Home/ORGANIZZAZIONE AZIENDALE
17 09, 2014

Il parquet canadese si chiama hardwood flooring

2020-04-29T19:12:11+02:00Settembre 17th, 2014|Categorie: DESIGN, INDUSTRIA DEL PARQUET, L'esperienza in Canada, Tecniche Organizzazione Showroom|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il parquet canadese si chiama hardwood flooring Il parquet canadese. Dal nostro corrispondente negli USA Giovanni Carlini collaboratore della NWFA Il parquet canadese. Professional Parquet magazine si spinge in Canada per capire come questo mercato è strutturato. L'obiettivo è cercare sbocchi per gli operatori italiani. Il Canada è fatto di una parte “meridionale” densamente abitato e di un profondo nord. Il nord è praticamente disabitato. I canadesi sono 33 milioni mentre gli statunitensi 300. La superficie canadese è più grande degli Usa. Il Canada conta 9,9 milioni di kmq, gli Usa 9,8. Da ricordare che l'Italia è [...]

17 09, 2014

Far parte di un distretto non protegge più. La crisi del distretto industriale

2020-04-29T19:12:13+02:00Settembre 17th, 2014|Categorie: Globalizzazione, ORGANIZZAZIONE AZIENDALE, Subfornitura|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Far parte di un distretto non protegge più. La crisi del distretto. I distretti industriali sono diventati espressione della crisi. Dispiace dirlo. Purtroppo la crisi sta rimescolando le carte e i punti di riferimento tradizionali. Da ciò consegue che se il distretto nel suo complesso possa ripartire, non si esclude che la singola azienda chiudere. Quando si afferma che la crisi è dura nel senso di difficile, si vogliono esprimere diversi concetti. Ad esempio uno tra i molti: la “solitudine” delle PMI, che restano senza interlocutori. Un altro problema è lo scollamento tra distretto industriale e singole [...]

17 09, 2014

Distretti industriali italiani, è in corso un Rinascimento?

2020-04-29T19:12:15+02:00Settembre 17th, 2014|Categorie: CULTURA AZIENDALE, ORGANIZZAZIONE AZIENDALE, Subfornitura|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Distretti industriali italiani; stanno godendo di un nuovo Rinascimento? Lo vedremo. Distretti industriali italiani come sono un sinonimo d’adeguamento alle mutate situazioni di mercato. Qui viene offerta una visione trasversale di cambiamento. Distretti industriali italiani, perché sono nati? L’Italia dal capitalismo diffuso (il sistema dei distretti) si aprì negli anni Ottanta, quando tutto sembrò cambiare. Dal sistema fordista della grande fabbrica, non più gestibile per gli alti costi, prese forma una “terza Italia”. Questa Italia si articolò su piccole realtà industriali, appunto le PMI. La concentrazione più diffusa fu sulla dorsale Nec (nord-est-centro). Quindi il distretto nasce per una [...]

17 09, 2014

Quando una donna d’acciaio sorride. Le donne protagoniste

2020-04-29T19:12:17+02:00Settembre 17th, 2014|Categorie: CULTURA AZIENDALE, INDUSTRIA DEGLI STAMPI, INDUSTRIA DELL'ACCIAIO, ORGANIZZAZIONE AZIENDALE, Studi di sociologia, Subfornitura|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Quando una donna sorride. Ruoli di dirigenza femminile. Studi del sociologo Giovanni Carlini. La tesi è che le donne siano più affidabili nella dirigenza rispetto agli uomini. Questa conclusione è possibile solo in presenza di una vera e forte politica del personale. In pratica le donne offrono nella carriera meglio e di più. Questo però se in presenza di una politica sociale aziendale di coinvolgimento. Ovviamente vale anche per gli uomini, ma le donne reagiscono con più passione.  Quando una donna sorride. Spesso si parla delle “donne d’ acciaio”. Un termine coniato un anno fa in questa rubrica. Però il riferimento [...]

