Home/SOCIOLOGIA/Parkinson
29 11, 2016

The prisoner of parkinson

2020-04-29T19:09:45+02:00Novembre 29th, 2016|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , |0 Commenti

The prisoner of parkinson The prisoner of parkinson è la prima teoria sociologia al mondo per la cura delle malattie di lungo decorso. Attualmente "la malattia" è giustamente un dominio della medicina. A volte interviene la psicologia. Mai la sociologia. Questo è un guaio. Lo è nella misura un cui la sofferenza modifica il comportamento delle persone. Come gestire un caro che soffrendo cambia il suo modo di relazionare? La risposta richiede l'intervento della sociologia. Qui però non è tanto importante che ci sia una dottrina o l'altra! Il punto è vivere bene. Ecco la parte nodale [...]

10 09, 2016

Parkinson; quanto costa?!

2016-09-10T18:59:58+02:00Settembre 10th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, Parkinson|Tag: , , , , , , , |0 Commenti

Quanto costa il Parkinson? Si fa un gran discutere del Parkinson, però poi serve "fare i conti". Sul piano umano la malattia rappresenta un disastro. I rapporti familiari sono posti sotto pressione in forma distruttiva. Il problema è che l'ammalato non ha mai educato il partner AI NUOVI BISOGNI. ECCO LA PAROLA MAGICA = I NUOVI BISOGNI Evolvendo la vita, cambiano i bisogni. La crisi delle coppie è tutta sintetizzata in queste parole. La dinamica coniugale non sa adattarsi o evolvere verso la comprensione di nuovi bisogni. Tale osservazione vale per ogni contesto affettivo, andando ben oltre [...]

13 08, 2016

Studi sul Parkinson

2020-04-29T19:10:04+02:00Agosto 13th, 2016|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , , |0 Commenti

Studi sul Parkinson, aspetti innovativi Attualmente nella cura al Parkinson ci si limita ai soli aspetti medici e psicologici. Nulla di più. Nessuno ha preso seriamente in considerazione la modifica del comportamento sotto l'effetto del dolore. La considerazione sociologica del male conduce all'osservazione degli effetti nella famiglia. Non solo, ma anche su quelli sociali e lavorativi. Il malato cambia (involontariamente) il suo atteggiamento sociale e privato. Da questa modifica emerge "un nuovo mondo" in negativo. Come gestire le "nuove" relazioni sociali? In praticolare come va preparato e addestrato il partner ai nuovi bisogni? Non solo, ma quali [...]

12 08, 2016

Il Parkinson che instupidisce

2020-04-29T19:10:05+02:00Agosto 12th, 2016|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , |0 Commenti

Quando il Parkinson diventa una malattia che rende stupidi Il titolo è provocatorio. In realtà NON e' vero che la malattia di lungo corso instupidisca le persone; le incastra in ruoli che non vorrebbero avere e ora subiscono. Questa è la realtà. Nonostante ciò, di fronte alla nuova teoria sociologica "Il prigioniero da Parkinson", le reazioni sono spesso stupide. La stupidità in questo caso deriva da una limitatezza della mente a posteriori. La malattia non c'entra nulla. Si era stupidi prima e si resta cretini. Sgombrato il campo della connessione Parkinson e cretinità, resta però da prendere [...]

24 07, 2016

The Prisoner of Parkinson: narrowminded

2020-04-29T19:10:09+02:00Luglio 24th, 2016|Categorie: Parkinson|Tag: |0 Commenti

 The Prisoner of Parkinson: narrowminded By Giovanni Carlini In Italy it has been observed and studied a very curious attitude on the part of patients (in this research and sociological theory elevated to the status of prisoners) affected by Parkinson. This people, living with this disease for a long time and living its disease in a very nervous way, with consequential physical effects, assumes a kind of addiction and complicity, which automatically leads to the victim, asking all attention and compassion mixed with envy and anger against those not affected. It is a behaviour particularly widespread and worthy of [...]

