9 02, 2015

Modernità e distruzione: la prima guerra mondiale. Prof Carlini

2020-08-09T21:42:23+02:00Febbraio 9th, 2015|Categorie: Appunti per gli studenti, STORIA|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Un entusiasmo che durò una settimana: i giorni di preludio alla Prima guerra mondiale La personalità umana come capacità d’affermare un pensiero autonomo in accordo/disaccordo è sempre esistita nella storia dell’umanità, ma assume contorni certi e socialmente ritenuti validi, solo alla fine dell’Ottocento, in Occidente attraverso la formazione dell’opinione pubblica. Purtroppo però l’esordio della coscienza pubblica, non essendo stata educata dalla classe dirigente di quell’epoca (per incapacità) ha subito dei grandi sbandamenti, in un senso come nell’altro, in una generalizzata isteria che è divenuta rilevante per la classe politica a causa dell’estensione del voto. Quest’isteria collettiva non [...]

5 02, 2015

I giorni in cui si spense la luce sul mondo: 1914. Studi prof Carlini

2020-08-10T01:16:36+02:00Febbraio 5th, 2015|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

I giorni in cui si spense la luce sul mondo: la dichiarazione di guerra dell’Austria alla Serbia, 28 luglio 1914 Per quanto triste possa essere l’argomento e il momento che si sta studiando, il mese di luglio del 1914, il comportamento umano assume forme tragico-comiche nell’imminenza di grandi eventi non capiti ma celebrati. In realtà la festa e l’entusiasmo che fu vissuto in quei primi giorni prima della tragedia, celebrano una novità assoluta nella storia: la partecipazione cosciente delle masse alla storia. Per la prima volta nella storia dell’umanità il singolo, unito ad altri, sui quali aveva [...]

30 01, 2015

Verso la Prima guerra mondiale: le guerre nei Balcani 1912/1913

2020-08-10T01:07:35+02:00Gennaio 30th, 2015|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

I Balcani: le guerre balcaniche del 1912/1913 Premessa Ecco la quarta e penultima tappa del percorso alla Grande Guerra spiegando come inequivocabilmente si sarebbe giunti al grande conflitto. A differenza di altri storici, il mio pensiero, maturato studiando diversi testi è che la Prima guerra mondiale sia stato un evento sociale drammatico, voluto da tutti e imprescindibile, per la maturazione dell’era moderna. Mi spiego meglio. La massa degli studiosi cui mi sono rivolto per approfondire le cause che hanno prodotto la Prima guerra mondiale, afferma che quel conflitto si sarebbe potuto evitare e in ciò plaudono alle [...]

25 01, 2015

Quando la luce si spense sul mondo: la crisi bosniaca del 1908

2020-08-10T01:04:18+02:00Gennaio 25th, 2015|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La crisi bosniaca: gelo tra l’Impero austroungarico e la Russia. Commento al capitolo 14 del testo "1914". Premessa Lo studio della seconda crisi delle tre che hanno condotto l’Europa a familiarizzare con l’idea di guerra, è molto particolare, perché, come già esaminato nella precedente crisi, è avvenuto perfettamente il contrario rispetto a quello che si desiderava. Ecco che, ancora una volta, ci si trova non solo a esaminare un fatto storico tra tanti, ma una condizione umana, perfettamente condivisibile in special modo tutt’oggi, dove allo sforzo non corrisponde il risultato. Certamente l’analisi storica a questo punto coinvolge [...]

19 01, 2015

La Germania senza un politica estera nella crisi di Agadir. Storia. 1905

2020-08-10T00:43:11+02:00Gennaio 19th, 2015|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

All’alba della Primo conflitto mondiale la Germania si scopre con molte ambizioni ma senza capacità: la prima crisi internazionale in Marocco 1905 Questi studi derivano da riassunti, svolti capitolo per capitolo dal libro "1914" per celebrare 100 anni dallo scoppio della Prima guerra mondiale. Onore, memoria e rispetto ai caduti, reduci, feriti e dispersi di quella guerra. Premessa Rileggendo la storia con il senno del poi, emergono delle continuità talmente evidenti che sconcerta non aver capito prima. Nel caso concreto, la Prima guerra mondiale è stata preceduta da ben 3 gravissime crisi internazionali che hanno, per così [...]

4 01, 2015

Francia: Entente Cordiale. Premesse al primo conflitto

2020-08-10T20:02:43+02:00Gennaio 4th, 2015|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Amicizie improbabili: L’Entente Cordiale tra Francia e Gran Bretagna Quanto qui scritto è tratto dal libro 1914 della Signora Mac Millan per ricordare con onore e rispetto tutti i morti, feriti e dispersi della Prima guerra mondiale a 100 anni dal suo scoppio. Anche questo capitolo esprime uno degli argomenti centrali dell’intera vicenda del 1914; il difficile rapporto tra la Francia e l’Inghilterra. Tutto nasce dalla cocente sconfitta francese del 1870 verso i prussiani, che consente non solo ai tedeschi di potersi annettere due piccole regioni francesi poste al confine (l’Alsazia e la parte meridionale della Lorenza, [...]

4 01, 2015

1914: a un secolo dalla prima guerra mondiale. Prof Carlini

2020-08-10T14:43:19+02:00Gennaio 4th, 2015|Categorie: Studi di politica|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

1914: commento al libro della Margaret Mac Millan di Giovanni Carlini Considerazioni generali Ho letto 3 volte questo libro nel corso del 2014 e il motivo risiede nel bisogno di rendere onore e rispetto ai caduti, feriti e dispersi nel corso della Prima guerra mondiale a 100 anni dal suo scoppio. L'autrice, la Signora Margaret Mac Millan, studiosa canadese, ha svolto un grande lavoro e scritto un'opera di sicuro interesse, commettendo però degli errori molto importanti e imperdonabili: ha completamente trascurato l'Italia, cui dedica in tutto 7-8 pagine sulle 712 del testo. E' possibile che questa scelta [...]

Torna in cima