Home/Tag: il dolore
7 07, 2018

La trasformazione fisica delle persone nel breve tempo: parole al vento

2020-04-29T19:07:00+02:00Luglio 7th, 2018|Categorie: Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La trasformazione fisica delle persone nel breve tempo: parole al vento. Significa che scrivere o no questi pensieri non serve a nulla. Certo resta la riflessione su aspetti della vita mai veramente pensati. La trasformazione fisica delle persone è qualcosa su cui pensiamo poco. Del resto rifletterci o no, cambia poco! I giovani non se rendono conto e i maturi sono rassegnati. Giorni fa vedo una foto di 2 bimbi (forse di 3 anni) intorno a una donna di una bellezza incredibile. Li per li ho pensato a una pubblicità cercando di riconoscere la modella. Chiedo quindi [...]

1 04, 2018

Una società (quella globalizzata) che ha cancellato il dolore soffrendo

2020-04-29T19:07:13+02:00Aprile 1st, 2018|Categorie: Globalizzazione, Parkinson, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Una società (quella globalizzata) che ha cancellato il dolore soffrendo. Che strano! Non si parla o riflette sulla sofferenza pur soffrendo. Un'ulteriore incongruenza della globalizzazione Una società (quella globalizzata) superficiale che ha annullato la sofferenza, illudendosi che la vita sia "giovane" e necessaria al consumo. Se all'epoca globalizzata gli si dovesse togliere il consumo, la moda, l'abuso del web e l'assenza di sofferenza, che resta? Ecco il punto: la globalizzazione è terribilmente povera di contenuti. La sofferenza e il dolore non sono affatto un valore e un contenuto (ciò vale solo per sadici e sadomasochisti). Il dolore [...]

27 02, 2018

Il paziente ammalato di Parkinson spesso soffre d’invidia verso chi è sano

2020-04-29T19:07:18+02:00Febbraio 27th, 2018|Categorie: Parkinson, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il paziente ammalato di Parkinson spesso soffre d'invidia verso chi è sano. Studi riferiti alla teoria sociologia al Parkinson - The Prisoner of Parkinson. Il paziente ammalato di Parkinson lo si può aiutare grazie all'unica teoria sociologica esistente al mondo per le malattie di lunga degenza. Il nome della teoria è già noto in tutto il mondo: si chiama The Prisoner of Parkinson, nel contesto della sociologia della sofferenza (pain sociology). La prospettiva della Teoria è nota: siamo in presenza di una mente sana in un corpo malato, quindi un prigioniero. Questa impostazione vale almeno per i [...]

23 07, 2017

The prisoner of Parkinson: nessuno vuole ammetterlo. E’ malattia di nervi

2020-04-29T19:08:34+02:00Luglio 23rd, 2017|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

The prisoner of Parkinson: nessuno vuole ammetterlo però stiamo ragionando su una malattia di nervi! The prisoner of Parkinson è l'unica teoria e pratica al mondo, di carattere sociologico, per la cura delle patologie di lunga degenza. Significa che si rivolge al comportamento e non alla farmacologia. L'applicazione concreta non è pagante nelle fasi finali della malattia. Il presupposto della ricerca, The Prisoner of Parkinson, è che il malato esprime una mente sana in un corpo malato.  Non è finita. Lo studio, noto in Italia come Il prigioniero da Parkinson, considera anche gli effetti modificativi del dolore [...]

29 06, 2017

Genitori che non vaccinano i figli, sono coscienti delle loro azioni?

2017-06-29T07:52:11+02:00Giugno 29th, 2017|Categorie: Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Genitori che non vaccinano i figli, sono coscienti delle loro azioni? Il dubbio è giustificato sopratutto oggi, il giorno dopo della morte di una bimba di 9 anni. La ragazzina, non vaccinata, è morta di tetano. Il decesso di una figlia è sufficiente per ripensare una follia? Anzi meglio, un esibizionismo sociale! Genitori che non vaccinano i figli, esibizionisti! E' interessante notare come, nella società globalizzata, ci si incagli su qualcosa d'apparentemente rilevante. In realtà il problema non c'è, ma lo si inventa. La motivazione risiede nel bisogno di trovare "una giustificazione" per dire qualcosa di diverso [...]

