Archivi mensili:

//Giugno
­

Fisco e politica. Terrorismo sociale e riciclaggio, gli errori del PD

Fisco e politica. Terrorismo sociale e riciclaggio, gli errori del PD. Dal 2011 ad oggi il fisco è diventato manovra politica. Prima la manovra fiscale doveva garantire il gettito allo Stato. Potevamo concordare o no, ma la missione sociale del fisco era chiara; tra l'altro anche socialmente utile. Oggi, al contrario, il fisco è diventato [...]

Da |13 Giugno, 2017|Fisco|0 Commenti

Un diverso modo di tradurre le tendenze al voto nel mondo

Un diverso modo di tradurre le tendenze al voto nel mondo. Connettendo l'esperienza alle presidenziali statunitensi con quella britannica emergono novità. Sanders catalizzò un importante attenzione dall'elettorato Usa come in Gran Bretagna ora Corbyn. Entrambi questi personaggi sono radical chic a sinistra e criticano aspramente la globalizzazione. Un diverso modo di tradurre le tendenze al [...]

Da |12 Giugno, 2017|Studi di politica|0 Commenti

Le imprese mal gestite, quelle stupide, come fanno a reggere?

Le imprese mal gestite, quelle stupide, come fanno a reggere? Sto studiando un caso di un'impresa apparentemente "ben messa". In realtà ha un problema grande "come una casa": il fattore umano. A fronte di personale impiegatizio "in gamba", sulla dirigenza c'è da mettersi le mani nei capelli. Perchè non fallisce un'azienda ridotta in questa maniera? [...]

Terrorismo biologico è quello di chi non vaccina i figli

Terrorismo biologico è quello di chi non vaccina i figli. L'argomento è terribilmente antipatico, ma a volte è necessario prendere posizione. Ripeto, non ne ho voglia, ma è necessario. Cosa sta accadendo? Perchè dei semplici genitori sono a rischio di patria potestà sui figli? Non solo, ma questi genitori sono anche accusabili di terrorismo biologico. [...]

L’indefinitezza nell’incertezza in era globalizzata. Il voto britannico

L'indefinitezza nell'incertezza in era globalizzata. Il voto britannico. Come la noia è una malattia lo è anche la NON concretezza e l'indefinito. Quel comportamento inconcludente a cui nulla di valido approda, è malato. Per patologia si intende uno stato d'alterazione del comportamento fisico o mentale. La globalizzazione ha introdotto alla malattia. Lo ha fatto trasferendo [...]

Da |9 Giugno, 2017|Studi di politica|0 Commenti

Distretti industriali e teorie economiche di Alfred Marshall

Distretti industriali e teorie economiche di Alfred Marshall. Solo negli ultimi anni si è voluto studiare a fondo il fenomeno dei cluster (distretti industriali italiani). Tutto nasce dall'aver capito che il mercato del lavoro non è affatto unitario. In una Nazione non esiste 1 mercato del lavoro. Esistono molti ambienti sociali diversi, da cui performance [...]

Da |8 Giugno, 2017|CULTURA AZIENDALE|0 Commenti

Una ragazza molto ma molto stupida. Connessione al caso Reina

Una ragazza molto ma molto stupida. Connessione al caso Reina. Solitamente qui si discute d'idee. In questo caso, eccezionalmente, si vuole prendere posizione su un fatto di cronaca. La Suprema Corte di Cassazione, ha assunto una posizione sul caso Reina. Voglio connettere 2 fatti, apparentemente scollegati, trovando una logica. Ho incontrato una ragazza molto ma [...]

Bilancio di una vita. Oggi è il mio compleanno

Bilancio di una vita. Oggi è il mio compleanno. Mi arrivano auguri da tutti e questo è veramente bello. Il guaio è che quando gli anni sono troppi c'è poco da festeggiare. Non sto rovinando una festa! In realtà, con l'età adulta, ogni giorno è un dono. Bilancio di una vita. E' tempo di bilanci [...]

Da |6 Giugno, 2017|Psicoanalisi|2 Commenti

Combattere il terrorismo con i concerti? forse qualcosa non va

Combattere il terrorismo con i concerti? forse qualcosa non va. Non funziona neppure quando 30mila persone a Torino sono in piazza e fuggono. Scappando travolgendo il 20% tra loro, vuol dire che queste persone sono sensibili al terrorismo. Se si va ai raduni, pensando alle bombe, perché andarci? Non è meglio una sana pizza, birra [...]

Noi, quelli chiamati “populisti”, che valiamo il 25% dell’elettorato

Noi, quelli chiamati "populisti", che valiamo il 25% dell'elettorato. "Loro", gli altri, ci hanno dato un nome chiamandoci "populisti". Significa essere vicini alla gente, in particolare i disoccupati. Ebbene sia! Nel caso la globalizzazione abbia impoverito l'Occidente, allora è sano essere "populisti". Noi, quelli chiamati populisti, chi siamo? E' facile spiegarlo! Ci interessa molto di [...]