Il successo come incidente di percorso. Dal taccuino americano.

Il successo come incidente di percorso letteralmente immeritato. Accade anche negli Stati Uniti rispetto l’Italia dove questo evento è abituale. Il riferimento è all’inadeguatezza e immaturità dell’attuale classe imprenditoriale italiana. Comunque, in alcuni casi, il fenomeno del successo come incidente, si manifesta anche all’estero.

E’ il caso appena studiato di un’importante armeria alla periferia di Los Angeles. La legge americana impone che per la vendita di un’arma debbano passare 11 giorni dal momento dell’acquisto alla consegna. La motivazione è per segnalazioni e controlli a livello federale e di singolo stato. Ne emerge che se i giorni di vendita più importanti sono il fine settimana, la consegna è per il mercoledi dei 10 giorni successivi.

La logica vorrebbe che il personale di banco a contatto con il cliente fosse rinforzato esattamente il mercoledi e il giovedi. Non solo. Anche per trattare con i nuovi clienti in arrivo.

Le logiche appena descritte sono ovvie, ma il manager in servizio da 2 anni in armeria non le ha capite. Il motivo è il dirigente proviene dal settore magliette dello stesso brand. Probabilmente è il classico caso di turnazione dei manager. Resta però difficile che il capo non abbia capito le necessità strutturali della sua attività che dovrebbe a sua volta spiegare ai dipendenti.

Il manager però, facendo parte della prorpeità è ricco. I dipendenti no.

Come mai e perchè abbiamo un ricco che non ha capito nulla sulla fonte della sua fortuna? Il caso descritto appare limitato e circoscritto, invece è la norma in Italia e frequente all’estero.

Anche in questo caso si tratta di soggetti (manager) parcheggiati sulla poltrona. Figli d’imprenditori, forse e nel migliore dei casi anche laureati e annoiati. Oppure super attivi senza capire cosa stanno facendo. Di fatto questa gente è ricca senza capirne il perchè.

Per quanto tempo ancora può reggere un sistema economico globalizzato così superficiale?