2020-04-29T19:13:21+02:00Agosto 28th, 2014|Categorie: MARKETING|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

PROGRAMMA PER UN CORSO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE PER LE PMI - 25 ore Un corso d'internazionalizzazione per le PMI è diverso da tutti gli altri insegnamenti. Questo perché è terribilmente pratico e immediato. Del resto contenere la fase formativa in sole 25 ore è già un azzardo. Lo scopo del corso è quello d'introdurre una mentalità in azienda più che un elenco di cose da fare. Questa è la differenza. La mentalità per internazionalizzarsi è diversa da quella di vendere all'estero. Vendere è un'azione commerciale. Internazionalizzarsi è una mentalità. Per spiegare lo scopo di un corso di internazionalizzazione [...]

28 08, 2014

Corso aziendale di marketing, una serie di esempi

2020-04-29T19:13:22+02:00Agosto 28th, 2014|Categorie: MARKETING|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Corso aziendale di marketing, una successione di esempi per capire meglio. Un corso aziendale di marketing: idee e prospettive. Questo è il programma del corso già avviato. Inizialmente per 100 ore, proseguito fino a 175. Una variante così importante, esprime la profonda volontà dell'impresa di lottare sul mercato. Questo per meglio posizionarsi, in una fase congiunturale altamente selettiva, che registra 30 fallimenti al giorno. A questo corso ne segue un altro per 25 ore sull'internazionalizzazione. Corso pratico di MARKETING (STRATEGIE E TECNICHE) 175 ore Obiettivo: Individuare le azioni di marketing in base al piano. Serve descrivere come l'impresa [...]

28 08, 2014

Piano di marketing per impresa edile, un esempio

2020-04-29T19:13:22+02:00Agosto 28th, 2014|Categorie: MARKETING|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Piano di marketing per impresa edile Il piano di marketing per impresa edile ha delle caratteristiche specifiche rispetto alla norma. Certamente ha come carattere comune lo studio del mercato. Quindi dell'azienda e la strategia di connessione tra i due aspetti. Complessivamente un piano di marketing costa 5mila euro e richiede 40 giorni. Si studia il mercato in particolare (primi 15 giorni). Successivamente ci si impegna su com'è strutturata l'impresa. Le persone che la compongono, i carichi di lavoro. Ambizioni aziendali e mezzi a disposizione. Tempo e finanziamenti. L'insieme di questi dati consente di capire come l'azienda possa agganciare [...]

28 08, 2014

APPUNTI SULLA LEZIONE E-COMMERCE

2020-04-29T19:13:22+02:00Agosto 28th, 2014|Categorie: MARKETING|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Un sito internet è paragonabile ad una vetrina per l’attività commerciale, quindi è funzionale a mostrare i propri prodotti e indurre l’osservatore ad entrare, dialogare con un venditore. Se le condizioni di domanda e offerta sono convergenti si arriva all’acquisto. Come una vetrina anche il sito internet deve essere periodicamente aggiornato e sottolineare presentare i prodotti più accattivanti per quel momento. (qui sorge la domanda: come misurare la stagione dei prodotti?) Proseguendo sul paragone con la vetrina, anche il sito deve essere posizionato in una zona di passaggio ed quindi visto da un maggior numero di persone [...]

28 08, 2014

Bozza di statuto per cooperativa

2020-04-29T19:13:22+02:00Agosto 28th, 2014|Categorie: MARKETING|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

BOZZA DI STATUTO PER COOPERATIVA TITOLO I DENOMINAZIONE – SEDE - DURATA ART. 1 DENOMINAZIONE E' costituita la società cooperativa denominata "Puscasu company - Società Cooperativa ". La società aderisce all’U.N.C.I. (Unione Nazionale Cooperative Italiane) ed agli organismi periferici della stessa nella cui giurisdizione ha la propria sede sociale, impegnandosi ad osservarne gli statuti ed i regolamenti. ART. 2 SEDE La Cooperativa ha sede legale nel comune di ………….. (Roma). Sedi secondarie, filiali, succursali, agenzie, uffici di rappresentanza, sia in Italia che all’estero, potranno essere istituite o soppresse con semplice decisione dell’organo organo amministrativo. ART. 3 DURATA [...]

28 08, 2014

Piano di marketing per abiti da sposa. Un settore particolare

2020-04-29T19:13:23+02:00Agosto 28th, 2014|Categorie: MARKETING|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Piano di marketing per abiti da sposa, un settore particolare Il piano di marketing per abiti da sposa è un documento particolare. Si distingue dagli altri piani. Già in questa sede è stato esaminato quello per imprese edili. Anche se l'accostamento tra i 2 settori merceologici è da brividi, in realtà ci sono molte somiglianze. Un piano di marketing per abiti da sposa si dedica a 2 aspetti molto particolari che sono: una clientela occasionale "in transito" sempre diversa; un evento non ripetibile (almeno nelle aspettative). L'insieme di questi particolari cambia le carte in tavola. Non a [...]

28 08, 2014

Piano di marketing per una pasticceria

2020-04-29T19:13:23+02:00Agosto 28th, 2014|Categorie: MARKETING|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |2 Commenti

Il piano di marketing applicato alla pasticceria Il documento esposto in pdf rappresenta un piano di marketing per pasticceria. Si tratta di uno dei miei primi lavori. Nel corso del tempo il piano di marketing si è invece evoluto. In particolare ha incluso un sistema di contabilità industriale. Questo per seguire mese per mese l'azienda. Importante è la TAM (tendenza annua mobile).  Si tratta dello sviluppo del fatturato mensile su base annua. Questo serve per anticipare senza sorprese il "fine anno". L'impostazione qui presentata e studiata specificatamente per una pasticceria. Si tratta di un prezioso esempio per ricchezza [...]

