Home/Tag: Donald Trump il prossimo presidente
12 08, 2017

Stupido ma onesto. Questo è il giudizio su Donald Trump dagli elettori

2017-08-12T07:55:51+02:00Agosto 12th, 2017|Categorie: L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Stupido ma onesto. Questo è il giudizio su Donald Trump dagli elettori. Taccuino americano 2017. Stupido ma onesto è il giudizio sull'attuale presidente degli Stati Uniti, Donald Trump da parte degli elettori. Questa è la prima valutazione che emerge a 6 mesi dall'insediamento sulla nuova presidenza statunitense. Un punto di vista così radicale tende a confermare la differenza con la Signora Clinton. La candidata alla presidenza democratica è ancora ritenuta una serpe dall'elettorato. A conti fatti si potrebbe affermare che entrambi i parititi americani, per le elezioni presidenziali, hanno espresso il peggio possibile. A volte accade anche [...]

27 05, 2017

Il G7 di Taormina conferma come la UK sarà il port of entry Usa

2020-04-29T19:08:56+02:00Maggio 27th, 2017|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il G7 di Taormina conferma come la UK sarà il port of entry Usa. I termini che emergono da Taormina sono chiari. C'è chi è a favore della globalizzazione, come la Signora Merkel e chi contro. Finalmente alla massificazione globalizzante si è organizzata un'opposizione. Questa si chiama Brexit e Trump. Il G7 di Taormina conferma come all'interno dell'Occidente ci siano 2 visioni diverse. Una massificante e unitaria, per garantire gli standard di consumo, che si chiama globalizzazione. Un'altra che distingue le Nazioni e le culture, pur collaborando face to face. Nella globalizzazione (modello tedesco) c'è la massa [...]

21 01, 2017

Su Donald Trump il rischio è non capire

2020-07-22T14:21:52+02:00Gennaio 21st, 2017|Categorie: Argomenti che scottano, Internazionalizzazione, L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Su Donald Trump l'Europa insiste nel non voler capire. Stiamo toccando il limite delle capacità di comprensione di un Occidente sbandato.  Per quanto riguarda il pensiero di Donald Trump, l'Europa e l'Occidente si ostinano a non capire: è finita un'era. La globalizzazione evolve in post globalizzazione. L'apertura acritica e pre-concettuale dei confini ha tradito ogni promessa. Disoccupazione e immigrazione sono i 2 passaggi critici di un Occidente malato. Finalmente con la Brexit è stata aperta la critica a un modo di fare discutibile. Evviva Trump che stacca gli Stati Uniti dalla globalizzazione. Restiamo in attesa dell'esito delle [...]

20 01, 2017

Welcome mister President: Donald Trump

2020-07-23T11:06:36+02:00Gennaio 20th, 2017|Categorie: Argomenti che scottano, L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Welcome mister President: Donald Trump Ho scoperto Donald Trump nel marzo 2016. Le elezioni sono state celebrate, negli Stati Uniti a novembre. Contrariamente alla massa dei commentatori politici, ho creduto in lui. Infatti nessuno dei miei studi è stato mai pubblicato. Puntualmente quello che ho visto, vissuto e discusso all'interno degli Stati Uniti, si è verificato. Gli analisti politici, in genere, restando sulle città costiere, nei loro comodi uffici, perdono il contatto con la Nazione. E' accaduto molte volte e prosegue a succedere. Questo perchè l'analista è sempre troppo giovane. Ai ragazzi piace la metropoli e la [...]

9 11, 2016

Donald Trump e la nuova era: post globalizzazione

2020-07-04T11:08:08+02:00Novembre 9th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, Globalizzazione, Internazionalizzazione, L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Donald Trump e la post globalizzazione; il nuovo presidente degli Stati Uniti d'America Ormai è noto a tutto il mondo. Donald Trump è il nuovo presidente degli Stati Uniti. In questo caso per "nuovo" non si intende solo il numero 45 della storia del Paese. "Nuovo" nei termini di prospettive completamente diverse dal passato. Cerchiamo di capire in cosa consistono le novità. SUL PIANO DELL'INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI Non è più credibile esportare un bene per venderlo sul mercato statunitense. Al contrario sarà necessario esportare semi-lavorati che saranno completati all'interno di stabilimenti americani. La prospettiva è semplice: più [...]

