25 02, 2024

Non sono figli nostri ma tuoi! Prof Carlini

2024-02-25T20:02:53+01:00Febbraio 25th, 2024|Categorie: Argomenti che scottano, educazione dei figli, Studi di politica, Studi di sociologia|Tag: , , , |0 Commenti

Non sono figli nostri, non appartengono alle nostre famiglie quelli che bivaccano in strada "manifestando" per i nuovi barbari dell'era contemporanea. E' stato già scritto in questa pagina internet sullo stesso tema; manifestare per chi stupra, evira, mutila rappresenta una follia completa. Pare d'essere tornati ai "titini" ("partigiani" di Tito in azione a Trieste e in Friuli) intenti ad eliminare-massacrare gli italiani. Come si fa a manifestare per bestie di questo livello. Voi riuscite ad immagine un palestinese che evira il papà di fronte alla famiglia, quindi mutila sessualmente la madre e prosegue violentando i figli davanti [...]

21 02, 2024

Il ricordo serve se produce idee e passione

2024-02-21T15:38:42+01:00Febbraio 21st, 2024|Categorie: Argomenti che scottano, educazione dei figli, Studi di sociologia|Tag: , , , |0 Commenti

Il ricordo di un personaggio o di un avvenimento che ha lasciato traccia è valido e si proietta anche nel futuro, se stimola nuove idee, visuali, passioni ed entusiasmi. Così è stato da sempre. Applicando questo concetto all'attualità e precisamente al Signor Navalny riconoscendogli la più ampia e totale ammirazione e rispetto per l'Uomo e il simbolo, sorge però una domanda: a che serve manifestare e prendere spunto da questa vicenda per discussioni tutte locali? Mi piego meglio. Il Signor Navalny è scientemente rientrato in Russia per farsi processare e quindi scontare una pena all'interno di un [...]

24 01, 2024

Sociologia come diritto e costruzione istituzionale

2024-01-24T13:34:33+01:00Gennaio 24th, 2024|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, DIRITTO, educazione dei figli, Globalizzazione, SOCIOLOGIA, Studi di politica, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , |0 Commenti

Sociologia come costruzione di un rapporto tra cittadino e istituzioni. Il cittadino che abbatte segnalatori di velocità è un segnale e il favore che incontra nella cittadinanza un altro segnale più importante. Vuol dire che si è spaccata l'unità tra regole e società. Nessuno vuole affrontare il tema, ma è nell'agenda dei fatti. Già più volte è stato qui scritto che il fenomeno Donald Trump va letto alla luce di questa profonda divaricazione tra leggi-regole e comportamento. La prima domanda da porsi è: se la società è deviante, ovvero devia dalle regole, dobbiamo cambiarle? La risposta è [...]

12 12, 2023

Il cortocircuito del pensiero. Prof Carlini

2023-12-12T23:55:33+01:00Dicembre 12th, 2023|Categorie: educazione dei figli, Femminismo, Psicoanalisi, SOCIOLOGIA, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , |0 Commenti

Il cortocircuito del pensiero consiste in una serie d'automatismi per cui se si è sinistra, ad esempio: si è contro Israele in forma aprioristica e quindi a favore di quei barbari che sono Hamas e la popolazione palestinese che li difende; si è contro l'uso del nucleare per la produzione d'energia elettrica; viene percepito con forti accenti il problema ambientale e quindi ecologico; acritici verso l'immigrazione intesa come sostituzione razziale dell'elettorato nazionale; a favore dell'attuale pontificato di cui in realtà s'attende la sostituzione con un Papa non comunista; indifferenti nell'analisi oggettiva sull'omosessualità concepita come "diritto" anziché patologia [...]