7 04, 2017

La malattia del comportamento, nuove riflessioni e studi

2020-04-29T19:09:10+02:00Aprile 7th, 2017|Categorie: Psicoanalisi|Tag: , , , , , , , , , , |0 Commenti

La malattia del comportamento umano sta guadagnando nuovi sviluppi di cui non ci si rende conto. Per malattia del comportamento umano si possono intendere molte patologie. Qui in dettaglio se ne vuole studiare una in particolare: la fissazione. Fissarsi su un unico aspetto, nell'analizzare gli aspetti della vita, è una malattia. Definiamo cosa sia, in questa ricerca, una patologia del comportamento. E' una forma di malattia colui che rinuncia a considerare i più lati della realtà. Ne consegue una fossilizzazione sostanzialmente voluta su 1 o forse 2 visuali. Non di più. Ed ora gli esempi pratici.  Ieri, [...]

24 03, 2017

PNL, Programmazione neuro linguistica

2020-04-29T19:09:15+02:00Marzo 24th, 2017|Categorie: Parkinson, Psicoanalisi|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

PNL, Programmazione neuro linguistica. Questa tecnica di miglioramento di se stessi ha la sua importanza nel migliorare la qualità di vita. Tra i molti aspetti anche nella cura al dolore. La PNL è la base alla nota teoria sociologica per le malattie di lunga degenza: The Prisoner of Parkinson. Non esiste una versione della PNL ma molte interpretazioni. Si tratta certamente di un difetto, forse però anche un pregio. Lo è nella misura in cui viviamo in una società a "geometria variabile". Siamo orfani di una teoria generale. In assenza di una visione generale dobbiamo al momento accontentarci di [...]

11 10, 2015

La trasformazione del comportamento sotto l’effetto del dolore

2020-08-04T21:29:24+02:00Ottobre 11th, 2015|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Studi sul Parkinson: la trasformazione del comportamento sotto l’effetto del dolore studi di Giovanni Carlini nell'ambito della teoria sociologica sul Prigioniero da Parkinson riconducibili alla più ampia sociologia del dolore (pain sociology) La trasformazione del comportamento sotto l’effetto del dolore Per quanto il dolore sia parte integrante della vita umana, con effetti diretti nella modificazione del comportamento, non è ancora stato studiato sotto il punto di vista sociologico, in particolare nei suoi effetti familiari e sociali. Nelle università americane indubbiamente è oggetto di studio restando però nei termini clinici e psicologici, mai relazionali che sarebbero quelli socialmente [...]

5 09, 2014

La cicatrice non invalidante. Concetti e idee per vivere meglio

2020-04-29T19:12:56+02:00Settembre 5th, 2014|Categorie: Appunti per gli studenti, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La cicatrice non invalidante. E' uno dei brani più belli mai scritti su questo argomento. La cicatrice non invalidante serve per una vita migliore. A Flagstaff (Arizona) scendo a fare colazione in albergo e trovo seduta davanti a me, di spalle, una Signora. Non più giovane, ma orgogliosa nella sua vitalità, espone un generosa scollatura sia sulla schiena che probabilmente anche sul décolté. Ciò che mi ha colpito è stato vedere sulla schiena una profonda quanto estesa cicatrice. Credo che le “sue” coetanee italiane non sarebbero state così generose e anticonformiste. Tutte le donne considerano generalmente la cicatrice [...]

28 07, 2014

La cicatrice non invalidante, un motivo per essere migliori

2020-04-29T19:14:29+02:00Luglio 28th, 2014|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, INTERVENTI VIDEO, Psicoanalisi, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La cicatrice non invalidante, un motivo per essere migliori La cicatrice non invalidante è uno dei pensieri più belli che ho mai scritto. Tutto è nato per caso. Al mattino presto, in albergo, negli Usa, a colazione vedo una signora. Questa donna è una turista di mezza età, che con la famiglia è in viaggio. Chi si avventura nei parchi nazionali americani è sempre alla ricerca del meglio di se stesso. Non si tratta d'arrostirsi al sole in spiaggia. La vacanza per parchi nazionali Usa è come l'ascensione in montagna sulle Alpi. Con la differenza che i [...]

27 07, 2014

Il coraggio va stimolato altrimenti si perde restando agnostici

2017-05-01T14:53:29+02:00Luglio 27th, 2014|Categorie: INTERVENTI VIDEO, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il coraggio va stimolato altrimenti si perde restando agnostici Il coraggio fa parte della materia prima del carattere. Non si parla di sfrontatezza o arroganza. Il coraggio è disciplina e costanza nell'affrontare i problemi. Qualcosa che è fortemente osteggiato in epoca globalizzata, dove si cerca la sintesi al posto dell'analisi. Ecco che il coraggio perde il senso della moda, lasciando un esercito di debosciati a vagare nel social e nel web. Parole dure ma reali. Il coraggio a cui qui si fa riferimento è quello di saper educare i figli, ad esempio. Si tratta di coraggio anche [...]

Torna in cima