23 04, 2019

Immigrazione selettiva. Un nuovo concetto da applicare.

2020-06-03T09:12:09+02:00Aprile 23rd, 2019|Categorie: Globalizzazione, Storia attuale, Studi di politica, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Immigrazione selettiva vuol dire stabilire a priori chi è compatibile e non con il proprio assetto culturale, religioso e sociale. Lo scopo di questa selezione è semplice: cercare d'evitare le guerre di religione allo stadio civile come in essere in queste ore nell'isola di Cylon. A dir la verità il pensiero corre alla penisola balcanica negli anni Novanta e nel continente africano un giorno si e l'altro pure. Circoscrivendo maggiormente il raggio d'azione si passa dalla Francia all'Italia. Che ci fanno così tanti arabi o di religione islamica in Italia? Chi li ha chiamati, perchè e con [...]

19 01, 2019

Immigrazione come scelta. Sono deceduti degli immigrati clandestini? Pazienza!

2020-06-03T09:23:07+02:00Gennaio 19th, 2019|Categorie: Argomenti che scottano, educazione dei figli, Storia attuale, Studi di politica, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Immigrazione come scelta. Sono deceduti degli immigrati clandestini? Pazienza!

8 01, 2019

Immigrazione Italia Ue: tutti rincretiniti.

2020-04-29T19:05:30+02:00Gennaio 8th, 2019|Categorie: Globalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

immigrazione come scelta di lasciare un paese per l'altro ovviamente spinti da una necessità. In assenza di motivazioni nessuno emigrerebbe! Perchè in questo emigrare si usano i minori come scudo per forzare i controlli di frontiera?

4 08, 2017

L’immigrato di 30 anni fa era culturamente integrabile

2020-04-29T19:08:31+02:00Agosto 4th, 2017|Categorie: Storia attuale, Studi di politica, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

L'immigrato di 30 anni fa era culturamente integrabile. L'immigrato di 30 anni era considerabile integrabile in termini culturali a differenza di quello di oggi. Cosa è accaduto? Lo spiega bene Pierre Bourdieu nel suo testo, La distinzione, pubblicato nel 1979 a pagina 158. La questione è "semplice". Il sistema scolastico "dei nostri tempi" stabilì le differenze sociali. Riuscì a spiegare (creando frattura sociale) il posto nella società delle genti. Antipatico quanto si voglia, ma le persone impararono da bimbi come interfacciarsi nella società. Da 30 anni a questa parte, la scuola ha dato l'idea che tutti possano [...]

7 07, 2017

A battersi per gli immigrati non è l’Italia ma il Renzi. Uno che cerca voti.

2017-07-24T09:56:29+02:00Luglio 7th, 2017|Categorie: Storia attuale, Studi di politica|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

A battersi per gli immigrati non è l'Italia ma il Renzi. Uno che cerca voti. Sul tema c'è una grande e voluta confusione. Al posto "dell'Italia" va distinto l'interesse del Renzi e del Partito democratico. E' questo partito che insiste sugli immigrati cercando nuovo elettorato, non l'Italia che subisce. A battersi per gli immigrati non è l'Italia, ma l'interesse di un solo partito in cerca di nuovo elettorato. Vanno fatte le dovute distinzioni che non si vuole siano messe a fuoco. E' nella confusione che si riesce a sguazzare! Come viene pulito il panorama, emergono tutte le [...]

28 01, 2017

La globalizzazione fallita, ora è post globalizzazione

2020-07-22T13:53:53+02:00Gennaio 28th, 2017|Categorie: Globalizzazione, Internazionalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La globalizzazione è finalmente fallita: evviva!  La globalizzazione ha finalmente mostrato il suo volto e quindi fallisce. E' stata una manovra di trasferimento di ricchezza dall'Occidente al resto del mondo. Come solitamente accade, in tutti questi grandi progetti ci si scorda sempre un parte importante. Nella crisi subprime economisti troppo giovani non capirono che il mercato tira ma poi inesorabilmente flette. Nella Ue, a fronte anche in questo caso di una buona idea, l'applicazione è disastrosa. All'unione istituzionale e sociale si è preferita quella monetaria (fredda e distaccata com'è sempre la finanza). Nella successione impressionate di fallimenti, [...]

27 07, 2014

Amo le mie origini occidentali e la cultura occidentale

2020-04-29T19:14:45+02:00Luglio 27th, 2014|Categorie: Globalizzazione, INTERVENTI VIDEO, Studi di politica, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |1 Commento

Amo le mie origini occidentali e la cultura occidentale. Si tratta di un'affermazione che non è per nulla scontata in era globalizzata. L'attuale tendenza, sotto immigrazione è per la confusione, il mix. Non condivido. Credo in uno Stato laico, ma rispettoso della religione. Nel ruolo delle donne nella società. Nell'importanza delle idee anzichè dei dogmi. Nel rispetto dei minori, anzichè "cose" come nella cultura islamica. Io voglio restare occidentale! Amo le mie origini occidentali come sistema culturale. La mescolanza porta a confusione. Questo non centra nulla con il rispetto o il razzismo. Essere razzisti significa disprezzare senza [...]

Torna in cima