10 07, 2016

Educazione al Parkinson

2020-04-29T19:10:13+02:00Luglio 10th, 2016|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , |0 Commenti

Educazione al Parkinson. Una parola magica che potrebbe contribuire non a guarire ma gestire questa galera di malattia! Il Parkinson è una galera. Detto meglio si configura come una prigione per una menta sana in un corpo malato. Ecco i 3 elementi fondamentali del Parkinson: una prigione; una mente sana nei primi stadi della malattia (in tutto sono 5) un corpo malato che non può guarire. Intorno a questi elementi si è cercata la soluzione nella medicina. L'illusione è che curando il corpo malato si possa uscire dalla prigionia. Questo è sbagliato. Certamente la medicina ha la [...]

5 07, 2016

I limiti del Parkinson

2016-07-05T14:37:45+02:00Luglio 5th, 2016|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , |0 Commenti

Il Parkinson è una malattia che imprigiona uno spirito sano in un corpo malato. Da questa sensibilità è nata la teoria IL PRIGIONIERO DA PARKINSON  Recentemente stavo osservando il comportamento di una coppia giovane di fronte al Parkinson. Lei precocemente malata, lui, poi divenuto marito, molto impegnato nel cercare soluzioni. Entrambi hanno cercato proposte innovative nel campo medico. In effetti è comprensibile, ma è la scelta sbagliata. Sino ad ora non è stata trovata una via alla guarigione/convivenza con il Parkinson. E' vero! ci si è limitati al solo aspetto sanitario. In realtà il Parkinson, pur avendo [...]

22 05, 2016

Parkinson in pericolo

2020-04-29T19:10:20+02:00Maggio 22nd, 2016|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , |0 Commenti

Parkinson in pericolo significa che, in Italia in particolare, non è facile o possibile un dialogo costruttivo a favore della comunità; Il Parkinson è una malattia pericolosa perchè imprigiona persone sane in un corpo malato (almeno nei primi anni, poi avviene il contagio tra corpo e anima e a quel punto non c'è più un prigioniero ma il silenzio del dolore). Ne consegue che stiamo trattando un argomento tra i più difficili ma lo è ancor di più per il comportamento sia della scienza che dei malati: entrambi, entrando in sinergia, riescono a scatenare una miscela di [...]

30 04, 2016

Parkinson & cretineria

2020-04-29T19:10:22+02:00Aprile 30th, 2016|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , |0 Commenti

Parkinson: esserne malati comporta anche essere cretini? La domanda è legittima perchè quando pubblico le mie ricerche sull'argomento, ho una persona in particolare "ciccio", che mi invia il suo "pensiero". La domanda a questo punto, sommando l'impressionante massa di scemi che ho incontrato nella comunità del Parkinson è: c'è una diretta conseguenza e collegamento tra malattia e stupidità? Ragionandoci sopra e isolando ogni cretino che ho incontrato dal suo contesto e discutendo con diverse persone si può con serenità giungere a questa affermazione: LA RISPOSTA E' NO, NON C'E' NESSUNA ATTINENZA TRA MALATTIA E STUPIDITA' DEL COMPORTAMENTO. [...]

28 04, 2016

Parkinson: quanto incide il nervosismo

2020-04-29T19:10:23+02:00Aprile 28th, 2016|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , |0 Commenti

Parkinson e il nervosismo: ci sono collegamenti? Il guaio è che il Parkinson resta ancora dominio esclusivo della medicina per cui non si riesce a guarire o almeno a gestire dignitosamente gli effetti che producono nella vita quotidiana. In questa serie di ricerche l'affetto da Parkinson è considerato come una persona sana in un corpo malato, in pratica un prigioniero. La teoria sociologica nota come Il prigioniero da Parkinson (The Prisoner of Parkinson) resta valida, applicabile ma non conosciuta adeguatamente. Tocchiamo uno dei dettagli più importanti della teoria: il collegamento tra il nervosismo e il Parkinson. Non [...]