8 11, 2016

Donald Trump, Hillary, cosa abbiamo imparato

2020-07-24T12:59:37+02:00Novembre 8th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, L'esperienza Americana, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , |0 Commenti

Donald Trump e Hillary, abbiamo imparato qualcosa da questo evento elettorale? la campagna elettorale presidenziale americana volge al termine. Indipendentemente da chi sarà eletto abbiamo imparato qualcosa? Ora è tempo di trarre le conclusioni da un evento che ha segnato la nostra era. Indubbiamente, dopo la Brexit, Donald Trump prosegue su una strada che va ancora definita. Alcuni chiamano "populismo" questa tendenza per sminuirla. Altri la vedono come l'ingresso nell'era della POST GLOBALIZZAZIONE. A questo punto però va spiegato cosa sia post globalizzazione. Per post globalizzazione s'intende il risveglio dell'Occidente tradito dalla globalizzazione. Troppa disoccupazione e immigrazione [...]

6 11, 2016

L’assenza di una Teoria Generale. Prof Carlini sociologo

2020-07-24T13:06:57+02:00Novembre 6th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, Studi di politica, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Teoria generale: ne siamo orfani. Il mondo sta cambiando. Brexit e Trump sono solo le prime risposte in era post globalizzazione. In un mondo che cambia (e nessuno lo vuole capire) manca una visione complessiva. Manca una Teoria generale. Ringrazio alcuni interventi critici pervenuti mezzo email. Tutti mi chiedono perchè sono contro il progresso. Serve una spiegazione. Per "progresso" si intende con l'accettazione acritica del nuovo, oppure rappresenta un'evoluzione da capire e provare? Dopo aver studiato molto a fondo gli anni che precedettero la Prima guerra mondiale, resto diffidente al "nuovo". La novità non va acriticamente accettata [...]

5 11, 2016

Chi se la vota Hillary? Prof Carlini corrispondente

2020-07-25T22:57:15+02:00Novembre 5th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Hillary? ma chi la vota. Votare per la Clinton significa avvalorare la conservazione e il passato.  La Clinton sintetizza 8 anni di malgoverno più altri 8 perduti. Gli 8 anni di Clinton alla Presidenza hanno rappresentato la base della globalizzazione. Quelli in cui si è progettata una soluzione che ha tradito le promesse fatte. Con la globalizzazione, in Occidente siamo tutti più poveri. A voler dare un volto politico alla globalizzazione si arriva a Bill Clinton. Ecco la prima "croce" che la Signora Hillary deve trascinare. La seconda colpisce gli 8 anni perduti dell'obama. A conti fatti [...]

5 11, 2016

Dematerializzazione e stupidità: Industria 4.0

2020-07-25T23:11:12+02:00Novembre 5th, 2016|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Dematerializzazione e stupidità: Industria 4.0. Leggendo insieme queste parole emerge un senso complessivo d'esagerazione. La dematerializzazione e il progetto Industria 4.0 sono espressioni di "quell'esagerato" già sopportato nella globalizzazione. Esagerata fu la crisi subprime. Esagerato è l'intero impianto globalizzato da cui emerge povertà. Cerchiamo di collegare i più aspetti in una visione complessiva che oggettivamente manca. Non abbiamo una TEORIA GENERALE. Tutto è troppo dettagliato, specifico e specializzato, privandoci del poter capire cosa stia accadendo. Gli attacchi informatici all'elezione presidenziale americana hanno cambiato quanto prima era certo. La certezza della conservazione dei dati virtuali è venuta meno. [...]

4 11, 2016

Post globalizzazione, da Trump a Brexit. Prof Carlini

2020-07-25T23:16:14+02:00Novembre 4th, 2016|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Post globalizzazione, la nuova economia da Trump a Brexit E' ora di capire i prossimi scenari economici. Il nuovo mondo si chiama post globalizzazione. Le sue forze derivano da 2 eventi di reazione che si chiamano Brexit e Donald Trump. La Brexit ha un suo focus molto preciso in un rilancio dell'industria al posto della finanza. Significa un ricollocamento macroeconomico. In tal senso vanno letti i bruschi ma importanti ridimensionamenti della divisa inglese. Va spiegato che nella post globalizzazione il nuovo asse portante dell'economia è l'industria. Una moneta "debole" favorisce l'esportazione. Una divisa forte favorisce la finanza. [...]

