Appunti di Geografia per le diverse classi di corso. Il senso delle lezioni

Appunti di geografia in un corso d’internazionalizzazione delle PMI. Che cosa vuol dire? L’insegnamento della geografia oggi è limitato a sterili considerazioni generali. Si parla di desertificazione, globalizzazione, immigrazione. Bei concetti ma tutti evanescenti. Abbiamo studenti lombardi, ad esempio che non conoscono le province della Lombardia ma discutono di povertà nel mondo. E’ chiaro che aver ridotto la geografia a questo livello d’ignoranza è una responsabilità governativa. Non solo, ma la disoccupazione giovanile è al suo record storico. Questo significa un fantastico scollamento tra la scuola e il mondo del lavoro.

Per supplire a livello individuale a un disastro istituzionale, servono gli appunti di geografia. Non ci sono testi di riferimento.

Nel vuoto serve scrivere quello che si dice. Ecco che nascono quanto qui definiamo gli appunti di geografia.

La somma degli appunti genera la sinossi del corso. 

Per poter svolgere un compito di questo tipo serve depositare il programma del corso in segreteria. Assolta la parte burocratica è permesso poter svolgere un corso “diverso”. Affinchè nulla resti detto e nel vuoto, gli appunti sono documento del corso che attesta il lavoro svolto. E’ grazie a questi appunti che il Preside dello Zappa a Milano mi ha denunciato. 

L’obiettivo è spiegare la geografia in senso economico. L’integrazione industriale in Europa ad esempio. Sapere che è la Germania il primo paese industriale in Europa è importante. Il secondo paese industriale d’Europa è l’Italia. Però i tedeschi producono un bene completo (la Golf) gli italiani le viti e parti di un prodotto. Al Brennero abbiamo 25mila TIR al giorno per senso di marcia. Non è finita.

Ad esempio, una domanda classica del corso di geografia: è più ricca la Germania o l’Italia? La risposta deriva solo dall’analisi della mappa.

ECCO CHE NON SI PUO’ SEGUIRE UN CORSO DI GEOGRAFIA SENZA UN ATLANTE.

Su questo aspetto i docenti sono distratti, limitandosi all’obsoleto libro di testo. Ecco perchè si ricorre agli appunti di geografia.

La differenza ricchezza tra stati emerge dalla quantità di pianura irrigata. Essendo la pianura tedesca 6 volte quella italiana la risposta è ovvia.

Lo stesso concetto si applica sulla Francia (7 volte la Pianura Padana)

Questo “metodo” d’osservazione si replica in tutto il mondo considerando latitudine e longitudine.

Altro dettaglio. Oltre ad orientate la classe per punti cardinali (lezione 1 di geografia), come si trova il nord? Va spiegato dove sorge il sole (spesso ci sono dubbi sull’argomento). Quindi che l’ombra del sole tra le 12.00 e le 14.00 indica inequivocabilmente il nord. Questa è geografia! Il resto non so cosa sia. Buona lettura degli appunti di geografia.

Programma svolto della 1C di Carlini – il file qui presente è scaricabile. Buona lettura.