Home/STORIA/La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia

La crisi d’autunno 2018 per l’Italia non è un “accidente” accaduto per caso cogliendo il Paese in una fase di debolezza come un terremoto o un cataclisma naturale. In realtà il fallimento della Nazione è stato scientemente voluto dal Governo della Lega-M5 e sostenuto da un elettorato stolto in cerca di spesa anziché investimenti. Un fallimento voluto e cercato: che spreco!

2 08, 2020

Recovery fund ritrattato. Vuoi vedere che..

2020-08-02T15:37:29+02:00Agosto 2nd, 2020|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, Polmonite cinese|Tag: , , , , , , |0 Commenti

Rocovery fund ritrattato ovvero annullato, cancellato; abbiamo scherzato. Tradotto vuol dire che l'elemosina che l'Italia ha chiesto e ottenuto (chissà perchè) non perverrà mai in questo paese. Perchè sta accadendo tutto ciò? Il motivo è semplice. Il piano d'assistenza ha in sé un punto debole formidabile: chi dovrebbe aprire il portafoglio è nella stessa barca di chi riceve i fondi. Mi spiego meglio. Nel 1948 con il Piano Marshall fu concesso da una Nazione che si trova ancor ora oltre oceano rispetto all'Europa. Ovvero uno Stato non distrutto che aiutò Nazioni distrutte. La relazione tra chi aiuta [...]

30 07, 2020

Pandemia e uso del contante. Inadeguatezza governo

2020-07-31T10:18:40+02:00Luglio 30th, 2020|Categorie: Fisco, La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, Polmonite cinese|Tag: , , , , , , , |2 Commenti

Pandemia e uso del contante come tendenza contraria ai desideri del PIL: che sta accadendo? La prospettiva per una fase due nella diffusione del virus cinese in Italia, ipoteticamente collocata in autunno, è piuttosto concreta. I precedenti studi già pubblicati hanno dimostrato come tutti i dati convergono verso questo scenario: l'incremento degli infetti giornalieri: siamo a quasi quota 300/giorno al 30 luglio 2020; una presenza massiccia e robusta, nel mondo, del virus cinese attraverso i suoi diversi ceppi; il grande e repentino sviluppo della polmonite cinese in Spagna passando a 1.000 infetti/giorno; il diffuso disinteresse degli italiani [...]

27 07, 2020

La sinistra è così monotona! Caso Lombardia.

2020-07-27T13:39:40+02:00Luglio 27th, 2020|Categorie: La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, Storia attuale|Tag: , , , , , , , , , , |0 Commenti

La sinistra è veramente monotona; come si fa a votare un PD (ex P.C.I.) o un 5 Stelle? Come al solito la sinistra s'appoggia alla magistratura e agli attacchi personali. Si tratta di un cliché collaudato che non ha dato gli effetti elettorali sperati dalla sinistra. Nonostante l'insuccesso in termini di voto, nell'uso di queste armi non corrette e trasversali, quelli di sinistra perseverano. Quella gente non impara mai! La questione, ultima tra le troppe, si riferisce alla vicenda lombarda. Il Governatore Fontana ha impedito che Milano e la Lombardia diventassero come New York e uno degli [...]

23 07, 2020

Il nazionalismo necessario. Italia e polmonite cinese.

2020-07-23T11:01:12+02:00Luglio 23rd, 2020|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, educazione dei figli, Foibe: la storia negata, La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, Polmonite cinese, SOCIOLOGIA, STORIA, Storia attuale, Studi di politica, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il nazionalismo che gli italiani utilizzano è sempre "di maniera" mai ideologico, potremmo dire "funzionale a..." Il riferimento coglie sia Caporetto nell'ottobre del 1917 come la Resistenza e la corrispondente Repubblica di Salò. Per quanto l'equiparazione tra vinti e vincitori non sia usuale nel lessico storiografico nazionale, la storia ha il compito del riequilibrio. Il nazionalismo degli uni contro quello degli altri, comunque italiani, fu un sentimento di quel momento. Nella storiografia delle altre Nazioni, quelle principali nella storia del Pianeta Terra, quindi Occidentali e Giappone, il loro nazionalismo fu ideologico. I giapponesi erano e sono nazionalisti [...]

22 07, 2020

Domanda: se i fondi Ue fossero a un governo di dx?

2020-07-22T15:03:19+02:00Luglio 22nd, 2020|Categorie: La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Domanda: se i fondi della Ue fossero stati assegnati a un governo di destra, sarei ancora così critico? E' il quesito che mi pone un affezionato lettore che mi scrive. La risposta è semplice: sarei ancora critico. Ora va spiegato il perché.  Chi ha bisogno di soldi in prestito (il riferimento è a uno Stato), in un mondo normale, o li riceve in prestito o emette titoli di Stato. Essendo queste le due vie maestre non si capisce l'autogol che le Ue ha praticato. Che senso ha l'intero impianto che è stato faticosamente posto in essere? Nel [...]