9 04, 2016

Parkinson: una delle cause

2020-04-29T19:10:24+02:00Aprile 9th, 2016|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , |0 Commenti

Parkinson: quali le possibili cause? Il Parkinson come noto è una patologia che colpisce l'essere umano per lungo-lunghissimo tempo e rappresenta il collasso del sistema nervoso. Ne consegue che se vogliamo discutere e ragionare di Parkinson, l'epicentro del nostro interesse dev'essere concentrato sul sistema nervoso umano. Come il neurologo interviene a guasto avvenuto, cercando di salvare il salvabile o comunque studiando una cura adeguata, il sociologo s'interroga su 2 aspetti: come rendere vivibile una prigionia, perchè tale è considerato il Parkinson nella Teoria sociologica nota come Il prigioniero da Parkinson nel contesto della Sociologia del dolore (The [...]

5 04, 2016

Parkinson: procedure per informare il paziente sulla patologia

2020-04-29T19:10:24+02:00Aprile 5th, 2016|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Parkinson: come informare il paziente alla prima visita? Questo studio emerge da una richiesta specifica formulata dai medici. La domanda è: per comunicare al paziente la diagnosi, di Parkinson c'è un protocollo? La presente ricerca parte dal presupposto che sia necessario un protocollo, cui il medico può scegliere se aderire. C'è un altro punto da chiarire. Perchè un medico sente la necessità di rivolgersi a un sociologo ragionando attorno al Parkinson? Qui è contenuta la reale portata innovativa della ricerca da cui deriva la ricerca. In base agli studi nella Teoria sociologica, The Prisoner of Parkinson, la [...]

28 02, 2016

Parkinson: la diagnosi corretta

2020-04-29T19:10:27+02:00Febbraio 28th, 2016|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il Parkinson come si cura? Il Parkinson non lo si cura quando lo si sta soffrendo ma prima, molto prima. Mi rendo conto di scrivere qualcosa che produce sia dolore agli attuali malati e prigionieri della nota malattia, che sostanzialmente inutile sul piano delle relazioni scientifiche. Di fatto però si conferma sempre di più, nelle osservazioni svolte, quanto questa malattia rappresenti un "corto circuito" del sistema nervoso che, sovraccaricato, ha "bruciato" alcuni fili/connessioni che attualmente non siamo in grado, scientificamente, di sostituire. Chi ha "bruciato" parti di queste connessioni, è condannato a vivere di conseguenza. Di fronte alla [...]

27 02, 2016

cicatrice non invalidante

2020-04-29T19:10:27+02:00Febbraio 27th, 2016|Categorie: Parkinson, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La cicatrice non invalidante è il titolo di un articolo che pubblicai anni fa che va ora ripreso e approfondito. Tutti noi abbiamo delle cicatrici che condizionano più o meno la nostra vita. La cicatrice si può anche chiamare "scheletro nell'armadio" ma certamente non è sufficiente per fermarci. Vengono in mente alcuni esempi: alla colazione mattutina in un albergo presso una zona turistica, mentre bevo qualcosa scende una donna veramente "bella" e tra l'altro anche scollata. Non ho potuto non apprezzarla come esempio di donna in grado di farsi apprezzare e saper offrire istanti di piacere a [...]

20 02, 2016

Come il neurologo dovrebbe comunicare

2020-04-29T19:10:28+02:00Febbraio 20th, 2016|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il neurologo dovrebbe comunicare con il paziente, specie in ambito di Parkinson, seguendo delle strategie comunicative che solitamente non sono applicate. Perché? Il motivo risiede nella distanza che corre tra il medico e il paziente che dovrebbe essere colmata dalla sociologia del dolore (pain sociology). Peccato che la Pain sociology ancora non viene insegnata in nessuna università o corso di medicina come di sociologia o psicologia. In pratica c'è il bisogno ma non la risposta. Ecco il punto! Il titolo di questo studio è troppo lungo: pazienza. Di fatto c'è un problema. Il medico e in particolare [...]