11 12, 2023

Psicologia e forzature. Prof Carlini

2023-12-11T01:39:51+01:00Dicembre 11th, 2023|Categorie: educazione dei figli, Moda, Psicoanalisi, SOCIOLOGIA, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , |0 Commenti

Psicologia e forzature vuol dire che nella materia (come forse in tutte) ci sono dei percorsi forzati che sono volutamente sbagliati, ma mantenuti in essere per inerzia, pigrizia e per giustificare cattedre come carriere. Ad esempio è particolarmente apprezzabile la critica dello psicologo statunitense Gordon Willard Allport (1897-1967) all'intera psicologia così strutturata: al comportamentismo, Allport contesta l'esclusione della soggettività! Vuol dire che le persone, gli esseri umani non si comportano automaticamente sempre nella stessa maniera. E' vero, hanno fame e mangiano e questo vale per tutti, oltre alla razza e cultura. Però il comportamentismo va ricondotto a [...]

10 12, 2023

Big five 5 fattori ricorrenti della personalità

2023-12-10T23:54:51+01:00Dicembre 10th, 2023|Categorie: educazione dei figli, Psicoanalisi, SOCIOLOGIA, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , |0 Commenti

Big five è il nome di una teoria in psicologia dedicata ai cinque fattori ricorrenti nella struttura della personalità. Oltre la razza (che esiste a tutti gli effetti per quanto la parola generalmente e in forma pregiudizievole non piaccia), le differenze culturali e le specificità di contesto sociale, solitamente tutti gli esseri umani reagiscono alle sollecitazioni della vita rispettando i seguenti parametri. PRIMO PASSAGGIO: Le persone sono APERTE vuol dire che si pongono in una posizione di comunicazione, ascolto e reazione quando gli si parla o vedono qualcosa. L'apertura e l'attenzione (quindi la reazione) è una caratteristica [...]

9 12, 2023

Post moderno e moderno. Differenze. Prof Carlini

2023-12-09T00:32:45+01:00Dicembre 9th, 2023|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, educazione dei figli, Femminismo, Moda, Psicoanalisi, SOCIOLOGIA, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , |0 Commenti

Post moderno è colui che in aeroporto, per esempio, ha fame e compra qualcosa o semplicemente consuma da Starbucks. Il moderno apre lo zaino e addenta un panino ricco di contenuti che s'è già preparato da casa prima del viaggio. Il post moderno commette femmicidio, il moderno discute e al massimo divorzia. C'è una radicale differenza tra un moderno e il postmodernità. Il primo è un Uomo (vale ovviamente per la Donna) mentre il secondo non si sa cosa sia. In epica postmoderna il soggetto cambia idea a seconda della situazione e del contesto. Per il post [...]

26 11, 2023

Lasciala annegare nel suo bisogno. Uomo-donna in amore

2023-11-26T23:39:20+01:00Novembre 26th, 2023|Categorie: educazione dei figli, Femminismo, SOCIOLOGIA, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , |0 Commenti

Lasciala soffrire e che sia lei che ti venga a cercare! Nell'ambito del rapporto d'amore la logica è che sia l'uomo a corteggiare la donna; fin qui tutto normale. In quest'ultimi giorni c'è un fiorire d'attivismo femminile. Con distacco e anche insofferenza (la TV è occupata e invasa monotonamente dalle stesse notizie di questo genere) pare che non si debba parlare altro che del rapporto uomo-donna. In tutta onestà il tema è vivo da 50mila anni, motivo per cui non riconosco alcuna novità all'argomento. Un assassino ha ammazzato quella che riteneva la sua fidanzata? Dispiace per il [...]

22 11, 2023

A favore anche della famiglia dell’assassino. Prof Carlini

2023-11-22T20:57:57+01:00Novembre 22nd, 2023|Categorie: educazione dei figli, SOCIOLOGIA, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , |0 Commenti

A favore, necessariamente e "per forza" anche della famiglia dell'assassino nella vicenda di "Giulia", ormai sulla bocca di tutti. In tutto quello che si sente, non una parola verso altre vittime; i genitori dell'assassino. Il dramma del papà di "Giulia" coglie tutti noi, genitori, nello sconforto ma, il pensiero non può non essere esteso anche al papà e la mamma dell'altro giovane. La vicenda s'è aperta e chiusa: un morto, un ergastolano. In questa situazione che cosa si vuole aggiungere? Non è la prima volta, non sarà l'ultima. La storia sociale è piena di fatti di cronaca [...]