21 07, 2020

Non confondere il Piano Marshall con il Recovery fund

2020-07-21T16:11:23+02:00Luglio 21st, 2020|Categorie: La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia|Tag: , , , , , |0 Commenti

Non confondere un piano che nel 1948 proveniva da una Nazione forte e industrialmente motivata, con l'attuale piano d'assistenza del 2020 offerto dalla Ue all'Italia. Si tratta di situazioni completamente diverse. Gli Stati Uniti nel 1948 erano all'apice della curva ascendente della loro potenza mondiale. Industrialmente imbattibili e finanziariamente stabili. Il piano Marshall di quegli anni permise a tutta l'Europa non comunista di risollevarsi dalle macerie della guerra. Oggi le macerie si riferiscono a una pandemia da virus cinese. Come tutte le pandemie c'è una prima ondata a cui segue la seconda e forse anche una terza. [...]

21 07, 2020

Il dispiacere dall’accordo Ue Italia. Prof Carlini

2020-07-21T10:56:59+02:00Luglio 21st, 2020|Categorie: La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia|Tag: , , , , , , |0 Commenti

Il dispiacere che emerge dall'accordo trovato oggi tra l'Unione Europea e l'italia è grande. Ovviamente questa è una tesi apertamente controcorrente, ma non è questo il punto. Non serve la monotonia dell'accordo a tutti i costi con gli altri per affermare il libero pensiero. L'architettura in base alla quale sono stati concessi 750 miliardi di cui 390 a fondo perduto è sbagliata. Da qui il crollo dell'intero impianto. Chi concede i fondi (sia in prestito come perduti) pensa a una crisi ben localizzata nel tempo a cui far fronte. E' come se ci fosse stata una tragedia [...]

20 07, 2020

La nuova Grecia nella Ue si chiama Italia. Prof Carlini

2020-07-20T13:10:07+02:00Luglio 20th, 2020|Categorie: La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia|Tag: , , , , , , , |0 Commenti

La nuova Grecia in termini di Paese fallito, in ambito Unione Europea, oggi si chiama Italia. Come mai questo infamante paragone? E' semplice. Il fallimento della Repubblica Italia è così palese e noto a tutti, che nessuno ne vuol discutere (in Italia). Per approfondimenti sul concetto fallimento della Repubblica, si cerchi anche in questo sito web i diversi spunti già pubblicati. Pur non discutendone in Italia, i dati di fatto restano e sono noti a tutti, compreso in ambito Ue. Perchè finanziare un fallito? Non solo, ma un fallito che arrogantemente "pretende" denaro a fondo perduto!  E' [...]

20 07, 2020

Giuseppe Conte quello da 25mila euro mese. Prof Carlini

2020-07-20T12:45:48+02:00Luglio 20th, 2020|Categorie: La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia|Tag: , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Giuseppe Conte è un avvocato non eletto da nessuno ma che svolge l'incarico di Presidente del Consiglio dei ministri. Perché? La domanda è legittima. Perchè abbiamo un non eletto da nessuno, quindi privo di legittimità politica, nel ruolo più elevato tra gli incarichi politici di partito? Al di sopra del Presidente del Consiglio ci sono tre cariche istituzionali ormai sganciate dal partito per quanto a loro collegate. Le tre cariche istituzionali dal Presidente del Consiglio a salire di ruolo sono il Presidente della Camera, quindi del Senato e infine il Capo dello Stato.  Si ribadisce come queste [...]

19 07, 2020

Il governo dei ragazzini. 5 stelle. Studi Prof Carlini

2020-07-19T13:58:14+02:00Luglio 19th, 2020|Categorie: educazione dei figli, La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, SCUOLA, SOCIOLOGIA, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il governo dei ragazzini è quello guidato dal Conte (quel soggetto privo di legittimità politica perchè non votato da nessuno). Il fatto d'essere troppo giovane per un incarico governativo non rappresenta un danno di per sé ma certamente indica carenza d'esperienza. L'impreparazione dei "ministri" del governo tra il Movimento 5 Stelle e i comunisti del PD si conferma anche nel caso autostrade. Fa venire i brividi ascoltare alla televisione il portavoce a turno del 5 stelle quando dichiara che la gestione autostrade è tornata alla Stato, MAMMA MIA! Solo un ragazzino può fare il parallelismo tra Stato [...]

19 07, 2020

Perchè la Ue dovrebbe elemosinare questo paese?

