20 06, 2024

Helmut Mejcher. Sinai 5 giugno 1967. Prof Carlini

2024-06-20T13:49:32+02:00Giugno 20th, 2024|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, STORIA, Storia attuale|Tag: , , , |0 Commenti

Helmut Mejcher è un professore tedesco di storia contemporanea all'Università d'Amburgo. Brillante ricercatore, ha pubblicato, tra i suoi diversi scritti, "Sinai, 5 giugno 1967 Il conflitto arabo-israeliano" edito da Il Mulino, Biblioteca storica. Il testo è perfetto, completo ed esaustivo. Già letto molti anni fa, si trova ora in seconda rilettura al fine di capire meglio e di più cosa sta accadendo in Medio Oriente. L'unico vero dispiacere è che l'autore si è limitato a pubblicare solo questo testo! Allargando la ricerca e volendo interessarsi anche della Guerra del Kippur, svoltasi nel 1973, purtroppo non ci sono [...]

20 06, 2024

La non risposta come “cultura” d’impresa da punire

2024-06-20T09:00:08+02:00Giugno 20th, 2024|Categorie: CULTURA AZIENDALE|Tag: , , , |0 Commenti

La non risposta rappresenta un atteggiamento diffuso. A Milano c'è una società con diverse sedi in altre città sempre della Lombardia. Quest'azienda stipula contratti con pagamento a "60 gg fine mese". Puntualmente giunti a scadenza non viene effettuato il pagamento. Attesi 10-15 anche 20 giorni si osa scrivere una email all'amministrazione che ovviamente non risponde. Quindi si telefona e la risposta è: ....ma Lei ha scritto ieri! Passano i giorni dalla telefonata e nulla si sa. Ebbene "imprese" di questo tipo o licenziano il personale amministrativo o devo chiudere i battenti perchè non possono restare sul mercato. [...]

19 06, 2024

La Francia della Le Pen e la fine della Ue. Prof Carlini

2024-06-19T16:13:17+02:00Giugno 19th, 2024|Categorie: CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, La crisi della Ue|Tag: , , , |0 Commenti

La Francia della Signora Le Pen e la fine dell'Unione Europea, quella politica, non l'economica, rappresentano degli scenari reali e tangibili in quest'estate 2024. Ovviamente le grida di giubilo si sprecano e le ovazioni contro la Ue sono al massimo dei cieli. La fine politica dell'Unione è salutata come una liberazione. In effetti la Signora Le Pen non ha particolari problemi a superare d'impeto il primo turno del 30 giugno. Al secondo turno però, com'è già accaduto potrebbe non farcela. Resta ovviamente vivo e caldo l'augurio che stavolta riesca a superare con successo anche la seconda giornata [...]

19 06, 2024

Antieuropeismo sano e profondo. Prof Carlini

2024-06-19T14:08:06+02:00Giugno 19th, 2024|Categorie: CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, La crisi della Ue|Tag: , , , |0 Commenti

Antieuropeismo sano e profondo; è quello che molti vivono dal trattato di Lisbona del 2007 quindi da 17 anni. Cosa porta ad essere antieuropeisti? tante motivazioni! dal 1958 al 2007 è esistita la CEE ovvero la Comunità economica europea che non è criticabile perchè è stata ed è fonte di benessere per tutti; dal 2007, con il trattato di Lisbona, al successo economico s'è voluto imporre anche la politica con velleità d'integrazione (al posto della collaborazione e coordinamento voluto da Charles De Gaulle con il concetto l'Europa delle Nazioni). Ebbene la Ue (ora non è più CEE [...]

17 06, 2024

La monarchia unisce più della Repubblica. Prof Carlini

2024-06-17T19:56:40+02:00Giugno 17th, 2024|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, educazione dei figli, Studi di politica, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , |0 Commenti

La monarchia, come forma istituzionale ha una maggiore presa sul popolo compattandolo in forme maggiori alle sorti della Nazione, rispetto alla forma repubblicana. Si tratta di una riflessione che emerge dal grado di partecipazione, in particolare femminile, riscontrata nei confronti di una Signora della casa regnante inglese, affetta da tumore e solo recentemente apparsa in pubblico. Non conosco il nome di questa Signora, di sfuggita mi è capato di vederla in televisione e ne dichiaro il più totale e completo disinteresse per Lei e per la casa regnante. Attenzione, il disinteresse non vuol dire affatto disprezzo. Semplicemente [...]

