Home/Tag: The Pain Sociology
23 07, 2017

The prisoner of Parkinson: nessuno vuole ammetterlo. E’ malattia di nervi

2020-04-29T19:08:34+02:00Luglio 23rd, 2017|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

The prisoner of Parkinson: nessuno vuole ammetterlo però stiamo ragionando su una malattia di nervi! The prisoner of Parkinson è l'unica teoria e pratica al mondo, di carattere sociologico, per la cura delle patologie di lunga degenza. Significa che si rivolge al comportamento e non alla farmacologia. L'applicazione concreta non è pagante nelle fasi finali della malattia. Il presupposto della ricerca, The Prisoner of Parkinson, è che il malato esprime una mente sana in un corpo malato.  Non è finita. Lo studio, noto in Italia come Il prigioniero da Parkinson, considera anche gli effetti modificativi del dolore [...]

24 03, 2017

PNL, Programmazione neuro linguistica

2020-04-29T19:09:15+02:00Marzo 24th, 2017|Categorie: Parkinson, Psicoanalisi|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

PNL, Programmazione neuro linguistica. Questa tecnica di miglioramento di se stessi ha la sua importanza nel migliorare la qualità di vita. Tra i molti aspetti anche nella cura al dolore. La PNL è la base alla nota teoria sociologica per le malattie di lunga degenza: The Prisoner of Parkinson. Non esiste una versione della PNL ma molte interpretazioni. Si tratta certamente di un difetto, forse però anche un pregio. Lo è nella misura in cui viviamo in una società a "geometria variabile". Siamo orfani di una teoria generale. In assenza di una visione generale dobbiamo al momento accontentarci di [...]

14 03, 2017

The prisoner of Parkinson: la vera malattia

2020-04-29T19:09:17+02:00Marzo 14th, 2017|Categorie: Parkinson, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

The prisoner of Parkinson, studiando il progresso della malattia. Quando il male contagia il comportamento? The prisoner of Parkinson rappresenta una teoria sociologia per la cura delle malattie di lunga durata. Lo studio è iniziato in ambito di Parkinson, ma si è spinto anche su altre patoligie di lunga durata. In pratica tutte quelle malattie che portano a morte il paziente. Infatti la traduzione italiana della teoria è: Il prigioniero da Parkinson. Recentemente una gentile e simpatica Signora dal sud d'Italia, ha chiesto e ottenuto di partecipare al programma di ricerca. Si tratta d'aderire al protocollo rispondendo [...]

21 02, 2017

The Prisoner of Parkinson a new sociological theory

2020-07-22T10:41:40+02:00Febbraio 21st, 2017|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

The Prisoner of Parkinson – Il prigioniero da Parkinson. Nuove strade nella cura di un male che imprigiona uno spirito sano. Teoria sociologica studiata dal ricercatore sociale, prof. Giovanni Carlini   The Prisoner of Parkinson: introduzione a una teoria sociologica innovativa  The Prisoner of Parkinson esprime la nuova posizione della scienza vero la malattia di lungo corso. La teoria nasce dallo studio del Parkinson, allargandosi successivamente alle altre sofferenze che affliggono le persone nella loro vita. Il Parkinson è un male antico che viene curato con tecniche ancora più vecchie. Il ragionamento si può estendere anche all’Alzheimer. [...]

23 01, 2017

The Prisoner of Parkinson. Sexual deviances

2020-07-22T13:46:29+02:00Gennaio 23rd, 2017|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , , , |0 Commenti

The Prisoner of Parkinson. Sexual deviances  Drugs are related to sexual reactions. The idea started from german and italian studies. The italian experience is into the theory named as The Prisoner of Parkinson. The patients are all suffering from Parkinson. The tendency is to examine more long term diseases. The german research links the sexual life with drugs in a different way. Indeed in Germany the study is carried out by a doctor, while in Italy by a sociologist. The two researches obviously meet in a common stone. It remains a different point of view in the [...]

11 01, 2017

The Prisoner of Parkinson – sexual problems

2020-07-23T11:26:56+02:00Gennaio 11th, 2017|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

I problemi nella sessualità deviante studiati nella teoria sociologica, The Prisoner of Parkinson.  Come noto in tutto il mondo, The Prisoner of Parkinson è una teoria sociologica per malattie di lunga durata. Gli studi sono partiti in ambito di Parkinson, per evolvere verso tutte le malattie nervose di lunga durata. Per durata s'intende un asse temporale di 20-30 anni che si conclude con il decesso del paziente. Prendendo spunto dagli studi condotti da una ricercatrice tedesca, si torna su un argomento scottante. Va premesso che ogni volta si sfiori il tema della sessualità "si scateni la fine [...]

9 01, 2017

The Prisoner of Parkinson-nervous breakdown

2020-07-23T11:31:15+02:00Gennaio 9th, 2017|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |2 Commenti

The Prisoner of Parkinson-nervous breakdown The nervous system degeneration is very important in theory of The Prisoner of Parkinson. In particular it is significant to study when the nervousness affects the nervous system illness. These diseases are Parkinson and Alzheimer. The scientific research has not said anything. In 19 cases out of 25 studied by the qualitative sociology (an analysis on the sigle case instead of a standard view on many cases) it emerged this link between the nervousness and the sickness. There is the need of some clarifying points. The Prisoner of Parkinson is a sociological [...]