3 11, 2016

Obama: tra i peggiori Presidenti degli Stati Uniti

2020-07-25T23:19:32+02:00Novembre 3rd, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Tra i peggiori presidenti degli Stati Uniti c'è Obama Tutti i Presidenti degli Stati Uniti sono stati eletti con uno slogan di successo. Obama adottò: Yes we can! Anche Donald Trump ha uno slogan di successo: Per fare l'America migliore. Oppure: per far tornare l'America migliore. Entrambi gli slogan sono d'effetto. Il primo però ebbe più diffusione mediatica rispetto quello di Trump. Poco importa, la vera questione ruota intorno a un dilemma non risolto: quanti immigrati e disoccupazione riesce a tollerare la democrazia?  Questa domanda non è stata ancora affrontata da nessuno dei Presidenti degli Stati Uniti. [...]

31 10, 2016

Stampa cretina: Donald Trump prossimo presidente Usa

2020-07-25T23:23:13+02:00Ottobre 31st, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, Studi di politica|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La stampa cretina è il vero soggetto di questa riflessione. O per lo meno, più che cretina, certamente incapace di un buon servizio al lettore. Gli attuali giornalisti confondono le loro personali opinioni con l'analisi dei fatti. Ci si può fidare di una stampa (nazione come estera) ridotta a fare mera pubblicità delle proprie opinioni? Il compito della stampa dovrebbe essere d'informare. Nel caso specifico dell'elezione presidenziale statunitense è successo qualcosa di strano. Nel dettaglio le testate sono impazzite. La massa del giornalismo internazionale si è lasciato andare a considerazioni private. Tali opinioni, del tutto personali, sono [...]

26 10, 2016

Donald Trump deve vincere! Prof Carlini

2020-07-25T23:01:34+02:00Ottobre 26th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, Globalizzazione, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Donald Trump deve vincere le elezioni, ecco il perchè. Donald Trump, nonostante sia goffo e di pessimo aspetto, comunque rappresenta il nuovo che avanza. Un nuovo contro la globalizzazione che ci ha reso tutti poveri. Sbrigativamente i radical chic definiscono questo populismo. Non ha importanza il nome che gli si voglia dare. Una cosa è certa: quanta disoccupazione può tollerare la democrazia? quanta importazione d'immigrati può tollerare la democrazia? Questo sono i punti cruciali di un dibattito che nessuno vuole affrontare. La signora Clinton è l'ultima persona sulla Terra adatta a quest'opera di revisione. La globalizzazione, nonostante [...]

20 10, 2016

Cenni di psicologia aziendale: l’ansia

2020-07-25T23:26:47+02:00Ottobre 20th, 2016|Categorie: CULTURA AZIENDALE, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La psicologia aziendale non è mai stata valorizzata. In realtà si scrive psicologia ma si traduce in riduzione dei costi del personale. Questi concetti non sono diffusi e chiari. Per psicologia aziendale s'intende un passo in avanti nella gestione del personale. Non è più sufficiente conservare in una cartella i documenti delle persone. Affinché si possa avere il meglio dai dipendenti sere una politica del personale. Sono concetti che APPARENTEMENTE tutti conoscono. In realtà e in Italia in particolare, mancando la figura chiave del sistema economico manca la valorizzazione del fattore umano. Cerchiamo di fare il punto. [...]

19 10, 2016

Inflazione e malessere sociale. Prof Carlini

2020-07-25T23:40:06+02:00Ottobre 19th, 2016|Categorie: CULTURA AZIENDALE|Tag: , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Le borse apprezzano l'inflazione senza capire il conseguente malessere sociale. Il futuro si fa ancora più doloroso. E' probabile un aumento della povertà. Il Sole 24 Ore di oggi titola: le borse brindano all'inflazione. Non sono queste esattamente le parole, ma il senso. L'inflazione è una minaccia al benessere delle persone. Lo è sempre stato. C'è un fatto però. Con l'inflazione non "fallisce nessuna impresa". Al contrario con la deflazione è "facile" fallire. Ergo l'inflazione aiuta le imprese e il mantenimento dei posti di lavoro. Tradotto in termini pratici, l'inflazione fa soffrire chi ha un reddito. Contemporaneamente [...]