12 09, 2014

Impresa familiare contro Impresa di mercato

2020-04-29T19:12:29+02:00Settembre 12th, 2014|Categorie: CULTURA AZIENDALE, Globalizzazione, ORGANIZZAZIONE AZIENDALE|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Impresa familiare contro Impresa di mercato. Il marketing in pillole – terza puntata. Nella redazione del piano di marketing è fondamentale capire la forma della società. Da questo aspetto è possibile proiettare la reale potenzialità d'impresa. Impresa familiare contro impresa di mercato. Pare uno spareggio sportivo. In effetti è vero. Sono 2 mondi diversi anche se l'uno nasce dall'altro. Certamente nelle precondizioni alla stesura di un piano di marketing, questo è un dettaglio importante. Nel pensiero organizzativo aziendale ci sono 2 punti di vista riconducibili o al concetto d’impresa. Il primo è familiare, il secondo definibile “di mercato”. [...]

21 08, 2014

Quando il capo dell’azienda diventa ingombrante. Primo di tre articoli

2020-04-29T19:13:36+02:00Agosto 21st, 2014|Categorie: CULTURA AZIENDALE, INDUSTRIA DELL'ACCIAIO, ORGANIZZAZIONE AZIENDALE|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Quando il capo dell’azienda diventa ingombrante. Primo di tre articoli pubblicati. Di Giovanni Carlini, sociologo/economista Quando il capo dell'azienda diventa ingombrante? Incontrando alcuni imprenditori siderurgici è emerso un fattore di debolezza. Moltissime aziende sono state create e fatte crescere da “uomini che si sono fatti da soli”. Si parla di capitani d'industria che hanno saputo trasformare un piccolo magazzino in azienda. Questa forza a volte può diventare un limite, soprattutto quando si parla di fusioni e vendite. Molti imprenditori non sono disponibili ad alcuna sinergia strategica. Che si fa? Quando il capo dell'azienda non si sa più [...]

19 08, 2014

La crisi della scuola e l’impresa per rigenerare i valori

2020-04-29T19:13:46+02:00Agosto 19th, 2014|Categorie: CULTURA AZIENDALE, ORGANIZZAZIONE AZIENDALE, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La scuola esprime la sintesi della società. Con una comunità in crisi, la scuola non sa esprimere un modello comportamentale condiviso. La scuola è una bella istituzione a patto che la società stia vivendo un modello di vita condiviso. Nel caso di confusione o lotta sociale, la scuola non può che entrare in crisi. Tra la formazione in difficoltà e la comunità confusa, resta il mondo delle imprese. Credo che le aziende restino la parte più sana della Nazione. Questo anche al netto dell'obiettiva immaturità dell'attuale classe manageriale. Significa che abbiamo manager e imprenditori orfani di una formazione [...]

27 07, 2014

Impresa padronale, limite e potenza di un qualcosa immaturo e necessario

2020-04-29T19:14:41+02:00Luglio 27th, 2014|Categorie: CULTURA AZIENDALE, INTERVENTI VIDEO, ORGANIZZAZIONE AZIENDALE|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Impresa padronale, limite e potenza di un qualcosa immaturo e necessario Fortunatamente esiste l'impresa padronale. Su 4,5 milioni d'aziende in Italia, con una media di 2,8 dipendenti l'una, le padronali contano per l'80%. Tanto, troppo. Ecco la debolezza del sistema Italia. Nonostante ciò, senza l'impresa padronale saremmo tutti più poveri. Un piccolo confronto. Anche la Germania ha 4,3 milioni d'imprese in attività. I tedeschi però contano 32 dipendenti in media per azienda. Stiamo ragionando su un livello completamente diverso e senza confronto. Il punto è proprio questo. Perchè non possiamo confrontarci con i tedeschi per importanza del [...]

23 07, 2014

Osservatorio industria degli stampi a novembre – Le criticità

2020-04-29T19:15:48+02:00Luglio 23rd, 2014|Categorie: INDUSTRIA DEGLI STAMPI, ORGANIZZAZIONE AZIENDALE|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Osservatorio industria degli stampi alla ricerca di quei punti critici che fanno soffrire. L'industria degli stampi sta soffrendo una trasformazione per sopravvivere. Nel quadro delle diverse opzioni qui alcune idee sul piano organizzativo. L'Osservatorio industria degli stampi si lancia sul piano della scienza organizzativa. Quale modello di organizzazione è consigliabile agli stampisti italiani? Dipende dal numero di produzioni in essere, dai dipendenti e dalla loro cultura. Prendendo spunto dall'industria inglese dell'acciaio ci sono delle novità. Questo tipo di attività è stata stabile e sicura fino agli anni Ottanta e Novanta. Dopodiché è tutto cambiato. Eccesso di produzione [...]

