Home/Tag: Donald Trump il 45° presidente degli Stati Uniti
12 08, 2017

Stupido ma onesto. Questo è il giudizio su Donald Trump dagli elettori

2017-08-12T07:55:51+02:00Agosto 12th, 2017|Categorie: L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Stupido ma onesto. Questo è il giudizio su Donald Trump dagli elettori. Taccuino americano 2017. Stupido ma onesto è il giudizio sull'attuale presidente degli Stati Uniti, Donald Trump da parte degli elettori. Questa è la prima valutazione che emerge a 6 mesi dall'insediamento sulla nuova presidenza statunitense. Un punto di vista così radicale tende a confermare la differenza con la Signora Clinton. La candidata alla presidenza democratica è ancora ritenuta una serpe dall'elettorato. A conti fatti si potrebbe affermare che entrambi i parititi americani, per le elezioni presidenziali, hanno espresso il peggio possibile. A volte accade anche [...]

27 05, 2017

Il G7 di Taormina conferma come la UK sarà il port of entry Usa

2020-04-29T19:08:56+02:00Maggio 27th, 2017|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il G7 di Taormina conferma come la UK sarà il port of entry Usa. I termini che emergono da Taormina sono chiari. C'è chi è a favore della globalizzazione, come la Signora Merkel e chi contro. Finalmente alla massificazione globalizzante si è organizzata un'opposizione. Questa si chiama Brexit e Trump. Il G7 di Taormina conferma come all'interno dell'Occidente ci siano 2 visioni diverse. Una massificante e unitaria, per garantire gli standard di consumo, che si chiama globalizzazione. Un'altra che distingue le Nazioni e le culture, pur collaborando face to face. Nella globalizzazione (modello tedesco) c'è la massa [...]

31 03, 2017

Dazi al made in Italy dagli Usa

2017-03-31T13:18:16+02:00Marzo 31st, 2017|Categorie: Globalizzazione, Internazionalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Dazi al made in Italy imposti dagli Usa. Invece di lamentarsi, reagire! Dazi al made in italy emessi dalla nuova amministrazione statunitense. Dov'è la novità? E' da un anno che tutti sappiamo di questo orientamento. Non solo, ma nel sito web, www.giovannicarlini.com molte volte è stato affrontato l'argomento. Perchè stupirsi? Come reagire ai dazi al made in italy? E' "facile". Le PMI italiane devono utilizzare il contratto in rete. Attualmente sono quasi tutte troppo piccine per competere sui mercati internazionali. Il contratto in rete è noto a tutti. Consente un risparmio fiscale e il coordinamento commerciale alle [...]

7 03, 2017

Il manager inadeguato: causa di crisi del sistema

2020-06-03T14:25:44+02:00Marzo 7th, 2017|Categorie: CULTURA AZIENDALE, Globalizzazione, Ricerca di un posto di lavoro|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il manager inadeguato è un caso di studio ben preciso. E' inadeguato quel manager che non sa gestire l'impresa. Non sa farlo perchè immaturo, senza esperienza, oppure adulto ma non preparato. Dall'insieme di un management scadente emerge la crisi della globalizzazione.  Chi è il manager? E' un capo chi ha la capacità di vedere prima degli altri cosa sta per accadere. Che pena osservare nel 2009 un "popolo" di manager dichiarare: non potevamo prevedere... Insieme a questa "gente", che non ha saputo capire per tempo le nuove tendenze del mondo, oggi s'accoda un'altra generazione d'impreparati. Il riferimento [...]

29 01, 2017

Un Occidente che annega in problemi futili

2020-07-22T13:55:09+02:00Gennaio 29th, 2017|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

L'Occidente annega in problemi futili come l'immigrazione. L'immigrato è un problema per se stesso non per chi lo accoglie! L'Europa ha confuso i termini, ubriaca di multiculturalismo. Si conferma il fallimento della globalizzazione. L'Occidente è formato dall'Europa dell'ovest, Nord America, Australia e Nuova Zelanda. Chiuso! Si tratta di 700 milioni di persone su 7 miliardi. Questo 10% di popolazione è il più ricco del mondo. Perchè? Le ragioni sono storiche e culturali. Il multiculturalismo pretende che le 9 culture che ci sono al mondo e le 6 razze siano uguali. E' un punto di vista che certamente [...]

21 01, 2017

Su Donald Trump il rischio è non capire

2020-07-22T14:21:52+02:00Gennaio 21st, 2017|Categorie: Argomenti che scottano, Internazionalizzazione, L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Su Donald Trump l'Europa insiste nel non voler capire. Stiamo toccando il limite delle capacità di comprensione di un Occidente sbandato.  Per quanto riguarda il pensiero di Donald Trump, l'Europa e l'Occidente si ostinano a non capire: è finita un'era. La globalizzazione evolve in post globalizzazione. L'apertura acritica e pre-concettuale dei confini ha tradito ogni promessa. Disoccupazione e immigrazione sono i 2 passaggi critici di un Occidente malato. Finalmente con la Brexit è stata aperta la critica a un modo di fare discutibile. Evviva Trump che stacca gli Stati Uniti dalla globalizzazione. Restiamo in attesa dell'esito delle [...]