21 11, 2023

Orgoglio per essere maschio e Uomo. Prof Carlini

2023-11-21T21:18:05+01:00Novembre 21st, 2023|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, educazione dei figli, Femminismo, SOCIOLOGIA, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , |0 Commenti

Orgoglio e orgoglioso d'essere uomo e maschio moderno (non post-moderno). Vuol dire avere la mente aperta al: pensiero ragionato; essere figlio della: A) rivoluzione inglese del 1600 B) rivoluzione americana del Settecento C) rivoluzione francese D) rivoluzione industriale del 1750 E) rivoluzione borghese dell'ottocento F) seconda rivoluzione industriale G) prima e seconda guerra mondiale H) terza rivoluzione industriale I) rivoluzione informatica L) aver sostituito a DIO, l'IO senza in questo arroganza ma dividendo la religione (area privata) da quella pubblica dove c'è il diritto e la legge. In base a questi valori ne consegue anche che: 1 [...]

18 11, 2023

Concetti che nessuno vuole sentire. Prof Carlini

2023-11-18T20:55:18+01:00Novembre 18th, 2023|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, educazione dei figli, Femminismo, Psicoanalisi, SCUOLA, SOCIOLOGIA, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , |0 Commenti

Concetti che non si possono neppure scrivere e che nessuno vuole leggere. Tutto nasce da un dialogo molto intenso e profondo, motivato dalla tragica scomparsa della ragazza "Giulia" barbaramente uccisa dal "fidanzato" che è in fuga in Austria. Francamente ero convinto che i due ragazzi fosse "scappati" per stare da soli e metter su famiglia. Ho sbagliato. Mi son dovuto piegare ai fatti più crudeli. La morte di questa ragazza mi ha reso triste. Nonostante questa tristezza nel cuore, nasce però una domanda: perchè? C'è un motivo a questo fatto di cronaca che in fondo è piuttosto [...]

5 11, 2023

Caldwell C. citazioni contro islam. Prof Carlini

2023-11-05T14:33:17+01:00Novembre 5th, 2023|Categorie: Argomenti che scottano, COMMENTO A LIBRI FAMOSI, educazione dei figli, Globalizzazione, SOCIOLOGIA, Studi di politica, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , |0 Commenti

Caldwell C. è un attore già citato in questo sito Web. Il suo testo, L'ultima rivoluzione dell'Europa, L'immigrazione, L'Islam e l'Occidente, Grazanti editore, risulta semplice, schietto e diretto. Al momento le pagine lette sono appena 150 rispetto alle 365, ma la riflessione e studio prosegue con interesse ed entusiasmo. E' un piacere leggere Caldwell C. perchè FINALMENTE non tocca tollerare i soliti scritti che mortificano l'Occidente; che noia e che palle leggere di questi debosciati filo islamici o distruttivi verso di noi (autori occidentali, auto-lesionisti, ovviamente di sinistra!) E' sano riportare alcuni passaggi: pagina 133: L'Austria offre [...]

29 10, 2023

Il consumismo plasma la fragilità occidentale

2023-10-29T21:04:19+01:00Ottobre 29th, 2023|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, educazione dei figli, Globalizzazione, Moda, SOCIOLOGIA, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , |0 Commenti

Il consumismo ha indotto l'occidentale nel sopravvalutare la propria personalità considerandola unica e al di sopra degli altri e delle istituzioni. L'Occidentale si considera un semi-Dio; quando s'accorge di non esserlo o non trovarsi ad essere considerato tale, s'agita entrando in depressione. Considerazioni di questo livello emergono dallo studio del testo "Psicologia del consumatore" scritto da Giovanni Siri ed altri. Siri è uno psicologo dei consumi, a lui si deve l'annessa cattedra di psicologia. Nello studio del suo testo si legge una smarcata partigianeria per il consumismo, considerato come pietra angolare della civiltà e dell'analisi della personalità. [...]