20 05, 2014

Gestione del personale nel passaggio generazionale

2020-05-31T16:33:19+02:00Maggio 20th, 2014|Categorie: ORGANIZZAZIONE AZIENDALE|Tag: , , , , , , , , , , |0 Commenti

Gestione del personale: la paura Gli studi di Richard Sennett sul clima aziendale e quelli di Kets de Vires sull’organizzazione nevrotica, non avevano considerato l’uso non consapevole della paura per gestire il personale nel passaggio generazionale. Ecco il resoconto di uno studio aziendale realizzato su una media impresa italiana. Per assicurare un appagante passaggio generazionaleDue famiglie d’imprenditori, tra loro fratelli, in 30 anni hanno realizzato un’impresa di punta nel panorama italiano, giungendo a impiegare un centinaio di dipendenti per quasi 20 milioni di euro fatturati all’anno. Insieme le due famiglie contano su un importante numero di figli, [...]

15 03, 2014

La strategia aziendale per le grandi imprese

2020-05-31T16:30:13+02:00Marzo 15th, 2014|Categorie: ORGANIZZAZIONE AZIENDALE|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , |1 Commento

 La necessità della strategia aziendale Si discute da sempre se una piccola impresa debba dotarsi di un minimo di pianificazione e quindi di strategia aziendale per restare sul mercato. Spesso la conclusione è che tutto resti nella mente dell’imprenditore perché così è più semplice. Però c’è anche un altro punto di vista da considerare.E’ vero che una piccola impresa è più “semplice” rispetto una S.p.a ma appunto per questo non si capisce la ritrosia nel porre “nero su bianco” i progetti dell’imprenditore nei prossimi 5 anni affinchè, se scritti, possano essere discussi e perfezionati dai più fedeli [...]

14 03, 2014

Definire la propria politica commerciale

2020-04-29T19:16:59+02:00Marzo 14th, 2014|Categorie: ORGANIZZAZIONE AZIENDALE|Tag: , , , , , , , , , |0 Commenti

Chi non ha ancora definito la sua politica commerciale a gennaio inoltrato di Giovanni CarliniUn imprenditore vuole approfondire ruolo e mansioni del direttore commerciale e riceve questi input: «il direttore commerciale è colui che indirizza la politica commerciale, ovvero che stabilisce come e quanto vendere e a chi. Va pertanto chiarito un concetto fondamentale: non è vero che si vende a tutti allo stesso modo. Al contrario è compito del direttore commerciale:- esaminare le condizioni peculiari di ogni cliente;- autorizzare o no trattamenti personalizzati come deviazione alla regola;- ovviamente, il direttore commerciale ha già stabilito «la regola [...]

13 03, 2014

Personale come valorizzarlo. Prof Carlini

2020-06-01T15:28:02+02:00Marzo 13th, 2014|Categorie: ORGANIZZAZIONE AZIENDALE|Tag: , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Personale, un vero impegno e necessità di valorizzazione. Il fattore umano è una risorsa aziendale. Sentir parlare di costo del personale spesso mi offende come studioso del comportamento umano, perché vorrei ribaltare il punto di vista in “quanto rende”. Ne consegue che per un gestore delle risorse umane, il paradigma di riferimento non è il costo, ma il ritorno in produttività, creatività, ideazione del personale impiegato. Perfettamente il contrario di quanto solitamente si fa. Per poter “misurare” il valore (impegno) delle persone, necessitano degli strumenti. Chiedere al Capo Reparto la redazione sistematica di “note caratteristiche”, risponde a due esigenze [...]

23 01, 2014

Distribuzione dei costi del personale 2

2020-05-31T16:12:56+02:00Gennaio 23rd, 2014|Categorie: ORGANIZZAZIONE AZIENDALE|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Un argomento sul quale tutte le imprese e professionisti hanno sempre a che dire senza punti d’appoggio. I costi del personale! Qual’è la proporzione, in azienda, tra persone impiegate in produzione e quelle in amministrazione-vendita-direzione? di Giovanni CarliniUn imprenditore “sbotta”: ho 130 dipendenti, 27 dei quali negli uffici, sarà corretto? Una domanda di questo tipo introduce a preordinati ordini di grandezza che in realtà non esistono.Detto in termini più chiari, dopo aver esaminato quanto già scritto in tema d’organizzazione aziendale negli ultimi 30 anni e intervistato sia docenti che cultori della materia, non esiste una formula che [...]