15 06, 2024

Che l’aborto sia un “diritto” francamente non lo credo

2024-06-15T06:36:55+02:00Giugno 15th, 2024|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, educazione dei figli, Femminismo, Psicoanalisi, SOCIOLOGIA, Studi di sociologia|Tag: , , , |0 Commenti

Che l'aborto sia un diritto, onestamente non lo credo affatto! Ho vissuto come uomo spostato 4 gravidanze di cui 2 sono andate a buon fine (grazie a Dio). Ne consegue che come coppia abbiamo sofferto 2 aborti per fatti naturali; evidentemente la natura ha voluto così. Ragionando in maniera onesta e approfondita sull'argomento e con oltre 40 anni di matrimonio mi sento d'affermare che: l'aborto non è un diritto, ma una possibilità a cui far ricorso in alcuni casi; tali eventi sono dopo aver subito una violenza; in presenza di un'accertata malformazione del feto; per eccessiva giovane [...]

13 06, 2024

La sessualità è un diritto civile? Studi di diritto. Prof Carlini

2024-06-15T20:22:35+02:00Giugno 13th, 2024|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, DIRITTO, educazione dei figli, Femminismo, Psicoanalisi, SOCIOLOGIA, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , |0 Commenti

La sessualità non rientra nei diritti civili per un motivo semplice: il suo sviluppo non è sociale ma privato. Il sesso è atto tra privati non tra cittadini. Basta quest'affermazione per togliere alla sessualità ogni rilevanza non tanto al diritto, ma a quelli civili. Si definisce diritto civile quello che regola il comportamento collettivo introdotto in una dimensione sociale, ovvero composto da più elementi. Laddove la sessualità è atto privato, ovvero si sviluppa in una dinamica a 2 (per gioco e a volte potrebbe anche essere eccezionalmente a 3 ma comunque in un contesto così chiuso, privato [...]

12 06, 2024

Il cambio di lessico nel dopo-elezioni Ue. Prof Carlini

2024-06-12T13:19:56+02:00Giugno 12th, 2024|Categorie: CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, La crisi della Ue|Tag: , , , |0 Commenti

Il cambio di lessico emerge spontaneamente dal dopo votazioni. A fronte di un'enfasi esagerata e volutamente pompata su "integrazione" (con chi e per cosa), quindi "sostenibilità" (ma che vuol dire), omosessualità (una malattia della mente con ricadute sul piano comportamentale privato), coppie di culture e razze diverse, senso di colpa per l'Occidente e la sua storia etc..etc.. oggi tutto questo scompare. L'intero carrozzone di parole-concetto declina con il tramonto dell'Unione a trazione ideologica di sinistra. Non è finita. L'invadenza della Ue nella vita dei singoli Stati aderenti, va sostituita con una voglia (se gradito) di collaborare; non [...]

11 06, 2024

Quanto fa zero più zero? La risposta di Saad Zaghlul

2024-06-11T10:29:57+02:00Giugno 11th, 2024|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA|Tag: , , , |0 Commenti

Quanto fa zero più zero? Questa è la risposta che diede Saad Zaghlul negli anni Venti del Novecento quando a Parigi gli si chiese un commento sulla rivolta dei Drusi in Libano contro la Francia. Saad Zaghlul, 1858-1927, politico egiziano, patriota, attivo nel processo d'indipendenza dell'Egitto dalla Gran Bretagna. Zaghlul fu presente a tutte le conferenze internazionali compresa quella dove s'istituì la Società delle Nazioni, quello sfortunato prototipo dell'attuale altrettanto sfortunato modello di Nazioni Unite (ONU) in vigore. E' palese che il modello di Nazioni Unite attualmente in uso va riformato perchè soggetto ad eccessivi sbandamenti come [...]

10 06, 2024

Quanto vale come idea la Ue? Poco molto poco.

2024-06-10T11:41:14+02:00Giugno 10th, 2024|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, La crisi della Ue|Tag: , , , |0 Commenti

Quanto vale come idea, concetto e applicazione l'Unione Europea dopo 65 anni d'iniziative e attività? effettivamente non si può non riscontrare un reale fallimento politico della Comunità politica europa. Da qui nasce un'idea semplice: si chiuda quest'esperienza fallimentare. Come qui spiegato molte volte, quando si parla di Ue vanno distinti tre aspetti: la CEE (Comunità economia europea): un vero successo su cui nulla da dire. Un risultato che ancor oggi impone rispetto; l'Unione monetaria: è stato forzatamente imposta la stessa divisa ad economie completamente diverse tra loro. Si può definire quest'imposizione una buona idea? Da più parti [...]