25 09, 2023

Semplificare è come non capire. Prof Carlini

2023-09-25T23:19:55+02:00Settembre 25th, 2023|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, educazione dei figli, SOCIOLOGIA, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , |0 Commenti

Semplificare è l'atto più diffuso in quest'attuale assetto culturale, figlio di del positivismo, dove la pretesa di poter ridurre tutto alle sue componenti fondamentali è d'obbligo. Ebbene possiamo ridurre in componenti comprensibili i seguenti aspetti della vita d'ognuno di noi? odio; amore; il tradimento; la fedeltà; la comprensione delle cose o la non comprensione; la guerra e la fame; la vita e la morte. Come si vede bastano 4 parole per porre in crisi il concetto di semplificazione! Ciò che qui si sta contestando, non è l'arte della riduzione delle problematiche per assicurarne la comprensione, ma l'assenza [...]

12 09, 2023

Suicidio Occidentale disintegrazione familiare

2023-09-12T01:40:09+02:00Settembre 12th, 2023|Categorie: Argomenti che scottano, COMMENTO A LIBRI FAMOSI, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, educazione dei figli, L'esperienza Americana, SOCIOLOGIA, Studi di sociologia, Taccuino Americano 2017, Taccuino Americano 2018, Taccuino americano 2019|Tag: , , , |0 Commenti

Suicidio Occidentale disintegrazione familiare prosegue l'approfondimento di quegli argomenti che meritano d'essere evidenziati e sottolineati dal testo del Signor Rampini, un Signore di parte, che si limita solo a un aspetto del pensiero politico: quello di sinistra, presentando titoli che dovrebbero invece interessare una platea ben più estesa, ma di cui l'autore non sa e vuole considerare. DISINTEGRAZIONE FAMILIARE. Si tratta di un tema già discusso nel precedente studio qui pubblicato e rintracciabile al seguente riferimento internet: https://www.giovannicarlini.com/sul-suicidio-occidentale-concetti-da-salvare3/ Oltre a quanto già scritto e sempre riportato dal libro del Signor Rampini, emerge come una parte oltranzista della comunità [...]

12 09, 2023

Sul Suicidio Occidentale concetti da salvare3

2023-09-12T00:54:20+02:00Settembre 12th, 2023|Categorie: Argomenti che scottano, COMMENTO A LIBRI FAMOSI, educazione dei figli, Femminismo, L'esperienza Americana, Psicoanalisi, SOCIOLOGIA, Studi di sociologia, Studi sulla personalità, Taccuino Americano 2017, Taccuino Americano 2018, Taccuino americano 2019|Tag: , , , |0 Commenti

Sul Suicidio Occidentale come libro ci sono dei concetti da salvare come approfondimento (meno male, il dubbio spesso assale, ma per fortuna qualcosa si salva). Nelle pagine da 80 ad 83 l'argomento analizzato nel libro coglie la DISINTEGRAZIONE FAMILIARE che s'accanisce ed è sofferta in particolare dalla popolazione nera americana per impreparazione e carenza d'assetti culturali adeguati. Di cosa si tratta? Più che giudizi è meglio analizzare i numeri. Nel 1965 (quando iniziarono le politiche d'assistenza per la popolazione nera ad opera della presidenza Johnson): il 24% dei bimbi neri nasceva fuori dalla coppia, da madri singole [...]