2020-07-19T13:35:34+02:00Luglio 19th, 2020|Categorie: La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia|Tag: , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Perchè la Ue dovrebbe elemosinare l'Italia, quali sono i veri motivi? Il motivo principale dell'elemosina ruota intorno al fallimento della Repubblica italiana per eccesso di debito sul PIL. E' molto probabile che il fallimento italiano si possa portare dietro anche l'intera Unione. Questo avverrebbe se non fosse elevato un cordone sanitario intorno all'Italia isolandola definitivamente. A quel punto i drammi nostrani restano solo in carico ai responsabili. Si rammenta come il debito pubblico italiano sia sorto a partire dal 1975. Con l'istituzione delle Regioni la spesa pubblica è esplosa. Ricordo ancora a Bologna i mezzi pubblici e [...]

19 07, 2020

Elemosina: la pretesa italiana alla Ue. Prof Carlini

2020-07-19T13:08:57+02:00Luglio 19th, 2020|Categorie: La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, Macroeconomia|Tag: , , , , , |0 Commenti

Elemosina è la parola chiave dell'intero sistema d'attuale relazione Italia-Ue. Il nostro Paese pretende 750 miliardi regalati (neppure prestati) da spendere come ritiene opportuno, lucrando sulla polmonite cinese. Caspita che autorevolezza di governo che ci ritroviamo! Per cercare di capire cosa sta accadendo servono delle riflessioni più profonde. Il nostro Paese, in ambito europeo, non solo Ue (si rammenta che il continente europeo ha 46 stati di cui 26 consociati nell'Unione) è lo Stato che ha sofferto di più per la polmonite cinese. Evidentemente i contatti con la Cina comunista sotto dittatura, sono più intensi con il [...]

16 07, 2020

Bassi tassi di interesse coprendo il fallimento. Prof Carlini

2020-07-16T10:37:34+02:00Luglio 16th, 2020|Categorie: La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, Macroeconomia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Bassi tassi d'interesse, ovvero ridotta remunerazione del capitale per chi acquista titoli di stato italiani. Perché a fronte di un alto rischio fallimento del Paese, i tassi d'interesse sui titoli di stato sono così ridotti e non da oggi? Il trucco c'è e si vede però essendo tale, ovvero un rimedio, non può durare in eterno. La manovra dei bassi tassi d'interesse è in corso da diversi anni. Finché l'eccesso di debito sul PIL era a quota 134% (marzo 2018) e quindi al 137% (gennaio 2020) ha funzionato. Oggi con livelli d'indebitamento sul PIL al 160% serve [...]

15 07, 2020

Italia schiacciata da eccesso di debito. Prof Carlini

2020-07-15T15:06:32+02:00Luglio 15th, 2020|Categorie: La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, Macroeconomia|Tag: , , , , , , , , , |0 Commenti

Italia, un paese schiacciato dal debito pubblico. Una Nazione che fa tanti distinguo sul si-no-ma nei confronti di prestiti internazionali perchè non libera di poterli gestire a suo piacere. Ecco il punto. I fondi dalla UE sono prestiti e non regali (l'Italia li vuole/pretende che siano omaggi) e sono concessi su vincolo. Vuol dire che ottenere quel denaro comporta fare esattamente quanto è richiesto dall'Ente emittente. Ad esempio, se fossero concessi dei fondi alla sanità, vanno spesi per le necessità sanitarie. Non pare che sia questo lo spirito del Governo in carica a guida di un non [...]

25 06, 2020

Modello di sviluppo italiano ultimi 20 anni. Prof Carlini

2020-06-25T11:57:13+02:00Giugno 25th, 2020|Categorie: Brexit, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Globalizzazione, La crisi della Ue, La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, Polmonite cinese, Studi di politica|Tag: , , , , , |0 Commenti

Modello di sviluppo italiano in era globalizzata: servizi e turismo. Questa frase rappresenta la secca (e anche scocciata) sintesi di come il nostro Paese si è "sviluppato" dal 2000 ad oggi.  La globalizzazione, come noto, nasce con l'ingresso della Cina nel WTO (world trade organization) a novembre del 2001. Ne consegue che sono appena 19 anni che stiamo soffrendo, come Occidente di delocalizzazione, disoccupazione e povertà. Le prime reazioni alla globalizzazione si sono avute con la Brexit e la prima Presidenza Trump, a seguire le votazioni italiane con l'avvento di partiti estremi e populisti: 5 Stelle e [...]