13 02, 2016

The Prisoner of Parkinson per comunicare la diagnosi

2020-04-29T19:10:28+02:00Febbraio 13th, 2016|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , , |0 Commenti

The Prisoner of Parkinson, ovvero Il prigioniero da Parkinson, esprime una teoria sociologica per cercare di vivere meglio nella malattia. Nel complesso delle diverse idee qui studiate, come si deve comportare un medico comunicando la patologia al paziente-prigioniero? Va tenuto presente che il Parkinson, come "il male" in queste analisi è sempre presente, come realtà e mito di fondazione, come prospettiva prevista, come ombra annunciata; è a questo che bisogna reagire per ristabilire la civiltà dell'umano sulla malattia. Comunicare a un prigioniero (malato) che è affetto dal Parkinson, non è una atto d'abituale routine per un neurologo, perchè si [...]

7 02, 2016

donne divorziate in crisi

2020-04-29T19:10:28+02:00Febbraio 7th, 2016|Categorie: Argomenti che scottano, Parkinson|Tag: , , , , , , , , , |0 Commenti

Donne divorziate in crisi, come ritornarne ad essere considerabili in un altro rapporto di lungo periodo? Le conseguenze osservate nelle donne in fase post separazione, all’atto della ricerca di un nuovo compagno. Nei casi studiati nell’ambito della teoria The Prisoner of Parkinson, si sono riscontrati, solo nel genere femminile, delle conseguenze dalla separazione particolarmente acute e paralizzanti nella successiva ricerca di un partner. Non si crede che questo sia un effetto specifico della malattia o dell’importante uso di farmaci cui un prigioniero da Parkinson è soggetto, però l’attenzione a studiarne le correlazioni è accesa. Di fatto la [...]

7 02, 2016

Parkinson: dedicato a coloro che s’offendono

2020-04-29T19:10:29+02:00Febbraio 7th, 2016|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , , |0 Commenti

Parkinson, Teoria sociologia al Parkinson: ci sono persone che leggendone i contenuti si offendono!  Un contatto di Facebook, dopo aver letto la Teoria del Prigioniero di Parkinson nel sito www.giovannicarlini.com chiede: allora i nervi li dovrei curare io anziché la medicina? Ecco la risposta: si hai centrato il tema, i nervi saltano non tanto perchè sono logori, ma in quanto è la vita che stiamo conducendo che li logora. Ovviamente servono i farmaci, ma innanzitutto necessita un reale cambio di vita nella sua effettiva qualità. Nella serie di modifiche da apportare, nello stile dell'esistenza che conduci, la parte [...]

7 02, 2016

Prigioniero da Parkinson: un vento nuovo

2020-04-29T19:10:29+02:00Febbraio 7th, 2016|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Prigioniero da Parkinson: studiando la reazione dei malati alle nuove risorse per cercare una migliore qualità di vita emergono comportamenti offesi, isterici e nervosi.  Perché accade questo?   La teoria sociologica innovativa intorno al Parkinson e alla patologie di lunga durata, qui in evoluzione, afferma che nel malato c'è una mente sana, incastrata in un corpo malato. Tutti gli sforzi sono diretti nel tentativo di far "evadere" la persona dalla sua condizione, di una malattia senza via di ritorno. Lo stato della scienza e quindi della medicina, a oggi non consente una reale guarigione dal morbo di [...]

6 02, 2016

Il prigioniero da Parkinson – il dolore

2020-04-29T19:10:29+02:00Febbraio 6th, 2016|Categorie: Parkinson|Tag: , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il prigioniero da Parkinson - studi sul dolore. Cenni tratti dal libro in pubblicazione dal titolo "The Prisoner of Parkinson". Premessa importante. Il paziente evoluto a prigioniero, grazie alla Teoria nota come Il Prigioniero da Parkinson, quando applica i concetti suggeriti, il giorno dopo soffre fisicamente, come reazione di un corpo addormentato che non vuole reagire. Ecco uno dei passaggi più critici. Studi tratti osservando “il paziente zero”. Si tratta di un’intensa e dolorosa reazione fisica come effetto delle importanti emozioni sessuali ed emotive vissute dal paziente/prigioniero, che si attenuano nel secondo giorno successivo e scompaio nel [...]