28 08, 2014

Piano di marketing: il primo passo per capire il mercato

2020-04-29T19:13:23+02:00Agosto 28th, 2014|Categorie: MARKETING|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il piano di marketing serve per capire il mercato quindi come interagisce l'azienda Fortunatamente le aziende italiane si sono “svegliate” volendosi dotare  di un piano di marketing. Cos’è questo documento? Semplice! Cercare di capire e programmare le direzioni che l’azienda dovrebbe assumere, nei prossimi 6, 12, e 18 mesi. Prevedere è difficile ma necessario in un mercato globale e selettivo. Come in tutti gli inizi, anche qui c’è il solito problema d’impostazione. Mi spiego. Un piano di questo tipo, non viene scritto per festeggiare, i primi 25 anni d'impresa. Non stiamo parlando di un documento celebrativo, da far [...]

28 08, 2014

Piano di marketing per l’edilizia: settore tetti e coperture

2020-04-29T19:13:23+02:00Agosto 28th, 2014|Categorie: MARKETING|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

IL PIANO DI MARKETING PER L'EDILIZIA. SETTORE TETTI E COPERTURE  Il piano di marketing per l'edilizia è diverso dagli altri. Ormai è noto come strumento indispensabile per poter proiettare l'azienda nei prossimi 6-12-18 mesi. Ovviamente il piano di marketing non si limita solo a: studiare il mercato; capire l'azienda; trovare una via per interagire impresa-mercato; deve anche: 1- corredarsi di un sistema di contabilità industriale. Questo permette di poter seguire l'andamento del fatturato mese per mese. Ciò perché si possa apportare le modiche necessarie se non fossero rispettati i piani di budget. Quindi il piano include un [...]

28 08, 2014

La rottura del mercato analizzato nei corsi di mkt di Giovanni Carlini

2020-04-29T19:13:24+02:00Agosto 28th, 2014|Categorie: MARKETING|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La rottura del mercato, di Giovanni Carlini, sociologo esperto di marketing. Corso di  marketing per le imprese tagliato su misura. La rottura del mercato. In economia ci sono tante parole-concetto (forse troppe) per il cui uso è indispensabile una specifica conoscenza. Ad esempio spesso si leggono sui giornali pensieri che ruotano intorno alla trappola della liquidità, oppure fiscalizzazione degli oneri sociali. Rappresentano parole concetti che esprimo delle sintesi semplici solo se note. La trappola della liquidità spiega come a una remunerazione sulla moneta prossima allo zero ( si parla del tasso d’interesse sui deposti bancari) la politica [...]

28 08, 2014

Scrivendo due piani di marketing. Il tormento della previsione

2020-04-29T19:13:24+02:00Agosto 28th, 2014|Categorie: MARKETING|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Scrivendo due piani di marketing. Il tormento della previsione Scrivendo due piani di marketing ho potuto apprezzare contemporaneamente due settori industriali. Una cartiera e un'impresa metalmeccanica. Il piano di marketing, studia la situazione sia dell’azienda sia del mercato. La parte difficile sono le previsioni a 6, 12, e 18 mesi. Scrivendo 2 piani di marketing, è qui che ci si affascina del proprio lavoro. Quest'anno, negli oltre 30 piani di marketing studiati all'80% le previsioni sono state centrate. E' un buon risultato. Il segreto è monitorare a 30 giorni mese per mese lo sviluppo del fatturato. Anno per anno l’arte della [...]

28 08, 2014

Le differenze tra un’impresa familiare e di mercato

2020-04-29T19:13:24+02:00Agosto 28th, 2014|Categorie: MARKETING|Tag: , , , , , , , , , |0 Commenti

Le differenze tra un' impresa familiare e di mercato Un'impresa familiare è un'azienda che risponde alla famiglia e alle sue regole mentre quella di mercato, al contrario si chiede come interagire con i consumatori. Sono mondi diversi. Potrebbe un'azienda familiare essere anche di mercato? Certo! Però servono alcune varianti molto importanti che solitamente non sono applicate. Ad esempio i posti di responsabilità non devono più essere assegnati ai familiari indipendentemente dalla loro effettiva capacità. Un direttore di marketing non può essere la figlia del titola laureata in economia e commercio e per questo motivo, a vita, gode [...]

28 08, 2014

Marketing o sociologia dei consumi? dove la differenza

2020-04-29T19:13:24+02:00Agosto 28th, 2014|Categorie: MARKETING|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Marketing o sociologia dei consumi? dove la differenza Il marketing o sociologia dei consumi sono le risposte alla crisi? Si tratta di 2 mondi diversi. Il primo parte dall'azienda verso il mercato. Il secondo dal mercato all'azienda. Cerchiamo di spiegarci ancora di più e meglio. L'azienda industriale solitamente produce un articolo. Ovviamente dopo aver studiato il mercato. A quel punto lo impone ai consumatori attraverso la pubblicità. Questo si chiama marketing. La sociologia dei consumi funziona diversamente. Studiate le necessità delle persone si portano in azienda perché siano concretizzate in prodotti. Dopodiché si realizzano per [...]