Home/2017/Agosto
17 08, 2017

Internazionalizzazione negli Usa: come aprire una sede in Nord America

2017-08-18T00:30:00+02:00Agosto 17th, 2017|Categorie: Internazionalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Internazionalizzazione negli Usa: come aprire una sede in Nord America. E' il sogno di molti imprenditori, peccato che sia possibile farlo, ma nessuno l'ha capito! Quando si parla d'imprenditoria piccola, piccola, piccola. Internazionalizzazione negli Usa resa ampiamente possibile dai fondi messi a disposizione dallo Stato Italiano. Un bel progetto che entro 90 giorni potrebbe riceve l'ok se ben impostata la domanda. Però tutti (TUTTI) gli imprenditori a cui è stato proposto hanno risposto NO. Come mai degli imprenditori che vorrebbero crescere dicono di NO al sostegno dello Stato per crescere all'estero? Le ragioni sono essenzialmente due. a [...]

17 08, 2017

Le rotte dell’internazionalizzazione. Gli Stati Uniti quale meta sicura

2020-04-29T19:08:29+02:00Agosto 17th, 2017|Categorie: Internazionalizzazione|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Le rotte dell'internazionalizzazione. Gli Stati Uniti quale meta sicura. Il Sole 24 Ore ha pubblicato il 14 luglio 2017 un bell'articolo. "Export e investimenti, nasce la regia unica. Ottimo lavoro! serve però una precisazione. Le rotte dell'internazionalizzazione sono quelle che consentono a un'impresa di restare sul mercato. Detto più chiaramente chi esporta ha un futuro, chi si limita al mercato nazionale rischia di chudere. Mi rendo perfettamente conto d'affermare qualcosa d'antipatico, ma è la realtà che va detta per essere capita. Per capire cosa si voglia dire con le rotte dell'internazionalizzazione, servono delle premesse. La prima è [...]

15 08, 2017

Il razzista è cretino? credo di no, al contrario, lo si vuole azzittire

2017-08-16T21:06:29+02:00Agosto 15th, 2017|Categorie: Storia attuale, Studi di politica, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il razzista è cretino? credo di no, al contrario, lo si vuole azzittire. L'attuale regime di libertà non tollera un libero dibattito che spesso va chiuso d'autorità. E' il caso di quanto ti danno del razzista. Il razzista lo vedo come la vittima di questi tempi, come di colui che vorrebbe ragionare, ma gli è negato. Non è permessa alcuna reale disamina della convivenza tra culture diverse. L'unica cosa che è accettata è l'ammasso, il mix, il cumulo di gente diversa nello stesso spazio sociale. Finchè c'è ammasso va tutto bene. Quando s'inizia a porsi delle domande [...]

14 08, 2017

Razzista! è quell’etichetta elevata per azzittire il confronto

2017-08-14T15:04:07+02:00Agosto 14th, 2017|Categorie: Globalizzazione, Studi di politica, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Razzista! è quell'etichetta elevata per azzittire il confronto. Spesso, ragionando intorno al tema, una parte si scaglia contro l'altra accusandola d'essere razzista! E' un trucco linguistico. Serve solo per azzittire e vincere senza affrontare il tema. Razzista, sei un razzista esordisce la mia amica Jan che conosco dal 1999. Jan è una farmacista americana. Si lamenta con me che gli ispanici immigrati negli Usa pretendono di non parlare americano. Gli immigrati vogliono essere serviti parlando spagnolo, in caso contrario cambiano farmacia. Quest'atteggiamento offende Jan la quale si affretta a dichirarsi "non razzista". Ragionando con Lei mi chiedo [...]

13 08, 2017

Metodo di calcolo del PIL – lezione 1 di macroeconomia

2020-04-29T19:08:29+02:00Agosto 13th, 2017|Categorie: Appunti per gli studenti|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Metodo di calcolo del PIL - lezione 1 di macroeconomia. Ogni disciplina ha la sua liturgia, significa che per iniziarne lo studio ci sono degli argomenti di base. Nella macroeconomia ritualmente è il prodotto interno lordo il primo argomento di studio. Metodo di calcolo del PIL. Prima di calcolare qualcosa, sarebbe saggio capire di cosa stiamo parlando! Questo è un dettaglio che molti studenti frettolosi dimenticano. Ultimamente sono assediato da allievi che hanno "fretta" di supeare l'esame senza in realtà capirlo. Che disperazione! Un esame come micro o macroeconomia, richiede almeno 3 mesi di studio (da considerarsi [...]

12 08, 2017

Stupido ma onesto. Questo è il giudizio su Donald Trump dagli elettori

2017-08-12T07:55:51+02:00Agosto 12th, 2017|Categorie: L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Stupido ma onesto. Questo è il giudizio su Donald Trump dagli elettori. Taccuino americano 2017. Stupido ma onesto è il giudizio sull'attuale presidente degli Stati Uniti, Donald Trump da parte degli elettori. Questa è la prima valutazione che emerge a 6 mesi dall'insediamento sulla nuova presidenza statunitense. Un punto di vista così radicale tende a confermare la differenza con la Signora Clinton. La candidata alla presidenza democratica è ancora ritenuta una serpe dall'elettorato. A conti fatti si potrebbe affermare che entrambi i parititi americani, per le elezioni presidenziali, hanno espresso il peggio possibile. A volte accade anche [...]