15 10, 2016

Noi vogliamo il bene dell’America. Prof Carlini

2020-07-25T23:54:26+02:00Ottobre 15th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Tutti vogliamo il bene dell'America. Su questo, in genere, non c'è discussione. Cercare il bene, significa avanzare verso il nuovo, NON restare ancorati al vecchio. Oggi il nuovo in America è Donald Trump. Sapere di una spaccatura netta tra diverse fazioni nelle elezioni dispiace. Del resto o si è "bianchi o rossi". Anche allo stadio si tifa per 1 squadra non per entrambe. Nel campo politico però le cose sono diverse. Chi vince dovrà governare su tutti e con la collaborazione di tutti. Qui iniziano i guai quando la spaccatura è netta. Solitamente l'opposizione a un governo [...]

14 10, 2016

La crisi o fallimento della globalizzazione. Prof Carlini

2020-07-25T23:56:58+02:00Ottobre 14th, 2016|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La globalizzazione è praticamente fallita. Ora serve un nuovo modello economico. Potrebbero essere Brexit o Trump le nuove prospettive? Amichevolmente uno studente chiede aiuto per la sua tesi di laurea. Ne emergono 2 interventi che poi lui ha rielaborato. Senza premeditazione, per ben sistemare la tesi di laurea in economia, ne è nato un punto di vista sulla globalizzazione. Buona lettura. INTRODUZIONE La tesi di laurea qui presentata emerge da una riflessione più ampia, svolta negli anni, sull’efficacia della globalizzazione. Normalmente il dibattito in corso oscilla da un versante sociologico molto critico a uno economico solitamente entusiasta. [...]

13 10, 2016

Io voto Trump. Studi del Prof Carlini

2020-07-26T00:17:28+02:00Ottobre 13th, 2016|Categorie: L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Le motivazioni al voto per Donald Trump Votare Donald Trump infischiandosene del Partito Repubblicano comporta molte motivazioni. In questa sede non è ovviamente possibile descriverle tutte. Mi limito quindi ad alcuni aspetti per me sensibili. Nell'era globalizzata, diciamo dal 2000 ad oggi, le scuole non formano più gli studenti. Mi spiego. Stiamo insegnando ai giovani lo stretto necessario alla convivenza civile. Nulla di più. Il motivo è semplice: non esistono più valori condivisi. Faccio un esempio: se chiedessi a una ragazza che cosa vuol dire essere occidentale, non saprebbe rispondere. Eppure le donne hanno particolarmente ricevuto in [...]

12 10, 2016

Donald Trump è ora più potente come anti-stato

2020-07-26T00:25:58+02:00Ottobre 12th, 2016|Categorie: L'esperienza Americana, Studi di politica|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La nuova e grande potenza di Donald Trump è ora al suo massimo. Sganciato da un partito che non avrebbe saputo esprimere un presidente, Trump è libero. Libero di confermarsi l'anti stato necessario per rifondare la democrazia in Occidente.  Ciò che assolutamente non manca nel mondo è la critica a Trump. E' uno sport internazionale molto diffuso. Peccato che l'intero mondo stia criticando l'uomo, senza capirne il senso. Vediamo di spiegarlo. In Italia c'è uno, non eletto da nessuno, che svolge il ruolo di Primo Ministro. In questo senso siamo al colpo di stato pieno. Il Presidente [...]

10 10, 2016

Donald Trump e il suo essere anti-Stato

2020-07-26T00:40:17+02:00Ottobre 10th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Donald Trump è un personaggio definibile anti-stato; che vuol dire? La massa dei commenti (negativi) sul candidato repubblicano si ostinano sul personaggio. Nessuno invece analizza il messaggio lanciato! Sul Sole 24 Ore del 14 agosto 2016, a pagina 14, è stato pubblicato un raro articolo ben fatto. Il titolo è "Il vento del populismo". L'autore si chiama Luca Ricolfi. Complimenti a questo studioso. Nell'analisi del populismo se ne studiano le radici risalenti agli anni Ottanta. Anno dopo anno, finalmente si arriva ai fatti di oggi: la recente elezione in Austria che va svolta nuovamente; la Brexit; il [...]

Torna in cima