8 01, 2017

The prisoner of Parkinson studies

2020-07-23T11:33:16+02:00Gennaio 8th, 2017|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

The prisoner of Parkinson studies Dear Professor Carlini, I am a french family doctor but also a university teacher and medical searcher in general practice. I have to do a litterature review of some sociologicals works within my master. The title is "coordination of trajectories of the patient suffering from chronical illness". I am interested in parkinson's disease and so I discoverd your theory. The Prisoner of Parkinson. It is very interesting and I will cite you in my work. I have only one question: Wich was the basic study for your theory? I have to mention [...]

12 08, 2016

Il Parkinson che instupidisce. Prof Carlini. Analisi

2020-07-29T00:56:33+02:00Agosto 12th, 2016|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Quando il Parkinson diventa una malattia che rende stupidi Il titolo è provocatorio. In realtà NON e' vero che la malattia di lungo corso instupidisca le persone; le incastra in ruoli che non vorrebbero avere e ora subiscono. Questa è la realtà. Nonostante ciò, di fronte alla nuova teoria sociologica "Il prigioniero da Parkinson", le reazioni sono spesso stupide. La stupidità in questo caso deriva da una limitatezza della mente a posteriori. La malattia non c'entra nulla. Si era stupidi prima e si resta cretini. Sgombrato il campo della connessione Parkinson e cretinità, resta però da prendere [...]

30 04, 2016

Parkinson & cretineria. Prof Carlini analisi

2020-08-02T12:04:11+02:00Aprile 30th, 2016|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , |0 Commenti

Parkinson: esserne malati comporta anche essere cretini? La domanda è legittima perchè quando pubblico le mie ricerche sull'argomento, ho una persona in particolare "ciccio", che mi invia il suo "pensiero". La domanda a questo punto, sommando l'impressionante massa di scemi che ho incontrato nella comunità del Parkinson è: c'è una diretta conseguenza e collegamento tra malattia e stupidità? Ragionandoci sopra e isolando ogni cretino che ho incontrato dal suo contesto e discutendo con diverse persone, si può con serenità giungere a questa affermazione: LA RISPOSTA E' NO, NON C'E' NESSUNA ATTINENZA TRA MALATTIA E STUPIDITA' DEL COMPORTAMENTO. [...]

28 04, 2016

Parkinson: quanto incide il nervosismo. Prof Carlini

2020-08-02T11:12:31+02:00Aprile 28th, 2016|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , , |0 Commenti

Parkinson e il nervosismo: ci sono collegamenti? Studi condotti dal Prof Giovanni Carlini Il guaio è che il Parkinson resta ancora dominio esclusivo della medicina per cui non si riesce a guarire o almeno a gestire dignitosamente gli effetti che producono nella vita quotidiana. In questa serie di ricerche l'affetto da Parkinson è considerato come una persona sana in un corpo malato, in pratica un prigioniero. La teoria sociologica nota come Il prigioniero da Parkinson (The Prisoner of Parkinson) resta valida, applicabile ma non conosciuta adeguatamente. Tocchiamo uno dei dettagli più importanti della teoria: il collegamento tra [...]

27 02, 2016

Cicatrice non invalidante. Prof Carlini studi

2020-08-03T09:21:22+02:00Febbraio 27th, 2016|Categorie: Parkinson, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La cicatrice non invalidante è il titolo di un articolo che pubblicai anni fa che va ora ripreso e approfondito. Tutti noi abbiamo delle cicatrici che condizionano più o meno la nostra vita. La cicatrice si può anche chiamare "scheletro nell'armadio" ma certamente non è sufficiente per fermarci. Vengono in mente alcuni esempi: alla colazione mattutina in un albergo presso una zona turistica, mentre bevo qualcosa scende una donna veramente "bella" e tra l'altro anche scollata. Non ho potuto non apprezzarla come esempio di donna in grado di farsi apprezzare e saper offrire istanti di piacere a [...]

13 02, 2016

The Prisoner of Parkinson per comunicare la diagnosi

2020-08-03T17:03:44+02:00Febbraio 13th, 2016|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

The Prisoner of Parkinson, ovvero Il prigioniero da Parkinson, esprime una teoria sociologica per cercare di vivere meglio nella malattia. Nel complesso delle diverse idee qui studiate, come si deve comportare un medico comunicando la patologia al paziente-prigioniero? Va tenuto presente che il Parkinson, come "il male" in queste analisi è sempre presente, come realtà e mito di fondazione, come prospettiva prevista, come ombra annunciata; è a questo che bisogna reagire per ristabilire la civiltà dell'umano sulla malattia. Comunicare a un prigioniero (malato) che è affetto dal Parkinson, non è una atto d'abituale routine per un neurologo, perchè si [...]

Torna in cima