Home/Tag: fondi Ue
7 09, 2020

Referendum Mattarella fondi Ue. Cose che non quadrano

2020-09-07T12:19:20+02:00Settembre 7th, 2020|Categorie: CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, Storia attuale, Studi di politica|Tag: , , , , , , , |0 Commenti

Referendum per l'abrogazione della legge che limita la democrazia nel taglio dei parlamentari. Ho già scritto su questo argomento benché sia sollecitato a farlo ancora. Onestamente il concetto è così palese e chiaro che non saprei cosa aggiungere. L'immane stupidità della legge proposta e"approvata" dal Movimento 5 stelle è così "enorme" che spendere altre parole sul concetto appare spreco. In realtà discutere di ovvio avvantaggia solo chi pesca nel torbido come il 5 Stelle.  La soluzione su cosa votare al referendum del 20-21 settembre in Italia, sul numero dei rappresentanti al parlamento, va impostata su una semplice [...]

6 09, 2020

Fondi Ue referendum Mattarella. Cose che non quadrano

2020-09-06T18:00:54+02:00Settembre 6th, 2020|Categorie: CRISI DELLA GLOBALIZZAZIONE E POLITICA, La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia, Storia attuale, Studi di politica|Tag: , , , , , , , |0 Commenti

Fondi Ue regalati all'Italia, perchè? non l'ha capito nessuno. Certamente molti hanno già assaporato il gusto della spesa con questi soldi che dovrebbero arrivare, tanto che è paralizzata l'azione di governo. Mi spiego. In Italia non si lotta più per costruire il presente per avere il futuro, ma si è già passati a quello che accadrà. E cosa accadrà? Pare che siano stati stanziati dei fondi dall'Unione Europea a favore del nostro Paese. Questo piano d'investimento è stato approvato in un periodo (luglio 2020) completamente diverso rispetto a settembre dello stesso anno. Cosa vuol dire? A luglio [...]

22 07, 2020

Domanda: se i fondi Ue fossero a un governo di dx?

2020-07-22T15:03:19+02:00Luglio 22nd, 2020|Categorie: La grande crisi dell'autunno 2018 in Italia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Domanda: se i fondi della Ue fossero stati assegnati a un governo di destra, sarei ancora così critico? E' il quesito che mi pone un affezionato lettore che mi scrive. La risposta è semplice: sarei ancora critico. Ora va spiegato il perché.  Chi ha bisogno di soldi in prestito (il riferimento è a uno Stato), in un mondo normale, o li riceve in prestito o emette titoli di Stato. Essendo queste le due vie maestre non si capisce l'autogol che le Ue ha praticato. Che senso ha l'intero impianto che è stato faticosamente posto in essere? Nel [...]

Torna in cima