11 08, 2017

Insegnare economia. Uno studente mi chiede di spiegare come insegno

2017-08-11T19:25:26+02:00Agosto 11th, 2017|Categorie: Appunti per gli studenti, L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Insegnare economia. Uno studente mi chiede di spiegare come insegno. Insegnare economia vuol dire fare appello alla passione e al ragionamento, connettendo teoria alla quotidiana pratica. Appena entrato in classe per svolgere la mia lezione di economia, subito una mano alzata. Un ragazzo chiede: professore ci può illustrare il Suo stile d'insegnamento relativamente alla materia? Si tratta di una richiesta inusuale che potrebbe anche considerata come sfiducia. Al di là delle interpretazioni ho risposto. Insegnare economia, ovvero salire in cattedra su questa materia, implica andare oltre la conoscenza tecnica. Questo vuol dire che pur essendo un uomo [...]

10 08, 2017

La crisi dei missili nord coreana è una responsabilità dell’amm.ne Obama

2020-04-29T19:08:30+02:00Agosto 10th, 2017|Categorie: L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La crisi dei missili nord coreana è una responsabilità dell'amm.ne Obama. Appunti dal taccuino americano 2017. La crisi dei missili nord coreana non è nata oggi. Ricordo che si discusse dello stesso rischio di guerra fin dai tempi dell'amministrazione Bush. Ne consegue che si sta svolgendo la degenerazione di un qualcosa già in essere da decenni. Il Taccuino americano 2017 anche quest'anno deve considerare il rischio di guerra. La crisi dei missili cubana degli anni Sessanta, affrontata dal presidente John F. Kennedy, fu qualcosa d'improvviso. I sovietici inviarono mezzo mare dei missili balistici per puntarli contro gli [...]

9 08, 2017

Cretini d’Italia – turisti italiani in vacanza negli Usa, taccuino americano

2020-04-29T19:08:30+02:00Agosto 9th, 2017|Categorie: L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Cretini d'Italia - turisti italiani in vacanza negli Usa. Considerazioni per il taccuino americano 2017 Cretini d'Italia. Quali sono questi cretini? In linea di massima gli italiani che solitamente viaggiano per gli Stati Uniti. Negli ultimi 20 anni ho incontrato molte, ma molte coppie d'italiani in vacanza, nei diversi posti d'America. Nessuno, in alcun caso ha mai solidarizzato. Al contrario quando gli americani si trovano all'estero, pur formalmente, fanno "comunità". Noi il silenzio da gelo. L'idea di fondo non è quella di relazionare socialmente facendo chissà che! Trovarsi però nel deserto, a -9 ore di fuso orario [...]

8 08, 2017

Il limite della vendita on line – dal taccuino americano 2017

2017-08-08T19:04:44+02:00Agosto 8th, 2017|Categorie: L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il limite della vendita on line - dal taccuino americano 2017. C'è un limite nel commercio on line che non si può valicare. Il limite della vendita on line è che non sa andare oltre il complicato. Finchè è tutto meccanico e semplice, l'on line funziona a meraviglia. Ovviamente non tutte le transazioni possono essere meccanicamente standard! Infatti stiamo andando verso una complicazione della relazione di vendita. Ciò comporterà una contrazione del commercio on line? In effetti la vendita tramite il web ha già goduto del suo boom. Ora è atteso uno "sboom". Cosa vuol dire? Significa [...]

7 08, 2017

Taccuino americano 2017 – i prezzi sono raddoppiati

2020-04-29T19:08:30+02:00Agosto 7th, 2017|Categorie: L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Taccuino americano 2017 - i prezzi sono raddoppiati Taccuino americano 2017, un insieme di riflessioni sull'America con un occhio all'Europa. Quanto qui in Nord America fatto e discusso, solitamente si rivede nel Vecchio continente a 18-24-36 mesi. Ecco che la missione di un taccuino americano diventa quella d'anticipare, raccontare spiegare le nuove tendenze in atto. Riscoprendo l'America a 10 mesi da quando è stata lasciata l'anno scorso, i prezzi sono la novità "peggiore". Vuol dire che, ad esempio, l'assicurazione sull'auto a noleggio LDW2 (che copre l'auto) passa da 17 a 29 dollari al giorno. Caspita! Non è [...]

6 08, 2017

Taccuino americano 2017: Best Buy povero e trasandato

2020-04-29T19:08:30+02:00Agosto 6th, 2017|Categorie: L'esperienza Americana|Tag: , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Taccuino americano 2017: Best Buy povero e trasandato Si apre il taccuino americano 2017 studiando e osservando il "nuovo mondo". Cosa c'è di nuovo rispetto a 1 anno fa in America? Il tour inizia da Best Buy, un gigante nella vendita di prodotti elettronici, elettrodomestici, stampanti, computer e macchine fotografiche. Solitamente Bust Buy, da me visitato anno per anno da decenni, trabocca di merce. Non solo, anche il tratto con il cliente è dolce e commercialmente invitante. La mentalità di vendita di Bust Buy è semplice: da qui non esci senza aver comprato trovando la soluzione. A [...]