11 09, 2023

Sul suicidio Occidentale. Concetti da salvare2

2023-09-11T23:43:41+02:00Settembre 11th, 2023|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, educazione dei figli, L'esperienza Americana, Studi di sociologia, Taccuino Americano 2017, Taccuino Americano 2018, Taccuino americano 2019|Tag: , , , |0 Commenti

Sul "libro" Suicidio Occidentale del Signor Rampini, ci sono dei concetti da salvare, ovvero da considerare nonostante l'opera sia non adeguata a capire e apprezzare quanto avviene negli Stati Uniti. O meglio, il testo non è adeguato per discutere d'America nel suo complesso, mentre sarà anche "interessante" laddove ci si limita alla sola parte di sinistra della politica americana. Non avendo alcun interesse verso la sx democratica americana, trovo lo scritto del Rampini di parte, inutile e anche irritante (intervista solo gente di sx come se questi fossero l'Autorità in grado di poter definire un concetto). Squalificato [...]

11 09, 2023

11 sept. ringraziamento a Giuliani e Bush

2023-09-11T19:31:31+02:00Settembre 11th, 2023|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, educazione dei figli, L'esperienza Americana, Storia attuale, Studi di sociologia, Taccuino Americano 2017, Taccuino Americano 2018, Taccuino americano 2019|Tag: , , , |0 Commenti

11 sept. ringraziamento dovuto a coloro che gestirono quel dramma umano e politico quanto sociale. Il riferimento è all'avvocato e politico Rudolph William Louis Giuliani, oggi sotto processo e al Presidente degli Stati Uniti, George W. Bush. Chi s'è espresso liberamente in tal senso è un familiare di uno dei tremila deceduti di quel giorno, si tratta di un Ufficiale di polizia; qui allegate le immagini del papà e della mamma in ricordo della figlia. Questi Signori, anzi meglio genitori, ringraziando chi gestì e reagì a quei fatti, hanno messo in "imbarazzo" coloro che devono rispettare l'etichetta, [...]

11 09, 2023

Perchè far memoria dell’11 sept 2001

2023-09-11T18:31:17+02:00Settembre 11th, 2023|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, educazione dei figli, L'esperienza Americana, Storia attuale, Studi di sociologia, Taccuino Americano 2017, Taccuino Americano 2018, Taccuino americano 2019|Tag: , , , |0 Commenti

Perchè far memoria dell'11 settembre del 2001 ancor oggi? Il televisore di casa mia è acceso sul canale che dedica ampio spazio alla memoria; gli altri canali sono stati spenti perchè non capaci di celebrare il ricordo. Si tratta di un evento, quello d'oggi molto importante per la mia personalità, forza morale e valori. Tutti i canali televisivi che NON sono stati capaci di ricordare adeguatamente questo giorno-valore, sono definitivamente tagliati fuori dal mio palinsesto. Quest'ultimi rappresentano emittenti spazzatura.  Entra in casa mia figlia, 30 anni, laureata in economia, docente, e come vede il TV acceso sul [...]

5 09, 2023

La folla solitaria. Studi. Prof Carlini

2023-09-05T02:53:54+02:00Settembre 5th, 2023|Categorie: Argomenti che scottano, COMMENTO A LIBRI FAMOSI, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, educazione dei figli, Globalizzazione, L'esperienza Americana, La crisi della Ue, Psicoanalisi, SOCIOLOGIA, Storia attuale, Studi di politica, Studi di sociologia, Studi sulla personalità, Taccuino Americano 2017, Taccuino Americano 2018, Taccuino americano 2019|Tag: , , , |0 Commenti

La folla solitaria, riflessione seconda per un duo di studi sul ritiro dal sociale dell'Uomo Occidentale. Preso atto che come già scrisse Tocqueville nel 1835: ...tracciava il quadro di questa dismissione dall'impegno pubblico, delineando la prospettiva di una società d'esseri tutti chiusi nel loro privato, in cui ciascuno non esiste che in se stesso estraneo al destino di tutti gli altri... e ancora, tratto dal testo di Piero Amerio, L'altro necessario del 2013, a pagina 240 scrive: Individui sui quali, quasi inevitabilmente, viene a distendersi un potere che, pur non essendo tirannico né dispotico, finisce con il [...]

Torna in cima