8 06, 2024

Elezioni europee. Coordinazione o integrazione. Prof Carlini

2024-06-08T12:29:46+02:00Giugno 8th, 2024|Categorie: Argomenti che scottano, Brexit, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, La crisi della Ue|Tag: , , , |0 Commenti

Elezioni europee da oggi ai seggi; che bello quando il popolo si può esprimere. Nel nostro Paese, per diretta responsabilità della Presidenza della Repubblica, sono state negate più e più volte le votazioni a favore di una parte della politica (quella che solitamente perde i confronti elettorali ma riesce a governare). Ovviamente per evitare questi colpi di Stato ad opera degli ultimi due Presidenti della Repubblica (che dovrebbero rispondere in sede processuale del loro operato per attentato alla Costituzione) sta prendendo forma il "Premierato". E' palese che questa forma di struttura istituzionale è stata pensata per limitare [...]

6 06, 2024

Il 6 giugno. D-day per tutti vinti e vincitori. Prof Carlini

2024-06-06T20:55:44+02:00Giugno 6th, 2024|Categorie: STORIA, Storia attuale|Tag: , , , |0 Commenti

Il 6 giugno è il mio compleanno. Questa data ricorda anche l'arrivo dei cristiani in vista di Gerusalemme nel 1099 e del conseguente successivo assedio a partire dal 7 giugno. Quindi il decesso di Camillo Benso di Cavour nel 1861 a Torino e lo sbarco in Normandia del 1944. Quanti avvenimenti sotto la stessa data! E' tutta la vita che celebro e mi emoziona moltissimo lo sforzo alleato nello sbarco in Normandia. Rispetto profondamente l'impegno alleato, franco-americano-britannico come d'altri per il successo di quell'assalto alla fortezza europea. Però passano gli anni e non posso dimenticare il mio [...]

6 06, 2024

Sanzioni e ricadute nello Stato emittente. Prof Carlini

2024-06-06T13:07:25+02:00Giugno 6th, 2024|Categorie: ECONOMIA, Macroeconomia|Tag: , , , |0 Commenti

Sanzioni e ricadute su chi le emette a danno d'altri. Mentre nei precedenti studi è stata esaminata la diretta conseguenza delle sanzioni su chi le subisce, citando il caso russo (dal 2022 ag oggi) e dell'Iran (da molti anni), oggi la ricerca si capovolge interessandosi di quella Nazione che infligge le sanzioni. Già si è avuto modo di confermare quanto la sanzione sia l'arma di chi non ha voglia di "sporcarsi le mani". La Ue a trazione di sinistra e le amministrazioni americane, specie nella gestione democratica, pensano d'infliggere sanzioni più per appariscenza del loro ruolo, che [...]

5 06, 2024

Sanzioni e loro efficacia. Prof Carlini

2024-06-05T20:45:15+02:00Giugno 5th, 2024|Categorie: ECONOMIA, Macroeconomia|Tag: , , , |0 Commenti

Sanzioni e loro efficacia; il tema si presenta particolarmente complesso sia per i numerosi aspetti da considerare sia perchè in questa sede si è deciso d'affrontare l'argomento sul piano macroeconomico e non politico, sociale, militare o strategico. Ecco il punto: una sola parola implica una serie importante di punti di vista tutti interconnessi. Sorge ora il quesito: è corretto ai fini della completa comprensione della vicenda, limitarsi ad un solo punto di vista, appunto quello macroeconomico qui scelto? La risposta non è facile. L'opinione prevalente è di sconfinare, per solo una volta, su altri aspetti della stessa [...]

5 06, 2024

Sanzioni per sussidi. Prof Carlini

2024-06-05T14:12:44+02:00Giugno 5th, 2024|Categorie: ECONOMIA, Macroeconomia|Tag: , , , |0 Commenti

Sanzioni per sussidi, questa è la teoria economia, con risconti empirici in analisi. Già 2 studi sono stati pubblicati sul tema, ora è tempo di un approfondimento concettuale. Per garantire chiarezza, oltre ad anticipare delle grafiche, piuttosto generiche nel precedente studio, già pubblicato, in questo studio è stato appositamente rielaborato il concetto per rendere il ragionamento più pulito. Si prega osservare quanto predisposto nei seguenti 2 fogli: Quando gli argomenti sono complessi è saggio procedere per passi successivi. PASSO 1: lo spazio concettuale nel quale il ragionamento si sviluppa è espresso da un piano cartesiano (se così [...]

