24 03, 2016

Cambiare le abitudini per il terrorismo? Prof Carlini

2020-08-02T15:13:38+02:00Marzo 24th, 2016|Categorie: Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Le abitudini vanno cambiate dopo un evento drammatico? Il riferimento corre subito a quegli atti di terrore che abbiamo sentito come sulla nostra pelle accaduti a Parigi, come in Belgio e poi forse a Milano prossimamente. C'è un affollamento di commentatori che si affannano nello spiegare che le abitudini non vanno modificate, in particolare dopo i fatti di terrorismo o comunque drammatici, vissuti a Parigi e in Belgio. La domanda che ci si pone è perchè non dovrebbero essere cambiati questi stili di vita? cosa accade se dovessero cambiare le abitudini? La questione è squisitamente economica. Nel [...]

23 03, 2016

Terrorismo: dedicato ai miei 187 cuccioli

2020-08-02T14:58:23+02:00Marzo 23rd, 2016|Categorie: Argomenti che scottano|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |2 Commenti

Terrorismo: questa riflessione è dedicata ai miei 187 cuccioli ai quali ho avuto l'onore di poter insegnare. L'argomento riguarda il terrorismo e specificatamente i fatti recentemente accaduti in Belgio. Cari ragazzi e studentesse, come abbiamo sempre fatto in classe, in quest'anno scolastico, colleghiamo la realtà con la cultura. Mi spiego. Solitamente si parte dal libro di testo per introdurre delle capacità d'analisi negli studenti al fine di poter anche leggere l'attualità. Noi, al contrario, (ora vi svelo i segreti del nostro metodo d'insegnamento) abbiamo fatto il contrario. Dai fatti concreti d'attualità, vi ho portato alla riflessione e [...]

15 11, 2015

Terrorismo. Norme pratiche di auto-protezione. Prof Carlini

2020-08-04T15:04:35+02:00Novembre 15th, 2015|Categorie: Argomenti che scottano|Tag: , , , , , , , , |0 Commenti

ATTENZIONE - consigli pratici da applicare oggi e nei prossimi mesi contro il terrorismo. A TUTTI I MIEI AMICI, AMICHE E CONOSCENTI. Tratto dalla mia esperienza. 1 - se siete vicini a una fonte di fuoco nemica, buttatevi a terra e fate "il morto". Come il nemico avanzerà cercate, senza far rumore di fuggire alle sue spalle. Il terrorismo non crede e pensa si possa reagire alla sorpresa dell'attacco; 2- se siete distanti dalla fonte di fuoco nemica correte a zig zag (le pallottole vanno sempre dritte). Il terrorismo si sente sempre investito da una missione divina [...]

Torna in cima