5 08, 2017

Pierre Bourdieu trova nella scuola la base della frattura sociale

2020-05-17T20:58:19+02:00Agosto 5th, 2017|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Pierre Bourdieu, SOCIOLOGIA|Tag: , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Pierre Bourdieu trova nella scuola la base della frattura sociale Pierre Bourdieu, scrivendo il libro La distinzione, non si limita alla connessione gusto-consumo-esibizionismo sociale. In realtà il tema di fondo del testo è la frattura nella società. Questa spaccatura nasce dalla scuola. Infatti fu proprio l'istituzione scolastica la base prima della ricerca del sociologo francese. A  pagina 158 del testo La distinzione, pubblicato nel 1979, Bourdieu spiega bene il modello di scuola. 30-40 anni fa la scuola seppe spiegare molto bene il posto delle persone nella società. Pur potendo osare il "salto di classe sociale" tutti sappero [...]

4 08, 2017

L’immigrato di 30 anni fa era culturamente integrabile

2020-04-29T19:08:31+02:00Agosto 4th, 2017|Categorie: Storia attuale, Studi di politica, Studi di sociologia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

L'immigrato di 30 anni fa era culturamente integrabile. L'immigrato di 30 anni era considerabile integrabile in termini culturali a differenza di quello di oggi. Cosa è accaduto? Lo spiega bene Pierre Bourdieu nel suo testo, La distinzione, pubblicato nel 1979 a pagina 158. La questione è "semplice". Il sistema scolastico "dei nostri tempi" stabilì le differenze sociali. Riuscì a spiegare (creando frattura sociale) il posto nella società delle genti. Antipatico quanto si voglia, ma le persone impararono da bimbi come interfacciarsi nella società. Da 30 anni a questa parte, la scuola ha dato l'idea che tutti possano [...]

3 08, 2017

Pierre Bourdieu, La distinzione – frasi e concetti in sintesi

2020-05-17T21:03:03+02:00Agosto 3rd, 2017|Categorie: COMMENTO A LIBRI FAMOSI, Pierre Bourdieu, SOCIOLOGIA|Tag: , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Pierre Bourdieu, La distinzione - frasi e concetti in sintesi. Prosegue l'opera di riassunto e commento al testo di Bourdieu, da pagina 19 a 21. La distinzione, testo di Pierre Bourdieu scritto nel 1979 è un libro difficilissimo, ma ancora attuale. Difficile perchè scritto o tradotto male, più che nell'elaborazione del concetto in se stesso. Le frasi, eccezionalmente lunghe, coinvolgono troppe idee prima di raggiungere l'essenza del pensiero da trasmettere. Nonostante questi gravi problemi di comunicazione e con santa pazienza, il "libro di Pierre" è considerato ed è uno dei testi di base nell'analisi sociologica moderna. Trovandoci [...]

1 08, 2017

ONG come avvoltoi sul dramma umano per specularci sopra

2017-08-01T13:39:38+02:00Agosto 1st, 2017|Categorie: Studi di politica, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , , , , , , , , |0 Commenti

ONG come avvoltoi sul dramma umano per specularci sopra ONG, santi o approfittatori di un dramma? Fino alla crisi dei migranti avevo un'idea favorevole verso le ONG. Realmente credevo in "bravi ragazzi" disponibili ad aiutare il prossimo. Insomma, fino a "ieri", l'idea delle Organizzazioni non governative, pur con riserve, era "pulita". Oggi l'immagine stessa di queste "organizzazioni" è profondamente mutata. E' sporca, compromessa, parte del problema da eliminare o allontanare. Le ONG sguazzando nell'immigrazione hanno compromesso la loro immagine e funzione. L'idea "di una volta" era per gente che, tramite le ONG, si "lanciassero il cuore oltre [...]

1 08, 2017

No vac come tradimento del patto sociale di civile convivenza

2020-04-29T19:08:31+02:00Agosto 1st, 2017|Categorie: Studi di politica, Studi di sociologia, Studi sulla personalità|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

No vac come tradimento del patto sociale di civile convivenza. In tutta l'artificiosa polemica (dar fiato alla bocca) si dimentica il concetto di base. Per convivere pacificamente in una società serve un adeguamento civile alle norme essenziali. Trasformare un minore in una bomba batteriologica, è un crimine che mette in discussione la potestà sui figli. No vac significa no vaccinazione, in pratica non integrare i figli nella società. Potrebbe anche essere accettabile quest'esclusione, a patto di pagare tutte le tasse necessarie per il danno sociale che ne emerge. Questo per essere "buoni e tolleranti", in luogo dell'espulsione [...]

Torna in cima