20 01, 2017

Welcome mister President: Donald Trump

2020-07-23T11:06:36+02:00Gennaio 20th, 2017|Categorie: Argomenti che scottano, L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Welcome mister President: Donald Trump Ho scoperto Donald Trump nel marzo 2016. Le elezioni sono state celebrate, negli Stati Uniti a novembre. Contrariamente alla massa dei commentatori politici, ho creduto in lui. Infatti nessuno dei miei studi è stato mai pubblicato. Puntualmente quello che ho visto, vissuto e discusso all'interno degli Stati Uniti, si è verificato. Gli analisti politici, in genere, restando sulle città costiere, nei loro comodi uffici, perdono il contatto con la Nazione. E' accaduto molte volte e prosegue a succedere. Questo perchè l'analista è sempre troppo giovane. Ai ragazzi piace la metropoli e la [...]

20 11, 2016

Il razzismo e la crisi dei democratici. Prof Carlini

2020-07-25T01:39:06+02:00Novembre 20th, 2016|Categorie: Globalizzazione, Studi di politica|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il concetto di razzismo va discusso nuovamente Successivamente alla vittoria di Donald Trump negli Usa, è aumentato l'abuso del termina "razzista". In genere questa parola viene utilizzata per disprezzo dai "democratici" verso chi li contesta. Detto in altri termini, la contestazione ai "democratici" non avviene sui concetti e idee. Questi soggetti "democratici", in Italia come negli Usa, chiudono ogni riflessione con frasi di rito. In realtà si chiama pregiudizio. Con tali premesse la sinistra mondiale perde quota. Del resto era ora! La globalizzazione è una pura creatura di sinistra. La crisi della società globalizzata è una crisi [...]

14 11, 2016

Donald Trump, Brexit e i nuovi scenari economici

2020-07-25T22:37:46+02:00Novembre 14th, 2016|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Quali sono i nuovi scenari economici considerando la Brexit e Donald Trump? Che si possa essere in accordo o disaccordo su Brexit e Trump non è rilevante. Di fatto questi 2 eventi comportano un passaggio d'epoca. Precisamente dalla globalizzazione si passa alla post globalizzazione. Che cosa vuol dire? Le implicazioni sono culturali, politiche, sociali ed economiche. Concettualmente il tutto ruota intorno a un quesito di base. Quanta disoccupazione e immigrazione può tollerare la democrazia?   Donald Trump ha dato una sua risposta, la Signora Clinton no. Uno è stato eletto, l'altra no. Questa è la sintesi della [...]

14 11, 2016

La crisi della democrazia. Prof Carlini studi

2020-07-25T01:23:28+02:00Novembre 14th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, Studi di politica, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La democrazia è in crisi. Per molto tempo è stata posta una domanda a cui nessuno ha voluto rispondere. Quanta disoccupazione e immigrazione è in grado tollerare la democrazia? Le recenti reazioni al voto, negli Usa, confermano la crisi del sistema democratico. Non andiamo lontano! in Italia c'è un primo ministro non legittimo. Significa che l'attuale Presidente del Consiglio non ha legittimità politica. Non serve andare negli Usa per trovare esempio di crisi della democrazia. IL CASO ITALIA Poche righe da spendere sul "caso Italia". E' vero che la Costituzione consente al Capo dello Stato di nominare [...]

13 11, 2016

Ue, la prossima frattura. Prof Carlini

2020-07-25T01:25:25+02:00Novembre 13th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |2 Commenti

La Ue, Unione Europea è prossima alla frattura. Quali gli scenari? Primo articolo di una serie di 3 Forse pochi se ne sono accorti, ma da giugno 2016 ad oggi, novembre, la fine della Ue è prossima. Cosa vuol dire? Significa che è cambiata un'era. I segnali sono stati già lanciati con la brexit e Trump. Il punto è capire come si svilupperà. Sarà una fine traumatica oppure cadrà come già il muro di Berlino? Personalmente immagino una fine soft ma qui dobbiamo anche intenderci cosa voglia dire "fine". Con il cambio di governo in Francia e [...]