4 06, 2024

Sanzioni in sussidi. Micro con Macro. Prof Carlini

2024-06-04T22:03:46+02:00Giugno 4th, 2024|Categorie: ECONOMIA, Macroeconomia, Microeconomia|Tag: , , , |0 Commenti

Sanzioni in sussidi; il riferimento è a quanto già pubblicato ieri su questo sito web di riflessioni. Il soggetto della ricerca sono le sanzioni imposte da uno Stato ad un'altro. L'esempio palpabile sono quelle emesse dalla Comunità europea alla Russia per l'attacco all'Ucraina e, nel passato all'Iran per essere uno stato "canaglia" fautore del terrorismo islamico. Come già accennato la sanzione causa un doppio effetto: verso lo Stato che lo subisce in termini di perdita di benessere e progresso; nei confronti di chi le applica come mancato fatturato per vendite non eseguite. E' stato anche qui scritto [...]

3 06, 2024

Sanzioni e conseguenze macroeconomiche. Prof Carlini

2024-06-03T10:54:00+02:00Giugno 3rd, 2024|Categorie: Argomenti che scottano, ECONOMIA, Macroeconomia|Tag: , , , |0 Commenti

Sanzioni economiche e conseguenze in ambito macroeconomico; si tratta di un argomento attuale, molto applicato nel corso della storia, ma non studiato adeguatamente in dottrina. L'unico vero studio, per altro a livello di solo articolo, neppure tradotto in italiano, risale al 1992, pubblicato nel 2004, rivisto nel 2022  e si riferisce al contributo di Jonathan Eaton (laureatosi nel 1972, vivente) e Maxim Engers, docente d'economia all'università della Virginia, negli Stati Uniti, tuttora in attività. Lo studio dei due ricercatori è rintracciabile nella rete Web al seguente indirizzo: https://papers.ssrn.com/sol3/papers.cfm?abstract_id=285416  e ripreso dall'Università di Chicago con il seguente riferimento: [...]

14 05, 2024

De Felice spiega il razionamento alimentare. Prof Carlini

2024-05-14T22:21:46+02:00Maggio 14th, 2024|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , |0 Commenti

De Felice spiega i criteri adottati nel razionamento alimentare subito e applicato alla Nazione nel secondo conflitto mondiale. Si tratta del secondo argomento affrontato nelle prime 50 pagine del libro qui già più volte analizzato dal titolo: "Mussolini l'alleato" I. L'Italia in guerra 1940/1943 2. Crisi e agonia del regime, pubblicato da Einaudi. Quello che sorprende, leggendo il testo, è che la carenza di generi alimentari si è già manifestata nell'autunno dello stesso primo anno di guerra, nel 1940. Dichiarata la guerra in giugno, i problemi si manifestano tra ottobre e novembre. Problematiche che il Duce non [...]

13 05, 2024

De Felice e il libro “Mussolini alleato”. Prof Carlini

2024-05-13T13:17:41+02:00Maggio 13th, 2024|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , |0 Commenti

De Felice ha scritto degli importanti libri di storia che qui sono in esame. Il presente studio rappresenta il numero 2 della serie di riflessioni. Il ragionamento è stato aperto correlando lo spirito del Risorgimento (ancora vivo nella borghesia) con il Fascismo. E' stata notata freddezza tra questi due aspetti della cultura italiana, registrando un basso afflusso di volontari confrontando il primo con il secondo conflitto mondiale. Solitamente i volontari sono espressione della classe borghese. Come già accennato, sul tema c'è un autorevole approfondimento di Vittorio de Caprariis (storico italiano, 1924-1964, deceduto senza raggiungere i 40 anni [...]

6 05, 2024

Renzo De Felice e il suo testo Mussolini alleato. Prof Carlini

2024-05-13T12:27:14+02:00Maggio 6th, 2024|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , |0 Commenti

Renzo De Felice è uno storico, purtroppo deceduto di vecchiaia nel 1996. Da molti anni in casa ho i suoi libri che non avevo mai letto perchè sono tomi da 700 pagine l'uno. Da qualche giorno mi sono voluto impegnare per studiarne almeno uno. Si tratta del libro Mussolini l'alleato, tomo 2 Crisi e agonia del regime. Per disintossicarmi dalle assurdità sopportate leggendo l'ultimo libro del mio elenco di Dominique Moisi, mi sono voluto affidare a Renzo De Felice; la scelta pare intelligente. De Felice è comunemente considerato uno storico di destra, però dalle prime 40 pagine [...]

Torna in cima