22 06, 2020

Bollettino Banca Italia considerazioni di fondo. Prof Carlini

2020-06-30T11:43:16+02:00Giugno 22nd, 2020|Categorie: Argomenti che scottano, Brexit, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, Globalizzazione, Il caso Cina, La crisi della Ue, La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, La via della seta, Polmonite cinese, Studi di politica|Tag: , , , , |0 Commenti

Analisi del Bollettino 2 della Banca d’Italia – aprile 2020. Studio condotto dal Prof. Giovanni Carlini, sociologo dei consumi ed economista. La Banca d’Italia con il Bollettino n.2 di aprile 2020 analizza sia la situazione economica sia finanziaria globale, concentrandosi maggiormente su quella parte del continente europeo riunita nella Ue e quindi il nostro Paese. Nelle numerose preoccupazioni che compaiono nel Bollettino c’è un importante richiamo all’assenza di spunti inflattivi (per il momento).   MANCATO RISCHIO INFLATTIVO DA ECCESSO DI QE (Quantitative easing)? Il primo appunto è nel secondo capoverso del Bollettino: le attese d'inflazione si sono ridotte [...]

21 06, 2020

Piano di assistenza (Recovery fund) con i soldi di chi?

2020-06-30T21:57:39+02:00Giugno 21st, 2020|Categorie: Argomenti che scottano, CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, La crisi della Ue, La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia|Tag: , , , , , |0 Commenti

Si chiama piano d'assistenza che tradotto in lingua straniera è detto "Recovery fund". Il fatto che all'estero Milano la chiamino "Milan" non vuol dire che noi dobbiamo chiamarla in inglese come Firenze/Florence e Roma in Rome. Lo stesso fastidio si riceve nel martellamento in TV sulla chiusura delle attività lavorative detto per moda ed esibizionismo linguistico "lookdown". Non è finita, proseguendo nella riflessione e sul piano lavorativo, lavorare da casa si chiama lavoro agile o da remoto, non "smart working". Perché quest'ostilità all'uso esibizionistico dei termini stranieri nel linguaggio italiano? E' semplice. Prima di tutto l'esibizionismo è una [...]

19 06, 2020

Tacendo sul fallimento della Repubblica. Prof Carlini

2020-06-30T11:39:57+02:00Giugno 19th, 2020|Categorie: CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, La crisi della Ue, La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, SCIENZA DELLE FINANZE, Storia attuale|Tag: , , , , , |0 Commenti

Tacendo sul fallimento della Repubblica Italiana per eccesso di debito pubblico ho voluto attendere per capire. Dalla fine di maggio ad oggi, 19 giugno 2020, ho evitato di scrivere e pubblicare alcunché sul fallimento finanziario dell'Italia. Oggi invece è possibile iniziare a capire cosa sta accadendo. L'Unione Europea avrebbe dovuto approvare entro il 15 giugno un piano d'assistenza all'Italia (chiamato Recovery fund). Ciò non è accaduto per l'opposizione di diverse Nazioni. Perchè finanziare un fallito? Questo è il grande quesito. L'italia nel suo fallimento rischia di contagiare (il termine è corretto in epoca da pandemia di polmonite [...]

19 06, 2020

Fallimento della Repubblica Italiana. Prof Carlini

2020-06-30T11:38:34+02:00Giugno 19th, 2020|Categorie: CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, La crisi della Ue, La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, SCIENZA DELLE FINANZE, Studi di politica|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Fallimento per uno Stato significa non capacità di restituzione del debito contratto con i sottoscrittori. Tradotto in termini pratici sospensione del pagamento degli interessi o del rimborso a scadenza dei titoli pubblici. Quest'evento per uno Stato vuol dire che è fallito. L'Argentina ha già vissuto questa esperienza nel 2001 e un mese fa (secondo fallimento del maggio 2020). La Grecia nel 2013 è fallita. Il Libano è fallito 2 settimane fa. L'Italia ci sta dentro a pieno titolo. Perchè siamo al fallimento della Repubblica italiana per eccesso di debito? In dottrina s'afferma che quando il debito pubblico [...]

7 05, 2020

Riaperture fase 2: ma chi entra nei negozi? Prof Carlini

2020-05-07T21:24:34+02:00Maggio 7th, 2020|Categorie: La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, Polmonite cinese|Tag: , , , |0 Commenti

Riaperture dei negozi e rilancio della attività commerciali in fase 2. Tutti premono per riprendere l'attività. In tutta onestà la precisa sensazione è per un brusco rialzo dei contagi. Un rialzo tale da interrompere le riaperture o meglio, averle a "macchia di leopardo" in Italia. Del resto è quanto si sarebbe già dovuto fare da tempo. Che senso ha che la Calabria applichi le stesse limitazioni della Lombardia? La differenza tra il Molise e il Piemonte risiede nel numero d'infetti. Sotto una certa soglia "gestibile", la totale chiusura della attività è un'esagerazione. Un'altra esagerazione è chiamare con termine inglese [...]

Torna in cima