12 11, 2016

Melting pot, quando funziona. Prof Carlini

2020-07-25T22:48:27+02:00Novembre 12th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, L'esperienza Americana, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il Melting pot è un'idea. Per funzionare ha bisogno d'alcune premesse.  In ogni trattato di sociologia del Novecento s'affronta il tema del melting pot. In effetti è affascinante. Il guaio di questo specifico fenomeno sociale è che stato molto celebrato, ma poco studiato. Mi spiego.  Il melting pot si basa su più culture in collaborazione tra loro. Il nastro trasportatore del fenomeno è l'immigrazione. Fin qui nulla di strano. I problemi nascono quando vanno posti in relazione QUANTITATIVA i diversi gruppi etnici. Finché c'è un gruppo dominante che "apre la porta di casa" alle minoranze, tutto funziona. [...]

11 11, 2016

Donald Trump, Brexit e la nuova era: POST GLOBALIZZAZIONE

2020-07-25T22:52:41+02:00Novembre 11th, 2016|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Donald Trump, Brexit e la nuova era: POST GLOBALIZZAZIONE Pochi ancora hanno afferrato la novità. Da giugno 2016, esattamente dalla vittoria della Brexit in Gran Bretagna qualcosa è cambiato. Per la precisione è finita un'era chiamata globalizzazione. Siamo entrati nella POST GLOBALIZZAZIONE. Che cosa vuol dire? Vuol dire che dal 2000 al 2016 abbiamo esagerato in tutto. Ora riprende una stagione di potatura dagli eccessi. Si è usato troppo il web. Si è stati eccessivamente superficiali. Ci sono troppi divorzi in giro. Serve educare meglio i figli. Etc.. etc.. Scendendo ancor più nel dettaglio un processo di [...]

11 11, 2016

Direttore della formazione: le domande da fare al colloquio

2020-07-25T01:02:39+02:00Novembre 11th, 2016|Categorie: CULTURA AZIENDALE, Ricerca di un posto di lavoro|Tag: , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Direttore della formazione: le domande da fare al colloquio Sempre più spesso accade che siano svolti dei colloqui di selezione non pertinenti alla candidatura. Mi spiego. A un direttore della formazione, ad esempio, si chiede di scrivere una lettera commerciale in word. Oppure spiegare come si applichi un filtro in excel. Indubbiamente l'informatica è un passaggio interessante, ma non pertinente. Questo perchè un manager è pagato per produrre idee non per scrivere lettere. Per quanto sia piuttosto raro che un manager non sappia usare il computer, non è questo il punto. Esistono le segretarie! Nel caso il [...]

9 11, 2016

Donald Trump e la nuova era: post globalizzazione

2020-07-04T11:08:08+02:00Novembre 9th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, Globalizzazione, Internazionalizzazione, L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Donald Trump e la post globalizzazione; il nuovo presidente degli Stati Uniti d'America Ormai è noto a tutto il mondo. Donald Trump è il nuovo presidente degli Stati Uniti. In questo caso per "nuovo" non si intende solo il numero 45 della storia del Paese. "Nuovo" nei termini di prospettive completamente diverse dal passato. Cerchiamo di capire in cosa consistono le novità. SUL PIANO DELL'INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI Non è più credibile esportare un bene per venderlo sul mercato statunitense. Al contrario sarà necessario esportare semi-lavorati che saranno completati all'interno di stabilimenti americani. La prospettiva è semplice: più [...]

14 09, 2014

Un punto di riferimento nel mercato USA per gli operatori italiani

2020-04-29T19:12:27+02:00Settembre 14th, 2014|Categorie: INDUSTRIA DEL PULITO, L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Un punto di riferimento nel mercato USA. Nell'America dell'era Trump è tutto più difficile. Ciò significa che la necessità di un punto di riferimento è ora più importante rispetto al passato. Dal corrispondere all'estero Giovanni Carlini Cercando un punto di riferimento nel mercato Usa. La ISSA è l’Organizzazione che raggruppa il 95% dei produttori di materiale di pulizia negli USA. Si uniscono nella stessa struttura anche il 50% dei distributori. Non ci sono altre organizzazioni di categoria del settore nel continente nordamericano. La considerazione che gli operatori italiani godono presso l’ISSA è molto alta. Ne consegue l’interesse [...]

5 09, 2014

America pre elezioni, tendenze di fondo. Le costanti della storia

2020-04-29T19:12:55+02:00Settembre 5th, 2014|Categorie: L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

America pre elezioni, tendenze di fondo. Le costanti della storia. La caduta del Presidente America pre elezioni, ci sono delle costanti nella storia che si ripetono. La popolarità del presidente uscente, specie di uno come Obama, è sempre più mito che realtà. Agli americani piace da matti "la storia", La celebrazione. la sostanza viene dopo senza trascurarla. L'Obama è stato una moda non un movimento politico o un personaggio di rottura con il passato. Ne consegue che come tutte le mode è finito. Non basta avere la pelle di colore per avere un ruolo e statura in [...]

Torna in cima